Il partito di Netaniahu (Likud) è il primo partito in Israele, al governo prossimamente con l’estrema destra di Liberman: quando il piano B è più radicale della soluzione “sperata”

In maniera molto stringata vorrei commentare le elezioni in Israele di ieri. All’ultimo momento, come da prassi, Netaniahu – l’alleato degli USA di Trump nell’area – cavalca come sempre l’onda di fine spoglio ed arriva a essere il primo partito. Purtroppo per lui non potrà fare un governo da solo, ma avrà bisogno dei voti di Avigdor Lieberman, ossia l’esponente di estrema destra ex ministro della Difesa dimessosi nel 2018 dopo due anni al governo, in forza del fatto che costui considerava Netaniahu troppo cauto nei rapporti con gli arabi-palestinesi nella striscia di Gaza.

Leggi tutto “Il partito di Netaniahu (Likud) è il primo partito in Israele, al governo prossimamente con l’estrema destra di Liberman: quando il piano B è più radicale della soluzione “sperata””