Il morbillo uccide alcune persone ogni anno in Italia (4 o 5 nel 2017) e si fa un baccano enorme. La TBC, che sta esplodendo dal 2015, ne fa oltre 300 e tutti tacciono. Perchè?

Io sono interessato a relativamente pochi argomenti: la salute e le sue bufale, le (encore) bufale ambientali e la geoeconomia. Tutti aspetti molto “collegati”, direi. Oggi vorrei evidenziare con i fatti un aspetto molto preoccupante: l’esplosione del numero di casi di turbecolosi (TBC) in Italia dal 2015 in avanti.

Leggi tutto “Il morbillo uccide alcune persone ogni anno in Italia (4 o 5 nel 2017) e si fa un baccano enorme. La TBC, che sta esplodendo dal 2015, ne fa oltre 300 e tutti tacciono. Perchè?”

Conte vola da Xi per pregarlo di intervenire sullo spread italiano? Le mille parole e nessun fatto economico: il caso dell’inoptato in asta

Il premier Conte è volato a Pechino, ufficialmente per la BRI, Belt and Road Initiative, molto probabilmente per chiedere alla Cina di intervenire a favore dell’Italia per ridurre lo spread che volge ormai verso i 300 bps. Voi direte, lo spread italiano è ancora basso. Direi che dipende da come lo si guarda: infatti il differenziale con i tassi tedeschi va visto in relazione a quanto paga Atene, il paese fallito in EU (dove l’austerità ha causato una crisi umanitaria, ndr). Peccato che nessuno vi dica che ormai la Grecia paga poco più di 60 bps oltre l’Italia. Tempo qualche mese e il Belpaese, pronto per la troika, avrà superato lo Stato ellenico (di fatto fallito) come costo interessi ossia come spread, temo (sigh).

Leggi tutto “Conte vola da Xi per pregarlo di intervenire sullo spread italiano? Le mille parole e nessun fatto economico: il caso dell’inoptato in asta”

La Cina non può più permettersi la Via della Seta: ed è una benedizione per il mondo

Ambrose Evans-Pritchard per The Telegraph

L’unica pecca nei piani di Xi Jinping per la conquista economica del mondo è che la Cina ha finito i soldi. Gli 8 trilioni di dollari della “Via della Seta” sono solo il titolo di un romanzo.

La “Belt and Road” – per come è conosciuta da quando i collegamenti marittimi si sono aggiunti al percorso originale della carovana di Marco Polo –  aveva un senso finanziario negli anni in cui la Cina generava grossi avanzi di Conto Corrente che, nel periodo 2004 : 2008, toccarono anche il 10% del PIL.

Leggi tutto “La Cina non può più permettersi la Via della Seta: ed è una benedizione per il mondo”

Macron corteggia i Gilet Gialli parlando dei tagli fiscali, dell’immigrazione e delle minacce portate dall’”Islam Politico”

Tyler Durden per Zero Hedge

Giovedì scorso il Presidente francese Emmanuel Macron ha tenuto una delle sue rare conferenze stampa promettendo di tagliare le tasse e d’implementare altre riforme economiche, nel tentativo di ravvivare la sua presidenza – secondo quanto ha scritto il Financial Times.

Il discorso di Macron è stato di notevole ampiezza e ha coperto l’educazione, l’ambiente e altre cose, riconoscendo la minaccia di un “Islam Politico che vuol separarsi dalla nostra Repubblica”.

Leggi tutto “Macron corteggia i Gilet Gialli parlando dei tagli fiscali, dell’immigrazione e delle minacce portate dall’”Islam Politico””

I Paesi che abbracciano la Cina lo fanno a loro rischio e pericolo

Intervento esclusivo del Sen. Marco Rubio su Breitbart

A livello internazionale la Cina sta facendo un gioco a somma zero che ha intenzione di vincere a tutti i costi.

Non sarà questo, ovviamente, il messaggio che il Presidente cinese Xi Jinping rivolgerà ai leader mondiali presenti al secondo “Belt and Road Initiative Forum” che si terrà questa settimana a Pechino, ma è questa la realtà.

Leggi tutto “I Paesi che abbracciano la Cina lo fanno a loro rischio e pericolo”

Quattro fatti su Armando Siri. Vi chiedo, da leghista: voi davvero avreste candidato un soggetto del genere?

Or dunque, stiamo come sempre ai fatti. Secondo alcuni Armando Siri è il guru economico della Lega. Come ieri riportato da Maurizio Blondet era uomo Mediaset in Liguria. Costui è stato condannato in via definitiva per bancarotta fraudolenta. Un bancarottiere insomma, avendo lui stesso patteggiato una pena definitiva, poco meno di 2 anni.
Di seguito, va ricordato come il Siri millantasse una laurea falsa, che non aveva: un bugiardo insomma. Come Valeria Fedeli, del PD, vi ricordate?

Leggi tutto “Quattro fatti su Armando Siri. Vi chiedo, da leghista: voi davvero avreste candidato un soggetto del genere?”

Notre Dame: “ … l’incendio di un edificio così sovraccarico di significato è un atto di liberazione”

Macron sostiene che Notre Dame dovrebbe essere ricostruita coerentemente con la Francia moderna, che è una nazione diversificata. Gli architetti suggeriscono un tetto di vetro, una guglia d’acciaio ed infine un minareto

Emma R. per Voice of Europe

L’iniziale promessa di Macron di riportare la magnifica Cattedrale di Notre Dame alla sua antica gloria è stata messa da parte.

Ora sostiene che sarà ricostruita “coerentemente con la nostra nazione, che è moderna e diversificata”. Allo stesso tempo, il Governo Francese ha annunciato un concorso internazionale per ridisegnare la guglia.

I designer hanno colto l’opportunità rispondendo all’invito con entusiasmo, sostenendo che la Cattedrale non dovrebbe essere ripristinata in modo fedele, ma ricostruita con elementi “contemporanei”, come ad esempio un tetto di vetro, una guglia d’acciaio e persino un minareto.

Leggi tutto “Notre Dame: “ … l’incendio di un edificio così sovraccarico di significato è un atto di liberazione””

Salvini prepara il Renzusconi: ora fa dietrofront sui migranti “sono pochi in Italia”: vuole usare il metodo di Renzi, barattare con l’EU nuovi immigrati con flessibilità? Sarà il suo suicidio politico

Scambiavo ieri commenti con un famoso e stimato blogger: l’uscita del giornale di Feltri ieri fu molto sospetta quando affermò che alla fin fine si sarebbe dovuto accettare l’ondata di migranti dalla Libya (sebbene il titolo di Libero sia cambiato dal momento della pubblicazione, ma fortunatamente il permalink è rimasto uguale, …). Oggi La Stampa di Torino rilancia riprendendo un concetto suppostamente salviniano, “in Italia gli immigrati in Italia sono solo 60’000”. Sorpresa.

Leggi tutto “Salvini prepara il Renzusconi: ora fa dietrofront sui migranti “sono pochi in Italia”: vuole usare il metodo di Renzi, barattare con l’EU nuovi immigrati con flessibilità? Sarà il suo suicidio politico”

La temutissima “C” – Si può ancora dire “sono un Cristiano”?


Fra una generazione o due la gente si chiederà perplessa: “Cristiano? Cos’è un Cristiano?”.

Leesa K. Donner per Liberty Nation

Con la Domenica di Pasqua non ancora lontana sullo specchietto retrovisore, val la pena rilevare che moltissime persone negli Stati Uniti ancora celebrano la Risurrezione di Gesù Cristo. Nel 2017, “Statista” ha evidenziato che ben l’81,3% degli americani ha commemorato questa santissima festa.

Nonostante l’ovvia popolarità della Pasqua, le élite politiche di sinistra sembra siano reticenti a nominarla, figurarsi a rivendicarla. In altre parole, sembra che ci sia una sorta di timore a definire la Pasqua come “Festa Cristiana” – e per questo celebrata dai Cristiani – perché contiene, così ci è stato detto, il termine più temuto, la”C” di Cristiana.

Leggi tutto “La temutissima “C” – Si può ancora dire “sono un Cristiano”?”

La Grecia chiede i danni di guerra a Berlino. Nel mentre l’EU approva una risoluzione per rifondere i danni agli africani per il colonialismo…

Come al solito quando è coinvolta le Germania, saranno “due pesi e due misure”? Sappiate che le più grandi truffe, i più grandi debiti impagati della storia moderna sono proprio tedeschi. Parlo dei debiti di guerra oltre a quelli per i danni causati ai paesi invasi dai teutonici, ricordando che le colpe per aver scatenato le guerre mondiali più sanguinose della storia furono proprio tedesche : Berlino, nonostante due tragiche guerre mondiali perse, non ha mai pagato per i danni causati dalla sua belligeranza. Berlino non pagò i danni di Versailles, non pago quelli della seconda guerra mondiale, rubo’ oro e denari a Grecia, Italia e molti altri paesi ma mai rifuse i danni… è storia!

Leggi tutto “La Grecia chiede i danni di guerra a Berlino. Nel mentre l’EU approva una risoluzione per rifondere i danni agli africani per il colonialismo…”