Intervista esclusiva al filosofo Emanuele Franz. “La vita stessa è un assembramento”

Vi voglio presentare un giovane filosofo italiano: Emanuele Franz.

Autore di numerosi saggi, ci ha presentato la sua ultima opera “Io nego. Pensieri di un filosofo davanti al Covid.” Per maggiori informazioni su Emanuele Franz e sulle sue opere vi invito a visitare il sito: www.audaxeditrice.com

L’intervista che mi ha concesso è una boccata d’aria fresca in un mondo viziato da una visione meccanicistica aprioristica della storia.

Emanuele Franz auspica che la vita stessa ritroverà il suo corso. In noi è racchiusa una sapienzialità cosmica, che come un eremo di bellezza interiore soggiace in un deserto di paura e di vergogna.

La storia, inoltre, percorre vie sotterranee che non possiamo né vedere, né prevedere. Non dobbiamo, quindi, disperare.

Le parole stesse del filosofo aprono uno squarcio nel velo di Maya che ci vuole tutti prigionieri: “E quindi anche l’uscita da questa grande crisi di “emergenza sanitaria” avverrà attraverso l’inatteso e soprattutto credo che non avverrà dai virologi, ma magari da un senso dell’umanità che non riuscirà mai a essere sradicato nonostante questo totalitarismo.”

Leggi tutto “Intervista esclusiva al filosofo Emanuele Franz. “La vita stessa è un assembramento””

Ucraina Redux — Guerra, russofobia e pipelineistan

Pepe Escobar

L’Ucraina e la Russia potrebbero essere sull’orlo della guerra, con conseguenze disastrose per tutta l’Eurasia. Andiamo al sodo e tuffiamoci a capofitto nelle nebbie di questo conflitto.

Il 24 marzo, il Presidente ucraino Zelensky ha firmato a tutti gli effetti una dichiarazione di guerra contro la Russia: il Decreto n. 117/2021.

Il Decreto stabilisce che la riconquista della Crimea, presa a suo tempo dalla Russia, è diventata la politica ufficiale di Kiev.

Leggi tutto “Ucraina Redux — Guerra, russofobia e pipelineistan”

I disastri sanitari della gestione della pandemia in Italia – di Davide Gionco

Redazione:

Se questo virus fosse arrivano 30 anni fa, nessuno si sarebbe accorto di nulla“. Verissimo. Proseguiamo con la cronaca dell’orrore italico, nel caso su come il COVID è nato prima di tutto in Lombardia – complice una classe politica locale per lo meno incapace, work in progress –  e poi è stato gestito anche a livello nazionale (gestito cfr “da cani”, permetteteci). Chiaramente la I e II Tangentopoli (1992-96 e 2011-14) hanno consegnato l’Italia alle terze/quarte schiere a capo dei partiti, finendo con i politicamente tragici Meloni, Salvini e le varie staffette in Forza Italia rispetto alle alte leve passate della I Repubblica, in parte residuati nella II Repubblica. Sullo sfondo, la creatura britannica-cameroniana ossia globalista per eccellenza chiamata M5S (in termini di merito e preparazione senza aver fatto la “guerra vera” come fu invece il caso per De Gasperi et al., fate ad es. la somma degli anni di università con laurea conseguita dei capi dei tre primi partiti italiani e se va bene ci giocate la schedina, 1X2, ndr). A pensarci bene i risultati non potevano che essere disastrosi.

Leggi tutto “I disastri sanitari della gestione della pandemia in Italia – di Davide Gionco”

Lo strano caso delle elites mondiali che, se da un lato vorrebbero spingere per qualche forma di depopolazione mondiale, dall’altra pagano miliardi per le ricerche sulla vita ultracentenaria (occhio alle statistiche EMA sul vaccino Pfizer! [sotto])

Quanto sopra accadde con lo scoppio del COVID

Alla fine il gioco è lasciare “il morto sulle spalle dell’altro”, come si suol dire. Oggi si sprecano le teorie secondo cui qualcuno spinga per la “depopolazione mondiale”; principe di tale narrazione sembra essere un erede di JFK, la vera vittima del complotto della storia moderna. E qui non aggiungo altro, se non che gli atti completi della Commissione Warren ad oltre  50 anni dall’accaduto sono ancora secretati, evidentemente contengono dettagli inquietanti.

In realtà quello che stride con tale narrazione pro-riduzione della popolazione è che Cina ed India sembrano correre in aggregato verso i 3 miliardi di persone, sono già prossimi a 2,5 mld. Mentre Europa, Russia, Nordamerica – ossia il potere ad oggi ancora dominante nel mondo – non sono nemmeno a metà degli abitanti in aggregato. Ma le pulsioni sull’eccessiva popolazione sembrano restare concentrati in Occidente.

