La mortalità “finale” da COVID-19 in Italia: un’analisi sui dati ragionata (dr. S. Sbrenna MD, PhD e dr.ssa E. Prini MD, CIDS)

Redazione:

Abbiamo l’onore di pubblicare una valutazione scientifica, elaborata da medici presenti sul campo, avente come oggetto il contagio da COVID19 in Italia con il fine di spiegare in modo comprensibile, fattuale e scientifico la realtà del coronavirus. La gente, gli italiani, sono infatti letteralmente affamati di Informazioni con la “I” maiuscola sull’argomento, elaborata da esperti. E non dai soliti noti – sempre gli stessi – che, chissà in forza di quale affiliazione, sono ricorrentemente presenti nell’agone soprattutto televisivo.

Siamo dunque a proporvi la presente analisi di due esperti, due medici italiani, che con un taglio da ricercatori divulgativi cercheranno di spiegarvi la realtà del COVID19. Mi permetto di aggiungere solo un commento personale, da ingegnere e non da medico: a me sembra che oggi il “panico da virus” italiano dipenda dal fatto che policy makers ed esperti, oltre che semplici concittadini informati, non abbiano tanto paura del contagio tout court, quanto abbiano letteralmente il terrore che la situazione possa evolvere tragicamente come è successo a Bergamo e Brescia nord e ovest, dove la situazione non sembra sovrapponibile al resto d’Italia per motivi ad oggi difficili da comprendere (…).

Vi lascio quindi a questa pregiata ed informatissima lettura. Un regalo direi, da parte di amici del nostro sito che hanno capito perfettamente lo spirito che ci muove.

Leggi tutto “La mortalità “finale” da COVID-19 in Italia: un’analisi sui dati ragionata (dr. S. Sbrenna MD, PhD e dr.ssa E. Prini MD, CIDS)”

E se il coronavirus fosse in circolazione da tempo? Molti casi sospetti di polmonite mortale anche negli ospedali italiani. E se fosse guerra 3D? Chi trasmette il virus? Forse i maiali all’uomo? Il contagio è legato alla peste suina in Cina, quella che fa salire l’inflazione?

Sembra ci sia stato il passaggio del virus da maiale ad uomo…

Io sono sempre molto scettico quando si scatenano “all’improvviso” pandemie mediatiche. Si, mediatiche: contate i morti effettivi pubblicizzati e vedrete che si contano sulle dita di qualche mano. Dunque, perchè tutto questo allarme? Siamo di fronte alla più classica delle “dottrine Goering”, quella che asseriva che basta spaventare un popolo con una minaccia esterna e gli fai fare quello che vuoi? (anche invadere l’Olanda?) O le morti per qualche strano virus ci sono già da tempo ma ve l’hanno tenuto nascosto? E che dire della peste suina che si è scatenata in Cina, peste tanto deleteria per l’inflazione cinese che ha portato la componente food inflation a circa il 20%: che non sia mai che magari possa essere alla base dei contagi grazie a qualche strano virus che colpisce anche l’uomo…

Leggi tutto “E se il coronavirus fosse in circolazione da tempo? Molti casi sospetti di polmonite mortale anche negli ospedali italiani. E se fosse guerra 3D? Chi trasmette il virus? Forse i maiali all’uomo? Il contagio è legato alla peste suina in Cina, quella che fa salire l’inflazione?”

Il morbillo uccide alcune persone ogni anno in Italia (4 o 5 nel 2017) e si fa un baccano enorme. La TBC, che sta esplodendo dal 2015, ne fa oltre 300 e tutti tacciono. Perchè?

Io sono interessato a relativamente pochi argomenti: la salute e le sue bufale, le (encore) bufale ambientali e la geoeconomia. Tutti aspetti molto “collegati”, direi. Oggi vorrei evidenziare con i fatti un aspetto molto preoccupante: l’esplosione del numero di casi di turbecolosi (TBC) in Italia dal 2015 in avanti.

Leggi tutto “Il morbillo uccide alcune persone ogni anno in Italia (4 o 5 nel 2017) e si fa un baccano enorme. La TBC, che sta esplodendo dal 2015, ne fa oltre 300 e tutti tacciono. Perchè?”

Clamoroso: si discute su ipotesi di carente divulgazione di studi dell’Istituto Superiore di Sanità inerenti a dati “scomodi” sugli effetti avversi dei vaccini: possono causare encefalite acuta disseminata!

Quando ero piccolo mi dicevano che le bugie hanno le gambe corte. Da bambino ho imparato a mie spese che le conseguenze delle bugie alcune volte possono essere davvero molto gravi. Crescendo ho capito che le bugie non vanno dette; purtroppo ho anche appreso (sempre a mie spese) che la tecnica dei “grandi”, quando si vuole forviare, è molto spesso tacere verità scomode (…).

Oggi, stando a reputati organi di stampa, sembra siamo di fronte ad un’altra scomoda verità sui vaccini, forse in gran parte taciuta. Vero? Falso? Io vi presento i fatti, traete voi le conclusioni. Leggi tutto “Clamoroso: si discute su ipotesi di carente divulgazione di studi dell’Istituto Superiore di Sanità inerenti a dati “scomodi” sugli effetti avversi dei vaccini: possono causare encefalite acuta disseminata!”