Violenza sui ragazzi ? Il Pataccavirus ha permesso anche questo

Ollie Savio per mittdolcino.com

Oggi ho dovuto portare mia figlia di 12 anni che frequenta la seconda media a fare un tampone.

Nella sua classe hanno trovato un bambino positivo al Covid19 e hanno messo tutta la classe in didattica a distanza o DAD.

Purtroppo, i nostri figli sono dotati di un apparecchio terrificante che noi dell’era analogica non avevamo : il telefonino.

Il telefonino abbinato alla didattica a distanza o DAD ritengo che sia un ottimo sistema per farli definitivamente rincoglionire.

Devo dire che durante questa “pandemia” i nostri politici illuminati sono riusciti in due intenti :

  1. Sterminare gli anziani
  2. Fare rincoglionire i bambini e i ragazzi

Su questo sono stati perfetti.

Chiedendomi perché violentare con un tampone una bambina di 12 anni con nessuna colpa, mi sono fatto la solita analisi dei dati Istat ufficiali pubblicati al 30 novembre 2020 dai quali è possibile rilevare osservazioni interessanti al riguardo.

Ho preso la fascia 0-24 anni e ho analizzato i dati della mortalità paragonando i deceduti nell’anno 2020 (01/01/2020 – 30/11/2020) con la media dei deceduti degli ultimi cinque anni dal 2015 al 2019.

I dati sono eclatanti e dimostrano pienamente che siamo governati da una classe politica corrotta, incapace e serva di chi vuole sottomettere la nostra nazione.

Io non sono arrabbiato con chi ci vuole sottomettere. Nella storia è sempre successo che un popolo sottometta un altro popolo.

Io sono arrabbiato con chi ha permesso questo e i dati dimostrano quanto questa classe politica che sta permettendo ci prendano in giro sia inetta, corrotta e incapace.

Stanno rovinando le nostre vite e soprattutto stanno impedendo di vivere una vita normale a chi è bambino, adolescente o studente universitario.

Ho approfittato dei dati Istat al 30/11/2020 e ho rifatto la stessa analisi di uno degli articoli precedenti limitandola ai decessi nella fascia tra 0 e 24 anni.

Quando si parla di ragazzi e bambini morti bisogna essere cinici, ma purtroppo gli eventi ci impongono di esserlo.

Nonostante il vergognoso terrorismo mediatico e politico, i numeri parlano in maniera chiara.

I numeri sono l’equivalente della bilancia per un obeso. E la bilancia non dice bugie.

I dati Istat forniti nel sito www.istat.it paragonano su base mensile i deceduti nell’anno 2020 verso la media dei deceduti nei 5 anni precedenti e sono aggregabili per regione, provincia e comune.

I deceduti nella fascia 0-24 anni nel 2020 rispetto alla media 2015/2019 sono in netta diminuzione.

Ribadisco : sono in netta diminuzione.

Per essere precisi, i deceduti in tale fascia di età, in tutta Italia Lombardia compresa, sono diminuiti, dicesi DIMINUITI, del 17,5% come ben vedete dal grafico successivo.

Nell’analisi dei dati si rileva immediatamente che la mortalità in tale fascia di età è costantemente diminuita in tutti i mesi compresi quelli di lockdown totale.

Vediamo che la curva rossa, tranne in gennaio, è costantemente al di sotto della curva blu e in seguito fino a novembre si mantiene costante.

Questo non significa che il lockdown per i giovani non è servito a nulla perché il loro sistema immunitario è più forte del virus ?

Non si può dire altrimenti siamo negazionisti.

Vediamo che in tutta Italia durante il 2020 sono stati rilevati 2.677 decessi contro i 3.243,6 della media dei 5 anni precedenti.

Tale calo è del -17,5% sulla media dei 5 anni precedenti come vediamo dalla tabella soprastante.

Come mai questo ? I virologi da salotto e i giornalai che li spalleggiano e continuano a sostenere una narrazione ormai insostenibile, non hanno guardato i dati Istat?

Sono l’unico cretino che li ha guardati ?

Io avrei un’idea, ma siccome esponendola sarei soggetto a querela, dico che lo scopo di questo lavoro è unicamente il voler fornire un’analisi dei dati al fine di dare uno strumento con cui ognuno di noi si possa fare una propria idea su quanto sta succedendo e su quanto sia grave la situazione.

Il COVID19 con i giovani dimostra il suo essere un patacca.

I giovani lo guardano e lui sparisce.

È veramente un virus codardo, forte con i deboli (gli anziani) e debole con i forti (I giovani).

Ma la cosa veramente interessante è la distribuzione territoriale dei decessi e il loro incremento SPAVENTOSO!!!!

Anche in Lombardia il virus, quando incontra un ragazzo fino a 24 anni, si comporta da codardo e preferisce attaccare un ottantenne come ben vediamo dalla tabella successiva.

Il virus, anche in Lombardia, è talmente letale che ha risparmiato il 5,7% della popolazione giovane rispetto alla media dei 5 anni precedenti.

Osserviamo ora la devastante letalità nelle provincie singole della Lombardia decimata dal virus.

Nella provincia di Bergamo il virus con i giovani è stato veramente letale.

I deceduti sono il 6,5% in meno rispetto alla media dei 5 anni precedenti con un dato superiore alla media regionale che al  -5,7% come da tabella successiva.

Le conclusioni tiratele voi e pensate se stanno prendendo in giro i giovani oppure no.

Nel grafico successivo, analizziamo la letalità di questo patacca travestito da virus mediatico nella “tremenda” provincia di Brescia.

In provincia di Brescia i decessi sono diminuiti dell’8,3% rispetto alla media dei 5 anni precedenti.

Una vera e propria strage!!!!

Ora esponiamo i dati delle altre regioni sufficienti per tirare le conclusioni sul pericolo immane che questo virus è per la fascia di popolazione tra 0 e 24 anni.

Abruzzo : Una strage con -31,4% di deceduti

In Basilicata si sono avuti effetti devastanti con una diminuzione dei decessi del -13,8%.

Continua la strage in Calabria con una diminuzione del -16,4%

Riguardo alla Regione del Governatore De Luca armato di lanciafiamme, non si capisce dove voglia indirizzare le fiamme, visto che la Campania ha avuto un calo di decessi del        -22,4%. Forse il lanciafiamme dovrebbero usarlo gli studenti verso di lui.

Nella mia Emilia-Romagna il virus è stato nettamente più letale. I decessi sono calati solo del -13,4%.

In Friuli-Venezia Giulia una vera e propria strage : -17,4%

Lazio  -22,4%

Liguria  -27,4%

Marche : -26,0%

Molise : -32,4%

Piemonte: -13,6%

Puglia : -15,1%

Sardegna -43,1%

Sicilia : -20,6%

Toscana : -22,3%

Trentino Alto Adige : 0%

Umbria : -13,3%

Valle d’Aosta : -59,2%

Infine, abbiamo la Regione del Governatore Lockdownista Luca Zaia che vorrebbe richiudere tutti in gabbie per polli e fare i tamponi anche ai pesci allevati a Chioggia perché potrebbero essere positivi.

Quello che vuole rinchiudere tutte le famiglie che rifiutano il tampone con ordinanze che farebbero meditare anche Pol Pot.

Zaia è un profondo studioso della Costituzione della Repubblica Italiana e in ambito sanitario ha detto cose che avrebbero fatto impugnare il badile a Piero Calamandrei e Lelio Basso.

Ma i Veneti lo amano.

Gli studenti universitari del Veneto dovrebbero prenderlo a sbadilate fino a che dice basta il badile, ma loro lo amano.

Vediamo i dati di letalità di questo virus che ha scatenato tante preoccupazioni nel Governatore Lockdownista.

In Veneto il Virus ha colpito duro come possiamo vedere dai dati Istat. Ha colpito talmente duro che i decessi della fascia 0 – 24 sono diminuiti del -23,5%.

Mi ripropongo sempre di non commentare i dati, ma alla fine non ce la faccio.

Tutta la nostra classe politica si riempie la bocca con i giovani che sono il nostro futuro e che sono sfortunati perché dovranno pagare il nostro debito perché abbiamo vissuto come cicale.

A parte la puttanata che il debito sarà a carico delle prossime generazioni dobbiamo ribaltare i luoghi comuni del pensiero unico che ci sono bombardati nel cervello da 30 anni.

Draghi nel suo discorso di insediamento ha detto che le risorse sono scarse.

In uno stato con una disoccupazione effettiva intorno al 25% le risorse sono scarse?????

Le risorse sono abbondanti.

La moneta è scarsa e quando si tratta di moneta mi piace dire che la scarsità monetaria è la più grande truffa della storia.

La moneta si crea dal nulla con un click e non può essere scarsa.

È scarsa per scelta politica.

Cosa sta facendo la nostra classe politica per difendere i nostri giovani da questa truffa perpetrata nei loro confronti ?

Esattamente nulla.

Li tengono in lockdown nonostante i dati dicono che sono completamente immuni al Covid19 aka pattaccavirus.

Una nuova Norimberga per questa gente è sicuramente necessaria e un giorno ci sarà, ci dovrà essere per forza perché sono ancora convinto che la verità trionfa sempre.

Ci sarà per la classe politica inetta e per quei genitori che fanno portare le mascherine ai loro figli rovinandogli gioventù e salute per proteggerli contro il nulla.

Ollie Savio