Francia all’attacco dell’Italia: dopo 50 anni di provocazioni anti-italiane, Parigi viene allo scoperto! I francesi occuperanno la Valsusa?


La mia posizione sul diverbio Francia-Italia di questi giorni è semplice: Parigi sono anni che attenta alla sovranità italiana; dunque nessun dubbio a supportare il governo di Roma. Ricordate che ormai vivo da circa un decennio all’estero, famiglia straniera, scuole straniere, lavoro straniero ecc.
Però resto italiano, sebbene senza guardare la pessima TV della Penisola.
Dunque, molti mi domandano che fare nella diatriba attuale? Come schierarsi? Con gli impreparati ed anti-meritocratici gialloverdi?  Ricordo solo gli antefatti, fattuali: Ustica e l’attacco francese all’Italia ed a Gheddafi sui cieli nazionali (se solo i generali dell’aeronautica del tempo avessero il coraggio di parlare, non di restituire la legion d’onore, …), l’attacco finale a Gheddafi nel 2011, i risolini di Merkel e Sarkozy, il caso Ippolito….

Leggi tutto “Francia all’attacco dell’Italia: dopo 50 anni di provocazioni anti-italiane, Parigi viene allo scoperto! I francesi occuperanno la Valsusa?”

Please follow and like us:

Incredibile! Salvini indagato come ministro degli Interni perchè veste un abito della polizia! Cercano il cavillo… (memento che è la giustizia il principale problema che scoraggia gli stranieri ad investire in Italia)

Ho letto stamane, allibito, che i ministri Salvini e Bonafede sono stati indagati per aver vestito gli abiti della polizia durante l’atterraggio di Cesare Battisti dalla Bolivia. Questa – permettetemi, ditemi se stiamo vivendo un incubo collettivo – sembra una totale e completa follia.

Si potrebbe davvero arrivare – quasi – a pensare che ci sia una regia dietro a queste incredibili uscite giudiziarie, per l’apparente incredibilità della notizia. Non perdete il nord cari lettori: è vero, i gialloverdi sono impreparati ma oggi sono prima di tutto un problema (ho detto per chi vuole la troika in Italia?), ovvero li si vuole mandare a casa. Il motivo è semplice: poter mettere al loro posto persone che, opportunamente incentivate ad agire, facciano una patrimonialona a carico della classe media, salvando i miliardari  (incredibile, la piramide al contrario, “…l’Italia andrà selvaggiamente…“). Ed a norma di legge, l’abbiamo scritto ieri.

Leggi tutto “Incredibile! Salvini indagato come ministro degli Interni perchè veste un abito della polizia! Cercano il cavillo… (memento che è la giustizia il principale problema che scoraggia gli stranieri ad investire in Italia)”

Please follow and like us:

La cruda verità su cosa aspetta l’Italia: o si esce dall’euro o si farà una mega imposta patrimoniale pagata non dai miliardari ma dalla classe media. Ovvero, la fine della Repubblica (vedremo le future mosse della Lega)

Inutile girarci attorno: purtroppo i gialloverdi ogni giorno di più si dimostrano una delusione, entrambi. Che sia chiaro sono onesti e di buona volontà ma questo non basta, purtroppo. Da una parte Di Maio, che ha il pregio di aver davvero faticato nella vita, di aver lavorato duramente sebbene giusto da bibittaro (cosa assai onorevole, lo dico con rispetto, chapeau!); ma in presenza di una sua tara personale enorme ossia che non ascolta il prossimo e men che meno ha la capacità di percepire i segnali deboli che gli si presentano innanzi, troppo pieno di sè. Salvini invece ascolta moltissimo, ed è un grande pregio; ma purtroppo – di fatto – non ha mai lavorato fuori dalla politica, ossia cancellando il pregio di cui sopra, temo (Salvini non ha molte alternative personali fuori dalla politica). Ovvero, i due vicerè, sebbene onesti italiani, sebbene di buona volontà, semplicemente non sono sufficienti nè preparati a sufficienza. Ed i risultati infatti si vedono, soprattutto a livello macro-economico.

