Mario Draghi ed il motivo del governo dei Don Rodrigo: perchè l’Italia sta andando verso la rara “depressione inflattiva”…

Abbiamo letto in queste ore ciò che sapevamo da tempo. Ossia che Berlusconi sta molto male. Il fato evidentemente ha voluto che, proprio oggi, la lunga parentesi cavalleresca volgesse al termine, forse, ci sta. Rileviamo che Donald J. Trump è guarito dal COVID, Berlusconi sembra invece non possa farlo.

Curioso che giornalisti meneghini, su giornali prettamente meneghini (ma che riferiscono ad editori tedeschi), neghino oggi quello che Dagospia sa benissimo e che ha anche urlato ai quattro venti, ossia che molto sta per cambiare in Italia. Infatti una eventuale dipartita del Cavaliere, col passaggio di Mediaset nell’orbita francese, cambierebbe quasi tutto in Italia e non solo….

Leggi tutto “Mario Draghi ed il motivo del governo dei Don Rodrigo: perchè l’Italia sta andando verso la rara “depressione inflattiva”…”

Intervista esclusiva a Joe Hoft del Gateway Pundit. “Ci sono milioni di italiani che vogliono la verità”

Abbiamo intervistato Joe Hoft, editore e autore del Gateway Pundit.

Joe Hoft è il fratello gemello del fondatore di TGP, Jim Hoft. I suoi post sono stati ritwittati dal presidente Trump e hanno fatto notizia al Drudge Report. Joe ha lavorato come dirigente aziendale a Hong Kong e ha viaggiato per il mondo per il suo lavoro, il che gli dà una prospettiva unica degli eventi attuali statunitensi e globali. Ha dieci lauree o denominazioni ed è autore di tre libri.

Leggi tutto “Intervista esclusiva a Joe Hoft del Gateway Pundit. “Ci sono milioni di italiani che vogliono la verità””

Perché gli israeliani non si lasciano uccidere? — Il disgusto globale verso Israele sta prendendo una piega ancora più oscura

Brendan O’Neill per spiked-online

Due settimane fa le “forze turche” hanno lanciato un assalto militare nella regione di Duhok, nel Kurdistan iracheno. Gli abitanti dei villaggi sono stati costretti a fuggire, terrorizzati dalla pioggia di bombe.

Non era che l’ultimo bombardamento sui curdi assediati dalla Turchia, paese-membro della NATO e alleato occidentale.

Ma non ha fatto tendenza online. Non ci sono state proteste a Londra o a New York. Nessuno, nei circoli “woke”, ha definito i turchi folli assassini assetati di sangue.

Leggi tutto “Perché gli israeliani non si lasciano uccidere? — Il disgusto globale verso Israele sta prendendo una piega ancora più oscura”

Intervista esclusiva a Michele Postiglione Bellamy, il Principe attivista

Abbiamo intervistato Michele Bellamy Postiglione, figlio di Yadana Nat Mai, Principessa di Limbin e da quando è in prima linea contro il regime militare è conosciuto come il Principe attivista.

Michele Bellamy ci ha delineato la situazione in Birmania, parlandoci degli abusi dell’esercito birmano, il Tatmadaw. Non ha risparmiato Suu Kyi, l’ex Premier, e la sua incapacità politica. L’assenza di dialogo e la sua chiusura nei confronti di altre forze e organismi statali e parastatali ha provocato un inasprimento dei rapporti con l’esercito, che è sfociato in questo brutale golpe.

Il 2 maggio a Milano si è tenuta una manifestazione per denunciare gli abusi commessi dall’esercito golpista della Birmania.

Ringraziamo Michele Bellamy per averci rilasciato questa bella intervista.

Leggi tutto “Intervista esclusiva a Michele Postiglione Bellamy, il Principe attivista”

Il cielo è terso perchè gli aerei (jet) viaggiano pochissimo, causa COVID. Dunque fa freddo e piove. Il ruolo dello zolfo nei combustibili dei jet occidentali. Riscaldamento climatico EU pilotato?

Arrampicarsi sugli specchi…

Notate bene, quando prendiamo una posizione di norma lo facciamo sulla scorta di papers, nel caso scientifici. Dunque, se qualcuno vuole disinnescare le tesi da noi elaborate collegando i puntini, benvenuto,  ma dovrà mettere in discussione – appunto – papers scientifici. O cercare letture alternative ai fatti, che però dovrà documentare. Auguri dunque.

Resta la constatazione che tutto il sistema solare ha la febbre, ovvero tutti i pianeti del sistema solare stanno riscaldandosi sulla loro superficie, come riportato dalle principiali agenzie spaziali mondiali, noi abbiamo riassunto il fenomeno QUI. Dunque, o qualcuno ha dimenticato il SUV acceso su Marte o Giove, o quello che ci hanno raccontato sul riscaldamento climatico – che i grandi media vogliono sia inteso come puramente antropogenico – è una solida balla.

Ben inteso, il riscaldamento climatico esiste, ma vede la CO2 riteniamo più come conseguenza che come causa (nell’ambito dei meccanismi di grande compensazione di Gaia, J. Lovelock docet). Visto che detto riscaldamento planetario, nel caso, sembra arrivare dal centro della terra e degli altri pianeti (aspettatevi enorme attività vulcanica+terremoti a livello globale nei prossimi anni, ndr); ossia il fenomeno sembra dipendere da aspetti geomagnetici, visto che il sole è in una innegabile fase fredda che molti dubitano ormai sia approssimabile ad un nuovo minimo di Maunders, vedasi oltre.

Leggi tutto “Il cielo è terso perchè gli aerei (jet) viaggiano pochissimo, causa COVID. Dunque fa freddo e piove. Il ruolo dello zolfo nei combustibili dei jet occidentali. Riscaldamento climatico EU pilotato?”

Il paese più libero e aperto

Redazione: l’articolo che presentiamo sull’Albania esplora aspetti intimistici (forse sociali) più che politici, secondo il principio della “porta aperta a tutti” che, seppur schierati, distingue la nostra linea editoriale.

Anche noi sapevamo che la situazione del Paese non è più quella degli anni ’90 e che, per qualche verso, è un luogo dove si può investire e andare in vacanzain un certo momento, forse ora non più, una nostra quasi succursale.

Resta il fatto, su cui l’autore glissa, della pervasiva ingerenza della Turchia, con quello che comporta sia a livello interno (diventerà un Paese islamico?) che esterno (ovvero i rapporti con l’Italia, che si sovrappongono alle note vicende del Montenegro).

In conclusione, la situazione in Albania non è forse così idilliaca come descritto dall’autore (un vietnamita naturalizzato americano) — basti guardare all’emigrazione — mentre, mettere a confronto due Paesi così diversi, Stati Uniti e Albania, può essere accettato solo come provocazione intellettuale.

Leggi tutto “Il paese più libero e aperto”

Intervista esclusiva al Professor Francesco Lamendola, il più grande filosofo di ispirazione cattolica in Italia

In questa significativa intervista abbiamo approfondito e ampliato con il Professor Lamendola, probabilmente il più grande filosofo di area cattolica nel nostro Paese, il discorso riguardante l’emergenza in cui siamo immersi ormai da oltre un anno.

Il Professore con sguardo acuto e penetrante è andato oltre le mere apparenze. Ci ha descritto chi sono i figli della luce e chi sono i figli delle tenebre.

Leggi tutto “Intervista esclusiva al Professor Francesco Lamendola, il più grande filosofo di ispirazione cattolica in Italia”

La caduta del Cile — Un rapporto “boots-on-the-ground”

Steven Yates (sintesi)

Mi sono trasferito a Santiago del Cile durante gli anni di Obama. Nel 2012, per essere esatti.

Credevo come molti altri che la vera resa dei conti finanziaria dovesse ancora arrivare, che i problemi razziali sarebbero peggiorati e che altri Paesi avessero migliori prospettive come “paradiso per le libertà individuali” rispetto ai declinanti Stati Uniti.

Leggi tutto “La caduta del Cile — Un rapporto “boots-on-the-ground””

Le chiacchiere stanno a zero: la Spagna fa una festa notturna nazionale, la movida, per la fine del coprifuoco+lockdown. In Italia i media vi distraggono sul coprifuoco, “solo” da spostare dalle 22 alle 23…

Nessuno lo dice, i media tacciono, i falsi sovranisti pure: nessuno difende l’Italia, tutti fanno i propri interessi. Da tale triste constatazione nasce la considerazione di cui sopra, telegrafica: la Spagna dice basta a lockdown+coprifuoco, come nei fatti previsto dal solido Magaldi et al. In Italia invece no, la gogna deve continuare. Appunto, nessuno spiega il motivo delle restrizioni italiche (e centro-europee): bloccare l’inflazione voluta dagli USA togliendo consumi, il paniere dell’inflazione è chiaro, togli trasporti, bar+ristoranti, vacanze, in aggiunta a ridurre i consumi anche energetici, e domi momentaneamente la salita dei prezzi. Tutto inutile, gli USA hanno deciso che faranno il cd. “culo” all’EU (ed alla Cina, “a letto” con Berlino).

Leggi tutto “Le chiacchiere stanno a zero: la Spagna fa una festa notturna nazionale, la movida, per la fine del coprifuoco+lockdown. In Italia i media vi distraggono sul coprifuoco, “solo” da spostare dalle 22 alle 23…”

SILENZIO…. PARLA IL POPOLO

Con questo articolo vogliamo dare voce agli eventi popolari accaduti nei giorni scorsi nel nostro paese.

La protesta è un venticello, un’auretta assai gentile, che insensibile e sottile, incomincia a sussurrar.
Sottovoce, sibilando, va scorrendo, va scorrendo, nelle orecchie della gente s’introduce destramente
Lo schiamazzo va crescendo, prende forza a poco a poco, vola già di loco in loco.

Sembra un tuono, una tempesta che nel sen della foresta va fischiando, brontolando, e ti fa d’orror gelar.
Alla fin trabocca e scoppia, si propaga, si raddoppia, e produce un’esplosione come un colpo di cannone.

Un terremoto, un temporale, un tumulto generale che fa l’aria rimbombar. (Liberamente tratto e adattato dal libretto di C. Sterbini – 1816)

Chivasso (TO) raduno davanti alla “torteria di Rosanna”

Alla fine la forza della natura emerge, puoi comprimere violentemente i popoli per poco tempo, o lo puoi fare leggermente per molto tempo, ma le due cose insieme non sono possibili.

Lo sanno anche loro, ma si credono Dio e dimenticano le regole basilari della fisica, che si adattano a tutto il vivente e anche all’inerte.

Leggi tutto “SILENZIO…. PARLA IL POPOLO”

Intervista esclusiva al Magistrato Angelo Giorgianni, il Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale per la Vita: un cenacolo internazionale che combatte il pensiero unico

Nell’intervista che vi offriamo, abbiamo approfondito con il Giudice Giorgianni alcuni temi riguardanti tematiche scottanti: i dubbi sui protocolli di stato “tachipirina e vigile attesa”, il Green Pass e l’obbligo vaccinale, l’Organizzazione Mondiale per la Vita e il suo ruolo.

Il Covid è un metodo di governo? C’è un Nuovo Ordine che si sta imponendo brutalmente sulle popolazioni, sfruttando la crisi sanitaria? Ormai questa è certezza.

Il Magistrato Angelo Giorgianni con estrema lucidità ci descrive come il pensiero unico stia condizionando la società e la stia conducendo verso una direzione ben precisa: il Nuovo Ordine Mondiale.

Leggi tutto “Intervista esclusiva al Magistrato Angelo Giorgianni, il Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale per la Vita: un cenacolo internazionale che combatte il pensiero unico”

Conservatori di tutto il mondo, festeggiate con Madrid! — La destra emerge vittoriosa nelle elezioni regionali, respingendo le serrate e gli altri pronunciamenti della sinistra

Illustrazione di Iñigo Navarro Dávila

Itxu Diaz per The American Spectator

Madrid potrebbe essere paragonata a una splendida ex fidanzata che ti aspetta sempre, nel caso cambiassi idea.

