Il crollo della Germania è reale e sta accelerando sempre di più

La Germania è nei guai e con essa l’intero progetto europeo. Bene!!!

Tom Luongo

Ad aprile vi avevo detto che la Germania era una “Dead Economy Walking”. Oggi posso dirvi che sono sparite le gambe.

La pubblicazione, stamattina, dell’indice PMI [Purchase Managers Index] è stata la peggior notizia che Angela Merkel potesse immaginare: 41,4.

Una figura così orribile che i cani vorranno rotolarcisi sopra.

Nel complesso l’economia tedesca, secondo i Purchase Managers, sta contraendosi.

E con la Merkel che sta mascherando il massiccio aumento delle tasse come un cedimento politico ai Verdi, il futuro della crescita economica sembra decisamente brutto, come si può vedere dal grafico seguente:

Leggi tutto “Il crollo della Germania è reale e sta accelerando sempre di più”

Nel mezzo della follia collettiva (pilotata) di Greta, ricordiamo il VERO motivo della criminalizzazione del diesel per autotrazione, che invece inquina relativamente poco. Non è come ve l’hanno raccontata…

Leggevo ieri sui media dello speech di Greta Thumberg all’ONU su questioni ambientali. Dietro consiglio di un amico sono andato ad ascoltare le parole della Thumberg: personalmente non mi hanno sconvolto i messaggi, che mi sono apparsi abbastanza vacui nella sostanza come dimostreremo di seguito, ma piuttosto mi ha fatto rabbrividire il personaggio Greta, che mi ha lasciato interdetto. Non tanto per i contenuti green (…), quanto per i messaggi subliminali…

Leggi tutto “Nel mezzo della follia collettiva (pilotata) di Greta, ricordiamo il VERO motivo della criminalizzazione del diesel per autotrazione, che invece inquina relativamente poco. Non è come ve l’hanno raccontata…”

La Sentenza della Corte Suprema del Regno Unito afferma che la sospensione del Parlamento da parte di Johnson era illegale

Redazione: L’articolo che proponiamo vuole essere solo una cronaca degli eventi.

Proporremo nei prossimi giorni, quando la situazione sarà almeno in parte decantata, le necessarie analisi politiche su eventi che avranno importanti conseguenze anche in Italia.

Prendiamo atto, comunque, che “sembrerebbero” esserci maggiori possibilità per la convocazione di nuove Elezioni Generali.

Se lo stop al Parlamento ha rappresentato un vulnus per la Democrazia britannica, che qualcuno venga a dirci, per favore, come definire il rifiuto di nuove Elezioni Generali, a fronte di un Parlamento screditato e ormai pressoché liquefatto.

Leggi tutto “La Sentenza della Corte Suprema del Regno Unito afferma che la sospensione del Parlamento da parte di Johnson era illegale”

Perchè catastrofisti o negazionisti dovrebbero essere comunque d’accordo sul da farsi (di Marcello Romagnoli)

Energia, Clima e Potere, il grande dibattito del prossimo decennio (almeno)
Redazione:
ospitiamo con estremo piacere un vero scienziato in materia di energie alternative e soluzioni atte a aiutare la transizione al nuovo modello energetico post petrolio, transizione che sicuramente – vedremo in che proporzione – ci sarà nell’arco di 3 decenni (2050).
Come ben sapete, facendo riferimento a basi fattuali (…), siamo su questo sito assai scettici non tanto sul riscaldamento climatico, innegabile in certe zone della terra, ma non in tutte; nutrendo però numerosi dubbi sia sulla antropogenicità di detto trend che sulla tesi secondo cui sarebbe la CO2 ad essere responsabile del riscaldamento, propendendo piuttosto per una tesi alternativa secondo cui la  CO2 sia più un effetto che la causa (…).
Detto questo, come suggerito dal Prof. Romagnoli, non è importante parteggiare ma piuttosto osservare, discutere, chiedere lumi, chiedere approfondimenti, evidenziare incongruenze nei meccanismi proposti evitando che la torre d’avorio della ricerca diventi autoreferenziale ed avulsa dal dibattito, che riguarderà il futuro delle prossime generazioni. Per fare questo ci vuole metodo scientifico, non alla portata di tutti.

Leggi tutto “Perchè catastrofisti o negazionisti dovrebbero essere comunque d’accordo sul da farsi (di Marcello Romagnoli)”

L’Occidente perde la bussola: si critica Trump perchè chiese indagini su supposti crimini del Dem-J. Biden in Ucraina senza guardare ai gravi sospetti di reato della famiglia Biden in loco. Due pesi e due misure (con la Cina a letto con gli obamiani…)

Il “due pesi e due misure “- inteso come l’asimmetria di potere di certi ambiti governativi – sono il sintomo tipico del fascismo strisciante, sotto traccia; parola di Robert O. Paxton, il più grande storico del fascismo moderno. Dunque, oggi vediamo Donald J. Trump che viene criticato ed anche sospettato non si sa bene di quali eresie per aver chiesto al suo omologo ucraino di indagare su eventuali gravi reati commessi dal prossimo candidato presidenziale USA lato-Dem, Joe Biden, l’ex vice-presidente USA sotto Obama.

Leggi tutto “L’Occidente perde la bussola: si critica Trump perchè chiese indagini su supposti crimini del Dem-J. Biden in Ucraina senza guardare ai gravi sospetti di reato della famiglia Biden in loco. Due pesi e due misure (con la Cina a letto con gli obamiani…)”

La situazione post elettorale d’Israele precipita nel caos — Una carrellata sugli interessanti e deleteri avvenimenti

Ryan Jones per Israel Today

Come se la seconda Elezione Nazionale in meno di sei mesi non fosse già di per sé sufficiente, le conseguenze del voto (17 settembre) stanno trasformando Israele in una babilonia politica.

Vai tu per primo. No, vacci tu!

Ora sappiamo che il Partito “Blue and White” ha conseguito il maggior numero di seggi nella Knesset, davanti al Likud (33 a 31) del Primo Ministro Benjamin Netanyahu.

Anche così, sembra che sarà Netanyahu ad ottenere per primo l’incarico di formare il prossimo Governo.

In una scommessa assai rischiosa, il leader dei “Blue and White”, Benny Gantz, spera che, andando per primo e fallendo, Netanyahu potrebbe essere costretto ad entrare in un Governo di Unità Nazionale alle sue condizioni.

Perché Netanyahu fallirà, secondo Gantz?

Leggi tutto “La situazione post elettorale d’Israele precipita nel caos — Una carrellata sugli interessanti e deleteri avvenimenti”

La prova provata che l’Italia si sta dissolvendo: l’annessione di Campione da parte della Svizzera ormai annunciata sui media ticinesi (i campionesi saranno molto fortunati se ciò accadrà). L’antipasto dello spezzatino italiano là da venire?

La storia di Campione d’Italia parte da lontano: enclave romana, è sempre stata legata all’Italia e resta di cultura italiana. Sembra assurdo che oggi che la Lombardia è targata Lega, Campione rischi di essere annessa alla Svizzera. Segno dei tempi, come vi abbiamo preannunciato: prima se ne va un piccolo pezzo, poi seguirà il resto d’Italia…. ci sarà forse un piano preordinato?

Leggi tutto “La prova provata che l’Italia si sta dissolvendo: l’annessione di Campione da parte della Svizzera ormai annunciata sui media ticinesi (i campionesi saranno molto fortunati se ciò accadrà). L’antipasto dello spezzatino italiano là da venire?”

Inutile continuare a prendere in giro gli italiani: o si decide per l’ITALEXIT o le tasse devono salire esponenzialmente causa 2400+ mld € di debito pubblico (Renzi, Conte e Salvini: nessuno vuole uscire dall’euro ma tutti vogliono tasse basse, un teatrino…)

Io continuo a dirvelo: se non ci sarà l’ITALEXIT le tasse aumenteranno a dismisura. E visto che l’EU fa parte di un piano elitario/miliardario a cui partecipano anche soggetti italiani, le tasse dovranno pagarle i normali cittadini, la classe media in decadenza. In tale contesto Renzi, Conte e Salvini stanno dicendo bugie, base fatti (vedasi oltre). Infatti tutti e tre sanno che RESTANDO NELLA MONETA UNICA le tasse devono salire ma non ve lo vogliono dire: appunto, è tutto un teatrino, in cui anche il supposto Salvatore, detto Matteo Salvini da Milano, ha l’aggravante di aver promesso l’ITALEXIT per uscire dall’euro [ossia per prendere i voti degli anti-euro] e poi si è mangiato la parola, visto che nessun imprenditore del nord lo vuole! Dunque, godetevi le ecotasse. Anzi, le ecoballe!

Leggi tutto “Inutile continuare a prendere in giro gli italiani: o si decide per l’ITALEXIT o le tasse devono salire esponenzialmente causa 2400+ mld € di debito pubblico (Renzi, Conte e Salvini: nessuno vuole uscire dall’euro ma tutti vogliono tasse basse, un teatrino…)”

Cosa succederà all’Arabia Saudita quando il mondo non avrà più bisogno del suo petrolio?

Skyline di Riyadh, Saudi Arabia

Redazione: Con quest’articolo completiamo un trittico che ha avuto origine nell’attacco di Droni alla più grande raffineria saudita — https://www.mittdolcino.com/2019/09/15/il-petrolio-a-100-dollari-barile-pompeo-punta-il-dito-contro-liran-per-lattacco-di-droni-che-ha-paralizzato-il-piu-grande-impianto-petrolifero-saudita/ e https://www.mittdolcino.com/2019/09/21/la-guerra-con-lo-yemen-sara-la-fine-dellarabia-saudita/ .

Crediamo di aver offerto ai nostri lettori una panoramica plurale ed abbastanza completa della vicenda, consci che la realtà poco si presta a giudizi affrettati e che “il bello”, per qualche verso, debba ancora arrivare.

Leggi tutto “Cosa succederà all’Arabia Saudita quando il mondo non avrà più bisogno del suo petrolio?”

Ri-iniziano le bugie e l’ipocrisia sull’evasione fiscale STIMATA italiana: sappiate che al massimo l’Italia può recuperare 30-35 mld/anno di euro, NON 109! (è impossibile recuperare TUTTA l’evasione fiscale senza instaurare una dittatura! Ooops….)

Io non so più come dirlo: l’evasione fiscale stimata oggi per l’Italia è pari a 109 mld di Euro. Tale valore resta prima di tutto un valore STIMATO e non necessariamente reale. In secondo luogo l’evasione fiscale è tanto più alta quanto più elevate sono le tasse: per assurdo quest’anno se si aumentassero le tasse del 50%, i 109 mld di euro salirebbero il prossimo anno fino a ca. 164 mld. Tradotto: è un cane che si morde la coda, se il governo aumenta le tasse il prossimo anno ci sarà qualcuno che vi dirà, a parità di PIL, “che l’evasione è aumentata” (in realtà sarebbero solo le tasse ad essere aumentate). Tradotto: se si aumentano le tasse l’evasione statistica aumenta. In tutto questo sappiate che i miliardi recuperabili dall’Italia non supererebbero i 30-35 mld. Ecco perchè.

Leggi tutto “Ri-iniziano le bugie e l’ipocrisia sull’evasione fiscale STIMATA italiana: sappiate che al massimo l’Italia può recuperare 30-35 mld/anno di euro, NON 109! (è impossibile recuperare TUTTA l’evasione fiscale senza instaurare una dittatura! Ooops….)”