Finalmente ci siamo: anche IlGiornale.it conferma che Conte era davvero l’uomo di Trump, ora che in teoria Biden lo ha sostituito (in teoria). Dunque nella Lega, non c’era nessun vero sovranista se hanno attaccato per un anno l’uomo del Presidente USA!

Essere persone democratiche (NON Dem), come noi riteniamo di essere, significa spendersi per EVITARE che queste vignette prima appaiano e poi si materializzino!

Ieri da noi è cominciata la pulizia: abbiamo dovuto accettare per oltre un anno critiche infinite a Conte nel nome del supposto sovranismo, in realtà di sovranismo vero non ce n’era nemmeno un briciolo, era TUTTO falso sovranismo, interessi, cadrega, soldi, chiamateli come volete. Alla fine per essere vero sovranista bisogna prima di tutto non essere ricattati ed non avere bisogno di fare qualcosa in cambio di altro, oltre ad essere patrioti. Tutto il resto è superfluo. Oggi se non l’avete capito, il livore che la sconfitta, per come è avvenuta, di Trump, livore globale, dipende dal fatto che il limite del capitalismo è stato chiaramente toccato, lo vedremo dopo. E dunque nulla sarà come prima. Anche perchè il conto lo vorranno fare pagare a Voi che mi leggete, mentre qualcuno continuerà ad abusare di un sistema truccato. Ecco perchè la battaglia di democrazia contro i brogli di Trump è la battaglia del mondo libero!

Leggi tutto “Finalmente ci siamo: anche IlGiornale.it conferma che Conte era davvero l’uomo di Trump, ora che in teoria Biden lo ha sostituito (in teoria). Dunque nella Lega, non c’era nessun vero sovranista se hanno attaccato per un anno l’uomo del Presidente USA!”

Lega Badoglio: Tifa(va)te Lega perchè era sovranista sulla carta? Trovatevi un altro partito perchè oggi la Lega tifa Biden, parola di Giorgetti (e adesso preparatevi alle confische, “per restare nell’€”, come vogliono in via Bellerio, il business deve continuare)

Ieri quando ho visto la notizia sono rimasto di sasso: nemmeno l’apparenza viene difesa! Ma in fondo è da tempo che ve lo dicevamo: Lega, Forza Italia, Renzi, EU, PD; Germania, Francia, Cina… Tutti tifavano Biden, per varie ragioni. Ma convergenti: a nessuno andava ne va bene cambiare le cose in Europa, come succede da secoli. Alla fine sono sempre i soliti colonialisti a comandare, le rivoluzioni dal basso e via urne non capitano qui, solo Rivoluzioni (appunto?). E dove non sono colonialisti sono kapò, come on Italia. Dunque, cosa aspetta oggi l’Italia? Siete sicuri sia stato un affare tifare Biden? Io no, da tempo. Poi, chiaro, se si arriva a perpetrare una frode elettorale di dimensioni talmente ciclopiche, come ha messo nero su bianco mons. Viganò contro Trump, allora vuol dire che la ragione, il buonsenso, la buona fede e quant’altro vanno letteralmente a farsi benedire. Estrema unzione direi!

Leggi tutto “Lega Badoglio: Tifa(va)te Lega perchè era sovranista sulla carta? Trovatevi un altro partito perchè oggi la Lega tifa Biden, parola di Giorgetti (e adesso preparatevi alle confische, “per restare nell’€”, come vogliono in via Bellerio, il business deve continuare)”

Conte, dopo aver ritardato all’inverosimile la pubblicazione del DPCM voluto dall’EU sperando nella vittoria di Trump, visti brogli USA si arrende e firma. Immediatamente le reazioni dei pro-€. Finalmente è tutto chiaro! Ecco cosa sta succedendo

Vi spiego cosa sta succedendo, senza filtri, con massima chiarezza, siamo infatti arrivati al dunque. Ormai è chiaro l’andazzo. Conte ha aspettato all’inverosimile per pubblicare il DPCM voluto dall’EU, quello che ammazza definitivamente l’Italia. Costretto, dagli eventi a cedere.

