Violenza sui ragazzi ? Il Pataccavirus ha permesso anche questo

Ollie Savio per mittdolcino.com

Oggi ho dovuto portare mia figlia di 12 anni che frequenta la seconda media a fare un tampone.

Nella sua classe hanno trovato un bambino positivo al Covid19 e hanno messo tutta la classe in didattica a distanza o DAD.

Purtroppo, i nostri figli sono dotati di un apparecchio terrificante che noi dell’era analogica non avevamo : il telefonino.

Il telefonino abbinato alla didattica a distanza o DAD ritengo che sia un ottimo sistema per farli definitivamente rincoglionire. Leggi tutto “Violenza sui ragazzi ? Il Pataccavirus ha permesso anche questo”

Un’altra piccola analisi sui numeri del Covid19 alias Pataccavirus

In attesa dei dati definitivi Istat al 31/12/2020 facciamo una piccola analisi sui dati che scaturiscono dalle nuove regole che ci sta per donare la nostra grande mamma UE.

Siamo effettivamente entrati in Unione Europea nel 1992 e da allora la nostra vita è radicalmente cambiata.

Abbiamo una grande mamma UE che ci protegge e ci salva da tutto. Ci fa fare una vita prospera usando una monetona che ci rende felici e contenti.

Con questa filosofia, la mamma Europa ci sta salvando le vite da un pericoloso virus : Il Covid19.

Leggi tutto “Un’altra piccola analisi sui numeri del Covid19 alias Pataccavirus”

I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano! (seconda parte)

(mai dimenticare che il coronavirus è della famiglia dei virus del raffreddore, che – come il raffreddore, muta troppo velocemente – non è vaccinabile; da qui le tante varianti, che saranno anche due all’anno… per sempre!)

Avevamo detto in precedente articolo che avremmo fatto altre analisi sui dati dei decessi man mano che l’Istat avesse messo a disposizione dati certificati.

Non sono ancora disponibili i dati di novembre e dicembre ma vorremmo fare un’altra analisi confrontando due periodi : 2015 e 2020.

Vediamo perché.

Leggi tutto “I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano! (seconda parte)”

Navalny, il Popolo Russo e il Neoliberismo.

L’amministrazione di Joe Biden appena insediata ha richiesto la immediata scarcerazione di Navalny e ha mandato minaccia di nuove sanzioni nei confronti della Russia.

Ma cerchiamo di analizzare chi è Navalny e che cosa accade veramente in Russia.

Navalny in Russia ha un peso politico praticamente irrilevante e delle ragioni di questo ne abbiamo già parlato in un precedente articolo di cui mettiamo link qui sotto.

Leggi tutto “Navalny, il Popolo Russo e il Neoliberismo.”

I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano!

 

Questo articolo avrà un seguito. Qui analizziamo solo i dati ufficiali di mortalità in Italia, trovando dati direi eclatanti. Abbiamo solamente una esposizione dei dati rilevati da Istat e in seguito, in altri articoli, provvederemo ad approfondire e fare i nostri commenti in modo da “scatenare” il dibattito.

Approfittiamo dell’uscita dei dati definitivi ISTAT relativi alle persone decedute nel periodo compreso tra i mesi di gennaio e il mese di ottobre 2020. Nonostante il vergognoso terrorismo mediatico e politico, i numeri parlano in maniera chiara. I numeri sono l’equivalente della bilancia per una persona a dieta. La bilancia non dice bugie.

Leggi tutto “I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano!”

Trump e gli uomini cadrega

In questo articolo vorremmo come al solito analizzare la realtà e cercare di capire cosa sta succedendo in USA e in Italia senza addentrarci in varie dicerie da complottisti (Massoneria deviata, Illuminati ecc.ecc.).

Cosa sta succedendo ai nostri amati parlamentari e senatori?

Inutile insistere: non recedono dalle loro cadreghe, perché, se lo facessero ammetterebbero la loro condizione di nullità e incapacità di prendere qualsiasi decisione strategica.

Perché questo? Leggi tutto “Trump e gli uomini cadrega”

La privatizzazione delle elezioni americane (seconda parte)

 

 

Come descritto nell’articolo precedente, le elezioni presidenziali del 2020 sono state caratterizzate dalla privatizzazione del meccanismo di controllo delle elezioni in tutte le loro fasi.

 

Il tutto in funzione di influenzare in modo improprio le elezioni presidenziali del 2020 per conto di un particolare candidato.

Il democratico Joe Biden.

Finanziate dal fondatore di Facebook Mark Zuckerberg e da altre compagnie high-tech, organizzazioni di attivisti hanno creato a proposito un sistema elettorale a due livelli che trattava gli elettori in modo diverso a seconda che vivessero in roccaforti storicamente democratiche o repubblicane.

Il denaro privato imponeva la gestione delle elezioni delle città e delle contee contro qualsiasi legge federale.

Leggi tutto “La privatizzazione delle elezioni americane (seconda parte)”

La privatizzazione delle elezioni americane

Oggi parliamo di società che hanno contribuito alla frode elettorale, in particolare di Facebook. Premesso che il diritto di voto è un diritto umano e civile, Amistad Project, un’organizzazione che conduce ricerca su argomenti legati alle violazioni di diritti civili, ha svolto un’analisi particolare. Hanno preso le anagrafiche degli Stati e le hanno confrontate con i voti effettivamente registrati.

I risultati di tali analisi sono stati consegnati alla FBI e hanno mostrato l’impossibilità dei risultati di alcuni Stati.

Leggi tutto “La privatizzazione delle elezioni americane”

Nuovi Sviluppi Delle Elezioni USA 2020.

Vediamo come sempre di fare chiarezza su ciò che i media mainstream non dicono.

L’evoluzione legale della situazione del post elezioni ha delle novità.

Abbiamo visto che ci sono notizie interessanti date dalla azione legale del Texas nei confronti di Georgia, Michigan Pennsylvania e Wisconsin riguardo alla regolarità procedurale delle elezioni.

Gli Stati che si sono aggiunti al Texas sono diventati 18, quindi l’azione comincia ad avere una rilevanza decisamente importante.

Leggi tutto “Nuovi Sviluppi Delle Elezioni USA 2020.”

Elezioni Usa : Il Ricorso del Texas apre nuove strade.

C’è una notizia veramente importante per l’evoluzione della contestazione rispetto ai brogli che si sono verificati negli Stati Uniti e che sono stati contestati da centinaia di testimoni.

Lo stato del Texas ha presentato un ricorso direttamente alla Corte Suprema degli Stati Uniti nella notte di lunedì prima di mezzanotte mettendo in discussione le procedure elettorali in Georgia, Michigan, Pennsylvania e Wisconsin.

Questo è un evento che ha un’importanza fondamentale.

Nei media mainstream di oggi compariva che tutto è ormai finito per Trump e che le elezioni sono terminate.

Leggi tutto “Elezioni Usa : Il Ricorso del Texas apre nuove strade.”

La decadenza di una Nazione simboleggiata dalla decadenza della sua più grande azienda privata, la Fiat

Una volta si diceva che la Fiat fosse lo specchio dell’Italia.

Poi venne una data storica : 25/11/1988.

Ricordiamoci questa data a distanza di 32 anni esatti.

In Italia, 32 anni fa, il neoliberismo e la finanza prendevano definitivamente il sopravvento sulla economia reale e moriva l’industria italiana.

Leggi tutto “La decadenza di una Nazione simboleggiata dalla decadenza della sua più grande azienda privata, la Fiat”

Un po’ di chiarezza su Navalny: quanto pesano in Russia il Neoliberismo e i suoi seguaci.

Siccome in questi giorni non si fa altro che parlare di Navalny ho voluto fare qualche approfondimento.

Come al solito non voglio esprimere giudizi sugli avvenimenti di questi giorni in Bielorussia e non voglio nemmeno commentare cosa è successo a Navalny.

Leggi tutto “Un po’ di chiarezza su Navalny: quanto pesano in Russia il Neoliberismo e i suoi seguaci.”

Le troppe criticità nel bilancio di Atlantia, ad es. sulla distribuzione dei dividendi (da indagare!): il governo deve verificare l’operato di Autostrade negli scorsi anni!

Redazione (prefazione):

Un ns. stimato autore, che di professione fa analisi di bilancio, ha analizzato i conti di Autostrade negli ultimi 9 esercizi! Da leggere per capire il dramma di questa privatizzazione disastrosa per il Paese: in pillole, Autostrade, venduta per 8 miliardi, soldi praticamente anticipati in toto dalle banche che in cambio percepivano ca. il 15% di oneri finanziari annui rispetto al fatturato. Tutto sarebbe funzionato bene, lo Stato avrebbe incassato oneri concessori ecc, i Benetton avrebbero preso i dividendi una volta pagati gli oneri bancari. Il problema sta nel fatto che, evidentemente, facendola breve, per fare più utili Autostrade negli anni ha ridotto al minimo le manutenzioni con il risultato davanti agli occhi di tutti, il ponte Morandi che crolla ed i viadotti che cedono in serie. E le tariffe autostradali che aumentano – assieme alla redditività dell’azienda – oltre il limite della decenza, diventando addirittura un vero freno dell’economia nazionale: tanto per usare un metro terzo, permettetemi, non è possibile che fare andata e ritorno tra Milano e Torino – tangenziali incluse – costi come la tariffa di anno intero per utilizzare TUTTE le autostrade svizzere!

In aggiunta a ciò resta il dilemma se davvero Autostrade poteva distribuire i dividendi come ha fatto negli anni, elemento che ci riserviamo di valutare più approfonditamente con la collaborazione dei soggetti preposti alle valutazioni (…).

Buona lettura

Leggi tutto “Le troppe criticità nel bilancio di Atlantia, ad es. sulla distribuzione dei dividendi (da indagare!): il governo deve verificare l’operato di Autostrade negli scorsi anni!”