Italiani che “picchiano” preferenzialmente sui loro stessi connazionali, una incredibile peculiarità nazionale: il caso della ONG Mar Jonio (ed altre facezie italiche)

L’Italia paese di Pulcinella, ormai è luogo comune. Nel contesto, devo dire che negli scorsi giorni sono accaduti fatti illuminanti per capire dove è diretto il Paese, nel prossimo futuro. Il momento delle grandi decisioni si avvicina; date tempo di far passare le elezioni EUropee, fino ad allora l’EU – quella dell’austerità – non ha nessuna intenzione di esacerbare gli animi italici fomentando il voto sovranista. Poi, dopo, …

Segnatevelo.

Leggi tutto “Italiani che “picchiano” preferenzialmente sui loro stessi connazionali, una incredibile peculiarità nazionale: il caso della ONG Mar Jonio (ed altre facezie italiche)”

Il governo dei giudici è il male del Mondo Occidentale. La bella notizia è che mai come oggi le informazioni alternative ed indipendenti sono state così accessibili

Abbiamo visto in passato come i governi dei giudici abbiano portato disastri, intendo nel mondo. Nella rivoluzione francese ad esempio: i vari comitati di salute pubblica, dei giustizieri, portarono caos, violenza ma – pensateci bene – zero benessere economico (infatti poi arrivò Napoleone, a mettere ordinato disordine, …). Nella storia dell’uomo ci sono purtroppo delle fasi storiche – a seguito di eccessi di senso opposto – in cui il popolo si dimentica del proprio bene e benessere, preferendo spararsi nei piedi ma avendo come contropartita l’essere felice di vedere il privilegiato in sella per anni cadere in disgrazia. Una soddisfazione che costa carissima.

Leggi tutto “Il governo dei giudici è il male del Mondo Occidentale. La bella notizia è che mai come oggi le informazioni alternative ed indipendenti sono state così accessibili”

IL PECCATO ORIGINALE DELLA UE E LE LOBBIES ECONOMICO-FINANZIARIE: i veri soggetti che hanno ordito la trama della storia europea per imporci l’austerity e che ci hanno resi schiavi

Pensiero comune fino a pochi anni fa è che l’Europa voluta dalla Unione Europea di Maastricht fosse stata rappresentata efficacemente da istituzioni che abbiano avuto sin dall’origine poteri funzionali adeguati, coerenti e efficaci, istituzioni che fossero rappresentate da politici espressione di una libera volontà democratica dei cittadini dei singoli Stati che li avevano eletti. Queste istituzioni nel nostro immaginario collettivo  sono costituiti dai seguenti organi: il Parlamento Europeo,  come organo legislativo, il Consiglio Europeo come organo direttivo di indirizzo generale e coordinamento formato dai Ministri dei singoli Stati membri e la Commissione Europea, come organo meramente esecutivo.

Ma è stato ed è effettivamente così? Abbiamo mai dubitato che ci fosse qualche elemento che sfuggisse alla nostra attenzione ?

Leggi tutto “IL PECCATO ORIGINALE DELLA UE E LE LOBBIES ECONOMICO-FINANZIARIE: i veri soggetti che hanno ordito la trama della storia europea per imporci l’austerity e che ci hanno resi schiavi”

Brendon O’Connell: l’attentatore delle Moschee neozelandesi è un professionista

Brenton Tarrant, cittadino australiano, non è un pistolero di livello amatoriale. Ha mostrato freddezza e distacco nell’uccidere 39 esseri umani nella prima Moschea. Nessuna paura, nessun affanno, nessuna eccitazione. Solo calma e freddezza.

Ha affermato con grande calma che se avesse guidato verso la seconda Moschea un po’ più piano, arrivando quindi più tardi, avrebbe potuto colpire un numero maggiore di donne.  Il “film dell’orrore” che si è fatto da solo dimostra clamorosamente che non è un dilettante.

Leggi tutto “Brendon O’Connell: l’attentatore delle Moschee neozelandesi è un professionista”

Ecco perchè l’America non può accettare che i suoi alleati si allineino agli interessi cinesi (la decisione italiana sulla BRI rischia di catalizzare la terza guerra mondiale)

Gli USA hanno un file bipartisan aperto oggi, per domani ed oltre: la sfida mossagli dalla Cina (e dalla Germania) non solo al suo dominio globale – tutto sommato un dettaglio – ma al suo benessere. Parlo del benessere di un paese che nei fatti ha vinto due guerre mondiali e che con i suoi consumi sostiene il mondo (vista la bilancia commerciale negativa di quasi 600 mld di dollari annui). Infatti la cosa apparentemente assurda è come la Cina possa  pensare di sfidare un paese – gli USA, a capo del blocco anglosassone – quando lo stesso ex Impero Celeste dipende dai consumi del blocco che si vuole sfidare. Un’America ipoteticamente autarchica, che compri solo i beni prodotti al suo interno, non avrebbe problemi a mantenere il proprio benessere, visto che gli USA hanno tutto, tecnologia, risorse, accessi, forza militare anche solo per difendersi. Il resto del mondo invece, beh, semplicemente imploderebbe.

Leggi tutto “Ecco perchè l’America non può accettare che i suoi alleati si allineino agli interessi cinesi (la decisione italiana sulla BRI rischia di catalizzare la terza guerra mondiale)”

Cina e Stati Uniti hanno realizzato “concreti progressi” sul testo degli accordi commerciali

La Cina e gli Stati Uniti hanno fatto dei “progressi concreti” sul testo del loro accordo commerciale, secondo quanto è stato riferito dai media statali cinesi.

L’”Agenzia Nuova Cina” [Xinhua] ha riferito Giovedì scorso che il Vice Premier cinese Liu He ha avuto una conversazione telefonica con il Rappresentante al Commercio statunitense Robert Lighthizer e con  il Segretario al Tesoro Steven Mnuchin [foto sopra].

L’Agenzia ha affermato che “Le due parti hanno compiuto concreti progressi sul testo dell’accordo commerciale”, senza fornire ulteriori dettagli.

Leggi tutto “Cina e Stati Uniti hanno realizzato “concreti progressi” sul testo degli accordi commerciali”

Avremo veramente un nuovo sistema fiscale o è solo un annuncio ?

Questo governo Giallo-Verde sulla cui operatività ho molte perplessità, sta pensando alla prossima Legge di Bilancio e nella manovra 2020 dovrebbe arrivare finalmente la tanto attesa riforma fiscale.

La ricetta è basata su quella già intrapresa per le imprese ed i professionisti: la flat tax.

Il sottosegretario alle Infrastrutture, Armando Siri ha rilasciato una intervista al Sole 24 Ore nella quale afferma che “Con la prossima Legge di Bilancio tutte le risorse disponibili devono essere impegnate nell’abbassamento delle imposte che sono la premessa necessaria per una autentica ripresa dell’economia.”

Leggi tutto “Avremo veramente un nuovo sistema fiscale o è solo un annuncio ?”

E’ in arrivo la 3a Guerra Mondiale? Israele è sull’orlo di una guerra con Hamas, Hezbollah, Siria ed Iran

Per la prima volta dal 2014, Giovedì sono stati lanciati dei missili su Tel Aviv e Israele ha risposto martellando Hamas con degli attacchi aerei. Quest’ultimo scambio ha avvicinato Israele più che mai ad un’altra guerra con Hamas.

Ma, come vedremo in seguito, Israele è sull’orlo di una guerra anche con Hezbollah, Siria e Iran. E, soprattutto, il 9 Aprile ci sarà l’elezione più importante degli ultimi anni.

Leggi tutto “E’ in arrivo la 3a Guerra Mondiale? Israele è sull’orlo di una guerra con Hamas, Hezbollah, Siria ed Iran”

La strategia EUropea con la Brexit è vincente: la separazione dall’EU viene ulteriormente posticitipata. Ossia alla fine non ci sarà nessuna Brexit. Spieghiamo perchè

La strategia EUropea con la Brexit, va detto, è stata da manuale. Prima di tutto è stata messa Theresa May a condurre le danze, una remainer. Ma il punto non sta qui. Infatti, poi si è attivato l’intero establishment globalista che, con poche eccezioni (The Times filo Corona, a volte) ha tessuto la tela anti-Brexit. Le affiliazioni e soprattutto i sodalizi continentali (…) hanno fatto il resto e, complice una politica globalista anti-Trump a tutto tondo, dopo 400 anni il miracolo di incriccare il fronte di potere globale anglosassone sembra concretizzarsi da parte dei suoi avversari.

Leggi tutto “La strategia EUropea con la Brexit è vincente: la separazione dall’EU viene ulteriormente posticitipata. Ossia alla fine non ci sarà nessuna Brexit. Spieghiamo perchè”

Una riflessione è necessaria: vero che i gialloverdi non stanno deliverando come da attese, ma la colpa del caos attuale resta dei precedenti 4 governi non eletti…

Mio malgrado, ultimamente mi sono troppo spesso trovato a criticare i gialloverdi – specialmente la Lega -, almeno dalla diatriba sulla TAV in avanti. Questo mi duole. Anche perchè non sono stupido: mentre i gialloverdi possono non deliverare come da promesse e/o attese, la radice del problema italiano (radice prettamente economica, un crisi direi quasi mortale figlia dell’euro e dell’austerità euroimposta) non dipende da ‘questi‘ ma da ‘quelli prima‘, ovvero dai 4 governi non eletti. Tale ratio è innegabile. Chi scrive è stato il primo supporter gialloverde, fattualmente, visto che il clichè del “governo di Steve Bannon” è stato inventato del sottoscritto (check the dates…).

Leggi tutto “Una riflessione è necessaria: vero che i gialloverdi non stanno deliverando come da attese, ma la colpa del caos attuale resta dei precedenti 4 governi non eletti…”