Il movimento #MeToo è davvero “illuminante”

Le femministe stanno ora affermando di non aver mai sostenuto il “dobbiamo credere a tutte le donne”. Ma questa è una spudorata riscrittura della storia.

Ella Whelan per spiked-online

Il movimento #MeToo sostiene di aver fatto luce su molte cose, ad esempio sulla portata delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro e sulla paura delle donne a parlarne.

Ma quando i fan più in vista delle cheerleader del #MeToo sono stati coinvolti in episodi di molestie sessuali, è saltata agli occhi la realtà del movimento femminista contemporaneo.

Leggi tutto “Il movimento #MeToo è davvero “illuminante””

I margini di manovra dell’Italia, stretta nello scontro tra USA e EU filo cinese

Mitt Dolcino per qelsi.it

Continuiamo a supportare la linea del vero sovranismo, che non è più né giallo né rosso, ma semplicemente – come è sempre stato – in difesa degli interessi del Paese, unito ma da riformare profondamente.


Siete pronti per un bagno di pragmatismo, nell’incredibile cul de sac in cui l’Italia si è cacciata, incuneandosi mortalmente tra USA ed il sodalizio Cina-EU franco-tedesca in veste anti-americana? Solo comprendendo lo status quo, si può pensare di trovare una via d’uscita.

Leggi tutto “I margini di manovra dell’Italia, stretta nello scontro tra USA e EU filo cinese”

La Cina non è abbastanza forte per dominare il mondo

Dopotutto, gli Stati Uniti hanno eletto un Presidente “nero”, nel 2008 — la Cina, invece, non sarà mai guidata da un Uiguro, almeno non nella mia vita.

Ambrose Evans-Pritchard per The Telegraph

Il Parlamento Cinese ha imposto a Hong Kong una Legge sulla Sicurezza Nazionale che proibisce di contestare l’autorità di Pechino

Pochi giorni prima l’Amministrazione Trump aveva emesso un documento sorprendente.

Una vera e propria dichiarazione di “Guerra Fredda”: “la Cina, sotto il Presidente Xi Jinping, è diventata una potenza predatrice e ostile”.

Leggi tutto “La Cina non è abbastanza forte per dominare il mondo”

Parte la App Immuni … ma è solo propaganda governativa


Pin Pin per Ofcs Report

Finalmente è arrivata la App Immuni per il tracciamento dei contatti che, dall’8 giugno, sarà operativa in quattro regioni italiane (Puglia, Abruzzo, Marche e Liguria) per una prima fase di rodaggio, poi dalla metà del mese su tutto il territorio nazionale.

La App è gradevole, ben fatta e Bending Spoons ha dimostrato di saper fare il proprio lavoro. Ma non è tutt’oro quel che luccica. 

Leggi tutto “Parte la App Immuni … ma è solo propaganda governativa”

Special Drawing Right (SDR) oppure DSP….. facciamo un po’ di chiarezza!!!!

di Megas Alexandros

Anche oggi un articolo per spiegare ed informare sulle varie soluzioni che i giornali ma sopratutto le opposizioni fanno a gara a proporrre per finanziare la ripresa post-covid nel nostro paese; tutto questo, pur di non proporre mai quella che e’ la soluzione piu’ naturale e giusta che la scienza economica/monetaria ci indica.

Parliamo oggi della “new entry proposal” fresca di giornata dei “diritti speciali di prelievo” strumento in dotazione al Fondo Monetario Internzionale.

Leggi tutto “Special Drawing Right (SDR) oppure DSP….. facciamo un po’ di chiarezza!!!!”

Non sono stato io a uccidere George Floyd!

Wokeness, “Risveglio”, è un termine politico di origine afro-americana che si riferisce alla “raggiunta consapevolezza” su questioni come la giustizia sociale e razziale.

Brendan O’Neill per spiked-online

C’è un nuovo peccato. Scordatevi dell’ingordigia, dell’accidia e di altro ancora. Il grande peccato al giorno d’oggi è essere “bianchi”: una sorta d’inemendabile disonore.

