L’informazione come educazione: l’intervista al prof. Giuliano Preparata del 1998 (chiedetevi perchè il prezzo del palladio negli ultimi 10 anni è aumentato di 8 volte)

Penso sia importante che l’informazione educhi. Educare significa gettare le basi per il futuro sviluppo umano, speranzosamente nel paese che ha covato le innovazioni. Ho rivisto dopo anni l’intervista a Giuliano Preparata e mi sono commosso. Ho conosciuto una parte del team di Frascati che ha studiato la fusione fredda: erano tutti convinti che funzionasse. Da ingegnere posso dirvi che, nel mio piccolo, sebbene non sia all’altezza per confermare le loro tesi, certamente non riesco a smentirle. Assolutamente.

Sono importanti le parole del prof. Preparata, a Report, nel 1998. Purtroppo sono state parole rivoluzionarie, vedasi il video proposto. Peccato – la sfortuna…. – che sia morto appena due anni dopo la sua sfida pubblica al mondo della fisica ufficiale.

In tutto questo vi ricordo che la fusione fredda che Prearata et al. stavano studiando prevede l’uso di un catodo di palladio. Stiamo ai fatti: negli ultimi 10 anni il prezzo di palladio è aumentato di circa 8 volte.

Non so se dipenda dal fatto che l’energia da fusione fredda non sia più una chimera. Ma posso dirvi che è difficilmente spiegabile una salita dei prezzi proprio del palladio di tale entità.

Che sta succedendo? Siamo prossimi ad un game changer nella produzione energetica?

Staremo a vedere, con un occhio attento al parallelo sviluppo di applicazioni non propriamente nobili (direttamente) derivanti dalla fusione fredda. Per intanto vi riporto, facendo click sull’immagine, una imperdibile intervista a Preparata et. al. Fa specie che uno dei più grandi scienziati italiani della fisica applica dopo Enrico Fermi sia ricordato dall’Italia, il suo  paese natale, in modo così marginale e superficiale.

Purtroppo, lo sappiamo, l’Italia non difende i propri eroi, da vivi. Infatti il Belpaese è pieno di martiri.

Mitt Dolcino

Please follow and like us:
error