Un lockdown cattivo, folle che fa passare l’Italia sulla sponda dei più rigoristi. Era il DPCM voluto da Bruxelles, quello dell’orda del PD di Open, capitanata da Soros e da Renzi e supportata dalla Lega pro €, impersonificata nella famiglia Salvini ed in Fontana. Ora l’Italia muore ovvero verrà fatta a pezzi, salvo miracoli. Infatti l’Italia non durerà un mese con cotante folli misure, non potrà a lungo restare contemporaneamente relativamente benestante, unita ed in pace!

Leggi tutto “Conte, dopo aver ritardato all’inverosimile la pubblicazione del DPCM voluto dall’EU sperando nella vittoria di Trump, visti brogli USA si arrende e firma. Immediatamente le reazioni dei pro-€. Finalmente è tutto chiaro! Ecco cosa sta succedendo”

Lo strano caso del vaccino cinese anti-influenzale comprato “dagli amici di Pechino” della Regione Lombardia: peccato sia inutilizzabile in quanto insicuro, NON approvato dall’AIFA (sono solo sprechi o c’è dell’altro?). Che dirà Pompeo?

   

Quando ho letto la notizia non ci volevo credere: subito mi è venuto in mente Pompeo che si lamenta dei rapporti incestuosi di selezionati partners statunitensi con la Cina. Ed immediatamente a ruota mi è sovvenuto il solito Salvini che, tra un selfie alla nutella ed uno mentre pesca, si mette il cappello del “Make America Great Again” e dice qualcosa come Viva Trump. Mentre nei fatti la regione di nascita e di riferimento del segretario leghista, ossia la Lombardia, compra vaccini dai cinesi per giunta non approvati dall’AIFA ossia non utilizzabili.

Leggi tutto “Lo strano caso del vaccino cinese anti-influenzale comprato “dagli amici di Pechino” della Regione Lombardia: peccato sia inutilizzabile in quanto insicuro, NON approvato dall’AIFA (sono solo sprechi o c’è dell’altro?). Che dirà Pompeo?”

Vedemecum su cosa sta dietro al vostro prossimo voto, ossia il marcio della politica: una prospettiva “vista” da nord (dedicato alla gente del sud, Roma politica esclusa, tanto per dire che siamo sulla stessa barca). La parodia dei falsi riformatori cadreghisti

Volete capire come va la politica, a nord come a sud? Troppo spesso stiamo stati a seguire i clichè dei meno ricchi, ossia del sud arretrato anche in politica. Avete mai pensato che anche a nord c’è molto scetticismo? Anche per l’opposizione falsa riformatrice? Sappiate che non c’è solo cfr. Cazzaballa, nato a sud guardando il centro/nord. Esiste anche un’altra versione molto più cinica. Che si adatta perfettamente alla realtà attuale. E forse spiega gran parte della situazione che viviamo, solo apparentemente incomprensibile, ma attraverso un bel sorriso. Sebbene amaro…

Leggi tutto “Vedemecum su cosa sta dietro al vostro prossimo voto, ossia il marcio della politica: una prospettiva “vista” da nord (dedicato alla gente del sud, Roma politica esclusa, tanto per dire che siamo sulla stessa barca). La parodia dei falsi riformatori cadreghisti”

Spiacenti, ma l’Italia non ce la può fare: tra tradimenti dei falsi sovranisti e perpetrazione della casta immarcescibile di casa a Roma, il futuro degli italiani è segnato. Sta a chi è attaccato difendersi. Alcuni dati

Nei fatti l’unico a volere l’Italexit da dopo le elezioni è Conte, altro che Salvini! (prima dell’EUrogruppo di marzo, dove ci fu il blitz per farlo cadere)

Non vorrei alimentare vane speranze: una vittoria di Trump, essenziale per la conservazione dei valori occidentali con cui siamo cresciuti, in Italia non sarà abbastanza. Infatti Trump nel caso pretenderà che i Paesi che vorranno tornare sovrani si impegnino e facciano qualcosa. In Italia la casta marcia e putrida mica se ne va purtroppo, dunque i danni sono certi anche in caso di vittoria Trumpista. In tutto questo ecco perchè conservo una speranza in Conte, visto che non era un politico fino a due anni fa.