Essere “bianchi” è diventato una specie di “peccato originale”, un difetto morale che abbiamo ereditato e che dev’essere espiato per tutta la vita.  

Sulla scia della brutale esecuzione di George Floyd, il trattamento quasi religioso del “bianco”, inteso come difetto esistenziale, si è diffuso a macchia d’olio.

Leggi tutto “Non sono stato io a uccidere George Floyd!”

Soros e i Rothschild vogliono rovesciare Trump per arrivare al nuovo ordine mondiale

Cesare Sacchetti per La Cruna dell’Ago

Il caso di George Floyd non è in alcun modo legato ad una presunta emergenza razziale negli Stati Uniti.

I risultati autoptici per ora hanno escluso che l’afroamericano, con un CV ricco di condanne penali per rapina e aggressione, sia morto soffocato o strangolato.

Resta da capire quali sono le circostanze che hanno portato alla morte di Floyd, ma ci sono prove che quanto sta accadendo era già stato ampiamente preparato con più di un anno di anticipo.

Leggi tutto “Soros e i Rothschild vogliono rovesciare Trump per arrivare al nuovo ordine mondiale”

Un suggerimento al Prof. Onorevole CLAUDIO BORGHI, cerchi di usare Le sue indubbie capacita’ in materia economico-monetaria anche a vantaggio del popolo italiano e non esclusivamente a scopo elettorale.

di Megas Alexandros

 

L’articolo di oggi sara’ brevissimo ma istruttivo, per questo spero che lo leggiate tutti. Prende spunto da un tweett del Prof. Borghi che mi e’ stato segnalato sul nostro gruppo di lavoro e subito mi si sono “drizzati i capelli che non ho”, perche’ sinceramente di questi economisti da perenne campagna elettorale ne avrei anche abbastanza.

Leggi tutto “Un suggerimento al Prof. Onorevole CLAUDIO BORGHI, cerchi di usare Le sue indubbie capacita’ in materia economico-monetaria anche a vantaggio del popolo italiano e non esclusivamente a scopo elettorale.”

Una “rivoluzione colorata” negli Stati Uniti? Le caratteristiche ci son tutte … e Trump potrebbe non resistere a questa tempesta.

Kit Knightly per Off Guardian

Tutto comincia con una serie di proteste pacifiche. Succede sempre così.

Persone oppresse, povere o comunque disperate scendono in strada perché non sanno cos’altro fare, perché lo fanno i loro vicini, perché il mondo è ingiusto, perché …

Nessuna persona che manifesta per la giustizia e il cambiamento vuole davvero bruciare un panificio o rubare le scarpe da ginnastica in un negozio della Nike.

Ma poi succede. Si rompono le vetrine, si lanciano mattoni, i cittadini vengono gasati con i lacrimogeni e trascinati via dalla folla. La gente, infine, si fa male.

Leggi tutto “Una “rivoluzione colorata” negli Stati Uniti? Le caratteristiche ci son tutte … e Trump potrebbe non resistere a questa tempesta.”

L’unico paese amico dell’Italia in Europa (che non è nell’EU): la Svizzera riapre le frontiere per il turismo nella Penisola e per ricongiungimenti famigliari. Austria e Francia fanno il contrario!

Ci sono piccole azioni che vanno ricordate. La nobile Svizzera, nella conferenza stampa del governo federale di ieri, ha fatto una azione assai significati di rallentamento delle tensioni internazionali “da virus”: da oggi è il primo paese a riaprire le frontiere per il turismo in Italia, sebbene i viaggi restino sconsigliati. Ma, mentre Austria e Francia allo stesso tempo ed all’unisono bloccano le loro frontiere, la Svizzera le riapre non permettendo solo i ricongiungimenti famigliari ma addirittura il turismo elvetico in Italia. Chapeau!

Leggi tutto “L’unico paese amico dell’Italia in Europa (che non è nell’EU): la Svizzera riapre le frontiere per il turismo nella Penisola e per ricongiungimenti famigliari. Austria e Francia fanno il contrario!”