LA RIMA DELLA STORIA

Più che di storia dovremmo parlare di propaganda.

Tuttavia ciò che successe, nell’anno della grande crisi economica USA, può essere di grande interesse.

Era il 1930, quando con una “genialata” propagandistica, i medici dissero che loro sceglievano una certa marca di sigarette preferendole al resto del mercato.

Approfondimenti al LINK

Bernays propaganda sul fumo 1929 – 1930

La mente dell’epoca era Bernays, il doppio nipote di Freud, potete approfondire qui al LINK

In questo mondo dove tutti invocano redditi da divano, facendosi beffa della nostra costituzione, che vorrebbe garantire lavoro e dignità per tutti.

Leggi tutto “LA RIMA DELLA STORIA”

Intervista esclusiva a Valerio Malvezzi: come essere umani in un mondo inumano.

Abbiamo intervistato Valerio Malvezzi. Già Deputato della Repubblica Italiana, è ora Professore di Comunicazione Finanziaria presso l’Università di Pavia.

Finanzialista, opera come consulente strategico per enti pubblici e aziende private. Oggi, la sua principale attività professionale è svolta presso “Win The Bank”. Inoltre, è autore di un romanzo autoprodotto, “Futura”.

Personalità poliedrica, ci ha parlato della distruzione creativa imposta dal “Gruppo dei Trenta” e della spirale in cui l’Unione Europea è precipitata.

Valerio Malvezzi ha però una soluzione: riportare la discussione sull’economia e ridimensionare la finanza. Lui la chiama “economia umanistica”.

Per maggiori informazioni su Valerio Malvezzi, invito tutti ad andare sul suo sito: valeriomalvezzi.it

Leggi tutto “Intervista esclusiva a Valerio Malvezzi: come essere umani in un mondo inumano.”

La crisi politica della Germania e il futuro del “Nord Stream 2”

J. Hawk per SouthFront

In un batter d’occhio

L’Amministrazione Biden è entrata alla Casa Bianca accompagnata dalla speranza di tornare a una sorta di normalità nelle relazioni con l’Unione Europea.

Biden, a differenza di Obama, mai avrebbe potuto ottenere il “premio Nobel per la Pace” solo per il fatto di esistere … ma la sua vittoria è stata comunque accolta calorosamente nelle Capitali di tutt’Europa come un segno che il liberalismo avrebbe vinto sul populismo, inaugurando una nuova era di “business as usual”, nella forma in cui è stato praticato durante l’Amministrazione Obama.

Leggi tutto “La crisi politica della Germania e il futuro del “Nord Stream 2””

Gli studi dimostrano che non c’è niente che non faccia male (meglio vivere pericolosamente … tanto, non potete farci niente)

Itxu Diaz per The American Spectator

Ho paura. Mi alzo alle sei del mattino, accendo la radio e mi hanno già rovinato la giornata: “Alzarsi presto fa male alla salute”, secondo uno studio dell’Università di Westminster.

Il mio corpo è ora pieno di cortisolo che, a quanto pare, è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali.

Leggi tutto “Gli studi dimostrano che non c’è niente che non faccia male (meglio vivere pericolosamente … tanto, non potete farci niente)”

A un passo dalla terza “guerra mondiale”. Un analista russo illustra il “piano di guerra pan-europeo” di Putin, se gli occidentali dovessero reagire

Morgan per mynews.one

Un analista russo: “Lo sbarco e la profonda invasione russa dell’Ucraina illustrano il ‘piano di guerra pan-europeo’ di Putin, se gli occidentali dovessero reagire”.

Mercenari americani scoperti nel Donbas! (video sotto)

Leggi tutto “A un passo dalla terza “guerra mondiale”. Un analista russo illustra il “piano di guerra pan-europeo” di Putin, se gli occidentali dovessero reagire”

Una “spada di Damocle” pende sul “mercato obbligazionario” europeo (con il Recovery Fund, i leader europei hanno involontariamente creato un dispositivo che potrebbe far esplodere il loro stesso progetto)

Quando l’Italia se ne andrà, se ne andranno anche gli altri

Ambrose Evans Pritchard per The Telegraph

La Corte Costituzionale Tedesca ha colpito ancora. Il Fondo che avrebbe dovuto salvare l’Europa è in animazione sospesa.

