Mentre i due vice-capponi litigano, la Francia cerca nuovamente di annettere territorio italiano: dopo il mar Ligure ora è il turno della Val d’Aosta (ci siamo stufati dell’incompetenza governativa)

Dall’ANSA, al LINK

Manzoni descriveva  Renzo Tramaglino che, andando dall’avvocato Azzeccagarbugli, portava in dono quattro capponi stringendoli per le zampe legate insieme e a testa in giù, con le povere bestie “ le quali intanto s’ingegnavano a beccarsi l’una con l’altra, come accade troppo sovente tra compagni di sventura”. Appunto, chiarisco l’aneddoto “a scanso di equivoci”; infatti tra una bibita al San Paolo ed una fetta di Nutella nella Gran Milan temo che i nostri vice capponi oggi al Governo (Di Maio-Salvini, in ordine alfabetico) abbiano trascurato le basi culturali necessarie per essere prima di tutto italiani che aiutano gli altri italiani senza fare solo gli interessi politici personali (…). Leggi tutto “Mentre i due vice-capponi litigano, la Francia cerca nuovamente di annettere territorio italiano: dopo il mar Ligure ora è il turno della Val d’Aosta (ci siamo stufati dell’incompetenza governativa)”

Quando erano i padani a volere l’ITALEXIT: cosa è cambiato da allora? Perchè oggi non si vuole più uscire dall’euro? Forse la Lega ha problemi in economia: anche la produzione industriale della Lombardia scende, prima volta dal 2013

Ahi ahi ahi….. La Lega vuole davvero andare assieme alla Germania “per salvarsi”?

Or dunque, proprio oggi mi è ricapitato fra le mani un articolo del caro gpg Imperatrice, del 2013. In breve, tale documento dimostrava già ai tempi di carenza informativa sull’argomento – in maniera plastica – come all’Italia conveniva uscire dall’euro. Notate bene: nonostante le fanzare dei media, scenarieconomici.it fu fondata da gpg, che è lombardo (infatti i romani con la fondazione di scenarieconomici non c’entrano nulla, ndr).

Or dunque, perchè oggi non si parla più di ITALEXIT, dopo essere stati eletti (i lombardi) in forza di tale promessa pre-elettorale? Forse perchè la Lombardia va bene economicamente? Ne siete proprio sicuri?

Leggi tutto “Quando erano i padani a volere l’ITALEXIT: cosa è cambiato da allora? Perchè oggi non si vuole più uscire dall’euro? Forse la Lega ha problemi in economia: anche la produzione industriale della Lombardia scende, prima volta dal 2013”

L’Italia va verso una deriva dittatoriale di tipo sudamericano? Attenzione, nella Penisola la tortura di fatto è un reato quasi inapplicabile – con le leggi attuali -, unico paese fino al 2017 dove non era nemmeno punibile!

Leggi tutto “L’Italia va verso una deriva dittatoriale di tipo sudamericano? Attenzione, nella Penisola la tortura di fatto è un reato quasi inapplicabile – con le leggi attuali -, unico paese fino al 2017 dove non era nemmeno punibile!”

“Se BoJo sceglierà di mettere in sicurezza il Golfo Persico con la VI Flotta USA invece che con la forza di intervento navale targata EU (Francia, Germania, Italia), la Penisola verrà destabilizzata”?. Ci siamo quasi?

Da molto vi stiamo dicendo che l’Italia sarà  terreno di scontro per procura, tra titani: qualcuno in EU è purtroppo convinto che tutto iniziò con l’impero britannico (1860) e tutto finirà con la fine del dominio anglosassone. Vero? Falso?

Leggi tutto ““Se BoJo sceglierà di mettere in sicurezza il Golfo Persico con la VI Flotta USA invece che con la forza di intervento navale targata EU (Francia, Germania, Italia), la Penisola verrà destabilizzata”?. Ci siamo quasi?”

Il movimento 5stelle getta la maschera e nega la nazionalizzazione della Banca d’Italia

Dal  resoconto stenografico della seduta di martedi 23 luglio 2019 sul tema “Norme per l’attribuzione a soggetti pubblici della proprietà della Banca d’Italia” proposta di legge avanzata dalla Meloni insieme ad altri esponenti politici, si evince dal discorso della relatrice, Francesca Anna Ruggiero in quota grillina, un chiaro allineamento della “linea gialla” al pensiero dei piddini, qui rappresentato dal loro esponente Massimo Ungaro che nega la sottrazione del controllo della Banca d’Italia a soggetti privati ancorchè siano solo appartenenti al settore privato bancario ed assicurativo che nulla hanno a che vedere con il perseguimento di interessi pubblici di una Nazione.

   fonte: IlSole24Ore


Leggi tutto “Il movimento 5stelle getta la maschera e nega la nazionalizzazione della Banca d’Italia”

Fatti sulla TAV: il “buco” (appaltato in gran parte all’ex FI Lunardi) costa 9.6 mld euro, 35% pagati da Roma e 25% da Parigi. Ma su 57 km di lunghezza ben 45 km sono lato francese. In tutto questo sarà un’opera in perdita. I politici passati han preso “stecche” dalla Francia?

