WARREN MOSLER HA DETTO….. SI’!!!! l’economista americano padre fondatore della Modern Monetary Theory ha dato la sua disponibilita’ a salvare l’Italia.

di Megas Alexandros

In una lunga chiacchierata con la nostra redazione svoltasi nei giorni scorsi, Warren Mosler, unitamente al suo team, si e’ detto piu’ che felice di mettere a disposizione la sua affermata professionalita’, per far uscire il nostro paese dalla tragica depressione economica in cui si trova ormai molti da anni.

Leggi tutto “WARREN MOSLER HA DETTO….. SI’!!!! l’economista americano padre fondatore della Modern Monetary Theory ha dato la sua disponibilita’ a salvare l’Italia.”

Lo strano caso della kuna croata (la valuta nazionale di Zagabria) che permette di avere tassi più bassi dell’Italia a 10 anni, pur restando FUORI dall’euro: ma cosa aspettiamo ad uscire dalla moneta unica???

Mi è venuto in mente questo intervento leggendo un altro blog dove ho scritto per tanti anni: visto che nei fatti tale blog è diventato un organo di partito della Lega, ritengo noi dobbiamo scegliere una strada alternativa indipendente e più nazionale, senza schieramento partitico – lo ricordo, la Lega NON vuole uscire dall’euro, visto che fa gli interessi degli ex-industriali del nord che avendo venduto allo straniero la loro azienda hanno reinvestito i loro patrimoni nel mattone meneghino con affitti pagati oggi in euro, memento le dichiarazioni reiterate di tutta la direzione leghista contro l’uscita dalla moneta unica -.

Leggi tutto “Lo strano caso della kuna croata (la valuta nazionale di Zagabria) che permette di avere tassi più bassi dell’Italia a 10 anni, pur restando FUORI dall’euro: ma cosa aspettiamo ad uscire dalla moneta unica???”

Un trono di spade: confessare i dubbi su coronabond e MES

di Giorgio Saibene e Carloalberto Rossi

(Fonte: Maurizio Blondet & Friends https://www.maurizioblondet.it/docente-tedesco-confessa-i-suoi-dubbi-sul-coronabond-e-sul-mes/)

Max Plank Institute

Nei giorni scorsi ho ricevuto un articolo da un collega tedesco, Wolfgang Streeck, direttore emerito del Max Plank Institute di Colonia, che ho tradotto e qui pubblichiamo.

A proposito dell’autore: Wolfgang Streeck è uno studioso di relazioni industriali nelle società capitaliste. Durante i suoi studi ha seguito la fase espansiva dei sistemi di welfare negli anni 60-70, poi ha testimoniato lo sviluppo delle istituzioni nazionali delle economie industrializzate e si è distinto nello studio del suo Paese, la Germania.

Dal 2014 in avanti, ma forse l’anno del suo canto del cigno è stato il 2016, Streeck ha iniziato seriamente a criticare la validità dei fondamenti etici della finanza globale, la speculazione degli operatori finanziari nei meriti e nei metodi, il coinvolgimento di istituzioni sovranazionali in una gestione politica dei Paesi che affidano all’esterno la gestione della propria specificità, e in definitiva a riflettere su come un debitore che aumenti ancora il suo debito difficilmente riuscirà a ripagarlo.

Leggi tutto “Un trono di spade: confessare i dubbi su coronabond e MES”

Malta pone il veto alle spese per l’“Operazione Irini” e si ritira dalla “missione navale” europea: una rivolta contro l’UE (e la Francia)

Il Governo Maltese ha informato l’UE che non collaborerà più con l’”Operazione Irini”, che ha l’obbiettivo di fermare le forniture di armi turche al GNA libico (Al Serraj)

Redazione: Con l’Italia ridotta a campo di battaglia di tutte le potenze straniere, sembra quasi che il mondo intorno a noi si sia fermato e che qualsiasi altra vicenda sia d’importanza minore.

Non è così. La storia che raccontiamo sembra poco importante forse perché riguarda un piccolo Paese.

Ma è un Paese al centro del Mediterraneo e sede d’intrighi internazionali (le vicende di Daphne Caruana Galizia, i Panama Papers, gli agganci con oscure vicende anche italiane, la fiscalità di favore, i passaporti in vendita al miglior offerente …).

Soprattutto, è una base perfetta per chi volesse ficcare il naso nel Mediterraneo.

Quest’isola, questo Paese, si è ribellato. L’Unione Europea cosa diavolo è? E’ un’Unione, d’accordo, ma di che cosa?

Come può finir bene, questa storia, se un Paese membro UE, per risolvere il problema che l’affligge (immigrazione), deve appoggiarsi alla Turchia, nemica giurata del mondo greco, anch’esso parte integrante della stessa Unione?

“Il Re è nudo”, ha gridato Malta ..… buongiorno UE, la rivolta è appena cominciata.  

