Alla fine emerge che il COVID in USA è servito per ridurre la pressione “economica” sull’INPS locale: crollate le richieste allo stato di sussidi degli anziani statunitensi (causa morte…)

   

Abbiamo descritto alcune settimane fa lo storico documento-intervista-libro di J. Attali, con Michel Salomon – era il 1981 -, in cui veniva riportato che in un futuro prossimo (oggi?) gli anziani sarebbero stati, più o meno, un problema da risolvere, interpretandoli giusto come un costo economico. E non come una risorsa per crescere i figli, utile per riportare le esperienze delle generazioni precedenti a quelle future. No, i vecchi sarebbero stati solo un impaccio. Avessi pensato come Monsieur Attali ha indicato nel suo libro, “Avenir de la Vie“, avrei dovuto chiedere di far sopprimere i miei genitori anni fa.

Per intanto scopriamo che il COVID è servito davvero per fini omologhi a quelli prospettati in tempi non sospetti dall’illustre pensatore francese, per altro mentore del corrente presidente francese Macron. Quando penso a quanto da egli asserito, comprendo il disagio ad es. dei militari d’oltralpe, che si sono a più riprese lamentati del presidente della repubblica francese, lo ammetto…

Il grafico sopra indica precisamente la sostanza di quello che sto introducendovi. Ossia che da decenni c’è stata una salita rilevante delle richieste di sussidi negli USA da parte di anziani americani. Con il COVID tali richieste sono (finalmente?) crollate. Motivo? Il COVID colpisce precisamente gli anziani, sembra, facendoli morire. Così è andata.

Un caso quanto accaduto? Non so rispondervi purtroppo. Però posso aiutarvi a raccogliere un po’ di fatti su cui meditare.

Ad esempio, la mortalità da COVID, più alcuni dettagli statistici : è per questa malattia che stiamo facendo fallire l’Occidente avanzato? In effetti molto non torna, sopra, quanto meno per l’Italia.

E che dire dell’età pensionabile in Italia?  Fino ad oggi si abbassava perchè la gente viveva di più. Ora che la gente anziana muore, causa COVID, abbassando la speranza di vita, l’età pensionabile invece non si abbassa… bella fregatura!

 

Aggiungiamo l’aneddoto del solito Carlo Cottarelli, appena sopra il suo recente tweet, il fu capofila dell’IMF/FMI della disastrosa della troika in Grecia per intenderci, oggi residente Milano, che – vera volpe – appena prima che facesse capolino sui media la notizia del crollo dei sussidi richiesti dagli anziani negli USA, ieri l’altro, sibillinamente proponeva all’italico popolo di togliere l’indicizzazione dell’età pensionabile in Italia legata alla speranza di vita; con cotanta puntualità viene da pensar male, davvero, sospettando che il Carlo sapesse che sarebbe venuta fuori di lì a poco la risultanza per cui la speranza di vita post COVID stava crollando nell’Occidente, a partire dagli USA, facendo presupporre che si sarebbe dovuto ridurre l’età a cui si poteva accedere alla pensione (chiaramente Cottarelli tifa per non ridurla l’età pensionabile, ndr).

Controllate le date se non ci credete, sopra….

 

Ben ricordando che il Cottarelli percepisce una sontuosa pensione esentasse da parte dell’FMI in Italia, più i proventi da incarichi locali, da sommare; mentre chiede a tutti gli altri italici soggetti di accettare un aumento della loro tassazione, anche nella forma dei negazione della riduzione dell’età pensionabile, a danno soprattutto della cd. massaia di Voghera, ossia per i poveracci.

