Berlusconi, PD e 3/4 di Lega vogliono il MES. Vi hanno spiegato cosa comporterà per voi italiani? Taglio stipendi pubblici del 40%, pensioni dimezzate, tasse sulla casa di 10€/mq, svendita infrastrutture (l’elmetto ce l’avete?)

Nessuno ve l’ha spiegato eh? Lo facciamo noi, qui qualcuno gioca con la vostra pellaccia ed i vostro futuro, compreso quello dei vostri figli: chi supporterà il MES permetterà quanto al titolo. Avete capito? Lo avete compreso? Voi dunque ri-voterete ancora tali soggetti? Lascio perdere il fatto che l’unica via d’uscita è seguire il mondo atlantico rinegoziando la permanenza nell’euro, austerità inclusa. Unitamente al fatto che oggi, volenti o nolenti, vi piaccia o meno, è proprio il filo USA Giuseppe Conte  l’unico ad essere – assieme a Fratelli d’Italia – graniticamente contro il MES. Garanzia tecnica del ragionamento? Italiaoggi, al LINK.

Una spiegazione a prova di fessi sul MES, al LINK

Il nostro Pepito Sbazzeguti lo ha chiarito oggi senza tema di smentita oggi, a livello tecnico, su un quotidiano vicino a Fratelli d’Italia: noi siamo di parola, tutti quelli che sfidano l’euro austero e questa EU neocoloniale sono nostri amici. Facile così. Come vedete noi gli alleati nel fine ultimo, parlo di rinegoziare coltello fra i denti la permanenza nell’euro dell’Italia, li supportiamo per il poco che possiamo. Con gli argomenti! Chiaro, noi siamo contro il MES, senza se e senza ma, ricordando per altro che si tratta di soli ca. 35 mld di euro di linea di credito, mentre l’Italia ne ha bisogno di 150+ . Peccato che il MES prevede come contropartita , a fronte di una piccola erogazione, condizionalità terrificanti come al titolo!!! Ecco perchè qualcuno vorrebbe farvelo accettare! Meglio il Recovery Fund che invece non prevede le stesse terribili condizionalità del MES [infatti è quello che vorrebbe accettare Giuseppe Conte, contro i pareri di Forza Italia, PD, 3/4 di Lega…]

Tradimento!

E lasciate perdere purtroppo la Lega, che si dice antieuro a parole mentre nei fatti NON lo è, peccato che sono solo i fatti che contano. Fa pena anche il povero Salvini, stretto tra mille ricatti politici, quando fa di tutto per farvi credere che è ancora filo USA: peccato quella foto alla convention di Trump, pagata 50 dollari come in tanti fecero nella prima metà del 2016 quando Trump sembrava avrebbe perso al 100% e venduta ai media come un incontro programmato col tycoon USA (fatto mai smentito a quanto ci risulta: dico io, un po’ di decenza…).

Italiani, ormai siete quasi soli. E mezzi abbandonati. Oggi con questo Parlamento solo la percezione che Trump vinca a novembre prossimo può fermare la deriva globalista: gli ignavi romani, quelli della politica, oggi che sentono Trump debole guarda caso alzano la testa a favore dell’altro contendente.

Ecco la spiegazione dell’unità di intenti pro-MES di oggi, ossia di mezza classe politica italiana coperta dall’ombrello dei miliardari (Berlusconi, Elkann, Benetton, Debenedetti, …) che hanno interesse a far pagare al popolino il conto del disastro perpetrato a loro vantaggio quasi esclusivo.

A costoro dico: “Tenete da conto la candela che la processione è lunga!“.

A Fratelli d’Italia invece consiglio di curare i contenuti economici e la preparazione organizzativa: hanno avuto il semaforo verde di WWarren Mosler per sfidare l’EU neocoloniale, cosa aspettano a cogliere l’attimo?

nel caso, vorrei anche rincuorarli sugli eventi USA del prossimo novembre: Trump riteniamo abbia ottime possibilità di ri-elezione. Eccellenti direi.

Calma e gesso. I demoni del passato non possono e non devono vincere. O sbaglio?

MD