LA RIMA DELLA STORIA

Più che di storia dovremmo parlare di propaganda.

Tuttavia ciò che successe, nell’anno della grande crisi economica USA, può essere di grande interesse.

Era il 1930, quando con una “genialata” propagandistica, i medici dissero che loro sceglievano una certa marca di sigarette preferendole al resto del mercato.

Approfondimenti al LINK

Bernays propaganda sul fumo 1929 – 1930

La mente dell’epoca era Bernays, il doppio nipote di Freud, potete approfondire qui al LINK

In questo mondo dove tutti invocano redditi da divano, facendosi beffa della nostra costituzione, che vorrebbe garantire lavoro e dignità per tutti.

Leggi tutto “LA RIMA DELLA STORIA”

HO VISTO COSE CHE VOI UMANI….

(La terra dei draghi)

Costellazione di Orione

EDITORIALE

Io ho viste cose che voi Italiani non potreste immaginare:
Truppe da combattimento in giacca e cravatta portare le fiamme nei mercati al largo dei bastioni della Fed e della BCE.

Ho visto i raggi € balenare nel buio vicino alle porte di Atene e un popolo cadere.

Ho visto e vedo gente che possiede isole e gente isolata dalla vita.

Tutti quei momenti andranno perduti nella memoria, come lacrime nella pioggia.

È il tempo dei draghi.

Leggi tutto “HO VISTO COSE CHE VOI UMANI….”

LA COPIA DI BACK-UP, MAI PERDERSI

(Cosa vuoi che interessi loro se il popolo non ha la brioches e nemmeno il pane)

Interazione uomo macchina

Ogni tanto vale la pena di fare un esercizio mentale e capire cosa pensano quelle persone che le brioches le hanno proprio tutte.

Molti di loro non riescono proprio a stare in panciolle sotto una palma o su di un sofisticato panfilo a godersi ogni giorno che Dio manda in terra.

Qualcuno addirittura sembra soffrire di delirio di onnipotenza.

Leggi tutto “LA COPIA DI BACK-UP, MAI PERDERSI”

TEMPI DIFFICILI

Il sottile confine tra democrazia e dittatura

Copertina del libro “Tempi Difficili” di C. Dickens

Ci si potrebbe chiedere perché siamo arrivati a questo punto.

Noi aderenti alla MMT sappiamo bene che il limite non sono i soldi, ma la nostra fantasia e la capacità di comprendere le leggi naturali e di vivere in armonia con esse, in una diade simbiotica utile a tutti.

Leggi tutto “TEMPI DIFFICILI”

IL GRANDE RESET

Solitamente la natura non procede a strappi, salvo eventi accidentali poco prevedibili, l’eruzione di un vulcano, una serie di terremoti molto forti, un meteorite.

Immagine dal sito: http://gabriellafilippone.blogspot.com/2020/11/il-grande-reset-la-censura-e-il-segnale.html

Se invece guardiamo l’evoluzione dell’uomo, possiamo notare dei cambiamenti a scalini.

Molte volte dovuta alla scoperta di qualche legge naturale che permette un applicazione pratica, fino a ieri impensabile.

Altre volte, invece, dovuta a qualche lotta di potere che termina con la vittoria di una fazione sull’altra.

Leggi tutto “IL GRANDE RESET”

LA FINANZA DI NATALE

L’avidità è una patologia

Gesù cacciò i mercanti dal tempio, non solo per dare una sacralità al luogo, ma anche per indicare una scala di valori, necessari per vivere da uomini e non obbligatoriamente da fedeli.

Adesso la finanza ha conquistato qualsiasi tempio con una spregiudicatezza tipica di chi è psicopatico, bruciando fiumi di ricchezze nella fornace nucleare dei mercati.

Le banche centrali stanno comprando ogni cosa, piuttosto che far fermare la giostra e chiedere alla politica di intervenire.

E quando avranno comprato tutta la terra che succederà?

Verrà lecito domandarsi di chi è il pianeta? Dei popoli? Delle Nazioni? O ancora una volta dei “magnaschei”? [I signori di Davos ndr]

Leggi tutto “LA FINANZA DI NATALE”

SOLDI E VACCINI

Dave Granlund Copyright

Redazionale:

Normalmente qui scriviamo di politica, geopolitica, anche se abbiamo sempre un occhio attento all’economia, che obtorto collo tutto permea.

Il mainstream ci ha immerso nella questione covid e pertanto vogliamo aggiungere un contributo, fatto di puro ragionamento e testimonianze accreditate, sull’argomento.