Leggi tutto “Malta pone il veto alle spese per l’“Operazione Irini” e si ritira dalla “missione navale” europea: una rivolta contro l’UE (e la Francia)”

O SI ROMPE l’EURO, O SI ROMPE L’ ITALIA. Tertium non datur (nascerà il secondo € tedesco?)

Il 5 maggio, ossia domani, la Corte di Karlsuhe (che è bene non definire “Corte Costituzionale tedesca”, perché la Germania non ha una Costituzione liberamente adottata, ma una Legge Fondamentale, scritta sotto dettatura alleata dopo la 2GM), si pronuncerà sul Quantitative Easing della BCE, in particolare sul programma PSPP (Public Sector Purchase Program), in pratica la pronuncia riguarderà direttamente gli acquisti di asset pubblici. Spieghiamo le possibili risultanze della pronuncia della corte tedesca, che rischia di avere conseguenze clamorose e per nulla percepite dall’opinione pubblica di lingua italiana. Leggi tutto “O SI ROMPE l’EURO, O SI ROMPE L’ ITALIA. Tertium non datur (nascerà il secondo € tedesco?)”

Infografica – Chi è pronto a votare il MES? Dunque: Forza Italia, mezzo PD, Gentiloni et al. da Bruxelles, Matteo Renzi e…. mezza Lega! Si, mezza LEGA è per il Si, visto che Giorgetti è favorevole al MES!

La risposta di questo sito al MES ed ai tedeschi…

E’ fastidiosa sia l’ipocrisia che la gente stupida o in malafede. Quando poi tali devianze si sommano in uno stesso soggetto mi fanno imbestialire. Per combattere l’ignoranza bisogna avere molta pazienza, bisogna spiegare le cose alla gente, coi fatti, come se fossero bambini di 6 anni. Di norma i lettori di questo sito sono gente adulta, serissima e grandi commentatori. Arrivano però ogni tanto degli “adulti di 6 anni“, che magari ci leggono senza commentare, dunque vale la pena fare chiarezza. per evitare che la diagnosi non degeneri verso l’ipocrisia ignorante ed interessata. Di seguito i fatti, con una piccola infografica. Nulla è come sembra. Capirete anche la ragione per cui tutta la redazione di questo sito ha lanciato di fatto un salvagente ai leghisti veri sovranisti in questi giorni cruciali per il Paese (LINK, LINK, LINK, LINK, LINK), che sicuramente ci sono ma nella cuspide del partito sono in forte minoranza.

Leggi tutto “Infografica – Chi è pronto a votare il MES? Dunque: Forza Italia, mezzo PD, Gentiloni et al. da Bruxelles, Matteo Renzi e…. mezza Lega! Si, mezza LEGA è per il Si, visto che Giorgetti è favorevole al MES!”

Ma i miliardi a fondo perduto dall’EU ci sono o no? In loro assenza, Conte NON deve firmare alcunchè, altrimenti diventa traditore degli interessi nazionali! (tenete da conto la candela…)

Il punto è semplice ed è condensato in una sola domanda: dall’EU si otterranno tramite i recovery bond, art. 122 TFUE, soldi a fondo perduto, chiamasi “grants”, come previsto del Trattato di funzionamento dell’EU o NO? Ho aspettato alcuni giorni per mettere tutti i tasselli al loro posto, ora bisogna giusto spiegare la situazione nella sua interezza. Ci proveremo di seguito, in quanto c’è troppa gente in giro che sembra fare a gara, opposizione inclusa, nel seminare panico e confusione sull’argomento. Facciamo chiarezza.

Leggi tutto “Ma i miliardi a fondo perduto dall’EU ci sono o no? In loro assenza, Conte NON deve firmare alcunchè, altrimenti diventa traditore degli interessi nazionali! (tenete da conto la candela…)”

URGE CORAGGIO!

Inizierei con uno sguardo ai titoli di stato, quelli che comunemente leggiamo col nome di Bond. Il nostro paese paga un interesse sul debito che è positivo, cioè quello che è indicato nella cedola, più l’eventuale differenza fra il prezzo di vendita e quello di rimborso.

I paesi del nord Europa, Germania in testa, per la loro supposta (e qui bisogna approfondire se non sarà un dispositivo medico / chirurgico) solidità economica, dovuta anche al basso rapporto debito/PIL, riescono ad emettere sul mercato dei bond ad interesse negativo, cioè  ricevono più soldi di quanti ne pagheranno a rimborso del titolo.

Leggi tutto “URGE CORAGGIO!”

TUTTI DENTRO

Oh! Prima avrei dovuto chiederlo?

Giochi finanziari a leva, (re-invenzione moderna di L. Ranieri), sete di potere di personaggi visionari, distopici e forse patologici, sete di poltrone per i nuovi commedianti, interessi personali più o meno confessabili e adesso siamo qui.

Leggi tutto “TUTTI DENTRO”