In parallelo emerge il caso Grifols, sapientemente descritto da Newsweek la scorsa settimana, in cui le elites globali che finanziano il progetto non fanno mistero di voler tentare di “fregare la morte“, con ricerche su sieri di sangue quasi miracolosi estratti dai bambini.

Leggi tutto “Lo strano caso delle elites mondiali che, se da un lato vorrebbero spingere per qualche forma di depopolazione mondiale, dall’altra pagano miliardi per le ricerche sulla vita ultracentenaria (occhio alle statistiche EMA sul vaccino Pfizer! [sotto])”

Un dollaro in crescita affonda tutte le barche

Tom Luongo per Gold Goats ‘N Guns

Ogni giorno apro il mio browser web e vedo un ulteriore esempio del crack delle “funzioni di base” della società.  La settimana scorsa, ad esempio, c’è stata la vaporizzazione del capitale di Archegos.

Vi ho detto cosa ne pensavo in un post che spero vi abbia fatto riflettere.

Prima di Archegos, negli ultimi due mesi abbiamo visto la “rete elettrica” collassare in Texas e gli hedge-fund saltare in aria per un titolo meme.

Leggi tutto “Un dollaro in crescita affonda tutte le barche”

Perché la stampa tedesca e la Germania ora temono l’asse franco-italiano

Redazione Voci dalla Germania: con l’uscita di scena della Merkel, si apre nell’UE un vuoto di leadership che lascia molto spazio all’attivismo di Macron e Draghi in favore di un “bilancio comune” dell’eurozona e degli “eurobond”, fortemente voluti da Roma e Parigi.

I tedeschi temono che alla fine saranno loro a dover pagare il conto delle ambizioni revanchiste franco-italiane. Ne scrive Die Welt

Leggi tutto “Perché la stampa tedesca e la Germania ora temono l’asse franco-italiano”

Scene dal 2030

Redazione: un nostro lettore, Micheleq65, c’invia un suo contributo. La traduzione di un’ipotetica conversazione tenuta nel 2030, sul filo dell’ironia, quando la pandemia avrà irreversibilmente sconvolto la nostra vita. Lo pubblichiamo volentieri, senza nascondere un brivido lungo la schiena.

Leggi tutto “Scene dal 2030”

Newsweek (incredibilmente) ci parla di sangue estratto dai bambini, come fosse per l’eterna giovinezza: cosa sta succedendo al settimanale americano, che riporta argomenti tabù per i grandi media?

Newsweek stupì il mondo alcune settimane fa quando riportò al titolo le tesi di Qanon su bambini destinati alla tratta dei minori gestita suppostamente dai Clinton, stipati nei containers stipati sull’Ever Given. Era la grande nave cargo incredibilmente incastrata nel Canale di Suez per circa una settimana, nell’unico posto dove ciò poteva succedere (pensate che tale nave trasportava un valore aggregato di merci in un solo carico stimato in ca. 3,5 mld USD!, ndr). Oggi la stessa testata ci parla nel titolo di sangue estratto dai bambini per combattere l’invecchiamento. Certo, il titolo fa male, letto così…

Leggi tutto “Newsweek (incredibilmente) ci parla di sangue estratto dai bambini, come fosse per l’eterna giovinezza: cosa sta succedendo al settimanale americano, che riporta argomenti tabù per i grandi media?”

“Sofagate”? Ma fateci il piacere …

Quanto accaduto fra il Presidente turco Erdogan e Ursula von der Leyen ha poco a che vedere con una vaga questione “sessista”. Piuttosto, è un messaggio politico. Molto chiaro.

Redazione: al “sofagate” si aggiunge un ulteriore “incidente diplomatico”, ovvero le durissime espressioni di Draghi verso Erdogan, definito un “Dittatore”.

L’episodio avrebbe a che fare con il trattamento riservato alla von der Leyen e con la difesa dell’Istituzione “Unione Europea”, le cui redini sarebbero “in mano” al duo Draghi–Macron, conseguenza dell’eclisse di Angela Merkel.

Leggi tutto ““Sofagate”? Ma fateci il piacere …”

La Russia schiera altri “missili nucleari su camion”. Gli Stati Uniti coinvolgono i “B-1 Lancer” in una missione che prevede il “bombardamento virtuale” della Russia!

Morgan per mynews.one

La situazione in Ucraina sta diventando così brutta — e in modo così veloce — da indurre la Russia a rilasciare un video in cui mostra lo schieramento di ulteriori “missili nucleari su camion”.

Il video, rilasciato dal Ministero della Difesa russo, rende molto chiaro che i “missili balistici intercontinentali” schierati all’interno del Paese sono ora in movimento:

Leggi tutto “La Russia schiera altri “missili nucleari su camion”. Gli Stati Uniti coinvolgono i “B-1 Lancer” in una missione che prevede il “bombardamento virtuale” della Russia!”

Intervista esclusiva a Mauro Rango, il fondatore di Ippocrateorg — Se il COVID è curabile, perché in Italia lasciamo morire le persone?