Fino ad arrivare letteralmente alle follie degli ultimi giorni. Ad esempio, nel paese selvaggio per eccellenza, l’Italia, a Fano, dove un diciottenne che, rifiutatosi di mettere la mascherina è stato prelevato da scuola da polizia ed ambulanza, dunque è stato sottoposto a TSO – trattamento sanitario obbligatorio in ospedale. Non ci credete? Ecco, sopra., leggete leggete…

Video al LINK

Per finire, non può mancare il caso della pericolosissima sig. Rosanna di Chivasso, in provincia di Torino, la “tortieratrice”, che si rifiutava di accettare i lockdown: è stata bloccata da una guarnigione di forze dell’ordine che probabilmente nemmeno per l’arresto di Totò Riina si vide, ben ricordando come Totò Riina incredibilmente non venne arrestato al primo tentativo di arresto, (…). Se non ci credete su cosa è successo ieri alla “tortieratice” di Chivasso, un’eroina moderna, non ancora martire, potete vedete sopra.

Sotto invece, l’impareggiabile spinta a far vaccinare soprattutto gli anziani – i “target” attuali – coi i vaccini mRNA, da parte del Corriere della Sera: da ieri è pubblico che il vaccino mRNA combatte tutte le varianti, mentre fino all’altro ieri era differente…

Chissà come mai di cotanto U-turn, visto che sono proprio tali vaccini intrinsecamente sconosciuti negli effetti collaterali a medio-lungo termine, gli mRNA, ad essere sospettati di reazioni avverse negli anziani nei prossimi tempi…

 

Peccato infatti che i sempre indipendenti Svizzeri la pensino direi diversamente dai colleghi di Milano: solo a 70 chilometri di distanza, nel Canton Ticino, la stampa locale scriveva questo, era il 29 Aprile scorso…

 


Insomma, l’Italia sta andando “verso il cd. selvaggiamente“, direi “a la Irlamier” per citare il Maestro Blondet che ci ha introdotti a certe suggestioni ormai diventate a loro modo quasi mainstream. Ben sapendo che non è ancora successo nulla, nei fatti, in Italia, solo antipasto ad oggi.

Per i macro eventi interni italici, quando le cose temo degenereranno davvero, con anziani sempre più a rischio della vita, forze dell’ordine a picchiare per far rispettare leggi sempre più dubbie, inflazione galoppante importata dall’estero, un PIL in crollo nel/a partire dal IV trimestre 2021, magari con qualche conflitto “acceso” (bellico, caldo) nel mondo; ed un governo di “grandi intese italiano” interessato in realtà giusto ad “intese” per poter romanamente gestire i fondi del Recovery Fund…. Là si che si ballerà davvero!

Sarà infatti dal IV trimestre in avanti, nel bel mezzo del semestre bianco, quando il filo EU Mario Draghi non potrà essere più mandato via da Palazzo Chigi, per 6 mesi. Per legge. Da tempo abbiamo scommesso che le misure lacrime e sangue, anzi le “sorpresone col bastone”, arriveranno precisamente in tale lasso di tempo.

 

Intanto la gente sembra si stia attrezzando alla resistenza diciamo passiva, al momento, ripeto il “sembra“….

Vi basti sapere che lo scrivente non passa giorno che non mediti sulle parole profetiche della stampa argentina – gente che di crisi, colpi di stato, dittature varie e che più ne ha più ne metta se ne intende assai – quando, alla caduta di Giuseppe Conte, con contestuale nomina a capo del governo di Mario Draghi alcuni mesi fa, paventò il ritorno della vera dittatura in Italia post Mussolini… (giuro, il principale giornale argentino, il Clarin, ha scritto questo, al LINK): leggete bene il pezzo citato, soprattutto nella traduzione letterale in italiano delle loro affermazioni, a fine articolo)

A fine 2021 ed a seguire vedremo la reale tenuta dello Stato italiano. Ben sapendo che il nord ovest, in assenza di tenuta socio-economica, verrà “messo in sicurezza” dall’esercito francese.

Tutto già scritto. Salvo sorprese.

Auguri italiani. E buona estate, sarà davvero l’ultima con un barlume di spensieratezza.

MD

*****

Le immagini, i tweet e i filmati pubblicati nel sito sono tratti da Internet per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all’indirizzo info@mittdolcino.com perché vengano immediatamente rimossi. Le opinioni espresse negli articoli rappresentano la volontà e il pensiero degli autori, non necessariamente quelle del sito.