Cosa dovrebbero fare i Repubblicani?

Ben Domenech per The Federalist

Ieri ho preso a martellate i Conservatori e i Repubblicani per non aver difeso i simboli dell’orgoglio nazionale, che la folla dei rivoltosi ha lacerato nelle ultime settimane.

Ieri, durante il “Brian Kilmeade Show”, ho lasciato che la mia rabbia prendesse il sopravvento. Non parlavo da editore, ma da americano.

La mia frustrazione e la mia rabbia sono generate dal fatto che la sinistra antiamericana e il Partito Democratico hanno lanciato una sfida, ma i Repubblicani sembra che non vogliano affrontarla.

Le domande erano tutte versioni del classico: “Cosa diavolo vorresti che facessimo?”

Bè, ci sono molte cose che potreste fare.

Primo, smettete di pensare che i vostri Tweet e le vostre dichiarazioni siano importanti. Non contano niente.

Gli Elettori Repubblicani vogliono che i Politici che hanno eletto entrino a piè pari nella mischia.

Tucker Carlson è così popolare perché è l’unica figura di spicco che si sta opponendo sulla pubblica piazza. Gli elettori hanno bisogno d’immagini — e ne hanno bisogno proprio ora.

Ogni singolo Deputato Repubblicano dovrebbe mettersi davanti a un monumento storico del proprio Distretto — che sia un soldato, un padre-fondatore, un eroe, un Texas Ranger, fate voi — e farsi un video dove parla del suo significato e del perché debba essere amato.

E poi avvertire i rivoltosi che non sarà mai abbattuto e che se qualcuno ci provasse finirebbe in prigione, aggiungendo di essere pronto a reagire anche fisicamente.

Non dovevate lasciare che la difesa della nostra eredità ricadesse sulle spalle di un gruppo di eroici Italiani a South Philly — avreste dovuto essere lì, assieme a loro.

A Brief History of the Italian Immigrant Community in South ...

Organizzate una conferenza stampa, quindi, oppure un raduno con la Polizia Locale perché possiate mostrarle solidarietà.

Ringraziate le Forze dell’Ordine per il coraggio che stanno dimostrando in tempi così difficili.

Promettete che farete tutto quello che è in vostro potere per difendere la Polizia da chi vorrebbe abolirla.

Ci sono molti poliziotti là fuori che vorrebbero proteggere i monumenti e i negozi, ma sono preoccupati che il Potere, per una sola e discutibile interazione con un delinquente, possa gettarli sotto un autobus.

Dovete difendere pubblicamente i vostri elettori.

Anche quell’operaio che ha impedito la distruzione di una statua e che poi ha postato tutto su Facebook — per poi essere attaccato dai rivoltosi.

La gente comune non ha un Direttore delle Comunicazioni.

Gli Elettori Repubblicani devono sapere che qualcuno copre loro le spalle quando i rivoltosi vanno a prenderli sotto casa.

Non permettete che i Democratici facciano finta che tutto questo non stia accadendo.

Il New York Times ha chiesto la chiusura di Mount Rushmore questa settimana — i politici patriottici, invece, dovrebbero andare ad abbracciarlo.

Nancy Pelosi ha reagito con irritazione a una semplice domanda sulla distruzione della statua di Junipero Serra (da parte di Kevin McCarthy), nel giorno della sua festa [https://www.mittdolcino.com/2020/07/01/la-chiesa-collabora-alla-propria-distruzione/].

Se i giornali accondiscendenti non fanno domande di questo tipo, allora siate voi a farle.

Infine, lavorate con i Funzionari statali e locali per organizzare massicce celebrazioni per il Giorno dell’Indipendenza.

Le celebrazioni sono importanti e giustificabili esattamente quanto le proteste.

Sventolate le Bandiere Americane di Betsy Ross, spalla a spalla con le Forze dell’Ordine e con coloro che amano questo paese.

I Repubblicani non dovrebbero fuggire o tergiversare o affidarsi a mezze misure.

Se il Partito Democratico, dopo essere stato a cena con Jefferson e Jackson per quasi un secolo, vuole ora eliminarli dalla loro storia, ebbene siano i Repubblicani ad accoglierli a braccia aperte.

Avvolgetevi nella bandiera americana e andate al Monte Rushmore. Siate orgogliosi di essere americani.

Se i Democratici vogliono che quest’Elezione si riduca a una scelta tra chi ama il Paese e chi guarda alla sua storia con disgusto … ebbene che si accomodino.

Se avete domande su quale parte della barricata dovreste essere, allora non avete il diritto di fare politica.

Emily Jashinsky ne ha anche più di me:

“Non conosco le sfumature demografiche della cosiddetta ‘maggioranza silenziosa’ che attualmente è fortemente preoccupata per le rivolte, la distruzione delle statue e il #DefundThePolice.

Credo che sia molto più numerosa di quanto i Conservatori si rendano conto.

Queste persone non voteranno Repubblicano perché Mike Braun ha introdotto una “legge milquetoast sull’immunità qualificata”, o perché il GOP ha ‘guidato la carica’ nello spostare il giorno del Columbus Day.

Possono essere persuase da una motivata indignazione, da un Partito che gioca in attacco e non in difesa, da Politici capaci di incanalare la rabbia e l’incredulità per quello che si sta dipanando davanti ai nostri occhi: serrate, rivolte, iconoclastia.

Nonostante l’insistenza dei Democratici, la maggior parte dei Repubblicani freme di rabbia davanti alla prospettiva di una sorta di guerra culturale.

L’ondata di sorpresa conseguente all’elezione di Trump ha fatto cambiare idea a parecchi su come affrontare questi problemi.

Chiaramente, qualcuno non ha ancora recepito il messaggio”.

*****

Link Originale: https://thefederalist.com/2020/07/02/what-should-republicans-do/

Scelto e tradotto da Franco