Leggi tutto “La cruda verità su cosa aspetta l’Italia: o si esce dall’euro o si farà una mega imposta patrimoniale pagata non dai miliardari ma dalla classe media. Ovvero, la fine della Repubblica (vedremo le future mosse della Lega)”

Please follow and like us:

Sulla TAV il M5S ha ragione: non c’è senso economico nel completarla! E Salvini purtroppo dice inesattezze, il tunnel NON è ancora stato scavato. Perchè il “capitano” fa così?

Stiamo sempre ai fatti per favore, altrimenti non si capisce più nulla. Premetto che ho votato convintamente Lega alle ultime elezioni ed anche prima. Ma, a casa mia, si usa il cervello e si cerca di ragionare sugli interessi di quello che resta del Paese oggi in pesantissima e forse terminale crisi (fin quando si è cittadini di un paese bisogna pensare al bene dello Stato di appartenenza).

Leggi tutto “Sulla TAV il M5S ha ragione: non c’è senso economico nel completarla! E Salvini purtroppo dice inesattezze, il tunnel NON è ancora stato scavato. Perchè il “capitano” fa così?”

Please follow and like us:

Cottarelli parla di nuovo di imposta patrimoniale. Che almeno si impari a come farla: nel mondo si applica alla ricchezza NETTA – ovvero escludendo i debiti – e non a quella LORDA (come in Italia, l’IMU)

Come da attese Carlo Cottarelli, ex FMI, corresponsabile dei disastri fatti in Grecia con l’eccesso di austerità (era nel team FMI che “lavorò” in Grecia con la Troika, ma sostenendo che le colpe fossero del superiore diretto, Olivier Blanchard, che ha – o aveva – le spalle più larghe, sembrerebbe, …) torna alla carica per imporre una grande patrimoniale alle famiglie italiane, dopo che la pianificata patrimonialona di Sabino Cassese da Atripalda è stata cassata dall’inatteso arrivo a Palazzo Chigi dei gialloverdi (memento: il Cassese è molto vicino  al figlio di Giorgio Napolitano, oltre che compaesano di Pellegrino Capaldo, colui che l’ha ideata nei dettagli tecnici; andatevela a rivedere almeno vi portate avanti col lavoro, ndr).

Leggi tutto “Cottarelli parla di nuovo di imposta patrimoniale. Che almeno si impari a come farla: nel mondo si applica alla ricchezza NETTA – ovvero escludendo i debiti – e non a quella LORDA (come in Italia, l’IMU)”

Please follow and like us:

La differenza tra Francia ed Italia: i gilet gialli combattono contro i privilegi ai “ricchi”. L’Italia invece conferma leggi con cui i miliardari (non i semplici “ricchi”) pagano tasse ridicole….

Molti mi chiedono quali siano le differenze tra francesi ed italiani: credetemi, ci sono e sebbene non siano numerose, pesano molto. Ad esempio, non so se l’avete capito ma la PRIMA ragione della protesta dei gilet gialli in Francia, a cui si è poi aggiunto – solo dopo, la ciliegina sulla torta – l’incremento del costo del carburante diesel, è stata l’abolizione da parte di Macron dell’imposta di solidarietà sui patrimoni (ISF); imposta non disumana, infatti incideva, tolti i debiti, sul valore netto [ossia tolti i mutui] dei patrimoni superiori a 1.3 milioni di euro (ma con franchigie immobiliari).

Leggi tutto “La differenza tra Francia ed Italia: i gilet gialli combattono contro i privilegi ai “ricchi”. L’Italia invece conferma leggi con cui i miliardari (non i semplici “ricchi”) pagano tasse ridicole….”

Please follow and like us:

Il governo vuole vederci chiaro sui terroristi italiani protetti da paesi stranieri (ad es. la Francia): basta leggere il libro del giudice Rosario Priore, è già stato tutto scritto (lo si inviti alla RAI a spiegare…)

E’ chiaro, Macron è tanto pieno di sè da passare per uno sprovveduto.  Si è infatti scagliato a 360 gradi contro l’Italia, purtroppo per lui senza usare alcuna cautela: prima gli insulti, contemporaneamente è arrivato il blocco dei confini nonostante le leggi EU (con legge Schengen sospesa), ha anche mandato la gendarmerie in Italia a “restituire” migranti provenienti dall’Italia offendendo i confini italici, ha mosso le sue ONG (francesi) in odore di servizi segreti per portare migranti raccattati nel mare libico specificatamente in Italia, ha mosso provocazioni (deliberate) con diverse manovre militari al confine italiano, molto probabilmente ha anche fatto costruire un laboratorio nucleare (militare?) sotto il Frejus facendolo pagare all’EUropa ed all’Italia… E poi ha inopinatamente bloccato l’affaire STX-Fincantieri dopo che la Francia ha acquisito di tutto e di più in termini di aziende in Italia nel recente passato.

Leggi tutto “Il governo vuole vederci chiaro sui terroristi italiani protetti da paesi stranieri (ad es. la Francia): basta leggere il libro del giudice Rosario Priore, è già stato tutto scritto (lo si inviti alla RAI a spiegare…)”

Please follow and like us:

La grande normalizzazione pre-elettorale (pro-EU) è in atto. Basta austerity, l’EU cambierà: solo bugie, per tenere la gente tranquilla…

Non so se vi siete resi conto ma la retorica europeista è improvvisamente cambiata: i messaggi conciliatori di fonte EU si sprecano ormai sui media! Leggo di Juncker che dice su Repubblica che l’austerità è stata eccessiva (blablabla), Carlo DeBenedetti afferma che l’austerità è stata eccessiva (blablabla), anche l’ex segretario PD Bersani contempla che l’austerità è stata dannosa (blablabla, solo che come al solito Bersani non capisce bene il suo ruolo e ne approfitta per mandare un messaggio che, sebbene sia identico nei termini, ha come aggiunta personale la componente dell’ingiustizia a suo danno, che il giaguaro smacchiato alla fine è stato anche lui, …).

Parafrasando Mina: Parole, Parole, Parole….
Si sa, gli stranieri sanno che gli italiani amano le parole. (…)

Leggi tutto “La grande normalizzazione pre-elettorale (pro-EU) è in atto. Basta austerity, l’EU cambierà: solo bugie, per tenere la gente tranquilla…”

Please follow and like us:

Avete notato che gli ex terroristi rossi italiani tifano oggi per l’EU e per i globalisti? Cosa significa?

Sto ai fatti. Ed i fatti ci dicono che la Francia, facente parte dell’attuale asse franco-tedesco in EU ha sistematicamente difeso il terrorista rosso Cesare Battisti nella sua latitanza, da decenni. Di più, lo ha sottratto con metodo e mezzi alla giustizia italiana, pur il Battisti essendo stato condannato in via definitiva per fatti di sangue, terrorismo. La Francia ha dunque difeso durante decenni soggetti omologhi ai terroristi attuali dell’ISIS o di Al Qaeda. Il motivo? La dottrina Mitterand, che dava sistematicamente rifugio a terroristi italiani, quasi a fomentare la destabilizzazione italica (e fors’anche istituzionalizzando il terrorismo italiano, con la garanzia di supporto francese per i criminali – che sono decine, non solo Battisti, ndr – ).

Leggi tutto “Avete notato che gli ex terroristi rossi italiani tifano oggi per l’EU e per i globalisti? Cosa significa?”

Please follow and like us:

Cosa si nasconde dietro l’immortalità di Carige: non fallisce mai seppure venga data per finita da anni. Ed anzi c’è gente che nel dissesto ci investe pure 400 milioni di euro…. (no, non sono pazzi!)

Non sono mai stato particolarmente attento alle banche fallite e/o in via di supposto e/o probabile fallimento in Italia: visto che non ci lavoro tutto sommato me ne frego abbastanza (anche perchè – per mia convinzione – mai e poi mai lascerei più di 100 euro in un conto corrente italiano). Detto questo in molti mi hanno bombardato nel recente passato sull’incomprensibilità del battage mediatico su Carige, sulla resilienza dell’istituto genovese, sull’interessamento – prima volta in assoluto per l’Italia – della BCE che l’ha commissariata, sui 400 milioni incredibilmente – occhio ai dettagli… – investiti da una famiglia genovese, i Malacalza, per una quota azionaria apparentemente senza valore….

Leggi tutto “Cosa si nasconde dietro l’immortalità di Carige: non fallisce mai seppure venga data per finita da anni. Ed anzi c’è gente che nel dissesto ci investe pure 400 milioni di euro…. (no, non sono pazzi!)”

Please follow and like us: