Le chiacchiere stanno a zero: la Spagna fa una festa notturna nazionale, la movida, per la fine del coprifuoco+lockdown. In Italia i media vi distraggono sul coprifuoco, “solo” da spostare dalle 22 alle 23…

Nessuno lo dice, i media tacciono, i falsi sovranisti pure: nessuno difende l’Italia, tutti fanno i propri interessi. Da tale triste constatazione nasce la considerazione di cui sopra, telegrafica: la Spagna dice basta a lockdown+coprifuoco, come nei fatti previsto dal solido Magaldi et al. In Italia invece no, la gogna deve continuare. Appunto, nessuno spiega il motivo delle restrizioni italiche (e centro-europee): bloccare l’inflazione voluta dagli USA togliendo consumi, il paniere dell’inflazione è chiaro, togli trasporti, bar+ristoranti, vacanze, in aggiunta a ridurre i consumi anche energetici, e domi momentaneamente la salita dei prezzi. Tutto inutile, gli USA hanno deciso che faranno il cd. “culo” all’EU (ed alla Cina, “a letto” con Berlino).

Ah, dimenticavo: la Spagna è la prima a ribellarsi perchè la gente spagnola mantiene un forte senso dello Stato, oltre ad avere sempre una Corona a rappresentarlo, lo Stato. L’Italia invece è “colonia dentro“, dopo essersi fatta liquidare impunemente i propri capitani… (Olivetti, Mattei, Pasolini, Gardini ecc.).

In fondo non c’è molto da aggiungere: il popolo schiavo è schiavo.

Quello che diceva Montanelli, nella sua celebre intervista a papà Elkann, era che gli italiani sono un popolo senza passato nè futuro, ma contemporanei (citando il grande Ugo Ojetti, ndr). Quello che l’Indro non ebbe evidentemente il coraggio di aggiungere, è che gli italiani non hanno coraggio, nel senso che restano degli approfittatori, vivono alla giornata. E dunque tradiscono, per il breve termine, anche loro stessi, anche i loro figli. Perchè non considerano il futuro, nè il loro nè della propria discendenza, men che meno come Stato – Nazione.

Moderni conte Ugolino insomma, pensateci bene. Il toscanissimo Indro, figlio emerito di Dante, evidentemente voleva indicare molto di più di quanto è superficialmente emerso dalle sue dure parole….

Il luna park Italia sta tutto qui, voler a tutti costi vivere da signori, “viaggiando in prima”, nel paese più bello del mondo. Per tale fine le varie cupole di veri o supposti raccomandati locali, un esercito, sono disposti a tutto. Senza obblighi, senza doveri, solo diritti, riassunti in un moderno panem et circensis. Montanelli docet, sigh…

Peccato che i tedeschi abbiano un mantra, che stavolta temo applicheranno anche: più o meno, “L’Italia è troppo bella per lasciarla agli italiani“. (Come disse il Sassaroli, “mai andare in Germania”, …)

Ovvero, di questi tempi sento parlare in molti di complottismi vari secondo cui ci sarebbe in corso – nel caso – un depopolamentoJ. Attali diceva che gli anziani ad es. in un futuro prossimo, ossia forse oggi, sarebbero stati in qualche modo da eliminare dopo una certa età, nel suo libro “Avenir de la Vie”, con M. Salomon -. Sappiate che, ripeto il ” nel caso”, gli Italiani rischiano di essere i primi della lista.

E se qualcuno pensa, “beh, tanto sono solo gli anziani, almeno eredito“, ricordatevi che i meno vecchi di oggi saranno vecchi domani…

Insomma, forse l’italiano come entità di popolo deve – per ordini superiori – davvero sparire, vista l’assenza di difesa. E forse è meglio così, solo le reazioni della Rosanna di Chivasso lasciano acceso il lumicino (che il Supremo abbia in Gloria la Tortieratrice!!!).

Auguri, d’ogni modo.

Se non avete ancora capito cosa sta succedendo davanti ai vostri occhi, il problema – in fondo  – è solo vostro, come le colpe che ne discenderanno.-

MD

*****

Le immagini, i tweet e i filmati pubblicati nel sito sono tratti da Internet per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all’indirizzo info@mittdolcino.com perché vengano immediatamente rimossi. Le opinioni espresse negli articoli rappresentano la volontà e il pensiero degli autori, non necessariamente quelle del sito.