Vedasi video al LINK (video da ascoltare bene)

I fatti, questi maledettissimi fatti: non mentono mai! Nel titolo vi ho riassunto quanto indicato dal ministro Toninelli nella sua diretta Facebook. Il ministro Toninelli ha un grande problema: è uno della “gente”. Ovvero, al contrario di Salvini – che basta aspettare, e sarà ricordato come Cola di Rienzo, temo, le prove si accavallano ormai – vorrebbe togliere le concessioni autostradali ai Benetton. Ed inoltre vuole stare ai fatti sulla TAV, opera fattualmente ingiusta, inutile e magari anche fonte di qualche stecca con la Francia: leggete i numeri sopra ed i costi associati, che idea vi fate? Non è che Salvini benedica ogni nave di migranti che arriva per non farci vedere i fatti importanti, ossia anche i numeri sopra? Il dubbio esiste, eccome!

Leggi tutto “Fatti sulla TAV: il “buco” (appaltato in gran parte all’ex FI Lunardi) costa 9.6 mld euro, 35% pagati da Roma e 25% da Parigi. Ma su 57 km di lunghezza ben 45 km sono lato francese. In tutto questo sarà un’opera in perdita. I politici passati han preso “stecche” dalla Francia?”

La Lega che voleva modificare la UE dall’interno ne è stata geneticamente modificata. Ora si preoccupa di cittadini europei e di Venezuela.

Sembra un titolo parossistico eppure ci risulta una interrogazione parlamentare presentata da 5 leghisti al Vicepresidente della Commissione nonché Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza  (VC-ARUAEPS) che riguarda la necessità di sapere che fine hanno fatto 8 europei in Venezuela, dei quali, paradossalmente, l’unico italiano, sembra piuttosto un apolide, visto il cognome di origine spagnola.

I cinque valenti leghisti sono: Antonio Maria Rinaldi (ID), Marco Campomenosi (ID), Paolo Borchia (ID), Mara Bizzotto (ID), Marco Zanni (ID).

Ben cinque rappresentanti politici leghisti che si sono prodigati non per gli obiettivi prioritari assegnati a loro dagli elettori, ma per preoccuparsi di altro……


Leggi tutto “La Lega che voleva modificare la UE dall’interno ne è stata geneticamente modificata. Ora si preoccupa di cittadini europei e di Venezuela.”

Quando Cossiga diceva pubblicamente che l’Associazione Nazionale Magistrati è “una associazione sovversiva e di stampo mafioso”: fu perseguito? Se no, perchè? Ricordando la sua previsione sullo scandalo CSM-Palamara…

Questo governo ha fatto una cosa giusta: proporre la nomina per sorteggio dei membri del CSM. Certo, i giudici tremano, in quanto il partito dei giudici così morirebbe. Restano le parole, pesantissime, di Francesco Cossiga: a quanto mi riguarda non sono mai state smentite, al LINK.

Leggi tutto “Quando Cossiga diceva pubblicamente che l’Associazione Nazionale Magistrati è “una associazione sovversiva e di stampo mafioso”: fu perseguito? Se no, perchè? Ricordando la sua previsione sullo scandalo CSM-Palamara…”

I conti forvianti (encore) del Sole 24 Ore sull’evasione fiscale italiana: un tentativo per far accettare una pressione fiscale inaccettabile, facendo pagare la gente comune per tenere in piedi una deriva neofeudale?

 

Encore, regolarmente il Sole 24 Ore ci ricorda che l’evasione fiscale italiana è altissima, facendo passare il messaggio pubblico che il clima di repressione è necessario. Niente di più falso: la tassazione delle PMI e dei dipendenti è a livelli inaccettabili in Italia, i contributi pagati dagli italiani sono altissimi, i servizi ottenuti in cambio scarsi ed alla fine tutto si traduce nel dovere pagare un biglietto solo per vivere in Italia. Parallelamente la concentrazione di ricchezza nel Belpaese sta raggiungendo livelli folli. Va però riconoscuito che con la direzione di Tamburini si sta cercando di evidenziare via via il problema in termini meno aggressivamente pro-tasse rispetto alla gestione Roberto Napoletano (…).

Leggi tutto “I conti forvianti (encore) del Sole 24 Ore sull’evasione fiscale italiana: un tentativo per far accettare una pressione fiscale inaccettabile, facendo pagare la gente comune per tenere in piedi una deriva neofeudale?”

Nel voto a Von der Leyen purtroppo è l’EU ad essere stata coerente: come anticipato da Zanni, i leghisti avrebbe votato “si” in cambio di un commissario EU. Visto il rifiuto si sono tirati indietro! (lezione a Salvini: l’EU NON si può cambiare “dal di dentro”)

Attenzione che Frau Von der Leyen non azZanni i leghisti e li ingoi… (altro che cambiare l’EU dal di dentro!)

I peggiori incubi si stanno materializzando: pian piano la verità emerge, come al mare, ossia nel caso specifico che la Lega ci racconta bugie. Dico questo stando a quanto ci riferisce sia Dagospia, che La Stampa, che finalmente Di Maio. Ossia, seguendo la traccia di Marco Zanni che voleva votare Von der Leyen in presenza di una concessione EU su un commissario importante (vedasi l’articolo di scenarieconomici.it precedente al voto) la Lega, non essendo stata nemmeno ricevuta in udienza dalla ministra tedesca al fine di siglare l’accordo, ha deciso di tirarsi indietro all’ultimo momento votando NO; dunque lasciando i “fessi” del M5S a votare da soli il capo della Commissione EU più spudoratamente franco-tedesco dalla nascita dell’Unione Europea.

Leggi tutto “Nel voto a Von der Leyen purtroppo è l’EU ad essere stata coerente: come anticipato da Zanni, i leghisti avrebbe votato “si” in cambio di un commissario EU. Visto il rifiuto si sono tirati indietro! (lezione a Salvini: l’EU NON si può cambiare “dal di dentro”)”