Quando c’è caos politico, bisogna sostenere lo Stato ossia i suoi uomini: il caso dello stimato gen. Vecchione, che sta tenendo in piedi i nostri servizi segreti

Quando alla logica della ragion di Stato oltre che al sano al pragmatismo si sostituisce il tifo da stadio è bene farsi da parte. L’agone politico è oggi più convulso che mai, come ebbe a riassumere un caro amico negli scorsi giorni, “forse solo gli italiani non capiscono i rischi che il Paese sta correndo, oggi“.

Leggi tutto “Quando c’è caos politico, bisogna sostenere lo Stato ossia i suoi uomini: il caso dello stimato gen. Vecchione, che sta tenendo in piedi i nostri servizi segreti”

Please follow and like us:
error

Un paese che per 155 euro pagati dal datore di lavoro (base 100 di stipendio lordo) con una tassazione abnorme ne fa arrivare al dipendente solo ca. 55 è un paese finito: quanto andrà avanti ancora? Perchè i politici fanno finta di non vedere “la loro Grecia”?

Ecco il ricambio (rottamato) oggi ri-venduto per nuovo, che continua a prendere in giro gli italiani: restando nell’euro le tasse non possono scendere! [notate, Renzi illude gli italiani precisamente nella stessa maniera dell’altro Matteo, Salvini]

Per combattere il sistema ci vuole metodo, che nelle scuole straniere viene insegnato già nella più tenera età. In Italia che io sappia solo agli ingegneri viene insegnato un vero metodo, ma solo all’università. Visto che sono ingegnere ed ho anche studiato all’estero mi permetto di suggerire di usare proprio tale leva se si vogliono cambiare le cose (non è detto che si riesca: a me sembra che agli italiani vada ancora bene il declino attuale, purtroppo).

Leggi tutto “Un paese che per 155 euro pagati dal datore di lavoro (base 100 di stipendio lordo) con una tassazione abnorme ne fa arrivare al dipendente solo ca. 55 è un paese finito: quanto andrà avanti ancora? Perchè i politici fanno finta di non vedere “la loro Grecia”?”

Please follow and like us:
error

Cosa non torna: ma se era il M5S a non volere la legge sul golden power anti-Huawei, perchè appena i salviniani sono stati estromessi il primo provvedimento approvato proprio dai 5S è stato il decreto anticinese?

Effettivamente molte cose non tornano: ma non era la Lega che doveva essere il partner degli USA in Italia? E dunque, come è possibile che il primo provvedimento post Salvini sia stato quello che ha bloccato Huawei in Italia? Provvedimento approvato per altro dal M5S senza battere ciglio. I dubbi si moltiplicano…

Leggi tutto “Cosa non torna: ma se era il M5S a non volere la legge sul golden power anti-Huawei, perchè appena i salviniani sono stati estromessi il primo provvedimento approvato proprio dai 5S è stato il decreto anticinese?”

Please follow and like us:
error

ORGANIZZAZIONE E POLITICA – Il circolo virtuoso leadership-competenze-capacità-conoscenza-organizzazione-risultati applicati alla politica: il caso UK.

La storia insegna che un Paese è tanto più grande tanto più i propri leader siano non solo forti, capaci di alta e raffinata dialettica (che può servire temporaneamente per superare qualche momento critico) e di una elevata capacità relazionale  ma che siano pure talentuosi, preparati e formati ad alto livello,  capaci di implementare una adeguata organizzazione atta supportare i propri indirizzi strategici e, dulcis in fundo, capaci di avere una visione lungimirante e molto più ampia dei propri subalterni.

Ma ci sono altri quattro ingredienti che spesso sfuggono anche ai migliori analisti e studiosi.

Leggi tutto “ORGANIZZAZIONE E POLITICA – Il circolo virtuoso leadership-competenze-capacità-conoscenza-organizzazione-risultati applicati alla politica: il caso UK.”

Please follow and like us:
error

Il Vostro caro Leader, uno di Voi…

Salvini al Papeete, dove le cubiste ballavano in bikini sulle note dell’anno di Mameli in presenza del vicepremier Salvini a torso nudo e mojito in mano

Vorrei dirvi che sono senza parole, vorrei dirvi che sono completamente senza parole, vorrei dirvi che mi sembra di essere tornato ai tempi di Nerone. Vorrei dirvi tante cose ma in realtà il Maestro lo ha fatto prima e molto meglio di me. Parlo naturalmente del Maestro Maurizio Blondet, mica uno qualsiasi, io resto un apprendista visto che mi reputo un mero supplente allo schifo informativo dei nostri giorni. Al contrario, il Maestro – innata dote – ha il dono della favella e della scrittura, a livelli a cui il sottoscritto non potrà mai ambire. Sottoscrivo dunque la sua analisi, in toto, vedasi oltre. Se criticate lui, criticate anche me.

Leggi tutto “Il Vostro caro Leader, uno di Voi…”

Please follow and like us:
error

Dopo l’omicidio del carabiniere Cerciello capiamo, viste le reazioni (…), che la sponda scelta sia ormai quella EU. Ossia per i governanti il futuro dell’Italia sta nell’euro, con tutte le conseguenze del caso

Bisogna aspettare per capire cosa sia successo veramente nell’omicidio di Cerciello Rega, a Roma. Resta il fatto che la prima vittima è l’Arma dei Carabinieri, a cui il sottoscritto mai farà mancare il suo supporto. Da troppo tempo in Italia nulla è come sembra leggendo i giornali (…).

