Salvini , Fontana ed i salviniani faranno pagare un conto salatissimo al Paese con il loro folle “Chiudiamo tutto” e “Misure troppo blande”: chi pagherà per tali follie? Gli Italiani? O i diretti responsabili…

Lo statista del piffero

Gli italiani che lavorano, che hanno aziende, hanno attività economiche, o sono meri dipendenti di aziende private sono contenti delle intemperanze della Lega? Di Salvini? Di Fontana? Purtroppo non vi hanno fatto capire lo tsunami che sta arrivando: “CHIUDERE TUTTO” come gridavano Salvini e Fontana significa che la Lombardia e l’Italia alla fine di questa chiusura, facendo quello che di fatto Salvini e la Lega hanno imposto all’Italia intera via minacce al Governo, significa che molte aziende falliranno. Che non pagheranno più fornitori, contributi, tasse, anche i dipendenti. Forse vuol dire anche che salteranno le pensioni almeno per qualche mese…

Fontana pro-China versione “Fermate tutto!”

Salvini e Fontana si sono comportati da folli. Gente del genere, per quanto riguarda lo scrivente, deve essere esclusa dal governo di uno Stato in quanto possono portare la nazione in bancarotta. Non sono statisti, è evidente. Come vedete, mi spiace, ma ho finito il mio periodo di mediazione dei messaggi: quello che ha fatto Salvini ed i suoi sodali con il loro “CHIUDERE TUTTO”  è stato di mettere in pericolo il futuro non solo della Lombardia ed il Nord ma anche del Paese! Ma vi rendete conto di cosa è successo?

Ma vi rendete conto che questo blocco fermerà l’economia italiana, bloccando il credito interno? Avete capito che molti di voi verranno licenziati per questo fantomatico “chiudiamo tutto”? No pagamento di tasse, contributi, fatture insolute… Nessun paese ha invocato e poi giocoforza dato seguito a tale follia, nemmeno la Cina!


E questo per un virus che farà meno morti delle pandemie di influenza del 1968 o del 1957!!!

Io non accetto questo, e lo dico da persona che è stata leghista e migliano della prima ora: Salvini per chi scrive è fattualmente un pericolo per il futuro del Paese Unito, ce ne accorgeremo fra un mese e mezzo quando letteralmente l’economia si bloccherà.



Dite che esagero? Vi faccio la prova del nove, in diretta: Salvini e Giorgetti non erano quelli che volevano Draghi come primo ministro super partes? Appunto. E per fare cosa Draghi, al governo italiano? Una manovra choc, lacrime e sangue PER RESTARE NELL’EURO, evitando ad esempio che le opposizioni, ossia proprio i leghisti, se ne prendessero la responsabilità. Manovra choc da fare anche con il disastro attuale, secondo alcuni.

Oooops…

E che forse gli italiani dovrebbero vendere un rene per pagare le super tasse volute da Draghi e dall’EU per restare nell’euro? Ovvero per salvare i patrimoni degli imprenditori del nord? Anche dopo il disastro del coronavirus causato in gran parte dal “CHIUDIAMO TUTTO”? O ci sarà la confisca delle prime case degli italiani a compensazione per restare nell’euro? Notasi bene, tutto questo, Draghi, le tasse, l’austerità servono solo per restare nell’euro: noi lo dicevamo col PD al governo e lo ripetiamo oggi la Lega che vorrebbe andare al governo ma NON per uscire dalla moneta unica, solo “per cambiare l’EU dal di dentro“. Ossia Draghi serve per restare nell’euro. Le tasse imposte dall’EUropa servono per restare nell’euro, mantenere l’austerità serve per restare nell’interno, “cambiando l’EU da di dentro“.

Basta aspettare il disastro economico, attendendo solo fino alla fine del prossimo mese. Mi direte. Io spero ne abbiate almeno il sentore in quanto sarà letteralmente tragico…


Una normale conseguenza del “Chiudiamo tutto”: no contributi pagati dalle aziende, no pensioni!


Relativamente all’instabilità personale di Salvini, anche quando tratta argomenti essenziali per la vita del Paese, guardate il video sotto: passa da un estremo all’altro senza nessun problema, senza un briciolo di dignità, questo soggetto si contraddice su tutto. Chiedo scusa ai suoi simpatizzanti – lo fui anche io, sappiatelo –  ma per me risulta impossibile supportare una persona del genere, quanto meno al governo di un Paese che non vuole fallire.

Alla fine l’unica alternativa al liquidatore Draghi è la segregazione dei capitali art. 65 TCE, che dovrà avvenire per evitare di NON pagare le pensioni


TUTTO CATASTROFICO A MENO CHE DOMANI A BRUXELLES GIUSEPPE CONTE VINCA DOVE LA LEGA NON HA NEMMENO PROVATO A GIOCARE (anzi appiattendosi all’EU col “cambiarla dal di dentro“); OSSIA OTTENENDO DALL’EU LO SFORAMENTO “GRATIS” DEI CONTI TIPO “MES SENZA CONDIZIONI” RICHIESTO RIPETUTAMENTE DA CONTE CHE POI’ E’ LA SOSPENSIONE DEL PATTO DI STABILITA’ (e non il MES con troika che falsamente gli mettono in bocca i leghisti, ndr). O GLI EUROBOND…

Conte esautora Gualtieri e domani gioca lui in prima battuta contro l’EU!


Visto che ritengo ci sia sempre una ragione per (quasi) tutto, anche per l’apparente follia attuale, mi chiedo: la conferenza stampa di Fontana fatta a Milano coi cinesi a fianco cosa significava? Che ci sono legami strettissimi dei lumbard con la Cina? Or dunque, per trasposizione diretta, visto che i cinesi sono in conflitto con gli USA di Trump, forse ecco spiegato  l’atteggiamento anti-USA di Salvini da dopo le sue dimissioni…

Giuseppe Conte quanto meno si è dimostrato sano di mente…

Ma la domanda da farsi è:  alla fine chi vincerà? Il fronte filo cinese capeggiato a questo punto dai salviniani (memento Geraci che, sottosegretario della lega, fu a capo della delegazione che “costruì” la Via della Seta poi firmata dall’Italia). O il fronte storicamente filo USA capeggiato da Conte….

Vedere per credere…

A scanso di equivoci non mi smentisco e anzi mi dichiaro, sono sempre il solito disco rotto, come lo erano i miei nonni ed i bisnonni prima di me: io sto con gli USA e non con Germania e Francia alleate. In quanto gli States, oggi, sono gli unici che possono farci uscire dall’euro, chiaramente anche per interessi americani (ma anche e soprattutto per quelli che a me interssano, gli interessi italiani). Il resto rimane un dettaglio…

Mitt Dolcino