L’annuncio è che il vaccino sia dietro l’angolo, così ci informano H-24 i mezzi preposti alla propaganda.

Armati di ragionamento socratico e di lente d’ingrandimento mettiamo in fila alcune evidenze come farebbe un novello Dr. Watson in attesa di confrontarsi con la verità che presto sarà rivelata, senza scomodare l’arguzia di Sherlock Holmes.

Leggi tutto “SOLDI E VACCINI”

IL GLOBALISTA PREFERISCE IL (Sedicente) COMUNISMO

Analisi semiseria della realtà sociale, cioè partiamo da ciò che superficialmente sembra un ossimoro, per capire forse un disegno più grande.

Quello che abbiamo visto nel corso degli ultimi decenni è stata la desertificazione delle piccole imprese le quali, o si sono estinte o sono state “inglobate” da altre operanti nello stesso settore e/o in settori contigui.

Dal blog di E. Konstantinos

Una sorta di meccanismo “Borg” sotto il motto: ogni resistenza è inutile presto verrai assimilato, cioè reso simile agli altri.

Leggi tutto “IL GLOBALISTA PREFERISCE IL (Sedicente) COMUNISMO”

IL GLOBALISMO HA FALLITO

Un modello social-capitalista poteva essere una buona idea, quando la visione di F.D. Roosevelt iniziò una nuova era dopo una crisi pesantissima, figlia di un capitalismo smodato.

Con Roosevelt il capitalismo diventò strumento di benessere e ricchezza, uno strumento fra i diversi a disposizione della politica.

Il fine doveva essere un’umanità migliore di quella passata.

Un elevazione delle genti sia negli aspetti interiori e culturali, che in quelli di facilità e comodità materiali.

Leggi tutto “IL GLOBALISMO HA FALLITO”

IL MAGNASCHEI

Parole di propaganda (immagine)

Una premessa è d’uopo, ho preso in prestito il lemma di cui al titolo dal comico teatrale N. Balasso, è quasi onomatopeico, una parola che suona pressappoco come il rumore di chi, ingordo di soldi, li carpisce, fino a fare il verso del mangiarli per farli “più suoi”.

Leggi tutto “IL MAGNASCHEI”

C’E’ CHI DICE NO

Roberto Alice per MittDolcino.com

Così, fra Covid, crisi economica ed altro notevole rumore di fondo, sapientemente propagato da ogni media, siamo giunti alla vigilia del voto.

Ed in strada per ora nessuna voce, o quasi, ad animare i comizi elettorali.

Un referendum che cambia un articolo della Costituzione è una cosa importante, ma la gente comune, quella che trovi al mattino a colazione in qualsiasi italico bar parla d’altro.

Ricordo in un passato, nemmeno tanto remoto, banchetti e capanelli di gente ovunque per strada, molti a suffragio della nostra Costituzione così com’è.

Tanta animosità solo qualche anno fa, ora scomparsa, perché?

Leggi tutto “C’E’ CHI DICE NO”

MES SI, MES NO… LA TERRA DEI CACHI

Un primo ringraziamento va al noto artista, ormai ritirato dalle scene, per averci inspirato il titolo.

Come ben vediamo “Il Sole” fra i suoi mille impegni divulgativi, non manca di aiutare il nostro ministro dell’economia, quasi come fosse la sua agenda.

A me spiacerebbe condividere con l’intero popolo la mia agenda, ma tant’è, nella terra dei cachi tutto è possibile.

Leggi tutto “MES SI, MES NO… LA TERRA DEI CACHI”

IL NEO PENSIERO

Abbiamo avuto il virus, la neo lingua dice che c’è ancora, è solo nascosto da qualche parte.

Lui odia la luce, ma appena la stagione volgerà dall’estate all’inverno e le tenebre avanzeranno nel giorno, ecco che il virus pronto si alzerà in mezzo a noi, con la falce del nuovo ordine pronto alla mattanza delle unità carbonio non compatibili.

Leggi tutto “IL NEO PENSIERO”

DISTANZIAMENTO SOCIALE?

Immagine
Gdp e Disoccupazione USA

Se l’incipit lo scrivesse Marcel Proust, ci direbbe che la scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi.

Entriamo ora nella ennesima truffa legata al recovery fund di marca franco-tedesca.

Se guardiamo le immagini qui sotto notia che la FED indica un Pil in discesa del 48%, una contrazione delle vendite mai vista, perdita del lavoro e in Europa si pensa al recovery fund.

Leggi tutto “DISTANZIAMENTO SOCIALE?”