Se il progetto europeo dovesse mai disfarsi, sarà probabilmente a causa di una Sentenza del venerabile Verfassungsgericht [Corte Costituzionale].

Leggi tutto “Una “spada di Damocle” pende sul “mercato obbligazionario” europeo (con il Recovery Fund, i leader europei hanno involontariamente creato un dispositivo che potrebbe far esplodere il loro stesso progetto)”

Qualcuno guadagnerà dal caso Walter Biot (e non sarà l’Italia)

Redazione MD: qualcuno ha un palese interesse a sabotare le relazioni fra Italia e Russia come, a suo tempo, c’è chi ha avuto interesse a sabotare quelle fra Italia ed Egitto (caso Regeni).

La domanda è: si tratta degli Stati Uniti di Biden, oppure dei franco-tedeschi di Merkel & Macron?

Oppure si tratta di un auto-sabotaggio del Governo Draghi, per riaffermare l’atlantismo italiano a scapito dei filo-russi del nostro Paese, che non possono essere attaccati direttamente perché sostenitori del Governo?

Chi vivrà vedrà. Ma tutto questo non è una novità per i nostri lettori.

Che l’Italia potrebbe essere il “campo di battaglia” dello scontro Est–Ovest lo diciamo da sempre. Speriamo non anche “carne da cannone”.

Leggi tutto “Qualcuno guadagnerà dal caso Walter Biot (e non sarà l’Italia)”

Intervista esclusiva alla Dottoressa Loretta Bolgan. Sono così necessari i vaccini?

Laureata in chimica e tecnologia farmaceutiche, con un dottorato di ricerca in scienze farmaceutiche e una collaborazione come consulente scientifico con Rinascimento Italia sulle problematiche del Covid-19, ci ha colpito per la sua onestà intellettuale e la sua competenza tecnica.

*****

Leggi tutto “Intervista esclusiva alla Dottoressa Loretta Bolgan. Sono così necessari i vaccini?”

Breaking: gli USA hanno alzato al massimo il livello di allerta, in forza della “minaccia russa” al confine con l’Ucraina (NB: solo come conseguenza i russi hanno tolto i missili nucleari dai silos). Con i Dem. USA al potere — escluso JFK, ucciso — la guerra è assicurata!

Lo abbiamo visto nel nostro precedente intervento: la Russia toglie le armi nucleari dai silos. E’ necessario specificare meglio cosa sta realmente succedendo. Ossia spiegando come tale diciamo “preparazione agli eventi” lato russo avviene a seguito dell’aumento ad allerta massima della NATO in Europa (EUCOM), non viceversa. A pensarci bene sembra tutto chiarissimo: il nemico degli USA, intendo come nemico della gente americana, resta la Cina. Ma Biden era amico della Cina, vedasi il figlio Hunter in affari, là. Dunque, fatto fuori Trump, ecco che, se proprio si deve, invece di fare la guerra al vero nemico del sistema USA, si fa la guerra a quello che poco c’entra nel discorso. Ma che rappresenta una minaccia per gli affari della cricca al potere, in USA e nel mondo: dunque, i globalisti vs. Russia!

In tale contesto, come dicemmo a Gennaio scorso, Putin è all’angolo, questa volta non può far finta di nulla. Quando capiranno i votanti dell’Occidente che, nel caso, questa guerra servirà giusto per salvare gli affari dei soliti noti? E non la vita stessa dei votanti…

Leggi tutto “Breaking: gli USA hanno alzato al massimo il livello di allerta, in forza della “minaccia russa” al confine con l’Ucraina (NB: solo come conseguenza i russi hanno tolto i missili nucleari dai silos). Con i Dem. USA al potere — escluso JFK, ucciso — la guerra è assicurata!”

La questione dei “non vaccinati”

Avviso posto dal Governo Locale di Tel Aviv

C.J. Hopkins

I Nuovi Normali stanno discutendo la questione dei non-vaccinati. Cosa devono fare con “noi”?

No, non quelli che non sono stati ancora “vaccinati”. Intendo dire proprio “noi”, i “Covidioti” … i “negazionisti del Covid” … i “negazionisti della scienza” … i “negazionisti della realtà” … quelli che “non si faranno mai vaccinare”.

Non c’è posto per noi nella società dei Nuovi Normali. Lo sanno loro e lo sappiamo anche noi.