Leggi tutto “Spiacenti, ma l’Italia non ce la può fare: tra tradimenti dei falsi sovranisti e perpetrazione della casta immarcescibile di casa a Roma, il futuro degli italiani è segnato. Sta a chi è attaccato difendersi. Alcuni dati”

Il Prof. Bagnai parla ad un evento della Lega di controllo dei movimenti di capitali…occhio: ormai ci prendono “per i fondelli”.

Dalla fine del 2019 la Lega non incanta più granché come partito sovranista, da alcuni mesi purtroppo abbiamo anche sentito discorsi che fanno arrabbiare. Ieri abbiamo incrociato su twitter un video in cui il Prof. Sen. Alberto Bagnai parla del controllo dei movimenti di capitali. Dovrebbe trattarsi di un recente evento pubblico della Lega. Vediamolo.

Leggi tutto “Il Prof. Bagnai parla ad un evento della Lega di controllo dei movimenti di capitali…occhio: ormai ci prendono “per i fondelli”.”

La Lega-Salvini viene allo scoperto: fuori dal gruppo sovranista all’europarlamento e dentro, udite bene, al PPE di Angela Merkel (sono finite le bugie dell’Italexit). La Lega tornerà al 10% e gli italiani moriranno di tasse

Per non farsi notare, ossia per non perdere i voti pro ITALEXIT, un anonimo sabato di settembre, prima del “caldissimo” ottobre, la Lega compie la svolta: via dal gruppo dei sovranisti all’europarlamento e dentro al PPE di Angela Merkel. Ossia, euro forever, al diavolo – letteralmente – le promesse passate. Quanto sopra tutto sommato resta un dettaglio – a parte che fa davvero imbestialire, per le bugie che il panzer leghista ed i suoi Rinaldi, Bagnai, Borghi ci hanno raccontato per anni, ed oggi accettano supini -. Infatti quello che gli italiani devono temere, inclusi quelli che plaudono per la svolta (M. Blondet, che stimo sebbene dissenta in parte) non è l’evidente tradimento ma la matematica. Ossia le confische ai beni delle famiglie che arriveranno, restando nell’euro. Due conti, di seguito.

Leggi tutto “La Lega-Salvini viene allo scoperto: fuori dal gruppo sovranista all’europarlamento e dentro, udite bene, al PPE di Angela Merkel (sono finite le bugie dell’Italexit). La Lega tornerà al 10% e gli italiani moriranno di tasse”

La smisurata e ricorsiva arroganza (ed ignoranza) del popolo italico nel credere che tutto gli sia dovuto: il caso dell’ 8.9.1943 e lo sperato ITALEXIT, secondo cui qualcuno dovrebbe salvare gli italiani “aggratis”

La pagina meno conosciuta, proprio perché ha messo a nudo la nullità, l’autolesionismo interessato, l’antimeritocrazia, il nepotismo, la raccomandazione dilagante del sistema di potere romano – e dunque è stata opportunamente nascosta –  è stata l’ 8.9.1943. Ieri forse per la prima volta su Rai1, dopo il famoso “Tutti a casa” di A. Sordi, si è provato a parlare dell’argomento in termini reali e soprattutto in prima serata. Facendo emergere quanto sopra: il ladrocinio e l’inadeguatezza politica dei tempi, tanto simile a quella attuale. Si noti, NON errori, proprio nefandezza nel governare a sfregio degli italiani, ossia dimostrando come chi va a Roma a votare in Parlamento tende inevitabilmente, via antimeritocrazia e nepotismo, a breve, a votare solo per se stesso, fregandosene del Paese (memento il pigiama del super raccomandato Badoglio, non a caso uno dell’elite del tempo, come le elite attuali troppo spesso incapaci di generare valore positivo per il Paese, alias borghesia compradora/venditora…).

Leggi tutto “La smisurata e ricorsiva arroganza (ed ignoranza) del popolo italico nel credere che tutto gli sia dovuto: il caso dell’ 8.9.1943 e lo sperato ITALEXIT, secondo cui qualcuno dovrebbe salvare gli italiani “aggratis””