L’Italia è stata volutamente esclusa dalla compagine USA+UK+Israele, di cui è sempre stata parte, a causa della firma dell’accordo sulla Via della Seta. Gli accordi a cotè per la vendita del Made in Italy in Cina saranno il II. atto dell’affaire Metropole?

Era il 1991, poi casualmente ci fu Tangentopoli, … *

Gli USA (repubblicani), come durante la guerra del Golfo ed anche tante volte prima (…), ci avrebbero preso a braccetto nelle loro attività globali atte a sostenere il loro Impero, in perfetta continuità dal 1945, dando in cambio stabilità, benessere e supporto geopolitico. Roma è sempre stata il vassallo perfetto, anzi l’Italia si era ritagliata un vero e proprio ruolo: parlare con i soggetti con cui l’Imperatore non poteva discorrere ma con cui doveva tenere canali aperti, fu il caso della Russia nella guerra fredda o il Medio Oriente ribelle di Arafat.

Leggi tutto “L’Italia è stata volutamente esclusa dalla compagine USA+UK+Israele, di cui è sempre stata parte, a causa della firma dell’accordo sulla Via della Seta. Gli accordi a cotè per la vendita del Made in Italy in Cina saranno il II. atto dell’affaire Metropole?”

Un altro Direttore del FMI proveniente dall’Europa sarebbe uno scandalo, dopo i crimini politici dell’ultimo decennio

Un’indagine esterna ha concluso che il FMI diretto da Christine Lagarde era praticamente fuori controllo. Ora costei presiederà la BCE

Ambrose Evans Pritchard per The Telegraph

Se gli europei continuassero a trattare il Fondo Monetario Internazionale come un feudo ereditario, finirebbero con il distruggere l’Istituzione. Svanirebbe qualsiasi residuo di credibilità.

Gli asiatici prenderebbero in mano la situazione, creando una struttura monetaria parallela ancorata ad un sistema finanziario cino-centrico, con il sostegno quanto meno dei “BRICS”: Brasile, Russia, India e Sudafrica.

Sarebbe decisiva per contrastare l’ordine liberale occidentale.

Leggi tutto “Un altro Direttore del FMI proveniente dall’Europa sarebbe uno scandalo, dopo i crimini politici dell’ultimo decennio”

L’antimeritocrazia in Italia: oggi nemmeno Guglielmo il Dentone riuscirebbe a fare carriera, gli toccherebbe emigrare come tanti giovani italiani capaci e preparati, a frotte: la ricetta perfetta per il crack

L’Italia è un paese dove il merito non sfonda, anzi è addirittura un problema. Mi dicevano in azienda (in Italia), parlo di manager HR italiani naturalmente, che i laureati all’università assunti dalle aziende se con il 110 e lode tendono ad essere evitati. Perchè – dicono – rompono, pensando di essere troppo bravi. Infatti nelle aziende italiane bisogna essere nella media, senza alzare troppo la cresta. Come il Dentone, che era “troppo perfetto” per vincere. Però lui alla fine ce la fece. Oggi invece, nel III millennio, il Dentone sarebbe costretto ad emigrare. Leggi tutto “L’antimeritocrazia in Italia: oggi nemmeno Guglielmo il Dentone riuscirebbe a fare carriera, gli toccherebbe emigrare come tanti giovani italiani capaci e preparati, a frotte: la ricetta perfetta per il crack”

Le Guardie Rivoluzionarie iraniane sequestrano una seconda nave britannica

Redazione: Secondo un detto americano, “Se sembra un’anatra, nuota come un’anatra e starnazza come un’anatra, allora probabilmente è un’anatra”. L’impressione, e solo quella, seppur molto netta, è che stiamo rapidamente andando verso la guerra.

La stessa Zero Hedge oggi ha scritto che: “Given the rapidly escalating events only over the past week, and with now two foreign tankers captured by Iran, war is no doubt on the horizon”, ovvero “….. la guerra è senza dubbio all’orizzonte”.

Poi, se la situazione cambiasse, saremo fra i primi a rilevarlo. Ma, oggi, cos’altro possiamo concludere? Il Presidente Trump ha ribadito il pieno appoggio alla Gran Bretagna, mentre Israele e Saudi Arabia non aspettano altro, diremmo anche con una certa ansia.

P.S. – Sembrerebbe che la seconda nave sequestrata dalla Guardia Rivoluzionaria sia stata rilasciata. Forse, fra Mosca e Pechino (che di suo oggi ha qualche altro problema: https://www.zerohedge.com/news/2019-07-19/something-just-broke-china-repo-rate-soars-1000-overnight), è arrivata una qualche telefonata all’Ayatollah.

Leggi tutto “Le Guardie Rivoluzionarie iraniane sequestrano una seconda nave britannica”

Salvini NON rinuncerà al seggio Europeo, invece rinuncerà al ruolo di Parlamentare italiano? Sarebbe quasi una primizia assoluta per un “di fatto” capo del Governo nazionale!

Credete davvero che Salvini rinuncerà al seggio “vinto” nelle EUropee? Io penso il contrario ossia, essendo i due incarichi italiano ed EUropeo incompatibili, Salvini rinuncerà al seggio italiano di parlamentare, preferendo quello EU. Una primizia assoluta, un po’ disonorevole però per uno che vuole osteggiare l’EU, che dite? Soprattutto per uno che fino a poco tempo fa propugnava il “no euro”. Vabbè. Giorgia Meloni invece ha rinunciato al suo seggio in EU, complimenti Giorgia, ce lo ricorderemo alla prossima elezione. Purtroppo, visto che il commissario di peso alla Lega NON arriverà, qualcuno inizia a capire che cambiare l’EU dal di dentro non è possibile (già lo sapevano, ma hanno purtroppo mentito agli elettori, temo, tirando a campare).

Leggi tutto “Salvini NON rinuncerà al seggio Europeo, invece rinuncerà al ruolo di Parlamentare italiano? Sarebbe quasi una primizia assoluta per un “di fatto” capo del Governo nazionale!”

Vedere la Russia dappertutto

La paranoia liberale sulla Brexit e su Trump è l’eco oscura della “paura rossa”

Redazione: Chi avrebbe mai pensato, qualche anno fa, che la sinistra e i pentastellati sarebbero ricorsi alle categorie del maccartismo per contrastare chi ha opinioni diverse dalle loro? Quest’articolo, scritto per altri, sembra cucito su misura anche per noi.

Passano gli anni, ma l’eco della “paura rossa” viene ancora agitata, incredibilmente da chi in passato più ne ha sofferto.

Per coloro che sanno cos’è stato, questo neo maccartismo lascia un senso di forte disagio. Non contano gli argomenti. Non contano i programmi. Non contano le brutte figure raccattate sulle strade di tutt’Italia. Conta il “mamma li russi”.

Leggi tutto “Vedere la Russia dappertutto”

Nel voto a Von der Leyen purtroppo è l’EU ad essere stata coerente: come anticipato da Zanni, i leghisti avrebbe votato “si” in cambio di un commissario EU. Visto il rifiuto si sono tirati indietro! (lezione a Salvini: l’EU NON si può cambiare “dal di dentro”)

Attenzione che Frau Von der Leyen non azZanni i leghisti e li ingoi… (altro che cambiare l’EU dal di dentro!)

I peggiori incubi si stanno materializzando: pian piano la verità emerge, come al mare, ossia nel caso specifico che la Lega ci racconta bugie. Dico questo stando a quanto ci riferisce sia Dagospia, che La Stampa, che finalmente Di Maio. Ossia, seguendo la traccia di Marco Zanni che voleva votare Von der Leyen in presenza di una concessione EU su un commissario importante (vedasi l’articolo di scenarieconomici.it precedente al voto) la Lega, non essendo stata nemmeno ricevuta in udienza dalla ministra tedesca al fine di siglare l’accordo, ha deciso di tirarsi indietro all’ultimo momento votando NO; dunque lasciando i “fessi” del M5S a votare da soli il capo della Commissione EU più spudoratamente franco-tedesco dalla nascita dell’Unione Europea.

Leggi tutto “Nel voto a Von der Leyen purtroppo è l’EU ad essere stata coerente: come anticipato da Zanni, i leghisti avrebbe votato “si” in cambio di un commissario EU. Visto il rifiuto si sono tirati indietro! (lezione a Salvini: l’EU NON si può cambiare “dal di dentro”)”

L”’incoronazione” di Ursula von der Leyen è un insulto alla democrazia.

Redazione di spiked-online

Ursula von der Leyen è stata confermata come Presidente della Commissione UE con uno stentatissimo voto del Parlamento Europeo: 383 voti a favore contro i 374 richiesti.

Ma, nonostante il coinvolgimento dei Parlamentari Europei, il processo che ha messo in carica la von der Leyen è stato a dir poco “incoronatorio”.

Leggi tutto “L”’incoronazione” di Ursula von der Leyen è un insulto alla democrazia.”

Una ONG sostenuta da Soros sta per pubblicare delle nuove storie – Ecco perché sono false

Il gruppo che sta dietro ai Panama Papers sta preparando notizie “politicamente più convenienti”

Celia Schmidt per Off-Guardian

Tre anni dopo lo scandalo dei Panama Papers, i media continuano a discutere dell’impatto di queste rivelazioni sull’opinione pubblica mondiale.

Se qualcuna ha portato ad ulteriori indagini, quelle più rumorose – supportate dal “The Organized Crime and Corruption Reporting Project” (OCCRP), coinvolto nelle relazioni sui Panama Papers – hanno fatto acqua da tutte le parti.

L’OCCRP sostiene di essere “una piattaforma di reporting investigativo senza scopo di lucro, composta da 24 centrali-investigative sparse in Europa, Africa, Asia e America Latina”.

Leggi tutto “Una ONG sostenuta da Soros sta per pubblicare delle nuove storie – Ecco perché sono false”

“Chiunque sia a favore dei migranti in arrivo in Italia – assolutaente lecito – è pregato di compilare il presente modulo, onde accoglierli nella propria abitazione”. Manifesto ai pro-migranti per farsi carico degli immigrati

Nulla di male volere i migranti, anzi è nobile. Però bisogna dare il buon esempio: non deve essere come lo stolto che voleva far pagare gli altri per i suoi vezzi, o sbaglio? Pochi sanno però che la legge italiana non solo ammette ma addirittura in certi casi prescrive la cd. dichiarazione di ospitalità, che è applicabile nei seguenti casi (vedasi LINK)…

Leggi tutto ““Chiunque sia a favore dei migranti in arrivo in Italia – assolutaente lecito – è pregato di compilare il presente modulo, onde accoglierli nella propria abitazione”. Manifesto ai pro-migranti per farsi carico degli immigrati”