Cosa c’è dietro Greta Thunberg, la bambina asperger che apparentemente “lotta contro i cambiamenti climatici”. Ossia, a favore di chi sta combattendo Greta? Per quali interessi?

Vorrei darvi una chiave di lettura che ritengo efficace per comprendere il fenomeno Greta Thunberg, la giovane supporter del clima amico, in pillole. Ben ricordando che nelle prossime elezioni EU le sinistre, che sponsorizzano l’EU, sono state sostituite dai partiti ambientalisti, contro i sovranisti.

Leggi tutto “Cosa c’è dietro Greta Thunberg, la bambina asperger che apparentemente “lotta contro i cambiamenti climatici”. Ossia, a favore di chi sta combattendo Greta? Per quali interessi?”

Please follow and like us:

Perché è così difficile capire la moneta e perché la moneta non svolge più la sua funzione principale di regolatore di scambi?

Ecco i sintomi più evidenti della difficoltà ventilata nel titolo:

  • Manca una definizione univoca di moneta.
  • Ogni cosiddetta “scuola monetaria” tira l’acqua al suo mulino;
  • I termini usati confondono, invece di chiarire, le idee: moneta, denaro, valore,usura, interesse, credito, liquidità, moneta-debito, mezzo di scambio, inflazione, finanza, industria bancaria, ricchezza, e chi più ne ha più ne metta;
  • Quello che appare sui libri e quello che avviene in realtà non fanno che contraddirsi.

Che conclusione ?

Leggi tutto “Perché è così difficile capire la moneta e perché la moneta non svolge più la sua funzione principale di regolatore di scambi?”

Please follow and like us:

Vado controcorrente, Tria ha lavorato molto bene, soprattutto in tesoreria: il ministro pentastellato ha accumulato un tesoretto di 80 miliardi a disposizione del governo!

Il mio voto passerà dalla Lega al M5S alla prossima elezione. PD e FI sono un non contest, la Meloni la stimo e rispetto ma deve ancora dimostrare di essere autonomamente vincente. Scegliere tra gialli e verdi è secondo chi scrive un obolo, senza preclusioni alcune, giusto per cercare un indirizzo non di appiattimento socio-economico, anche all’EU (mia opinione). Ossia, con tale fine in mente si può scegliere l’uno o l’altro, va bene.

Sappiate che scegliere tra gialli e verdi è utile a dare indirizzi più specifici all’azione politica. Leggi tutto “Vado controcorrente, Tria ha lavorato molto bene, soprattutto in tesoreria: il ministro pentastellato ha accumulato un tesoretto di 80 miliardi a disposizione del governo!”

Please follow and like us:

Guerra del clima: stiamo andando verso una manipolazione del meteo, con inverni relativamente caldi e poco piovosi. Ecco un’analisi sui motivi

The Sunday Telegraph sullo scandalo del Climagate, 28/09/2009 – I dati meteo truccati da varie Università mondiali per far emergere ad arte il problema del riscaldamento globale

Stiamo sempre ai fatti. Come abbiamo evidenziato in passato, a giudicare da reputati studi recenti ormai sembra si stia andando verso un raffreddamento dell’atmosfera, a partire da quella alta a scendere, e non verso un riscaldamento globale. Tra il 2020 ed il 2030 ci sarà un progressivo aumento degli effetti percepibili. Alla faccia della CO2, che gli scienziati ci insegnano prima di tutto far parte dell’equilibro terracqueo, per cui a maggiori concentrazioni di CO2 nell’aria corrispondono –  in assenza di manipolazioni del clima – maggiori precipitazioni piovose e nevose a causa di maggiore evaporazione d’acqua, la quale conduce – in termini generali – alla formazioni di cumulonembi/stratocumuli a relativamente bassa quota che portano pioggia e parallelamente abbassano la temperatura in superficie (…).

Leggi tutto “Guerra del clima: stiamo andando verso una manipolazione del meteo, con inverni relativamente caldi e poco piovosi. Ecco un’analisi sui motivi”

Please follow and like us:

Il sentimento anti-tedesco in Italia è fatto antico (memento, Lega). Un monito su cosa significhi abbracciare l’EU tedesca ed essere dominati a casa propria: il Sant’Ambrogio del Giusti….

Le Cinque Giornate di Milano, la rivolta contro i “tedeschi” del tempo

Purtroppo sento troppi nordisti come me, io che sono addirittura alpino, affermare – probabilmente per interessi specifici dell’interlocutore – che all’euro non c’è alternativa. Ed anche che all’EU non c’è di fatto alternativa, troppo difficile uscirne, di fatto sposando i principi asimmetrici dell’EU tedesca nel suo abbraccio mortale. In questo vedo molto più revanscisti i popoli meridionali, che hanno poco da perdere rispetto all’attuale oltre a molta più crescita prospettica davanti a loro. Quanto meno rispetto alle genti del nord, che hanno forse paura di perdere il residuo splendore del loro apparato industriale che una volta molti invidiavano.

Leggi tutto “Il sentimento anti-tedesco in Italia è fatto antico (memento, Lega). Un monito su cosa significhi abbracciare l’EU tedesca ed essere dominati a casa propria: il Sant’Ambrogio del Giusti….”

