GREEN PASS, ITALEXIT, SENTIAMO LA PIAZZA

La realtà spiegata semplicemente, è l’incipit che campeggia i piedi del nostro logo identificativo.

Per fare questo noi andiamo fra la gente, fra chi vuole occuparsi di politica, per avere il polso di cosa sta succedendo nel paese, per capire cosa sentono i cittadini.

Parliamo quindi di due temi cruciali con Ivano Verra, candidato sindaco con Italexit al comune di Torino.

Cliccate sul video per riprodurre – Video Intervista con l’architetto Ivano Verra – Italexit
Leggi tutto “GREEN PASS, ITALEXIT, SENTIAMO LA PIAZZA”

INTERVISTA CON UGO MATTEI

Pubblichiamo la video intervista con Ugo Mattei, candidato sindaco a Torino e professore con un monumentale curriculum, vedi QUI .

Un breve ma intenso escursus sui beni pubblici e di come siano sempre stati nelle mire delle elitè autoreferenziali.

Alcuni periodi storici hanno visto la pressoché assoluta proprietà privata di questi beni.

Solo per brevi periodi i beni del pianeta sono stati maggiormente condivisi.

Portando il benessere dei popoli in alcune aree geografiche.

Interessante il concetto espresso verso la fine del video, sulla mancanza dei diritti nella rete o quasi.

Clicca sul video per iniziare la visione
Leggi tutto “INTERVISTA CON UGO MATTEI”

FACCIAMO FINTA CHE….

L’altro giorno riordinavo i libri, ogni tanto il lavoro manuale placa l’anima e soprattutto la mente.

Intimorito dalla mia antibiblioteca che dagli scaffali guarda la mia ignoranza, cercai di rifugiarmi nella sicurezza dei libri già letti.

Ipotetica città del futuro, vetro e acciaio fra la natura.

Ed ecco capitarmi in mano “Il sole nudo” di Asimov, un romanzo fra il poliziesco e la fantascienza sociale, almeno per quei tempi.

Oggi invece sembra un libro con qualche dose di preveggenza.

Leggi tutto “FACCIAMO FINTA CHE….”

SILENZIO…. PARLA IL POPOLO

Con questo articolo vogliamo dare voce agli eventi popolari accaduti nei giorni scorsi nel nostro paese.

La protesta è un venticello, un’auretta assai gentile, che insensibile e sottile, incomincia a sussurrar.
Sottovoce, sibilando, va scorrendo, va scorrendo, nelle orecchie della gente s’introduce destramente
Lo schiamazzo va crescendo, prende forza a poco a poco, vola già di loco in loco.

Sembra un tuono, una tempesta che nel sen della foresta va fischiando, brontolando, e ti fa d’orror gelar.
Alla fin trabocca e scoppia, si propaga, si raddoppia, e produce un’esplosione come un colpo di cannone.

Un terremoto, un temporale, un tumulto generale che fa l’aria rimbombar. (Liberamente tratto e adattato dal libretto di C. Sterbini – 1816)

Chivasso (TO) raduno davanti alla “torteria di Rosanna”

Alla fine la forza della natura emerge, puoi comprimere violentemente i popoli per poco tempo, o lo puoi fare leggermente per molto tempo, ma le due cose insieme non sono possibili.

Lo sanno anche loro, ma si credono Dio e dimenticano le regole basilari della fisica, che si adattano a tutto il vivente e anche all’inerte.

Leggi tutto “SILENZIO…. PARLA IL POPOLO”

CONTROLLO O LIBERTA’

Vogliamo introdurre questo articolo con un breve spezzone filmo-grafico tratto dal Rerepertorio di Pierpaolo Pasolini.

Terrore nella vittima, indifferenza nel carnefice

Il filmato che vi suggerisco di guardare è molto crudo, ma ci permette una analogia importante.

Fra il potere che si sta palesando ormai da tempo e la patologia comportamentale degli uomini.

Tema sviluppato magistralmente nel film, dall’immenso Pasolini, in tempi assolutamente non sospetti.

In fondo non esiste un motivo reale per cui i popoli debbano soffrire.

Non ci sono in vista pericoli naturali o cosmici.

Tutto sommato pur con piccoli aggiustamenti la relazione pianeta / uomo funziona.

Quindi le sofferenze che stiamo vivendo sono esclusivo frutto del nostro comportamento ed in particolare di come il potere concepisce le regole di funzionamento della società.

Leggi tutto “CONTROLLO O LIBERTA’”

FUTURO DISTOPICO O IMPERO

Oggi vogliamo riprendere il tema degli anziani, quelli che all’Inps costano una fortuna.

Il poliedrico pensatore francese pluri laureato in diversi settori e scrittore di innumerevoli saggi, lo vedete a destra nell’immagine, quello a sinistra è semplicemente Lord Sidious il signore dei Sith, imperatore della galassia, della famosa saga cinematografica, dove regna il male e i cittadini sono sudditi.

Somiglianze? Chissà?

Lord Sidious (alias Cancelliere Palpatine) e Jaques Attalì

Ebbene oltre a essere stato il mentore di Macron, Messier Attali, profetizza un futuro in cui un popolo liquido, abita nazioni ridotte a spazi mercantilistici, che portano il nome del vecchio paese solo in virtù dell’idioma locale.

Leggi tuttoFUTURO DISTOPICO O IMPERO

LA RIMA DELLA STORIA

Più che di storia dovremmo parlare di propaganda.

Tuttavia ciò che successe, nell’anno della grande crisi economica USA, può essere di grande interesse.

Era il 1930, quando con una “genialata” propagandistica, i medici dissero che loro sceglievano una certa marca di sigarette preferendole al resto del mercato.

Approfondimenti al LINK

Bernays propaganda sul fumo 1929 – 1930

La mente dell’epoca era Bernays, il doppio nipote di Freud, potete approfondire qui al LINK

In questo mondo dove tutti invocano redditi da divano, facendosi beffa della nostra costituzione, che vorrebbe garantire lavoro e dignità per tutti.

Leggi tutto “LA RIMA DELLA STORIA”

HO VISTO COSE CHE VOI UMANI….

(La terra dei draghi)

Costellazione di Orione

EDITORIALE

Io ho viste cose che voi Italiani non potreste immaginare:
Truppe da combattimento in giacca e cravatta portare le fiamme nei mercati al largo dei bastioni della Fed e della BCE.

Ho visto i raggi € balenare nel buio vicino alle porte di Atene e un popolo cadere.

Ho visto e vedo gente che possiede isole e gente isolata dalla vita.

Tutti quei momenti andranno perduti nella memoria, come lacrime nella pioggia.

È il tempo dei draghi.

Leggi tutto “HO VISTO COSE CHE VOI UMANI….”

LA COPIA DI BACK-UP, MAI PERDERSI

(Cosa vuoi che interessi loro se il popolo non ha la brioches e nemmeno il pane)

Interazione uomo macchina

Ogni tanto vale la pena di fare un esercizio mentale e capire cosa pensano quelle persone che le brioches le hanno proprio tutte.

Molti di loro non riescono proprio a stare in panciolle sotto una palma o su di un sofisticato panfilo a godersi ogni giorno che Dio manda in terra.

Qualcuno addirittura sembra soffrire di delirio di onnipotenza.

Leggi tutto “LA COPIA DI BACK-UP, MAI PERDERSI”

TEMPI DIFFICILI

Il sottile confine tra democrazia e dittatura

Copertina del libro “Tempi Difficili” di C. Dickens

Ci si potrebbe chiedere perché siamo arrivati a questo punto.

Noi aderenti alla MMT sappiamo bene che il limite non sono i soldi, ma la nostra fantasia e la capacità di comprendere le leggi naturali e di vivere in armonia con esse, in una diade simbiotica utile a tutti.

Leggi tutto “TEMPI DIFFICILI”

IL GRANDE RESET

Solitamente la natura non procede a strappi, salvo eventi accidentali poco prevedibili, l’eruzione di un vulcano, una serie di terremoti molto forti, un meteorite.

Immagine dal sito: http://gabriellafilippone.blogspot.com/2020/11/il-grande-reset-la-censura-e-il-segnale.html

Se invece guardiamo l’evoluzione dell’uomo, possiamo notare dei cambiamenti a scalini.

Molte volte dovuta alla scoperta di qualche legge naturale che permette un applicazione pratica, fino a ieri impensabile.

Altre volte, invece, dovuta a qualche lotta di potere che termina con la vittoria di una fazione sull’altra.

Leggi tutto “IL GRANDE RESET”

LA FINANZA DI NATALE

L’avidità è una patologia

Gesù cacciò i mercanti dal tempio, non solo per dare una sacralità al luogo, ma anche per indicare una scala di valori, necessari per vivere da uomini e non obbligatoriamente da fedeli.

Adesso la finanza ha conquistato qualsiasi tempio con una spregiudicatezza tipica di chi è psicopatico, bruciando fiumi di ricchezze nella fornace nucleare dei mercati.

Le banche centrali stanno comprando ogni cosa, piuttosto che far fermare la giostra e chiedere alla politica di intervenire.

E quando avranno comprato tutta la terra che succederà?

Verrà lecito domandarsi di chi è il pianeta? Dei popoli? Delle Nazioni? O ancora una volta dei “magnaschei”? [I signori di Davos ndr]

Leggi tutto “LA FINANZA DI NATALE”

SOLDI E VACCINI

Dave Granlund Copyright

Redazionale:

Normalmente qui scriviamo di politica, geopolitica, anche se abbiamo sempre un occhio attento all’economia, che obtorto collo tutto permea.

Il mainstream ci ha immerso nella questione covid e pertanto vogliamo aggiungere un contributo, fatto di puro ragionamento e testimonianze accreditate, sull’argomento.

L’annuncio è che il vaccino sia dietro l’angolo, così ci informano H-24 i mezzi preposti alla propaganda.

Armati di ragionamento socratico e di lente d’ingrandimento mettiamo in fila alcune evidenze come farebbe un novello Dr. Watson in attesa di confrontarsi con la verità che presto sarà rivelata, senza scomodare l’arguzia di Sherlock Holmes.

Leggi tutto “SOLDI E VACCINI”

IL GLOBALISTA PREFERISCE IL (Sedicente) COMUNISMO

Analisi semiseria della realtà sociale, cioè partiamo da ciò che superficialmente sembra un ossimoro, per capire forse un disegno più grande.

Quello che abbiamo visto nel corso degli ultimi decenni è stata la desertificazione delle piccole imprese le quali, o si sono estinte o sono state “inglobate” da altre operanti nello stesso settore e/o in settori contigui.

Dal blog di E. Konstantinos

Una sorta di meccanismo “Borg” sotto il motto: ogni resistenza è inutile presto verrai assimilato, cioè reso simile agli altri.

Leggi tutto “IL GLOBALISTA PREFERISCE IL (Sedicente) COMUNISMO”

IL GLOBALISMO HA FALLITO

Un modello social-capitalista poteva essere una buona idea, quando la visione di F.D. Roosevelt iniziò una nuova era dopo una crisi pesantissima, figlia di un capitalismo smodato.

Con Roosevelt il capitalismo diventò strumento di benessere e ricchezza, uno strumento fra i diversi a disposizione della politica.

Il fine doveva essere un’umanità migliore di quella passata.

Un elevazione delle genti sia negli aspetti interiori e culturali, che in quelli di facilità e comodità materiali.

Leggi tutto “IL GLOBALISMO HA FALLITO”