Leggi tutto “La questione dei “non vaccinati””

La Russia invia un messaggio alla NATO

Redazione: abbiamo già scritto quanto ci meravigli la sostanziale indifferenza dei media main-stream, ma anche della controinformazione, sulle vicende che stanno avendo luogo in Europa riguardo l’Ucraina.

Se la missione “Defender Europe 2020”, sotto il Presidente Trump, aveva lo scopo di riaffermare la presenza degli Stati Uniti in Europa, quella di quest’anno ha una palese missione offensiva: https://www.ariannaeditrice.it/articoli/arriva-l-esercito-usa-difensore-dell-europa

Del resto, lo dicevamo in tempi non sospetti che, tempo sei mesi, una Presidenza Democratica che si rispetti fa la guerra in qualche parte del mondo.

Leggi tutto “La Russia invia un messaggio alla NATO”

Il dovere morale di difendere l’Occidente dal “politicamente corretto”

Silvio Pittori per Centro Studi Machiavelli

In preda alla dittatura sanitaria imperante, ormai si sente parlare solo del coronavirus e dell’avvento salvifico del vaccino. Per buona parte dell’informazione “tutto il resto è noia”.

È noia anche ricordare (e pertanto non lo si fa) di come, nei Paesi Occidentali, stia aggirandosi un altro virus, implacabile, destinato a provocare la nascita e il rafforzamento di una nuova cultura che, destrutturandola, mina le basi della “cultura occidentale”, accusata di essere espressione dei peggiori peccati quali il colonialismo e la schiavitù.

Leggi tutto “Il dovere morale di difendere l’Occidente dal “politicamente corretto””

La logica dice che per 5’000€ non si vendono “preziosi” segreti di Stato ne’ militari. Ricordo agli astanti che il vero problema USA (ed italiano) si chiama North Stream, confezionato dal duo Obama-Merkel per non fare uscire Atene dall’euro…

Il North Stream è una pipeline di trasporto gas metano dalla Russia alla Germania ideata nel 2011, che ha sostituito i progetti South Stream di Saipem-Green Stream /ENI che avrebbero portato lo stesso gas in Italia dalla Russia senza passare dalla Germania. Tale diciamo “sostituzione forzata” dei progetti gas europei, avvenuta di seguito al golpe del 2011 in Italia – quando Berlusconi venne fatto cadere grazie soprattutto alla lettera di Draghi e Trichet, impropria in tutto, seguita dallo spread innescato da Deustche Bank, ndr – fu partorita dal duo Barack Hussein Obama-Angela Merkel come mezzo, nel successivo raddoppio del NS II,  per evitare che la Grecia uscisse dall’euro con soldi russi, promessi a Varoufakis nelle more del referendum greco anti-euro, denari necessari per il change-over. Il progetto gas fu avallato dunque da Obama, sia nel progetto iniziale che nel raddoppio, convinto dai tedeschi messi nell’angolo da Varoufakis  a difesa dei greci  (ortodossi di religione, simili ai russi), che era meglio il raddoppio North Stream piuttosto che la fine della moneta unica, elemento macroeconomico pericoloso per la sua rielezione del 2014 (queste furono più o meno le minacce euro-tedesche al primo presidente nero degli USA, si dice).

Leggi tutto “La logica dice che per 5’000€ non si vendono “preziosi” segreti di Stato ne’ militari. Ricordo agli astanti che il vero problema USA (ed italiano) si chiama North Stream, confezionato dal duo Obama-Merkel per non fare uscire Atene dall’euro…”

Passaporti vaccinali: la fine della libertà per come la conosciamo — La Gran Bretagna potrebbe diventare una “società a due livelli”: una con i documenti in regola e l’altra no

Mark Johnson per spiked-online

L’espressione mission creep è definita come “la tendenza di una missione a diventare involontariamente più ampia rispetto ai suoi obiettivi iniziali”.

La missione iniziale del Governo britannico, quando introdusse le restrizioni per il Covid-19, era quella di salvare vite umane e garantire che il “National Health System” (NHS) non fosse sopraffatto.

Leggi tutto “Passaporti vaccinali: la fine della libertà per come la conosciamo — La Gran Bretagna potrebbe diventare una “società a due livelli”: una con i documenti in regola e l’altra no”