Se questo è il nuovo….. Come rimpiango la prima Repubblica!

Ieri la tragica presa per i fondelli di una sfida che in realtà è stata un aiuto reciproco, a cui il Vespa nazionale si è prestato (mai dimenticare la vox populi sulla supposta paternità del conduttore inamovibile da Rai 1, nel caso un marchio di fabbrica dell’andazzo nazionale). Infatti durante la prima Repubblica la sfida era nel bene del Paese, ieri invece – mi è sembrato davvero chiaro – è stata a vantaggio dei due contendenti….

Leggi tutto “Se questo è il nuovo….. Come rimpiango la prima Repubblica!”

Please follow and like us:
error

Quello che i grandi media non dicono: lo scenario è cambiato e qualcuno come al solito non si è nemmeno accorto di essere stato superato dagli eventi. Se i migranti verranno fermati per “esigenze esterne” spero che nessuno si arrabbi perchè “voleva il contrario”…

Ooops…. Qualcosa è cambiato?

Qualche immagine ed un po’ di cronistoria, incastrare gli eventi nel contesto temporale è fondamentale per comprenderli. Le immagini che seguono dicono molto, credetemi. Della serie, quanto successo in Turchia è chiaramente frutto di accordi tra le due superpotenze storiche, facendo leva sugli alleati USA nel Mediterraneo, Grecia ed Italia. La Germania parteggia invece per la Turchia. E la Francia fa come al solito il gioco delle tre carte, spingendo dietro le quinte per l’accordo di Aquisgrana, ossia per un esercito EU in proiezione esterna, dove lei ritiene dovrà avere comando. Mai fare il conto senza l’oste…. Impressionante come i grandi media vedano tutto un altro film…

Leggi tutto “Quello che i grandi media non dicono: lo scenario è cambiato e qualcuno come al solito non si è nemmeno accorto di essere stato superato dagli eventi. Se i migranti verranno fermati per “esigenze esterne” spero che nessuno si arrabbi perchè “voleva il contrario”…”

Please follow and like us:
error

Roma Caput (Kaputt?) Mundi: la direttrice della CIA, Gina Haspel, ed il capo della NATO, Stoltenberg, mercoledì u.s. contemporaneamente a Roma. Dopo Barr, Durham e Pompeo (più volte, anche ad inizio Agosto, con Mattarella): cosa sta succedendo?

Certamente qualcosa di grosso sta bollendo i pentola. L’altro ieri la temutissima Gina Haspel è arrivata a Roma per un coordinamento con i servizi segreti italiani. Fatto forse addirittura più significativo – con un tempismo che lascia di sasso – parallelamente anche J. Stoltenberg era a Palazzo Chigi come capo della NATO, a reiterare il ruolo cruciale dell’Italia nell’alleanza Atlantica. Solo alcune ore prima l’eurocrate Borrell, probabile futuro ministro degli esteri EU, anche lui con un tempismo da far tremare i polsi, aveva affermato che l’EU deve dotarsi un esercito permanente di 60’000 soldati per attività di matrice EU. Ossia un esercito EUropeo in proiezione extra-EU, sebbene rimanendo – almeno lui, Borrell, che non è più così “atlantico” – fuori dai confini italici…..

Leggi tutto “Roma Caput (Kaputt?) Mundi: la direttrice della CIA, Gina Haspel, ed il capo della NATO, Stoltenberg, mercoledì u.s. contemporaneamente a Roma. Dopo Barr, Durham e Pompeo (più volte, anche ad inizio Agosto, con Mattarella): cosa sta succedendo?”

Please follow and like us:
error

Fact Check – Il NADEF gialloverde e quello giallorosso a confronto. La tragica verità è che sono praticamente uguali, nei numeri (l’aumento di tasse era già stato inserito l’anno scorso). Si sta solo calciando il barattolo più in là…

Faccio un passo indietro, evitiamo valutazioni soggettive, restiamo ai fatti. Aggiungo solo che sono abbastanza schifato ormai da un certo modo di fare politica (…), votato – sembra – al più lugubre ricatto piuttosto che alla costruzione di valore futuro per il Paese. Dunque, per farvi capire dove il Vs. Paese sta andando, onde enuclearmi da qualsiasi considerazione politica, vorrei asetticamente paragonare l’attuale NADEF in via di approvazione [piano economico e finanziario, con le note] giallorosso (M5S+PD+LeU+Italia Viva) con quello presentato dai gialloverdi  (M5S+Lega) l’anno scorso. Come vedrete ci sono sorprese, nel  senso che non ci sono “sorprese”: ossia incredibilmente i due NADEF sono estremamente simili, quasi uguali direi, nonostante la propaganda interessata, alimentata da media sempre troppo faziosi e soprattutto entropici, voglia far credere il contrario.

Leggi tutto “Fact Check – Il NADEF gialloverde e quello giallorosso a confronto. La tragica verità è che sono praticamente uguali, nei numeri (l’aumento di tasse era già stato inserito l’anno scorso). Si sta solo calciando il barattolo più in là…”

Please follow and like us:
error

La prova provata che Conte, ormai asset Trumpiano, sta sfidando il renzusconi. Ed ha sia le capacità che le armi per vincere (alla fine quello che doveva fare Salvini – supportare Trump – lo ha fatto Conte, incredibile…)

Nello scalpore generale dicemmo in tempi non sospetti che Trump con il suo tweet di fine agosto aveva impedito il renzusconi. Pochi ci credettero. Ora la realtà si sta componendo, con il fronte dei “due Matteo” sempre più uniti nell’intento di abbattere il primo ministro sospetto massone, Conte, supportato dagli USA di Trump, via servizi segreti nazionali. Alla fine, vedendo i fatti ossia le azioni, è chiaro che ci sia una collaborazione vera tra Matteo Salvini e Matteo Renzi contro Trump, ossia contro Conte, con il PD supino (tanto per far capire come gira il mondo, ancora non si è smesso di parlare di infiltrazioni di servizi segreti esteri in Italia via collaborazioni di spioni che i server del PD sono stati infettati da qualche starno virus e “bucati” da Anonymous, che caso….).

Leggi tutto “La prova provata che Conte, ormai asset Trumpiano, sta sfidando il renzusconi. Ed ha sia le capacità che le armi per vincere (alla fine quello che doveva fare Salvini – supportare Trump – lo ha fatto Conte, incredibile…)”

Please follow and like us:
error

Le rivelazione della moglie del Presidente Leone terminano il puzzle: l’uccisione di Moro e le dimissioni di Leone erano la stessa “coperta”. Contro chi voleva il compromesso storico (no, non furono gli USA…)

 

Certo, oggi è chiaro che l’Italia è sotto scacco del vincolo esterno. E che con i Repubblicani USA al potere al massimo vengono fuori teste di cavallo nel letto. Ma con i Dem, li la faccenda cambia, le cose si fanno pesanti… In tale contesto le parole di Vittoria Leone nascondono dettagli che troppi si sono dimenticati, visto che una delle malattie italiane che la stanno portando alla tomba (intendo come Paese) è proprio il cd. “cicalismo”, l’essere cicale, stile “scurdammoce ‘o passato”

Leggi tutto “Le rivelazione della moglie del Presidente Leone terminano il puzzle: l’uccisione di Moro e le dimissioni di Leone erano la stessa “coperta”. Contro chi voleva il compromesso storico (no, non furono gli USA…)”

Please follow and like us:
error

Conte tiri dritto: non dia nessun ruolo ai Renziani, tanto non faranno mai cadere il governo (dopo i documenti scambiati con W. Barr, bravi 007 italiani). Fintanto che Trump resiste, il renzusconi è sotto scacco. In attesa della resa dei conti negli USA…

Conte-Caronte il traghettatore….

Che Conte stia sereno: Matteo Renzi farà back down. Ossia mollerà su tutto, sull’ostilità con Conte, sulle tasse, sugli 007, sull’ostracismo al governo, sui ruoli per i suoi uomini ex giglio magico (che nel caso alla fine si saranno venduti per uno stipendio da operaio, che brutta caduta di stile). L’uomo florentino oggi è neutro, non farà nulla. Ed anche il renzusconi è finito. Ossia, se Salvini perderà in Umbria rischia di essere sostituito nottetempo alla guida del partito causa figura di palta nel suo tragico “stacco la spina”. E dunque al renzusconi dedicheremo nel caso una sorta di necrologio alla prima dipartita terrena di uno dei tre addendi politici.

