Trump for President

Usa, le riforme di Trump non servono a niente - Il Fatto Quotidiano

Redazione:

Abbiamo notato che alcuni nostri lettori sono preoccupati, con una qualche ragione, per la rielezione di Donald Trump.

In effetti, prima della crisi del Coronavirus sembrava non ci fosse nemmeno competizione.

A novembre dello scorso anno, nella serie di articoli “Political Horse Race” edita da Liberty Nation, le quote dei bookmakers (più affidabili di qualsiasi sondaggio) davano Trump 6/5 e Biden 6/1.

Ma la pandemia un qualche colpo lo ha inferto (soprattutto per l’incertezza mostrata dal Governo nei primissimi giorni), tant’è vero che il 24 marzo le quote (stessa fonte) davano in lievissimo vantaggio Biden, 1/1 (even money), rispetto a Trump, 10/11.

Dopo aver assorbito il colpo, il Presidente Trump sta ben approcciando il problema, con i suoi soliti toni da “uomo solo al comando”.

Nei momenti di crisi la figura dell’uomo deciso, in grado di parlare direttamente al popolo (la forma), è quello che la gente vuole, insieme ai provvedimenti necessari a fronteggiarla (la sostanza).

Conclusione? Siamo fiduciosi, anche se non tutto è scontato. Trump si giocherà la rielezione quasi esclusivamente su come saprà gestire la pandemia del Coronavirus (ed il post-crisi).

L’avversario, dall’opposizione, non sarà in grado di battere un colpo perché, quando si è in guerra, la politica la fa chi sta al comando. Potrà solo lamentarsi e compiere qualche ulteriore errore.

Consideriamo tale la possibile e autolesionistica ripresa della “caccia alle streghe” contro Trump — Adam Schiff e Nancy Pelosi non hanno ancora placato la sterile carica di odio che li caratterizza.

E così, le quote dei bookmakers, come Liberty Nation ci fa notare (https://www.libertynation.com/political-horse-race-can-cuomo-topple-biden/), ne hanno risentito.

In pochi giorni il Presidente Trump è tornato in seppur lieve vantaggio, 10/11, contro Biden, 5/4, con un tasso di approvazione che raggiunge ben il 48%, nonostante le nefaste conseguenze del Coronavirus, che ha costretto a chiudere temporaneamente moltissime attività — e a licenziare qualche milione di persone (aiutate, però, dai provvedimenti dell’Amministrazione Trump).  

Auguri, quindi, al Presidente. E’ tutto, ma proprio tutto, nelle sue mani.

Siamo confortati in questa nostra opinione dal brevissimo articolo che presentiamo. Chi volesse, può trovare un altro approfondimento in quest’articolo di Fox News, grosso modo dello stesso tenore:  https://www.foxnews.com/media/david-plouffe-trump-biden-coronavirus

La preoccupazione dei Democratici, in conclusione, è la nostra soddisfazione.

————

“Politico” si lamenta per le possibilità di recupero di Trump: “Il Coronavirus ha fatto saltare il piano per abbattere il Presidente”.

https://trendingpolitics.com/media/articles/5e85e7e3f2ac7crying-democrats-1024x650.jpg

Clayton Keirns per Trending Politics

Il corrispondente di “Politico”, David Siders, comincia decisamente a preoccuparsi.

Lui e i fanatici Liberals di “Politico” lamentano che gli indici di gradimento del Presidente Trump siano più alti che mai e ne danno la colpa al Coronavirus.

Nel suo articolo intitolato “Come il Coronavirus ha fatto saltare in aria il piano per abbattere Trump”, Siders si lamenta che il Coronavirus abbia tolto il controllo della situazione dalle mani dei Democratici [“How coronavirus blew up the plan to take down Trump”, Siders is lamenting the fact that the Coronavirus has taken the control out of the hands of the Democrats.]:

>> La rielezione di Donald Trump rischia di aumentare o diminuire a seconda di come gestirà la pandemia. Non c’è molto che i Democratici possano fare.

Per molti Democratici, in effetti, la prossima sarà l’’elezione della vita’.

Tuttavia, quello che per diversi giorni ha preoccupato il Partito Democratico è se il suo probabile Candidato Presidenziale, Joe Biden, sappia far funzionare il webcast nella sua ‘sala registrazioni’! Pazzesco.

Si tratta di un’ossessione abbastanza rivelatrice dell’ansia che stringe il Partito, nel momento in cui è arrivato ad un’angosciante conclusione:

“Nonostante tutti gli argomenti che i Democratici hanno elaborato e tutte le prove che hanno raccolto contro Donald Trump, è probabile che la possibilità di una sua rielezione aumenti o diminuisca solo come conseguenza della gestione della pandemia e dei suoi effetti”.

“In tutta la mia vita, è l’esempio più drammatico che mi viene in mente sul mancato controllo di un’Agenda”, ha sostenuto Les Francis, Stratega Democratico ed ex Vice-responsabile dello staff della Casa Bianca nell’Amministrazione Carter.

“Se la vita fosse giusta” — ha continuato — “Trump avrebbe dovuto pagare un prezzo molto alto per la caotica gestione della pandemia.

Invece,  il tasso d’approvazione del Presidente non ha perso un colpo e le immagini dominanti sono quelle della ‘persona sola al comando’ sul podio della Casa Bianca. Se non venisse contrastato efficacemente, potrebbe essere rieletto” <<.

L’ex scrittore-ombra di Biden, Matthew Littman, teme che il caos del Coronavirus possa costringere gli elettori a dimenticarsi delle ‘altre questioni’ e a concentrarsi solo su Trump, sul fatto che possa essere un “leader competente”, come sta dimostrando di essere:

>> Nessuno, a questo punto, è interessato alla competizione fra Biden e Trump. La popolazione sta solo cercando un leader che sia davvero competente.

È come essere in guerra e, in casi come questo, anche se un asteroide colpisse la Terra la notizia finirebbe nel cestino della spazzatura. E’ qui che siamo come paese <<.

Secondo Siders, Howard Dean doveva dire questo [According to Siders’ column]:

>> La competizione doveva riguardare questioni come il cambiamento climatico, o come si vuol riformare l’assistenza sanitaria o ….. tante altre cose come queste.

Ora, invece, l’unica cosa che conta è se Trump sia o meno in grado di affrontare la pandemia <<.

E’ chiaro che i Democratici siano preoccupati per le notevoli possibilità di rielezione del Presidente Trump.

I suoi indici di gradimento aumentano di giorno in giorno. Sa parlare direttamente al popolo americano e al riguardo non c’è nulla che i Liberals possano fare.

————

Link Originale: https://trendingpolitics.com/politico-laments-trump-s-re-election-chances-coronavirus-blew-up-the-plan-to-take-down-trump/

Scelto e tradotto da Franco