Una vecchia canzone rock dice: “Ah, no, senza vivere a Madrid, non capiresti”.

Leggi tutto “Conservatori di tutto il mondo, festeggiate con Madrid! — La destra emerge vittoriosa nelle elezioni regionali, respingendo le serrate e gli altri pronunciamenti della sinistra”

Intervista video esclusiva al Giudice Angelo Giorgianni. “Noi siamo i figli della luce”

In quest’intervista abbiamo approfondito la conoscenza dell’Organizzazione Mondiale per la Vita, organismo fondato dal magistrato Angelo Giorgianni, di cui è anche Segretario Generale.

L’Organizzazione Mondiale per la Vita ha un obiettivo:  dare voce a chi non riesce ad avere voce, nella convinzione che solo una scienza democratica possa garantire il progresso. L’Organizzazione Mondiale per la Vita nasce proprio con quest’intento: dare valore e fare da cassa da risonanza a posizioni differenti, spesso in contrasto con una certa narrativa.

Magistrato, ex sottosegretario agli Interni, amico del grande giudice Gratteri di Reggio Calabria, Angelo Giorgianni si sta spendendo come pochi – da esperto giudice quale certamente è – per la causa più importante: quella in cui si crede e che si ritiene giusta!

Leggi tutto “Intervista video esclusiva al Giudice Angelo Giorgianni. “Noi siamo i figli della luce””

Il popolo francese è il miglior alleato della Gran Bretagna: anch’esso non sopporta Macron

Boris Johnson dovrebbe ignorare le provocazioni, richiamare le cannoniere e scommettere sulla lenta scomparsa del Presidente Macron

Redazione: leggiamo con una qualche soddisfazione AEP che fa a pezzi il portaborse di Brigitte, al di là di qualche puntino sulle “i” su cui oggi glissiamo.

Il non detto è che, se Macron piange, Johnson non ride. Molti analisti danno ormai per persa l’Irlanda del Nord (alla morte della Regina?) e sottolineano che i separatisti scozzesi siano ormai maggioranza (a breve scadenza un nuovo referendum?).

Incredibilmente, anche il Galles (che campa sui trasferimenti fiscali inglesi) minaccia l’indipendenza, in questo caso con una credibilità pari a zero.

Cosa sta succedendo nel Regno Unito? E’ tutta colpa di Boris Johnson o sono vecchi nodi che stanno arrivando al pettine?

Leggi tutto “Il popolo francese è il miglior alleato della Gran Bretagna: anch’esso non sopporta Macron”

La nuova realtà dei Balcani Occidentali

Mappa del 1684 della costa dalmata e dei Balcani Occidentali di Giacomo Giovanni Rossi

Redazione: abbiamo ripetutamente parlato delle manovre turco-russo-cinesi in Medio Oriente e nel Mediterraneo centro-orientale.

Molto meno della loro crescente influenza nei Balcani, un’area complessa, confinante, con cui condividiamo il Mar Adriatico.

La cosa è di notevole interesse per l’Italia perché un “corridoio” fra la Grecia e l’Austria (e quindi attraverso i Balcani) by-passerebbe l’Italia conferendo una notevole influenza alla Turchia, sponsor degli Stati Musulmani della regione .

Non casuale, quindi, che si tenda a pacificare l’area … ma mettendo un chiaro confine, una barriera, fra la nuova Grande Albania e i paesi-cuscinetto dell’Unione Europea (Serbia, Croazia, Slovenia).

La regione, comunque, merita molto più interesse di quanto fino ad ora le abbiamo concesso, ad esempio descrivendo le difficoltà economiche del Montenegro e l’indecisione dell’UE nel concedere aiuti.

Leggi tutto “La nuova realtà dei Balcani Occidentali”