Macron, anche con Hollande c’era un accordo su STX-Fincantieri che tu hai stracciato! l’Italia pretende pari dignità! (Governo italiano, perchè non reagisci?)


Encore, Monsieur Macron, dall’Eliseo, continua a provocare gli italiani ed il Governo di Roma NON reagisce in difesa dei sacrosanti diritti nazionali! Perchè succede? Perchè nessuna reazione lato italiano?

Perchè gli italiani devono continuare a subire tali angherie da parte di un Paese anche lui membro dell’EU? Che senso ha rimanere in EU a farsi trattare così?

Leggi tutto “Macron, anche con Hollande c’era un accordo su STX-Fincantieri che tu hai stracciato! l’Italia pretende pari dignità! (Governo italiano, perchè non reagisci?)”

Please follow and like us:

Lettera aperta a Marco Zanni (Lega): l’accordo BRI con la Cina rischia di trasformarsi in un’errore catastrofico della politica italiana. Che magari sconteremo al prossimo rating finanziario

Di norma non mi indirizzo a soggetti in particolare. Visto però che ho conosciuto l’On. Zanni e lo considero una persona onesta e corretta, mi permetto di rivolgermi direttamente (oggi l’On. Zanni sembra stia difendendo la linea governativa sui media).

Come Zanni ben sa, l’errore di un trattato segreto equivale all’errore enfatizzato dalle stesse forze politiche oggi al governo ad esempio nella stipula del trattato EUropeo TTIP. Ossia, segreto non va bene. Valeva per il TTIP e vale per il memorandum BRI con la Cina.

Il secondo punto è capire le implicazioni globali che soggiaciono alla sfida EU e cinese agli USA, con l’Italia che rischia di diventare il campo  di battaglia “per interposta persona”.

Leggi tutto “Lettera aperta a Marco Zanni (Lega): l’accordo BRI con la Cina rischia di trasformarsi in un’errore catastrofico della politica italiana. Che magari sconteremo al prossimo rating finanziario”

Please follow and like us:

Oddio, entrambi i genitori di Matteo Renzi, l’ex segretario PD, arrestati per milioni di euro in malversazioni presunte. In attesa della sentenza definitiva

Titolo del Corriere della Sera, prima pagina on line, 18.02.2019 (ca. 21:30)

Tanto tuonò che piovve…. E’ proprio vero, quando ti allontani dal potere – a meno di emigrare, memento il famoso partigiano Cefis, … – i rischi esistono ed a volte pure si materializzano! Dunque, puntuale, forse dovrei quasi dire “tanto tuonò che piovve…“, ecco oggi l’arresto dei genitori dell’ex primo ministro, ex segretario del PD, Matteo Renzi non proprio per bagatelle: milioni di euro di sospette distrazioni, così cita la stampa.

Leggi tutto “Oddio, entrambi i genitori di Matteo Renzi, l’ex segretario PD, arrestati per milioni di euro in malversazioni presunte. In attesa della sentenza definitiva”

Please follow and like us:

L’uomo della giustizia incaricato ai tempi di Tangentopoli ha parlato: sul caso Diciotti Salvini non va processato…

Antonio Di Pietro è considerato l’icona di Tangentopoli, da PM incaricato del Pool Mani Pulite (operazione che negli anni ha fatto proseliti nel mondo, ad es. Lavajato in Brasile [che ha estromesso il clan Lula] e se vogliamo anche Cuadernopolis in Argentina [che ha puntato il clan Kirchner]). Le sue frequentazioni in USA al DOJ prima dello scoppio del caos giudiziario italiano per antonomasia hanno fatto perdere il sonno a molti. In realtà c’è poco da fare i sonnambuli: la sua uscita di scena da Tangentopoli casualmente concise con  la presa di posizione del neo ambasciatore USA a Roma, Reginald Bartholomew, a nome del very deep state USA; il responsabile della delegazione per il disarmo nucleare dell’ex URSS, ex ambasciatore in Libano ferito nel confronto libanese dei tempi, ex CFR, ex National Security Council – un vero pezzo da 90 – venne infatti investito del compito in Italia come Ambasciatore pensionando l’oriundo biellese Peter Secchia.

Leggi tutto “L’uomo della giustizia incaricato ai tempi di Tangentopoli ha parlato: sul caso Diciotti Salvini non va processato…”

Please follow and like us:

Il Giorno della Memoria: è un giorno triste, purtroppo sappiamo che i tedeschi non hanno imparato la lezione dell’Olocausto. 75 anni dopo, con l’austerità alla Grecia l’attitudine è stata la stessa!

E l’EUropa ancora una volta si è girata dall’altra parte! Come con gli ebrei, come quando prima i nazisti ed i loro sodali li depredavano dei loro averi, li ghettizzavano, li utilizzavano come manodopera gratuita nel lager, per aiutare lo Stato a “risollevarsi” nel dopo Versailles per una guerra sanguinaria che gli stessi tedeschi avevano iniziato e poi perso (dal lavoro gratuito nei campi di sterminio deriva l’ “Arbeit macht frei”, ndr). E poi si finiva a doverli dissipare, quando erano esauriti. Come una batteria usata. Bruciati. In tutto questo i tedeschi in Germania – ed anche gran parte degli europei in Europa – facevano finta di non sapere…

Leggi tutto “Il Giorno della Memoria: è un giorno triste, purtroppo sappiamo che i tedeschi non hanno imparato la lezione dell’Olocausto. 75 anni dopo, con l’austerità alla Grecia l’attitudine è stata la stessa!”

Please follow and like us:

Complimenti a Oronzo Canà, nuovo ambasciatore UNESCO. Mentre gli USA e Israele abbandonano l’UNESCO, l’Italia nomina un comico… (speranza)

Io adoro Lino Banfi, conosco quasi tutti i suoi film; addirittura seguivo i suoi fantastici monologhi del sabato sera su Canale 5 appena fondata a fine anni ’80 – monologhi purtroppo non reperibili via internet -. Penso di poter associare Lino ai momenti più spensierati ed allegri della mia esistenza. Penso anzi che Banfi ed il parimenti grande Montagnani siano i due attori nazionali meno valorizzati del panorama italiano moderno (…).

Detto questo, leggere che il governo giallo-verde lo ha nominato ambasciatore UNESCO mi ha lasciato interdetto. Come sapete, chi scrive ritiene che la politica fatta da professionisti, come l’ingegneria fatta da professionisti capaci, sia un “must“.

Leggi tutto “Complimenti a Oronzo Canà, nuovo ambasciatore UNESCO. Mentre gli USA e Israele abbandonano l’UNESCO, l’Italia nomina un comico… (speranza)”

Please follow and like us:

Cesare Battisti deve vivere: cosa potrà raccontare sulla dottrina Mitterand che ha sottratto decine di brigatisti italiani alla giustizia? Guarda caso gli ex brigatisti oggi tifano per l’EU (contro l’Italia)

L’arresto di Cesare Battisti è affare di Stato. Anzi, affare EUropeo. Ricordiamo infatti che il 22 Gennaio prossimo Macron sancirà la di fatto fusione degli apparati di difesa francese e tedesco in veste EU.  Decisione densa di conseguenze, ne sono certo. Naturalmente l’Italia ha già detto no, sebbene in modo non chiaro (come al solito).

Voi dite, cosa c’entra con Cesare Battisti con quanto sopra? C’entra, c’entra….

Leggi tutto “Cesare Battisti deve vivere: cosa potrà raccontare sulla dottrina Mitterand che ha sottratto decine di brigatisti italiani alla giustizia? Guarda caso gli ex brigatisti oggi tifano per l’EU (contro l’Italia)”

Please follow and like us:

Onde sismiche mai sperimentate prima stanno fracassando il globo da un mese a questa parte. Ed altre amenità simili (ad es. un asteroide a febbraio 2019 che potrebbe fare affondare l’Asia…)

Un mio professore in una Università britannica diceva che la curiosità e l’apertura mentale sono le fondamenta di ogni scienziato. Chiaramente, presupponendo il metodo, basilare. Non è importante chi fu a pronunciare tali  sagge parole, basti sapere che è stato l’autore dei testi universitari settoriali (…) più letti del pianeta.

Io ho fatto di tutto per trarre insegnamento dalle sue lezioni. In primis, come diceva il mio Professore, la Questione del Metodo.

Leggi tutto “Onde sismiche mai sperimentate prima stanno fracassando il globo da un mese a questa parte. Ed altre amenità simili (ad es. un asteroide a febbraio 2019 che potrebbe fare affondare l’Asia…)”

Please follow and like us:

E(i) fu, Matteo Cola di Rienzo?

Non “…siccome immobile, dato il mortal sospiro…“, no, altra cosa. Tutt’altra, anzi dobbiamo tutti contribuire ad allungare la vita politica di soggetti suppostamente onesti ma certamente a digiuno di ottimi esempi. Questa mattina non posso esimermi dal citare il maestro Maurizio Blondet, per una elucubrazione che fu anche mia nel significato ma che il suddetto ha saputo “incastonare” in un preciso contesto storico-politico di tipo esemplificativo come meglio non si sarebbe potuto fare, mia opinione.
In breve, tutti noi ormai sappiamo quale sia la dieta di Matteo Salvini, Nutella la mattina e sorbetto al mandarino la sera.

Leggi tutto “E(i) fu, Matteo Cola di Rienzo?”

Please follow and like us:

Quando i cd. “riformatori” rischiano di fare disastri: il caso di Beppe Grillo, la riforma della prescrizione e la giustizia italiana (che funziona peggio di quella Thailandese?)

Mi sono molto interrogato sulla liceità dei proclami dei sovranisti in mezza EUropa, sia quelli dei gilet gialli – che capisco -, sia quelli italiani stile gialloverde – più ambigui -. Chi scrive ritiene che il relativismo imperante sia il problema, ossia l’assenza di punti fermi da cui dipanare un’azione veramente riformatrice quale correttivo di una società capitalistica che ha raggiunto ormai i suoi limiti. Per limiti intendo quelli “ufficiali”, partendo da quelli indicati da uno dei padri del capitalismo, J.M.Keynes: l’impossibilità di controllare (e limitare) l’accumulo di ricchezza in mano a pochi ed il controllo della disoccupazione.

Leggi tutto “Quando i cd. “riformatori” rischiano di fare disastri: il caso di Beppe Grillo, la riforma della prescrizione e la giustizia italiana (che funziona peggio di quella Thailandese?)”

Please follow and like us: