Tutti parlano di Cesare Battisti, ma perchè nessuno ricorda i terroristi altoatesini Oberleiter e Ausserer che da anni con ergastoli e condanne a 25 anni vivono tranquillamente in Austria? Protetti….

Dopo lo spettacolare arresto di cesare Battisti in Bolivia vengono fuori i primi indizi: a tradire il terrorista rosso è stato il wifi in Bolivia. Interessante la dinamica, che ha alla base un protocollo di ricerca sul wifi attivo da pochi anni e di fatto (globalmente) appannaggio dei grandi servizi segreti ossia dell’NSA ( e dei colleghi sei servizi israeliani). Dunque, bisogna anche ringraziare loro per l’arresto, ottima collaborazione di svariati paesi, esclusa la Francia naturalmente.

Ora, passo successivo, Battisti è stato arrestato ed avrà molte cose da raccontare, speriamo la salute lo assista. Ma – non ci crederete – ci sono altri terroristi scappati dall’Italia da acciuffare, che sono protetti da governi “amici” molto più vicini ai confini italiani…

Il problema è molto più grave, ossia si sta a guardare un terrorista rosso scappato in Messico, Francia e Brasile per alcuni ergastoli ma ci sono problemi molto più vicini e contingenti. Vero, Battisti può spiegare molto dell’oscuro passato francese in veste anti-italiana. Ci fu infatti un tempo in cui la Francia non accoglieva i migranti Africani ma specialmente i terroristi italiani macchiatisi di fatti di sangue nel nostro Paese (furono addirittura 35 soggetti, mica solo Cesare Battisti!). Era la dottrina Mitterrand, leggasi interessi di Stato francesi che superano i singoli presidenti….

Ma ci sono anche altri nodi al pettine, molto più vicini al Belpaese ed ai suoi confini, che forse possono anche spiegare l’interesse internazionale e soprattutto il tempismo dell’arresto di Battisti.

Infatti nella vicina Austria, a pochi chiilometri dal confine, Vienna protegge alcuni terroristi altoatesini macchiatisi di fatti di sangue, parlo di Heinrich Oberleiter ed Ausserer che da anni vivono indisturbati oltre confine protetti da Vienna. La stessa Vienna che vorrebbe dare il doppio passaporto agli altoatesini. Molti carabinieri sarebbero felici di proporsi per andarli a prendere, ricordando che Oberleiter (nella foto sopra) ha condanne all’ergastolo per fatti di sangue, Ausserer a 25 anni.

Oberleiter ha anche chiesto la grazia a Mattarella, per pene relative a reati stile Cesare Battisti, di sangue: speriamo, anche anche se l’on. Boschi è stata eletta al Parlamento nel seggio dell’Alto Adige, tale grazia non venga concessa dal Presidente della Repubblica!

Addirittura Karl Ausserer è stato trovato poco tempo fa con una granata in casa oltre a materiale nazista propagandistico legato allo stesso Adolf Hitler, che – lo ricordo a tutti – NON era tedesco ma era austriaco. E questa persona viene protetta da un paese EU, l’Austria!

Perchè nessuno dice nulla su tali argomenti scottanti? Come è possibile che l’Italia, pur provocata col doppio passaporto austriaco per gli altoatesini voluto direttamente dal governo di Vienna sia così ignava? Salvini, batti un colpo, qui hai una grande occasione di riscatto, usala! (altrimenti ti asfaltano, ricordando che in ogni caso i tuoi amici EUropei certamente cercheranno di abbatterti, usando qualsiasi mezzo, più o meno lecito…)

Mitt Dolcino