Resta la considerazione a latere: viste le reazioni della stampa, dei politici, anche quello che la stampa dice essere la reazione dell’opinione pubblica, l’Italia ce la vogliono far credere essere diventata improvvisamente anti-americana. Se questo era l’obiettivo qualcuno è convinto di aver vinto, libero di pensarlo.

Leggi tutto “Dopo l’omicidio del carabiniere Cerciello capiamo, viste le reazioni (…), che la sponda scelta sia ormai quella EU. Ossia per i governanti il futuro dell’Italia sta nell’euro, con tutte le conseguenze del caso”

Please follow and like us:
error

Il movimento 5stelle getta la maschera e nega la nazionalizzazione della Banca d’Italia

Dal  resoconto stenografico della seduta di martedi 23 luglio 2019 sul tema “Norme per l’attribuzione a soggetti pubblici della proprietà della Banca d’Italia” proposta di legge avanzata dalla Meloni insieme ad altri esponenti politici, si evince dal discorso della relatrice, Francesca Anna Ruggiero in quota grillina, un chiaro allineamento della “linea gialla” al pensiero dei piddini, qui rappresentato dal loro esponente Massimo Ungaro che nega la sottrazione del controllo della Banca d’Italia a soggetti privati ancorchè siano solo appartenenti al settore privato bancario ed assicurativo che nulla hanno a che vedere con il perseguimento di interessi pubblici di una Nazione.

   fonte: IlSole24Ore


Leggi tutto “Il movimento 5stelle getta la maschera e nega la nazionalizzazione della Banca d’Italia”

Please follow and like us:
error

La Lega che voleva modificare la UE dall’interno ne è stata geneticamente modificata. Ora si preoccupa di cittadini europei e di Venezuela.

Sembra un titolo parossistico eppure ci risulta una interrogazione parlamentare presentata da 5 leghisti al Vicepresidente della Commissione nonché Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza  (VC-ARUAEPS) che riguarda la necessità di sapere che fine hanno fatto 8 europei in Venezuela, dei quali, paradossalmente, l’unico italiano, sembra piuttosto un apolide, visto il cognome di origine spagnola.

I cinque valenti leghisti sono: Antonio Maria Rinaldi (ID), Marco Campomenosi (ID), Paolo Borchia (ID), Mara Bizzotto (ID), Marco Zanni (ID).

Ben cinque rappresentanti politici leghisti che si sono prodigati non per gli obiettivi prioritari assegnati a loro dagli elettori, ma per preoccuparsi di altro……


Leggi tutto “La Lega che voleva modificare la UE dall’interno ne è stata geneticamente modificata. Ora si preoccupa di cittadini europei e di Venezuela.”

Please follow and like us:
error

Da italiano dico: che bello è vedere Lega e M5S d’accordo contro i (sospetti, …) mostri di Bibbiano!

Certo, potrei essere politically correct e dire, come ovvio, “la giustizia deve fare il suo corso“. Ma quanto è vero affermare che gli italiani sono felicissimi di vedere che Lega e M5S mettono da parte l’ascia di guerra e fanno – assieme  – gli interessi del  cuore Paese! Ad esempio nel caso di Bibbiano! Esistono infatti argomenti che, secondo lo scrivente, dovrebbero essere super partes: non è colpa degli italiani se la sinistra ideologica – e vedremo se e quanto interessata – è coinvolta pesantemente nello scandalo di Bibbiano. Per quanto mi riguarda i giudici italiani verranno valutati anche e soprattutto in base a come verrà giudicato il caso Bibbiano, con un plauso – sempre e comunque – al giudice Morcavallo che per primo denunciò, da Bologna, da magistrato (ora ex), le derive del servizio all’infanzia emiliano! Ossia un disastro italiano. Leggi tutto “Da italiano dico: che bello è vedere Lega e M5S d’accordo contro i (sospetti, …) mostri di Bibbiano!”

Please follow and like us:
error

Questo è il giudice che l’Italia deve rimpiangere, Francesco Morcavallo, non Francesco Saverio Borrelli! (come si fa ad accettare che succedano cose del genere in un paese che si ritiene civile?)

Lo scandalo di Bibbiano, temo un trend derivato da tendenze ben più profonde e criptiche – speriamo non legate a derive indicibili – rischia di essere la punta dell’iceberg di una società nazionale e di uno Stato che non solo non funzionano più, ma che non sembrano nemmeno più in grado di riconoscere quello che è buono da quello che è marcio. E dove soprattutto nessuno si ribella, nessuno corregge l’ovvio, l’ignavia di Dante resta il marchio di fabbrica degli italiani a oltre 500 anni di distanza, salvo poi liberarsi di tanto in tanto in violenze tribali ed indicibili, ma solo alla fine di tutto, stile piazzale Loreto (ci sono molti altri casi, i politici speriamo siano consci di questo).

Leggi tutto “Questo è il giudice che l’Italia deve rimpiangere, Francesco Morcavallo, non Francesco Saverio Borrelli! (come si fa ad accettare che succedano cose del genere in un paese che si ritiene civile?)”

Please follow and like us:
error