Manifestazione contro il razzismo a Milano, i media mainstream dicono 250’000 partecipanti ma mancano le foto dall’alto, chissà perchè (le news senza prove sono propaganda?)

Purtroppo sono diventato come San Tommaso. Ossia non credo più ai media: se mi danno le prove bene, altrimenti resto scettico sulle verità impacchettate che mi propongono.

Oggi i media ci informano sulla manifestazione contro il razzismo a Milano. La Stampa dice 200’000 persone partecipanti, Repubblica.it addirittura conta 250’000 persone. Consiglio personale: non credete a tutto quello che vi raccontano, verificate tutto! Ma con metodo e correttezza!

Leggi tutto “Manifestazione contro il razzismo a Milano, i media mainstream dicono 250’000 partecipanti ma mancano le foto dall’alto, chissà perchè (le news senza prove sono propaganda?)”

La politica estera italiana ritorna in grande stile: la decisione di allagare l’EU alla Turchia (per terremotare l’Unione Europea)

La mossa di Savona pro-Turchia non è una mossa savoniana, ma piuttosto una fine interpretazione degli equilibri europei, per destabilizzarli. La decisione ufficiale di supportare l’annessione della Turchia all’EU è stata una mossa partorita tra Washington e Roma, coinvolgendo le più fini menti nazionali. Può essere che tale scelta sia legata alla scoperta di Exxon di uno dei più grandi giacimenti di gas nel Mediterraneo nei pressi di Cipro (…), non mi stupirei che anche ENI possa tornare in corsa per lo sfruttamento dei suoi blocchi in loco.

Leggi tutto “La politica estera italiana ritorna in grande stile: la decisione di allagare l’EU alla Turchia (per terremotare l’Unione Europea)”

Fazio incredibilmente intervista Macron a Versailles. Tradotto: Parigi ha bisogno di un ambiente non ostile per continuare la campagna d’Italia (spero tutti si rendano conto della gravità della situazione)

Facciamo il punto. Vi avevo già illustrato in passato come la Francia da tempo stia puntando a destabilizzare l’Italia, la caduta di Gheddafi era infatti un piano di lungo termine dell’establishment francese. Anche la stessa Tangentopoli vide Parigi nel banco dei co-imputati, nel senso che fu lei a soffiare sul fuoco quando l’Italia decise di uscire da Gladio; da tale contingenza vennero generati gli anticorpi al successo italico che poi portarono alla caduta della Prima Repubblica Italiana (i governanti italiani di tale periodo ebbero la sola “colpa” di voler far uscire l’Italia dalla scena degli scontri coperti sul suo territorio, figli della guerra fredda, ndr).

Leggi tutto “Fazio incredibilmente intervista Macron a Versailles. Tradotto: Parigi ha bisogno di un ambiente non ostile per continuare la campagna d’Italia (spero tutti si rendano conto della gravità della situazione)”

Michael D. Cohen deferito al Department Of Justice per presunta falsa testimonianza

I Repubblicani Jim Jordan e Mark Meadows hanno deferito Michael Cohen al DOJ per il presunto reato di “spergiuro”, commesso in occasione della sua audizione davanti alla House Oversight Committee di questa settimana.

Giovedì scorso i due Parlamentari Repubblicani hanno scritto una lettera al Procuratore Generale William Barr sostenendo che l’ex avvocato del Presidente avrebbe reso “deliberatamente e intenzionalmente” false dichiarazioni alla Commissione: “Scriviamo per presentare prove significative sul fatto che Michael D. Cohen abbia commesso uno “spergiuro”, facendo false dichiarazioni durante la sua testimonianza davanti alla Oversight and Reform Committee”.

Leggi tutto “Michael D. Cohen deferito al Department Of Justice per presunta falsa testimonianza”

Per fare crescita a costo praticamente zero (anzi, ad alto moltiplicatore) perchè non si spostano alcuni ministeri nei principali capoluoghi regionali?

Chi scrive ritiene che l’Italia sia bella unita, senza se e senza ma. Però, essendo del nord, sono tenuto a non rinnegare alcuni slogan della Lega, in tempi di crisi niente va gettato via prima di verificare se può essere utile. Non parlo degli slogan farneticanti sulla Padania o sul nord sovrano, che considero fesserie. Ci sono invece rivendicazioni leghiste del passato che andrebbero riconsiderate se non direttamente rivalutate, in quanto non prive di fondamento.

Pensiamo ad esempio al “Roma Ladrona” delle prime ore leghiste: tale slogan era veramente una fesseria?

Leggi tutto “Per fare crescita a costo praticamente zero (anzi, ad alto moltiplicatore) perchè non si spostano alcuni ministeri nei principali capoluoghi regionali?”

Guerra indo-pakistana: la pianificazione di un conflitto nucleare

Uno dei luoghi più probabili per una grande guerra nucleare è il confine fra India e Pakistan. Ognuno dei due paesi ha fra le 80 e le 200 bombe atomiche. Per noi è importante capire sia la situazione che il modo di pensare dei due paesi.

Fra India e Pakistan ci sono state quattro guerre importanti, nel 1947, 1965, 1971 e 1999. Innumerevoli le schermaglie e gli incidenti di confine.

L’esercito indiano è convinto di poter sconfiggere quello pakistano. L’India utilizzerebbe tutti i mezzi convenzionali a sua disposizione per battere il Pakistan, anche se questo paese dovesse usare armi nucleari.

Leggi tutto “Guerra indo-pakistana: la pianificazione di un conflitto nucleare”

Il Coutry Report dell’EU traccia la strada che “bisogna seguire”: prima di tutto redimersi dal debito eccessivo (leggasi “prima di tutto salvare l’euro”). Ossia l’Italia deve suicidarsi!

Bruxelles elabora regolarmente dei report sulla situazione politico-economica di ogni paese EU, i cd. Country Report. Ieri è stato il turno dell’Italia. La commissione non è stata tenera con Roma, anzi, è stata durissima. Vorrei però evidenziare la base logica e fattuale di quanto accaduto.

Alcuni mesi fa l’Italia avrebbe voluto, su impulso dell’alba al governo dei gialloverdi, far ripartire la crescita del PIL. Per fare questo aveva proposto un aumento del rapporto deficit/PIL prima al 3%, ossia al massimo dei parametri di Maastricht ma senza applicare il fiscal compact; poi dovette scendere per volontà di Bruxelles al 2,4%, per poi terminare al tanto tragico quanto fantozziano 2,04%. Di fatto venne così tolto al governo italiano il margine per fare crescita, memento i 50 miliardi invocati da Paolo Savona per gli investimenti, silurando a termine il mandato dei gialloverdi con gli italiani, quanto meno a livello economico.

Leggi tutto “Il Coutry Report dell’EU traccia la strada che “bisogna seguire”: prima di tutto redimersi dal debito eccessivo (leggasi “prima di tutto salvare l’euro”). Ossia l’Italia deve suicidarsi!”

Il Labour è un “morto che cammina” – Sostenere il secondo referendum è un tradimento di troppo.

L’annuncio della scorsa notte che il Labour avrebbe sostenuto un secondo referendum sulla Brexit ha confermato ciò che da tempo è assolutamente chiaro: il “Partito del Popolo” non esiste più.

In una riunione privata dei parlamentari laburisti il leader Jeremy Corbyn ha annunciato che il Mercoledì successivo il Labour avrebbe presentato un emendamento per un approccio alternativo alla Brexit. Ma se – o, meglio, quando – dovesse fallire, i laburisti chiederebbero un altro voto pubblico.

La “segretaria ombra” per gli Affari Esteri, Emily Thornberry, ha poi suggerito che la scelta sulla scheda elettorale dovrebbe essere tra il “Brexit deal” della PM Theresa May e il “Remain”. In altre parole un quesito sulla Brexit, nel senso proprio del termine [ovvero Brexit si o no, ndt], dovrebbe del tutto essere escluso.

Leggi tutto “Il Labour è un “morto che cammina” – Sostenere il secondo referendum è un tradimento di troppo.”

Memento: lo spretato card. McCarrick prima allontanato da Benedetto XVI in odore di abusi, fu poi di fatto reintegrato da Bergoglio. E il card. Pell, fino a 50 anni di carcere, nominato da Francesco come n. 3 del Vaticano…

A me piace interrogare i fatti. Dunque, partiamo dall’inizio: Benedetto XVI, colui che iniziò la battaglia contro la pedofilia nella Chiesa, fu lo stesso che di fatto allontanò McCarrick dalla funzione accettando le dimissioni obbligate al 75° anno di età durante il Suo Papato; oltre ad averlo poi escluso – come da prassi – da tutte le funzioni in Curia al compimento degli 80 anni. Esistono per altro fonti pubbliche che indicano come come McCarrick abbia sistematicamente disubbidito a Papa Benedetto XVI, vedasi il riferimento sotto, da cui fu anche sanzionato (LINK).

Leggi tutto “Memento: lo spretato card. McCarrick prima allontanato da Benedetto XVI in odore di abusi, fu poi di fatto reintegrato da Bergoglio. E il card. Pell, fino a 50 anni di carcere, nominato da Francesco come n. 3 del Vaticano…”

Trump, Kushner e Bolton valutano falsi “flag scenarios” per la guerra di Aprile-Maggio con l’Iran

La data è stata fissata. Sarà per Aprile, forse per Maggio. Le fughe di notizie sono continue. La tempistica si basa sul rapporto di Mueller e su ciò che è trapelato verso i leader democratici della Camera che, a loro volta, lo hanno fatto ri-trapelare al Mossad, istruttore sia loro che di Trump.

Il Presidente Trump ha già deciso di attaccare l’Iran, l’evento viene considerato come l’unica opzione ancora sul tavolo. Pence non è riuscito a far schierare su questa posizione gli alleati europei, ma Francia e Gran Bretagna sono già a bordo e aspettano solo il “casus belli”, che deve ancora essere deciso.

Leggi tutto “Trump, Kushner e Bolton valutano falsi “flag scenarios” per la guerra di Aprile-Maggio con l’Iran”