Please follow and like us:

L’accordo BRI con la Cina visto da Pechino e Washington: speriamo lato italiano non sia frutto di “facilitazioni” (leggasi, consulenze)

Analizzando con attenzione l’accordo BRI si scopre qualcosa di molto interessante, ossia che è più nell’interesse cinese che italiano. Parimenti sembra chiaro che gli USA vedono e soprattutto vedranno come fumo negli occhi tale mossa italica.

Prima di tutto chiariamo un concetto: Tangentopoli e golpe del 2011 sono stati “troppo” anche per un alleato supino come l’Italia, ossia non bisogna sbeffeggiare così un paese amico, soprattutto se strategico. Per chiarire, entrambi i casi (1993 e 2011) furono avallati – se non direttamente voluti – da Washington, DIETRO PRESSIONE DEI PAESI CHE SAREBBERO DIVENTATI EU-DOMINANTI (Francia, Germania, Gran Bretagna).

Stiamo aspettando da mesi che vengano pubblicati lumi sulle vere cause di Tangentopoli (…).

Leggi tutto “L’accordo BRI con la Cina visto da Pechino e Washington: speriamo lato italiano non sia frutto di “facilitazioni” (leggasi, consulenze)”

Please follow and like us:

Macron, anche con Hollande c’era un accordo su STX-Fincantieri che tu hai stracciato! l’Italia pretende pari dignità! (Governo italiano, perchè non reagisci?)


Encore, Monsieur Macron, dall’Eliseo, continua a provocare gli italiani ed il Governo di Roma NON reagisce in difesa dei sacrosanti diritti nazionali! Perchè succede? Perchè nessuna reazione lato italiano?

Perchè gli italiani devono continuare a subire tali angherie da parte di un Paese anche lui membro dell’EU? Che senso ha rimanere in EU a farsi trattare così?

Leggi tutto “Macron, anche con Hollande c’era un accordo su STX-Fincantieri che tu hai stracciato! l’Italia pretende pari dignità! (Governo italiano, perchè non reagisci?)”

Please follow and like us:

Lettera aperta a Marco Zanni (Lega): l’accordo BRI con la Cina rischia di trasformarsi in un’errore catastrofico della politica italiana. Che magari sconteremo al prossimo rating finanziario

Di norma non mi indirizzo a soggetti in particolare. Visto però che ho conosciuto l’On. Zanni e lo considero una persona onesta e corretta, mi permetto di rivolgermi direttamente (oggi l’On. Zanni sembra stia difendendo la linea governativa sui media).

Come Zanni ben sa, l’errore di un trattato segreto equivale all’errore enfatizzato dalle stesse forze politiche oggi al governo ad esempio nella stipula del trattato EUropeo TTIP. Ossia, segreto non va bene. Valeva per il TTIP e vale per il memorandum BRI con la Cina.

Il secondo punto è capire le implicazioni globali che soggiaciono alla sfida EU e cinese agli USA, con l’Italia che rischia di diventare il campo  di battaglia “per interposta persona”.

Leggi tutto “Lettera aperta a Marco Zanni (Lega): l’accordo BRI con la Cina rischia di trasformarsi in un’errore catastrofico della politica italiana. Che magari sconteremo al prossimo rating finanziario”

Please follow and like us:

Il Governo Italiano ha la memoria corta?

In questi turbolenti anni, la politica e l’economia hanno perso il primato sulla finanza che è passata a comandarle e a decidere le sorti di stati interi come su una tavola di risiko.
Vorrei ricordare agli euroinomani anti-svalutazione e traditori delle loro nazioni, cosa è successo nell’anno 1992, quando ci fu un fenomeno che, per l’euroinomane convinto, costituisce il peggior crimine che si possa commettere : La svalutazione della moneta.
Ebbene sì, nel 1992 l’Italia svalutò la famosa liretta del menga, che permetteva a tutti di avere un salario che non perdesse potere di acquisto e condurre una vita dignitosa secondo i dettami dell’art. 36 della Costituzione.
Vediamo cosa avevano detto i Padri Costituenti nell’Articolo 36.

Leggi tutto “Il Governo Italiano ha la memoria corta?”

Please follow and like us:

Palladio, il trade del secolo? Cosa si nasconde dietro la tremenda salita del metallo bianco, che vale più dell’oro (siamo oltre ai catalizzatori-auto, temo…)

Premetto che questo intervento non vuole essere un consiglio su cosa comprare tra le merci regolamentate citate e non citate di seguito, ossia anche in termini di prodotti finanziari e affini, di qualsiasi tipo. Infatti lo scopo è solo quello di dare una spiegazione su cosa di strategico si nasconda dietro la salita del metallo bianco industrial-prezioso più ricercato del decennio.

Prima di tutto va detto che dal 2005 il palladio è salito di 8-10 volte. Mica male come boom. Anche dal minimo del 2008 siamo a circa 8 volte, facendo impallidire la salita dei prezzi di borsa (drogati dalle banche centrali post crisi subprime, ndr). Ne avevamo già parlato mesi fa .

Leggi tutto “Palladio, il trade del secolo? Cosa si nasconde dietro la tremenda salita del metallo bianco, che vale più dell’oro (siamo oltre ai catalizzatori-auto, temo…)”

Please follow and like us: