La storia di Epstein fu oscurata dalla ABC per proteggere i Clinton?

Philip Giraldi per Strategic Culture

La saga del pedofilo Jeffrey Epstein — che ad agosto potrebbe essersi suicidato nella sua cella (forse) — continua all’infinito.

Continuano ad emergere bugie e brutte storie di “copertura”, rivelate principalmente dai media alternativi che, chiaramente, non  condividono le reticenze della stampa mainstream.

Il fatto più recente riguarda le notizie che la ABC aveva acquisito tre anni fa sui beni di Epstein e sulle sue attività.

Leggi tutto “La storia di Epstein fu oscurata dalla ABC per proteggere i Clinton?”

Non è la NATO, ma la fantasia di un’Unione Europea sempre più forte ad essere “cerebralmente morta”

Martin Jay per Strategic Culture

Il francese Macron ha usato la stampa britannica per circondarsi di ammiratori e lamentarsi di come lui e la sua visione dell’Unione Europea non stiano funzionando.

Il Presidente Francese sembra essere sull’orlo di un tracollo psichico, stante il suo commento sul fatto che la NATO sia “cerebralmente morta”.

Osservando la crescita molto lenta dell’UE — che sta colpendo per la prima volta la Germania e, ovviamente, anche la Francia — Macron si è fatto prendere dal panico.

Leggi tutto “Non è la NATO, ma la fantasia di un’Unione Europea sempre più forte ad essere “cerebralmente morta””

L’Europa su una linea di faglia geopolitica

La Cina ha cominciato a costruire un ordine internazionale parallelo incentrato su se stessa. Se l’Unione Europea contribuisse alla sua costruzione — anche solo posizionandosi sulla linea di faglia fra Cina e Stati Uniti — rischierebbe di rovesciare i pilastri-chiave del proprio edificio, per poi collassare del tutto

Ana Palacio (*) per Project Syndicate

MADRID – Due mesi fa, nel suo discorso all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Segretario Generale António Guterres ha espresso il timore che una “Grande Frattura” possa dividere l’ordine internazionale in due “mondi separati e in competizione fra loro”: uno dominato dagli Stati Uniti e l’altro dalla Cina.

Il suo timore è giustificato. Non solo, la frattura che egli teme si è già formata e sta allargandosi.

Leggi tutto “L’Europa su una linea di faglia geopolitica”

Se l’impeachment fallisse, l’élite farà crollare l’economia per prevenire altri quattro anni di Trump?

Michael Snyder per The Economic Collapse Blog

E’ ormai palese che l’élite globale odi strenuamente Donald Trump.

Nessun Presidente, nella storia degli Stati Uniti, ha dovuto affrontare un così implacabile assalto da parte del “corporate media”.

Ad ogni turno elettorale ci sono tentativi per sabotare la sua presidenza.

Fino ad ora Trump è miracolosamente sopravvissuto a tutti questi attacchi, ma ora lo spettro dell’impeachment incombe sulla sua Amministrazione.

Leggi tutto “Se l’impeachment fallisse, l’élite farà crollare l’economia per prevenire altri quattro anni di Trump?”

“Troppi da contare”: la persecuzione globale dei cristiani

 Raymond Ibrahim per The Gatestone Institute

Oggi è una delle “Giornate Internazionali di Preghiera per la Chiesa Perseguitata” (IDOP).

L’iniziativa è cominciata oltre 20 anni fa per iniziativa della “World Evangelical Alliance” e vedrà la partecipazione di 100.000 congregazioni e di milioni di Cristiani in tutto il mondo.

“”Questo novembre ci uniremo in preghiera per i nostri fratelli e sorelle perseguitati””, ha comunicato l’IDOP con un breve video, dove sono evidenziati alcuni esempi delle più recenti persecuzioni — fra le quali l’attentato ad una Chiesa nello Sri Lanka effettuato nella Domenica di Pasqua e il continuo massacro dei Cristiani effettuato da gruppi islamici in Nigeria e, sempre più, in Burkina Faso.

Leggi tutto ““Troppi da contare”: la persecuzione globale dei cristiani”

La fine della NATO? Macron ne lamenta la “morte cerebrale” e spinge per un Esercito Europeo

Joaquin Flores per Strategic Culture

A poche settimane dalla prossima grande riunione della NATO, il francese Macron è passato in modalità “relazioni pubbliche”, per preparare il pubblico ad alcuni grandi cambiamenti.

In effetti, l’importante intervista che Macron ha concesso all’Economist, il 7 novembre, riguardo il vacillante impegno degli Stati Uniti verso la NATO, è uno sbalorditivo segno dei tempi.

Tagliando i messaggi intenzionalmente confusi, significa che a Francia e Germania sta bene che la NATO finisca, perché giustifica l’arrivo dell’Esercito Europeo — quello che vogliono e di cui credono di aver bisogno.

Leggi tutto “La fine della NATO? Macron ne lamenta la “morte cerebrale” e spinge per un Esercito Europeo”

Huawei: invece di supportarla, paralizzatela!

Gordon G. Chang per The Gatestone Institute

David Goldman, affermato sinologo Americano, ha detto che un eminente Repubblicano, Consigliere del Presidente Donald Trump, ha definito la strategia americana per il 5G “il più grande disastro strategico nella storia degli Stati Uniti”.

Molte persone la considereranno un’esagerazione, ma l’incapacità americana di adottare una strategia adeguata avrà quasi certamente delle conseguenze storiche.

Il sistema “5G” rappresenta la quinta generazione della comunicazione wireless.

A febbraio, Newt Gingrich scrisse su Nesweek che, nel prossimo futuro, dominare il mondo wireless equivarrà a dominare il mondo.

E questa non è un’esagerazione. Vediamo perché.

Leggi tutto “Huawei: invece di supportarla, paralizzatela!”

Quando un “informatore” non è più un “informatore”?

Renée Parsons per Off Guardian   

Per coloro ai quali interessa più Donald Trump, l’eredità di Obama e i Partiti Repubblicano/Democratico, piuttosto che lo “Stato di Diritto” e ciò che resta della “Costituzione degli Stati Uniti”, lo scenario che si presenta dovrebbe essere una gigantesca sveglia.

A seguito della denuncia di un “informatore” anonimo [d’ora in poi WB, Whistleblower], presentata contro il Presidente Trump il 12 agosto, lo “House Intel Committee” ha condotto una serie di audizioni a porte chiuse — violando le protezioni previste dal “Sesto Emendamento”, perché facenti affidamento su un WB anonimo.

Immediatamente, quelle udienze si sono trasformate in un’”indagine d’impeachment” che — se non comportasse gravi implicazioni — sembrerebbe più che altro un goffo e rumoroso show, da non prendere assolutamente sul serio.

Leggi tutto “Quando un “informatore” non è più un “informatore”?”

L’Europa dovrebbe riprendersi i ”foreign figthers” dell’ISIS?

Alain Destexhe per The Gatestone Institute

Dopo l’offensiva turca in Siria, i Governi Europei si trovano di nuovo di fronte allo spinoso problema di cosa fare con i “foreign fighters” [combattenti stranieri] di nazionalità europea.

I “combattenti stranieri” sono estremisti musulmani che lasciarono i loro paesi di residenza per unirsi all’ISIS e combattere la civiltà e i valori occidentali.

Molti di loro sono uomini, ma ci sono anche diverse donne che a suo tempo partirono per sostenere il Califfato. Molte restarono incinte dei terroristi dell’Isis.

Dalla caduta di Mosul e Raqqa, la maggior parte dei combattenti sopravvissuti è detenuta nelle carceri irachene o curde.

Leggi tutto “L’Europa dovrebbe riprendersi i ”foreign figthers” dell’ISIS?”

Pacha-mama Mia! Lancio della Statua nel Tevere, Primo Comandamento e Follia Vaticana

Jack Fowler per National Review

Ora quindi sappiamo.

Ieri, il giovane Alexander Tschugguel, un cattolico di Vienna, ha pubblicato un video per confessare il suo famoso/infame atto di sfida ai burocrati della Chiesa: no all’infernale liberalismo che ha armato l’eresia del recente Sinodo Amazzonico del Vaticano.

Di che si tratta?

A Santa Maria in Traspontina, una Chiesa vicina alla Basilica di San Pietro, una mostra legata al Sinodo Amazzonico ha messo in evidenza la Dea Andina/Inca della fertilità: “Pachamama” — rappresentazione della “Madre Terra” incinta, che i burocrati vaticani hanno cercato di legittimare come rimpiazzo della Vergine Maria (ovvero, la Madonna dell’Amazzonia).

Durante il Sinodo, è stata simboleggiata dalla foto largamente pubblicizzata di una donna indigena che stringe in braccio un bambino,  mentre allatta un animale dall’aspetto di una donnola.

Leggi tutto “Pacha-mama Mia! Lancio della Statua nel Tevere, Primo Comandamento e Follia Vaticana”