Conte esautora l’inconcludente Gualtieri e va di persona col coltello fra i denti a cercare gli eurobonds o il MES senza condizioni. Ossia una montagna di soldi (300 mld di euro?). Dove i sovranisti hanno fallito

Domani in EU:  toglieteci Trump e metteteci Conte…

Domani si fa l’EUropa o la si uccide da quasi adoloscente, poco più che maggiorenne. Conte esautora il filo-EU Gualtieri, cogliendo il senso del nostro messaggio di oggi, di Gualtieri non ci si può fidare. Conte va dunque in EU a sfidare tutto e tutti, per ottenere quello che l’Italia MAI ha ottenuto in 10 anni di crisi: una montagna di miliardi di euro ma senza condizioni (al contrario della Grecia percome fu trattata, Grecia che magari domani dirà di no, ndr). Intanto i post-sovranisti salvinisti invece di attaccare l’EU come al solito attaccano Giuseppe Conte, facendo finta di dimenticarsi i danni abissali con il loro folle “CHIUDETE TUTTO”.

Or dunque, giusto due dati per essere se non ottimisti quanto meno speranzosi: prima di tutto Gualtieri esautorato, che resta da sostituire quanto prima al ministero delle finanze. In secundis, Conte giocherà per forza il tutto per tutto: se uscirà vincitore sarà il dominus italiano dei prossimi lustri.

Come ben descrive Dagospia in un suo report odierno, domani si riscrive l’EUropa ossia la storia. Sono abbastanza certo che Angela Merkel cederà alle richieste del sud-EU, sebbene ritenga che basti un paese dell’Est a dire no che salta tutto. E se salta tutto, Trump avrà vinto. Basterà appunto un solo voto filo-USA ovvero anti-EU. Tutto sommato sarebbe un bene: non appena Trump dovesse finire il suo mandato ed arrivare un novello Obama, l’EU franco-tedesca la farebbe pagare all’Italia. Dunque meglio terminare la creatura prima che diventi un mostro…

Domani vale certamente di intonare un Forza Conte,  nel bene dell’Italia. Mai l’avrei detto, non c’è che dire!

MD