Un’altra piccola analisi sui numeri del Covid19 alias Pataccavirus

In attesa dei dati definitivi Istat al 31/12/2020 facciamo una piccola analisi sui dati che scaturiscono dalle nuove regole che ci sta per donare la nostra grande mamma UE.

Siamo effettivamente entrati in Unione Europea nel 1992 e da allora la nostra vita è radicalmente cambiata.

Abbiamo una grande mamma UE che ci protegge e ci salva da tutto. Ci fa fare una vita prospera usando una monetona che ci rende felici e contenti.

Con questa filosofia, la mamma Europa ci sta salvando le vite da un pericoloso virus : Il Covid19.

Leggi tutto “Un’altra piccola analisi sui numeri del Covid19 alias Pataccavirus”

L’Argentina avverte l’Italia: state andando verso la dittatura voluta dai politici romani che vogliono “magnare” dai fondi EU, mentre la popolazione implode. Rischio di nuovo Mussolini (ma in farsa)

Mark Twain diceva che se la storia non si ripete, quanto meno fa la rima. Mai aforisma fu più azzeccato. In Italia e dintorni abbiamo avuto Napoleone e Napoleone III, forse prossimamente seguirà Mussolini con un suo omologo. Ad esempio, il farsesco francesetra le altre sue gesta – perse a fine ‘800 una devastante guerra contro i prussiani e fece costruire grandi rotonde nelle strade centrali di Parigi. Voi dite, ma che c’entrano le due cose? C’entrano, c’entrano….  E anzi vi spiegano che la farsa della storia mal ripetuta non fa poi tanto ridere: le rotonde a Parigi erano state costruite dal farsesco Napoleone III per posizionare meglio le mitragliatrici in caso di rivolte della popolazione (causa fame, post sconfitta coi prussiani), rivolte che in Francia accadono sistematicamente, da secoli…

Leggi tutto “L’Argentina avverte l’Italia: state andando verso la dittatura voluta dai politici romani che vogliono “magnare” dai fondi EU, mentre la popolazione implode. Rischio di nuovo Mussolini (ma in farsa)”

Certo che se i 5S voteranno Mario Draghi come Premier, visto anche il semestre bianco incombente, se costui dovesse poi imporre tasse simil-esproprio temo che i grillini – tornati dalla loro base – dovranno assumere una scorta armata a loro difesa….

Inutile illudersi: i numeri italiani dell’economia post-COVID sono raccapriccianti, tragici, un buco smisurato: nemmeno durante la WWII ci fu uno buco di tali dimensioni in termini di debito/PIL percentuale in un solo anno, senza svalutazione della moneta (la lira ai tempi si svalutava a passi da gigante, oggi l’euro si è rafforzato rispetto al dollaro negli scorsi 12 mesi). Dunque pensare di restare nell’euro e comunque di non pagare megatasse è semplicemente assurdo, oggi.

Leggi tutto “Certo che se i 5S voteranno Mario Draghi come Premier, visto anche il semestre bianco incombente, se costui dovesse poi imporre tasse simil-esproprio temo che i grillini – tornati dalla loro base – dovranno assumere una scorta armata a loro difesa….”

Senza Trump a supporto, Conte non è durato nemmeno una settimana (come da attese). Ora scommetto che vedrete il centrodestra fare di tutto per NON andare al governo, preferendo il tecnico-macellaio. Dite che mi sbaglio?

Poche parole e nessuna polemica: la cheerleader di Trump, come l’ha definita la stampa di destra – parlo del premier Giuseppe Conte -, ovvero l’amico di Trump – come l’ha definito Salvini – senza supporto degli USA-trumpiani, è caduto. Normale che succeda, in un paese a forma di stivale dove le elezioni più importanti si sono tenute regolarmente ogni 4 anni a 10’000 km di distanza, a partire dal 1945. Ora il futuro governo, stante il fatto che tutte le fazioni politiche NON vogliono uscire dall’euro – il PD non lo ha mai propagandato, il centrodestra si – si tratterà di mettere le tasse che l’EU richiede per restare nella moneta unica: dunque, puntualmente, tutti si dileguano, cercando il Mario Monti della situazione che si sacrifichi. Peccato che posti da senatore a vita non ce ne siano di disponibili…

Leggi tutto “Senza Trump a supporto, Conte non è durato nemmeno una settimana (come da attese). Ora scommetto che vedrete il centrodestra fare di tutto per NON andare al governo, preferendo il tecnico-macellaio. Dite che mi sbaglio?”

“Roma brucia e Nerone suona la lira”. Ovvero, riadattata, l’Italia implode socialmente ed economicamente ed i politici romani si azzannano per l’ultimo brandello di carne. In un Paese senza opposizione…

Quello che abbiamo visto ieri in TV e negli scorsi giorni, alla Camera, dà il voltastomaco. Un mercimonio di voti ed interessi, in cui la testa d’ariete Renzi nasconde dietro di se la bramosia della falsa opposizione – che poi vota per la TAV con PD a favore della Francia e vuole entrare nel PPE di A. Merkel, oltre a tradire l’ITALEXIT – giusto  per far cadere il governo. Ossia facendo finta di volere il cambiamento mentre in realtà vuole solo la cadrega, Sullo sfondo lo sfascio italico, con un Conte che non sa più come fare per prendere tempo, sperando nella rinascita dei valori di Trump, negli USA…

Leggi tutto ““Roma brucia e Nerone suona la lira”. Ovvero, riadattata, l’Italia implode socialmente ed economicamente ed i politici romani si azzannano per l’ultimo brandello di carne. In un Paese senza opposizione…”

A 6 giorni dall’ inaugurazione della presidenza d Biden, si susseguono avvenimenti di impatto crescente e con frequenza crescente (anche in Italia!)…COSA STA SUCCEDENDO?

La giornata di ieri 14 gennaio 2021, è stata un susseguirsi di notizie dirompenti dagli USA: Catherine Herridge, uno dei pochi volti “umani” del mainstream media americano, aveva ottenuto uno scoop sull’organizzazione di guerriglia militare degli insorti nel presunto “assalto dei sostenitori di Trump” a Capitol Hill.

Nel pomeriggio, è emerso che uno degli arrestati è il figlio di un noto giudice di una corte suprema nello Stato di Washington, entrambi registrati come elettori DEMOCRATICI a New York.

Leggi tutto “A 6 giorni dall’ inaugurazione della presidenza d Biden, si susseguono avvenimenti di impatto crescente e con frequenza crescente (anche in Italia!)…COSA STA SUCCEDENDO?”

Salvini ora dice: era (ed è) Giuseppe Conte l’uomo di Trump! Ovvero, quando l’Impero pensa che Trump perda, la Lega ufficialmente si schiera contro i Patrioti. A parte l’ignavia, siamo veramente sicuri che poi vada come qualcuno pensa/spera?

Meglio detta, quando un perdente si schiera, l’avversario acquisisce enormi possibilità di successo. Oggi che Trump è stato di fatto tradito dal leader leghista, Salvini “detto il Barbaro” (chissà come mai), forse avrà davvero la meglio zona Cesarini. In molti lo sperano. (Renzi – capace, al contrario “del Barbaro” – so che si starà toccando in questo momento….).  Ma questo non è il punto. Il punto è infatti che i veri sovranisti sono stati presi in giro per oltre un anno dal giro di Salvini che implicava “L’uomo di Trump è Salvini, non Conte”. Quanti commenti di tal tipo ho dovuto sfidare! Oggi che Salvini stesso, dalla dott.ssa Annunziata, dice che Conte è l’amico di Trump, beh, tutto diventa diverso e chiarissimo….

Mandando a ramengo il mandato USA più antieuro degli ultimi 30 anni!

Leggi tutto “Salvini ora dice: era (ed è) Giuseppe Conte l’uomo di Trump! Ovvero, quando l’Impero pensa che Trump perda, la Lega ufficialmente si schiera contro i Patrioti. A parte l’ignavia, siamo veramente sicuri che poi vada come qualcuno pensa/spera?”

Ammetto, forse mi sono sbagliato: all’Italia servirebbe un po’ di Partito Comunista Cinese, tra Roma e Milano! Resta il dubbio di quanti politici ed imprenditori italici sarebbero già andati al patibolo: per reati di corruzione, concussione ecc. in Cina c’è la pena di morte!

Bisogna rendersi conto della realtà dei fatti. E anche riconoscere i propri errori di interpretazione e di declinazione, nel caso. In Cina, a casa di Xi, c’è la pena di morte per corruzione, concussione, anche bigamia in certi casi. Questo almeno è quanto riporta la stampa cinese (spesso di Stato/a controllo statale) relativamente alla condanna a morte di Lai Xiaomin per i reati di cui al titolo. Anche Jack Ma, che non voleva piegarsi ai dettami del PCC, resta irreperibile. Alcuni dicono che sia già qualche metro sotto terra, vedasi sotto. La differenza tra M. Kordovkovsky, il tycoon russo del petrolio andato al confino in Siberia perchè non voleva mollare sul petrolio di Yukos e Jack Ma di Alibaba sta solo nell’essere intrinsecamente cristiano del regime russo di Putin, agnostico quello cinese. Ossia in Cina non ci sono limiti alle punizioni, come ai tempi di Stalin. Chiaramente per Yukos il mondo occidentale si mobilitò a favore dell’imprenditore; con Jack Ma tutti zitti in Occidente, magari onde evitare che le stecche pagare dai cinesi si interrompano…

Leggi tutto “Ammetto, forse mi sono sbagliato: all’Italia servirebbe un po’ di Partito Comunista Cinese, tra Roma e Milano! Resta il dubbio di quanti politici ed imprenditori italici sarebbero già andati al patibolo: per reati di corruzione, concussione ecc. in Cina c’è la pena di morte!”

“Basta con tutti questi bonus”: Merkel e Macron contro Conte, che cerca soluzioni soft per l’Italia. E il centrodestra italiano applaude l’austerità tedesca richiamando le “riforme strutturali EU”. Il tradimento dell’oppofinzione (ossia proponendosi come “governo kapò”?)

In molti mi chiedono, “bisogna far cadere questo governo“. La mia risposta è sempre la solita: per mettere chi? Forse la oppofinzione? Ben ricordando che Conte è sopravvissuto a Palazzo Chigi, oltre che grazie al supporto di intelligence USA (che lo ha rifornito, si dice, di strumenti informativi adeguati al ruolo, come fu per Adreotti, ndr), anche e soprattutto in forza dei voti di Forza Italia che ripetutamente ed in silenzio lo ha sistematicamente salvato dalle mozioni di sfiducia nascoste dietro votazioni parlamentari a leggi contestate? Suvvia, il vero male italico oggi è l’assenza dell’opposizione, che a parole sbraita, nei fatti sembra puntare agli stessi fini del governo a trazione PD-M5S. Ossia per interessi, naturalmente, personali. Che lo Stato si fotta…

Leggi tutto ““Basta con tutti questi bonus”: Merkel e Macron contro Conte, che cerca soluzioni soft per l’Italia. E il centrodestra italiano applaude l’austerità tedesca richiamando le “riforme strutturali EU”. Il tradimento dell’oppofinzione (ossia proponendosi come “governo kapò”?)”

