Trump e gli uomini cadrega

In questo articolo vorremmo come al solito analizzare la realtà e cercare di capire cosa sta succedendo in USA e in Italia senza addentrarci in varie dicerie da complottisti (Massoneria deviata, Illuminati ecc.ecc.).

Cosa sta succedendo ai nostri amati parlamentari e senatori?

Inutile insistere: non recedono dalle loro cadreghe, perché, se lo facessero ammetterebbero la loro condizione di nullità e incapacità di prendere qualsiasi decisione strategica.

Perché questo?

Perché, dato il livello medio del novello senatore-deputato italiano, la cadrega e il bonifico a fine mese sono per lui le uniche cose importanti.

Uno direbbe : ma l’opposizione sta facendo la sua “strateggggia”.

E causa questo, il deputato-senatore medio si lancia in dichiarazioni che in seguito vanno giustificate con supercazzole che farebbero impallidire anche il Conte Lello Mascetti.

Non dicono la verità per paura di perdere la cadrega causa inchieste giudiziarie, macelleria mediatica dai parte di giornali e televisioni prezzolate, istituzioni europee, Deep State vari e altre autorità.

Si lanciano in grandi operazioni di cerchiobottismo concludendo che la colpa è del sistema che non è possibile abbattere.

Ma rispondono anche che hanno una “strateggggia” e lo abbatteranno.

Alcuni dei nostri uomini cadrega, si sono lanciati a criticare le mosse del Presidente Donald Trump senza farsi nessuna domanda e dimenticando alcune cose importanti.

Trump non aveva contro le stesse istituzioni ?

Vediamo il cammino di Trump.

Prima ancora di vincere le elezioni del 2016, ha dovuto lottare contro il suo stesso partito i cui appartenenti di grande peso politico hanno provveduto a tradirlo.

Durante il quadriennio di presidenza, ha avuto contro tutto e tutti fino ad essere tradito anche dal suo vice.

Lo hanno incriminato per i reati più assurdi andati a finire nel nulla (vedi Russiagate).

Non un solo giudice in tutti gli Stati ha preso in considerazione i ricorsi sui brogli elettorali nonostante migliaia di pagine di prove, video e testimonianze sotto giuramento fatte da più di mille persone.

Da parte di tutti i senatori e parlamentari italiani, non c’è stato neppure un accenno ai brogli che hanno reso la democrazia americana ridicola davanti al mondo intero.

I nostri critici uomini cadrega non danno nemmeno un accenno al coinvolgimento del nostro apparato statale in questo furto elettorale.

Quest’indebita intromissione dell’Italia nelle elezioni statunitensi andrebbe considerata in tutto e per tutto come un atto di guerra.

E noi, da degni eredi del popolo di Badoglio, facciamo la guerra a chi ci ha liberato nel 1945 e ci ha concesso un cinquantennio di prosperità prima dell’avvento dei democratici globalisti e dei RINOS ordoliberisti in america e dei tedeschi in europa. (da loro eletti nostri nuovi padroni).

Quest’interferenza è vera e documentata non da sognatori di complotti ma anche dal vero braccio destro di Trump, il Generale Michael Flynn.

Quest’Italia e questa classe politica si meriterebbero solo di essere bombardate e rase al suolo per quello che è stato fatto al popolo americano.

Coloro che ritengono di avere la “strategggia” per fare una ottima opposizione si dovrebbero vergognare.

Come fa questa gente erede di Badoglio a dire a Donald Trump che deve accettare la sconfitta ?

Parlano di democrazia ma, siccome non hanno studiato la Costituzione, si dimenticano che con le elezioni truccate viene distrutta la democrazia stessa, la sovranità popolare e violentata la costituzione.

La folla oceanica del 6 di gennaio a Washington era là a ricordare che erano stati demoliti i loro diritti costituzionali.

I nostri cadregari se lo dimenticano?

E i nostri cadregari si sono accorti che le violenze, sempre da condannare, erano da imputarsi a frattaglie estreme che si erano infiltrate per screditare l’intera manifestazione?

La verità è che la oppofinzione sperava di farsi bella con Trump per tenersi ben salde le loro cadreghe.

Gli illuminati della Lega probabilmente non si ricordano che hanno negoziato la Via della Seta (abbondantemente documentato su questo blog), hanno sottoscritto accordi con Alibaba e hanno giurato fedeltà ad euro e UE dimenticandosi il programma elettorale ?

Gli illuminati di Fratelli d’Italia (dopo le elezioni Fratelli d’Europa) si ricordano le stupidaggini economiche che sparano da anni mentre si riempiono la bocca di patriottismo?

Secondo loro Trump non si ricorda ? Se dovesse difettare la sua memoria avrebbe sicuramente qualcuno che glielo ricorda.

Forse per loro è meglio che Trump non diventi presidente.

Probabilmente gli prenderebbe a calci le cadreghe e li rimanderebbe cercarsi un lavoro nel paese che loro stessi hanno contribuito a distruggere.

I cadregari si ritrovano oggi, dopo i fatti del 06 gennaio, ad essere con la bocca aperta.

Aspettano l’aiuto esterno per schierarsi con il vincitore e dare un senso al proprio operato politico inesistente.

Ora abbiamo l’oppofinzione in preda alla disperazione.

Forse Trump non arriva, ma allo stesso tempo è contenta che si sia ripristinato il sistema contro cui facevano finta di combattere.

Il sistema gli conserva la cadrega.

Ma quanto contenti sono i cittadini che, non percependo il ricco stipendio di un parlamentare, fanno fatica sbarcare il lunario? Quale futuro li attende ?

L’oppofinzione non si è posta il problema.

L’oppofinzione non ha pensato che gli Americani erano in piazza a Washington perché non sono gli eredi di Badoglio?

La oppofinzione non ha pensato che se convocassero qualche manifestazione di piazza gli italiani li seguirebbero anche se sono eredi di Badoglio?

Il futuro che ci attende è il “grande reset” che il World Economic Forum ha deciso per noi e che l’oppofinzione ha avallato.

Quindi :

  • lockdown perenne
  • soppressione della Costituzione (quelli che seguono una “strateggggia” ci diranno che è sospesa da anni)
  • vaccinazione obbligatoria
  • centinaia di migliaia di fallimenti
  • perdita di milioni di posti di lavoro
  • enorme concentrazione della ricchezza
  • povertà diffusa
  • aumento vertiginoso dei suicidi e di tutte le malattie che arriveranno causa sospensione dei diritti.
  • invasione afro-islamica
  • discriminazione razziale nei confronti dei bianchi
  • censura sistematica a partire dai social di ogni forma di dissenso e di pensiero indipendente
  • giovani generazioni sempre più ignoranti e dissociate
  • persecuzione religiosa (ma dei soli cristiani)
  • perdita di ogni forma di proprietà privata

Questo è il futuro che è stato programmato per noi ed è stato avallato dai nostri cadregari.

Gli Stati Uniti ritorneranno a quelle sanguinose politiche militari imperialiste che hanno prodotto milioni di morti per le famiglie americane e per i paesi dove si sono svolte.

Se Joe Biden renderà gli USA succubi della Cina, come previsto dal grande reset, la Russia si ritroverebbe accerchiata.

Ma se i Russi avessero paura che un’America cinese si schierasse a fianco della Cina? Come reagirebbero? Speriamo di non impararlo.

Ma queste sono cose secondarie : importante è avere una “strateggggia” e una cadrega saldata al deretano. Sono questi gli obiettivi della nostra Costituzione

In questo momento a dir poco drammatico, in cui ogni speranza sembra perduta, mi sento comunque di lanciare un messaggio minimamente ottimista.

Trump ha ancora una carta a disposizione.

L’attivazione dell’ordine esecutivo con cui può decretare che le elezioni americane sono state soggette ad interferenza straniera.

Se non lo farà, avrà tradito le aspettative di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo.

Trump ha tentato tutti i mezzi che il diritto gli metteva a disposizione.

Ora dovrebbe passare a mezzi che si usano in guerra, perché questa è una guerra e la sta combattendo contro soggetti che non hanno grossi problemi a usare tutti i possibili mezzi disonesti o no pur di assicurarsi la vittoria.

Sarebbe un’immensa delusione per tutto il mondo.

Ormai non si torna più indietro.

Le società sia europea che americana sono troppo lacerate e insoddisfatte.

Gli Americani, a differenza dell’italico popolo di Badoglio mal rappresentato da cadregari, sono accorsi a Washington per dare sostegno a Trump.

Ma sono accorsi perché hanno sanno cosa capiterà loro con il grande reset.

Non sono disposti a morire per Trump, ma per la loro libertà.

Dico sempre scherzando che l’italico popolo di Badoglio ha ancora il nonno con la pensione che mantiene figli e nipoti.

La pensione del nonno è il più grande ammortizzatore sociale esistente al mondo che porta a non capire che c’è in gioco la nostra stessa esistenza.

In America c’è quindi un grande risveglio che da noi viene ritardato dalla pensione del nonno.

Grande responsabilità su questo lo ha la nostra oppofinzione che ha permesso che venissero scardinate le fondamenta che rendevano forte il nostro stato e che erano state conseguite dai nostri padri e nonni a prezzo della vita.

La nostra oppofinzione, se fosse opposizione, dovrebbe risvegliare queste coscienze e cominciare a dire la verità alle persone.

Essere uomini e non cadregari codardi.

Allora la gente la seguirebbe e sarebbe disposta a morire per la libertà come hanno dimostrato gli americani seguendo Trump.

Trump ha risvegliato le persone dicendo la verità ed esponendosi in prima persona.

Non ha paura di quelli che lo denigrano e provano a tacitarlo da quattro anni.

Ha fatto ciò che ha promesso in campagna elettorale e la gente si fida di lui.

Invece i nostri cadregari, appena ottenuta la cadrega, fanno il contrario di quanto promesso in campagna elettorale (vedi Lega con UE ed euro).

Non abbiamo bisogno di una oppofinzione composta da uomini deboli e incapaci oppure da affaristi senza scrupoli.

Abbiamo bisogno di persone competenti, equilibrate e soprattutto rispettose del prossimo come lo erano i nostri Padri Costituenti.

Come dicono gli americani, quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare.

Magari Trump non attiverà mai quest’ordine esecutivo e si assisterà alla tragedia del grande reset.

Però Trump ha già ottenuto risultati incredibili in barba ai media e ai nostri cadregari che lo accusano di aver gettato alle ortiche quattro anni di superba presidenza, non avendo saputo prevenire una trappola, senza tenere nemmeno conto che nel gioco le carte erano truccate.

Trump ha dimostrato agli americani e a tutto il mondo quanto siano marce tutte le istituzioni occupate da cadregari incapaci di rispettare i programmi con cui sono stati eletti dai loro elettori.

Trump ha dimostrato come siano marce e compromesse le istituzioni definite democratiche.

Nelle moderne democrazie occidentali di democratico non vi è nulla e i partiti che le occupano non sono servi degli elettori ma dei potentati finanziari che li hanno messi lì per massacrare i cittadini.

Trump ha avuto fin il suo braccio destro che si è dimostrato un Giuda.

Un cadregaro qualsiasi come un grillopidiotaforzistaleghistafratellodeuropa.

Trump li ha “stanati” tutti, Corte Suprema compresa.

Alla fine, gli amici si sono rivelati nemici.

Agendo con verità e giustizia, Trump ha fatto venire a galla i traditori e ora tutti sanno chi sono.

E ricordatevi, cadregari, che se Trump sarà ancora presidente, stanerà anche voi.