Intervista esclusiva alla scrittrice Ornella Mariani. “Sollecitiamo Obiezione fiscale e Disobbedienza: ad un Governo che ci affama, non offriremo ulteriori sacrifici”

Un’appassionata Ornella Mariani ci ha rilasciato una focosa intervista.

La scrittrice sannita ruggisce contro il sistema opprimente che da oltre un anno limita le nostre libertà.

Rivendica la centralità del popolo nel processo decisionale della società e afferma che al Governo “verrà opposta una democratica linea di intransigenza”.

La Leonessa d’Italia, così mi sento di definirla, non ha nessuna intenzione di piegare il capo davanti agli ordini arbitrari di un Governo sempre più lontano dai suoi cittadini.

Ringraziamo la forza d’animo e la perseveranza di questa scrittrice, amante della libertà e portavoce delle istanze sacrosante di un popolo stremato.

L’intervista, seppur telegrafica, rivela con chiarezza abbacinante che esiste una Resistenza al sistema e che questa Resistenza si farà valere.

Non dobbiamo avere paura.

Invito tutti i lettori a visitare il suo sito per avere maggiori informazioni su Ornella Mariani: https://www.ornellamariani.com/

*****

Abbiamo visto le manifestazioni a Roma. Una parte della popolazione non accetta più i diktat governativi. Pensa che la distanza siderale che c’è tra istituzioni e certi ceti produttivi possa costituire un problema per le Élites stesse? Mi viene in mente la Francia del 1788-1789..

Credo che ad un Regime eversore debba essere opposta una democratica linea di intransigenza. Stiamo valutando iniziative d’impatto, ma intanto sollecitiamo Obiezione fiscale e Disobbedienza: ad un Governo che ci affama, non offriremo ulteriori sacrifici.

Zaia ha detto in un articolo a Telenuovo: “Dobbiamo esserne consapevoli. Sapere che le vaccinazioni stabiliranno un nuovo ordine mondiale. Piaccia o non piaccia, questa è la realtà: meglio cercare di attrezzarci”.

Credo incommentabili le parole di Zaia, il cui senso deve essere colto dagli Elettori ai quali non sfuggirà che il termine Complottista attiene a chi i Complotti li ordisce e non a chi li denunci con forza. Direi comunque di non dare peso alcuno ad un Personaggio che sembra far suoi i diktat del più abietto globalismo.

Come possiamo reagire a quello che anche Zaia ha definito “Nuovo Ordine Mondiale”?

Chi ci legge sa bene che per le élites che gli dispensano mazzette, i Servi nostrani non sono considerati Politici, ma clown. E’ la definizione più acconcia.

Le Élites occidentali stanno accelerando certi processi: non le sembra che il sistema liberale del blocco UE e del Nord America sia un gigante con i piedi d’argilla?

L’accelerazione ossessiva è la prova della perdita del controllo della situazione e del controllo dei territori.

La gente comincia a capire e,ahiloro!, a reagire.

Ci attendono tempi duri e bui, ma prevarremo poiché se siamo di fronte ad una dichiarazione di guerra al Popolo, il Popolo vaglierà ed attuerà risposte democratiche ma rigorose e ferme.

Sulla libertà non ci sono negoziati possibili!

Pensa che ci sarà una Nuova Norimberga?

Deve esserci una Nuova Norimberga. Ci sarà.

Saremo noi a realizzare il Reset e a vedere in galera quel ciarpame al potere che sarà ospite dei campi predisposti per internare il dissenso ed il rifiuto del pensiero unico.

Non Praevalebunt.

Non molleremo.

*****

l’Alessandrino