Abbiamo intervistato Mauro Rango, fondatore del Movimento Ippocrateorg (ippocrateorg.org).

Ormai è chiaro che il COVID sia una malattia curabile. Chi fa finta di niente è complice di questo sistema criminale.

Mauro Rango è un professionista serio e competente che conosce molto bene la situazione in Italia.

Quello che il Movimento Ippocrateorg vuole è di salvare vite umane. Sembra paradossale che gli alti esponenti del governo lo ignorino, ostinandosi a scegliere l’unica soluzione sbagliata.

Siamo inoltre felici di apprendere che la Lega abbia ascoltato questi professionisti e che almeno una parte di essa conservi un certo spirito di solidarietà sociale.

Preghiamo che questo spirito di solidarietà si diffonda in tutto il Partito cosicché, unito, possa supportare tale iniziativa.

Leggete fino in fondo quest’intervista. Perché è un pezzo di verità in un mosaico di menzogne.

*****

Leggi tutto “Intervista esclusiva a Mauro Rango, il fondatore di Ippocrateorg — Se il COVID è curabile, perché in Italia lasciamo morire le persone?”

5 domande per gli amici che vogliono farsi vaccinare contro il Covid

Kit Knightly per Off Guardian

Molti di noi hanno amici o familiari che hanno intenzione di farsi vaccinare.

Forse credono davvero di essere in pericolo. Forse pensano che sia meglio prevenire che curare. Forse vogliono solo poter andare di nuovo al bar.

Ponete loro queste cinque domande … e assicuratevi che le capiscano bene.

Leggi tutto “5 domande per gli amici che vogliono farsi vaccinare contro il Covid”

Per quali ragioni dovremmo combattere la Russia o la Cina?

Isole Senkaku, contese da Cina e Giappone

Patrick Buchanan

Lunedì scorso, in solo sei ore, la NATO ha lanciato 10 “intercettazioni aeree” per seguire sei gruppi di bombardieri e di caccia russi sopra l’Artico, il Nord Atlantico, il Mare del Nord, il Mar Nero e il Mar Baltico.

La scorsa settimana è diventato palese che Mosca sta aumentando la presenza di truppe in Crimea e lungo i confini con l’Ucraina.

E Joe Biden ha risposto.

Leggi tutto “Per quali ragioni dovremmo combattere la Russia o la Cina?”

Il Grande Reset esiste, lo ha citato anche il Time. E’ reale. Ed il primo obiettivo di tale azzeramento è proprio l’Italia, vittima predestinata, ancora una volta laboratorio (globalista) come fu per il fascismo: verso l’eutanasia dei nonni?

Chiedete al vostro medico, prima di farvi vaccinare, che fasi di test abbia raggiunto quello che stanno per inocularvi…

Che il Grande Reset esista è certo: tra gli altri, lo ha confermato il Time, lo ha ripetuto Klaus Schwab. Alla fine il capitalismo è arrivato ai suoi mortali limiti, come da attese: accumulazione di ricchezza eccessiva in mano di pochi e mancato controllo della disoccupazione, con di fatto esaurimento dei drivers di crescita. Tutte le volte che è capitato qualcosa di simile in passato abbiamo avuto le grandi guerre. Oggi le elites globaliste, come quelle presenti ai tempi della Belle Epoque, vogliono evitare l’errore di allora, una guerra mondiale che fece perdere loro denaro e potere. Per fare questo, trasformando il mondo da capitalista in post comunista ossia neofeudatario, con pochi notabili ricchissimi e milioni servi, bisogna cambiare l’ordine democratico. Ossia cancellare alcuni dettagliuzzi derivanti dall’evoluzione umana di diciamo 2000 anni. Ad esempio si potrebbero annientare preventivamente gli anziani percettori di pensione, come si fa per un’auto troppo vecchia? Della serie, se salvi l’INPS tiri avanti ancora qualche decennio…

Leggi tutto “Il Grande Reset esiste, lo ha citato anche il Time. E’ reale. Ed il primo obiettivo di tale azzeramento è proprio l’Italia, vittima predestinata, ancora una volta laboratorio (globalista) come fu per il fascismo: verso l’eutanasia dei nonni?”

LA RIMA DELLA STORIA

Più che di storia dovremmo parlare di propaganda.

Tuttavia ciò che successe, nell’anno della grande crisi economica USA, può essere di grande interesse.

Era il 1930, quando con una “genialata” propagandistica, i medici dissero che loro sceglievano una certa marca di sigarette preferendole al resto del mercato.

Approfondimenti al LINK

Bernays propaganda sul fumo 1929 – 1930

La mente dell’epoca era Bernays, il doppio nipote di Freud, potete approfondire qui al LINK

In questo mondo dove tutti invocano redditi da divano, facendosi beffa della nostra costituzione, che vorrebbe garantire lavoro e dignità per tutti.

Leggi tutto “LA RIMA DELLA STORIA”