Il tentativo di Matteo Renzi di far cadere il governo Conte è inaccettabile: lato renzusconi non esiste alcun piano per uscire dalla crisi, solo stratassare gli italiani. Anche con Draghi, supportato dalla Lega (l’ex capo BCE era “sparito” con Trump alla Casa Bianca…)

Capisco la posizione di molti amici che vedono in Renzi un ottimo politico. Infatti lo è, nell’affabulazione  e nella dialettica certamente. Ed anche nella capacità di pensiero, vero. Certo però che mai è successo – nel caso – che un presidente del consiglio e/o capo di partito di governo italiano abbia tramato contro un Presidente USA regolarmente eletto, pensando che avrebbe perso ed anzi creando dossier per affossarlo: se ciò dovesse essere provato, intendo che qualcuno in Italia ha fatto questo col Russiagate, beh, costui con Trump che che resta al potere sarebbe finito. E tutto sommato anche senza Trump, ben ricordando come i militari USA non dimenticano gli affronti subiti, Craxi a Sigonella docet. Dunque, ripresentiamo la situazione: “Renzi sarebbe un ottimo politico se/ma….

Leggi tutto “Il tentativo di Matteo Renzi di far cadere il governo Conte è inaccettabile: lato renzusconi non esiste alcun piano per uscire dalla crisi, solo stratassare gli italiani. Anche con Draghi, supportato dalla Lega (l’ex capo BCE era “sparito” con Trump alla Casa Bianca…)”

Il conto della serva sull’inutilità (ovvero l’insignificanza) del Recovery Fund dell’EU: non ci sono alternative a riattivare la mano invisibile dell’imprenditoria per uscire della crisi. Ossia uscire dalla moneta unica, per abbassare le tasse!

Sto leggendo fesserie incredibili sul Recovery Fund, pagato in gran parte dagli italiani – ossia, non è gratis, in larghissima parte va restituito – dove ti viene detto anche dove devi spendere i tuoi soldi! Ossia non dove i soldi servono veramente al Paese, no, ma dove serve all’EU, una sorta di piano quinquennale come succedeva nella DDR dove è cresciuta Angela Merkel. E, vedrete, a beneficio anche e soprattutto delle aziende tedesche. Ad esempio, si parla di idrogeno e di idrogenizzatori: chi sono i principali costruttori di macchine per produrre idrogeno? Per caso i tedeschi? Avete capito…

Ma il problema è un altro: i fondi sono ampiamente insufficienti post-COVID, ve lo dimostreremo sotto. Anzi il RF è davvero insignificante rispetto ai numeri economici del virus. Ovvero, l’elemosina di circa 210 mld € distribuiti su vari anni sono giusto una goccia nel mare, che NON servirà assolutamente per uscire dalla crisi! Anzi renderà l’Italia ancora più schiava dal debito, da restituire. L’unica vera soluzione la leggete al titolo.

Leggi tutto “Il conto della serva sull’inutilità (ovvero l’insignificanza) del Recovery Fund dell’EU: non ci sono alternative a riattivare la mano invisibile dell’imprenditoria per uscire della crisi. Ossia uscire dalla moneta unica, per abbassare le tasse!”

Lo strano caso della Lega che vuole lockdown e chiusure: Zaia (Veneto), con la zona rossa estesa al nord. Fontana (Lombardia) richiede misure più restrittive di quelle di Conte. E Cirio (Piemonte) che lamenta al governo troppa flessibilità su tamponi COVID….

La verità fa male, lo so.

E’ da marzo scorso che la Lega ed i sui alfieri giocano una partita assai sporca. Lasciate perdere le polemiche, vi portiamo solo fatti, onde non sbagliare,come articoli di giornale, che giusto commentiamo. E’ invero fattuale che Conte fu costretto a chiudere tutto a Marzo scorso non perchè lo volesse, ma perchè fu costretto dai leghisti, col famoso “Chiudete tutto“, “Non è abbastanza“, “Altrimenti facciamo noi” di fontaniana memoria. Urla che che poi costrinsero il premier G. Conte a prendere la decisione estrema, che non voleva prendere, vedete sotto per i riferimenti, immediati e chiari. Leggi tutto “Lo strano caso della Lega che vuole lockdown e chiusure: Zaia (Veneto), con la zona rossa estesa al nord. Fontana (Lombardia) richiede misure più restrittive di quelle di Conte. E Cirio (Piemonte) che lamenta al governo troppa flessibilità su tamponi COVID….”

Fatti importanti, stop entropia: la Cina diventa il secondo trading partner di Berlino (a breve, con la svalutazione del dollaro sarà il primo). Riflettiamo anche sul coprifuoco che per bloccare il virus non serve, ma…

CI sono tantissime cose da riportare, in questo epico scontro tra mondo libero ed elitocrazia, ossia contro il totem totalitario del globalismo. Chiaramente la stampa italiana punta sempre al ribasso, quasi il mantra fosse “non pensare, fare caciara, sviare il discorso su baggianate lasciando intonsi i grandi interrogativi!“. Noi non ci stiamo. Dunque spingiamo su argomento che riteniamo cruciali, in quanto gravidi di conseguenze. Ad esempio sulla simbiosi Germania Cina a livello non solo economico. Simbiosi che ben si sposa con gli interessi comuni volti ad annientare il potere USA nel mondo, per sostituirsi ad esso. Se tale slancio può avere una giustificazione per Pechino, grande e possente coi suoi consumi, ha invece zero supporto per la Germania, paese piccolo e relativamente povero di risorse, che vive da sempre degli scontri che innesca in Europa. Ossia  troneggia con le asimmetrie e sulle disgrazie altrui, volute, pianificate, anche diabolicamente. Con tale metro spiegate ben 2 guerre mondiali. E forse anche la terza, in arrivo. La Germania infatti non ha il physique du role per sfidare da sola Washington; dunque deve usare l’Europa intera per darsi sostanza. Il progetto EU, a vantaggio preminentemente tedesco e parzialmente francese, la Francia che fu di Vichy intendo, è infatti lo “strumento di ambizione globale tedesca“.

Leggi tutto “Fatti importanti, stop entropia: la Cina diventa il secondo trading partner di Berlino (a breve, con la svalutazione del dollaro sarà il primo). Riflettiamo anche sul coprifuoco che per bloccare il virus non serve, ma…”

La decadenza di una Nazione simboleggiata dalla decadenza della sua più grande azienda privata, la Fiat

Una volta si diceva che la Fiat fosse lo specchio dell’Italia.

Poi venne una data storica : 25/11/1988.

Ricordiamoci questa data a distanza di 32 anni esatti.

In Italia, 32 anni fa, il neoliberismo e la finanza prendevano definitivamente il sopravvento sulla economia reale e moriva l’industria italiana.

Leggi tutto “La decadenza di una Nazione simboleggiata dalla decadenza della sua più grande azienda privata, la Fiat”

La pandemia di COVID in Italia – ed in gran parte dell’EU – è INESISTENTE per colpa dei falsi positivi! Lo dice la scienza ed i magistrati (portoghesi). Dunque i lockdown ed i “Chiudete tutto” hanno fatto un disastro. Chi paga?

Esisterà un giudice in Italia? Bisogna essere tranchant in certi casi, ma solo quando ci sono le condizioni opportune. Oggi sono finalmente arrivate, le condizioni: in Portogallo, i giudici lusitani hanno deciso che i positivi COVID sono in larga parte un’invenzione in quanto il test PCR usato si basa su criteri metodologici che letteralmente creano una montagna di falsi positivi! Lo dice la scienza, oltre che i magistrati lusitani. Penso sia chiaro ormai a tutti che la pandemia nei termini in cui i media ce l’hanno descritta non esiste; ossia il fine sembra davvero essere un altro, non quello sanitario: direi spaventare la gente, creare crisi economiche e dunque permettere il Grande Reset, come annunciato da Charles Schwab.

Leggi tutto “La pandemia di COVID in Italia – ed in gran parte dell’EU – è INESISTENTE per colpa dei falsi positivi! Lo dice la scienza ed i magistrati (portoghesi). Dunque i lockdown ed i “Chiudete tutto” hanno fatto un disastro. Chi paga?”