Leggi tutto “Conte tiri dritto: non dia nessun ruolo ai Renziani, tanto non faranno mai cadere il governo (dopo i documenti scambiati con W. Barr, bravi 007 italiani). Fintanto che Trump resiste, il renzusconi è sotto scacco. In attesa della resa dei conti negli USA…”

Please follow and like us:
error

Renzi e Salvini all’unisono annunciano: “Conte riferisca sui rapporti con gli USA” (interessante l’unità di intenti). Intanto i renziani si allontanano dall’ex sindaco fiorentino…

  

Ogni giorno ce n’è una nuova. E pensare che non è ancora successo nulla! Dunque, sia Renzi che Salvini sembrano oggi lanciare – abbastanza incredibilmente –  lo stesso preciso, identico messaggio a Conte. Improvvisamente, evidentemente assai preoccupati della correttezza istituzionale del Premier, chiedono chiarimenti sui cosa sia stato condiviso dagli007 italiani con il ministro della Giustizia USA e con procuratore speciale Durham (si parla correttezza istituzionale? Visto chi lo dice questo suona un po’ come una presa in giro, che dite? Vedasi Salvini col Metropole e Renzi coi suoi rapporti mai chiariti con la Clinton Foundation? Mah…).

Leggi tutto “Renzi e Salvini all’unisono annunciano: “Conte riferisca sui rapporti con gli USA” (interessante l’unità di intenti). Intanto i renziani si allontanano dall’ex sindaco fiorentino…”

Please follow and like us:
error

Il ministro USA W. Barr avrebbe ottenuto quello che voleva dagli 007 italiani, l’insoddisfazione solo tattica? Che documenti esplosivi sono stati condivisi? Intanto Renzi e Papadopoulos ai ferri corti: il primo lo vuole portare in tribunale e l’altro gli risponde come dire, …. stai sereno/pensa alla salute”….

Presto sapremo quali informazioni sono state condivise dai servizi segreti italiani con gli USA. A breve sembra anche che il capo dei servizi segreti italiani, Vecchione, verrà portato direttamente a Palazzo Chigi, sottraendolo a domande scomode. Sembrerebbe anche che il guardasigilli William Barr possa aver ottenuto tutto quello che voleva dall’Italia, mentre – come da attese – ha ricevuto solo risposte interlocutorie da Londra e Sidney, in attesa che il Commonwealth abbia un vero comando governativo a cui fare riferimento prima di collaborare. Le info di stampa secondo cui W. Barr non è completamente soddisfatto della collaborazione italiana sembrerebbero infatti un potente depistaggio, per salvare l’asset Conte e calmare le acque.

Leggi tutto “Il ministro USA W. Barr avrebbe ottenuto quello che voleva dagli 007 italiani, l’insoddisfazione solo tattica? Che documenti esplosivi sono stati condivisi? Intanto Renzi e Papadopoulos ai ferri corti: il primo lo vuole portare in tribunale e l’altro gli risponde come dire, …. stai sereno/pensa alla salute”….”

Please follow and like us:
error

Clamoroso: secondo fonti giornalistiche Matteo Salvini è contrario alla consegna di informazioni dei servizi segreti italiani al ministro USA W. Barr ed al procuratore Durham: cosa teme Salvini, che sembra diventato improvvisamente anti-Trump?

Riporto una notizia che ha davvero del clamoroso pubblicata principalmente da Il Giornale, poco fa: Matteo Salvini sarebbe contrariato se non contrario alla condivisione delle informazioni in possesso dei servizi segreti italiani al ministro USA William Barr e al procuratore Durham, ossia anche al potentissimo Mike Pompeo in Italia assieme agli altri due per supportare dovutamente la causa (…).

Leggi tutto “Clamoroso: secondo fonti giornalistiche Matteo Salvini è contrario alla consegna di informazioni dei servizi segreti italiani al ministro USA W. Barr ed al procuratore Durham: cosa teme Salvini, che sembra diventato improvvisamente anti-Trump?”

Please follow and like us:
error