OBAMAGATE: JOSEPH MIFSUD E LE RETI DI POTERE DEM

Il 18 luglio 2018 Simona Mangiante – moglie di George Papadopoulos – viene interrogata presso l’Intelligence Committee della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, per il c.d. “russiagate” (quando i dem credevano ancora di usarlo per colpire Trump, lo scandalo veniva definito così sui media mainstream…).

https://intelligence.house.gov/russiainvestigation/

A S.Mangiante vennero poste molte domande su Joseph Mifsud, soprattutto per i noti contatti con il marito. D’altra parte, anche se non parleremo di questo, risulta che Mangiante conoscesse Mifsud da molto prima del 2016, come dichiarato nello stesso interrogatorio.

Leggi tutto “OBAMAGATE: JOSEPH MIFSUD E LE RETI DI POTERE DEM”

Le femministe italiane contro la “quarantena”

Julian Vigo per spiked-online

Il Governo Italiano ha cominciato ad allentare la quarantena.

La “fase due” ha avuto inizio il 4 maggio, ma è stato platealmente contestato il mancato ritorno a scuola, compresa quella per l’infanzia.

Per i genitori, di fatto, non c’è un’autentica fase due.

Dal momento che per loro non è cambiato quasi niente, le strade delle città italiane, la scorsa settimana, avevano lo stesso aspetto di prima.

Leggi tutto “Le femministe italiane contro la “quarantena””

Lo strano ed incredibile caso delle polmoniti senza COVID (ma dicono che “sono COVID”): che magari tali polmoniti “- solo con effetti simili al COVID” – prima si chiamavano influenza?

Quello che vediamo oggi riportato dai media è incredibile: a fronte di una pandemia che non ha fatto che una frazione dei morti delle pandemie precedenti di influenza, notando bene che il COVID è pericoloso praticamente solo per anziani debilitati e con patologie pregresse (le pandemie di influenza del ’57 e del ’68 uccidevano invece giovani e vecchi, ndr), abbiamo bloccato economicamente interi Paesi, vedasi l’Italia, per altro anche limitando i diritti costituzionali e democratici della popolazione. E vorremmo anche imporre, di seguito, vaccini di massa, facendo finta di non sapere che i precedenti coronavirus come MERS e SARS sono spariti l’anno successivo la loro comparsa. Ed addirittura paventiamo l’obbligatorietà di metodi di controllo delle masse come l’App IMMUNI, ecc.. Oggi arriva la ciliegina sulla torta: visto che l’emergenza sanitaria è finita, volendo tenere sulle spine la gente comunque, certamente spaventandola, si fa circolare la voce dei “casi simil-COVID senza essere COVID”, ossia “patologie NON RILEVATE ma con sintomi simili”, facendo finta di dimenticarsi che ogni anno l’influenza falcidia migliaia di persone in Italia, segnalando come causa di morte proprio la polmonite. Non vi dico quale è la mia sensazione….

Leggi tutto “Lo strano ed incredibile caso delle polmoniti senza COVID (ma dicono che “sono COVID”): che magari tali polmoniti “- solo con effetti simili al COVID” – prima si chiamavano influenza?”

UN CONTRATTO CON GLI ITALIANI……

 

di Megas Alexandros

 

Non fraintendetemi Cari Amici, non voglio affatto replicare la famosa “buffonata” di alcuni anni fa del Cavaliere, quando a Porta a Porta si presento’ armato di penna e di un contratto da sottoscrivere in diretta con gli italiani.

Oggi e’ arrivato il momento che la storia ci richiede, non e’ piu’ il momento di scherzare con la vita degli italiani, questo i politici tutti devono assolutamente metterselo bene in testa. Leggi tutto “UN CONTRATTO CON GLI ITALIANI……”

Il Coronavirus Cinese: l’UE sta tradendo l’Europa

Redazione: Scriveva, Tucidide, che “I forti fanno ciò che devono fare e i deboli accettano ciò che devono accettare”.

Giocando con il tempo, de Foucauld avrebbe risposto che: “Non è la Cina ad essere forte. E’ l’UE ad essere debole”.

Non sarebbe mancato nemmeno Nietzsche: “Cos’è il male? Tutto ciò che deriva dalla debolezza”.

Comunque la si giri, l’UE raccoglie solo figure ignobili. Forte con i deboli, debole con i forti, incapace di qualsiasi azione autonoma. Forse nemmeno consapevole di esistere.

Leggi tutto “Il Coronavirus Cinese: l’UE sta tradendo l’Europa”

Il fumetto dell’UE del 2012 dove era stato previsto tutto: dalla pandemia al vaccino

Cesare Sacchetti per La Cruna dell’Ago

L’UE, a quanto pare, si stava preparando da molto tempo all’eventualità di una pandemia. Si stava preparando così bene che il direttorato generale per la cooperazione internazionale e lo sviluppo aveva commissionato la realizzazione di una storia a fumetti nel 2012 che ha predetto praticamente tutto quello che sta accadendo ora.

Si era visto precedentemente come Bruxelles fosse già al lavoro per affrontare una crisi pandemica prima ancora che questa scoppiasse. Lo scorso marzo 2019 infatti 15 Stati membri dell’UE, tra i quali Francia, Germania e Spagna avevano firmato un’intesa per la produzione di un vaccino per contrastare la prossima pandemia.

Leggi tutto “Il fumetto dell’UE del 2012 dove era stato previsto tutto: dalla pandemia al vaccino”

Alcuni studiosi ritengono che il Coronavirus si adatti alle previsioni bibliche sulla “fine dei tempi”

Isabelle Z. per Natural News

Quando si tratta di Coronavirus, siamo sommersi da notizie negative.

Se ci fermiamo a pensare a quanto facilmente si diffonde — e a quanto poco possiamo fare se qualcuno sviluppasse una “sindrome acuta da stress respiratorio” — è facile chiedersi se tutto questo non possa significare la “fine dell’umanità”.

Secondo l’interpretazione di alcuni studiosi della Bibbia, si tratta di un segno della “fine dei tempi” o della seconda venuta di Gesù Cristo, a seconda di quello a cui credete.

Leggi tutto “Alcuni studiosi ritengono che il Coronavirus si adatti alle previsioni bibliche sulla “fine dei tempi””

La “sottile” strategia della Lega: tenere in squadra Borghi+Rinaldi+Bagnai affinchè ammicchino ad indirizzi che la Lega invece NON vuole perseguire (cfr. ITALEXIT). Ossia prendendo il voto dei babbei che ci credono…

Che trio Da-Da-Da…

E’ tutto un teatrino, è solo interesse, il Paese si fotta“. Queste sono più o meno le parole che mi indicò un saggio amico ormai scomparso sull’andazzo politico troppo spesso accomunato solo a Roma Capitale, persona che aveva ruoli diciamo “romani” abbastanza importanti (…). E’ tutto vero purtroppo, basta saperlo. In Italia c’è tanta gente che deve sbarcare il lunario, gente che magari prima faceva il bibittaro, o il rentier di lusso senza aver combinato nulla nella vita protetto dal papino di turno, la sostanza non cambia: alla fine sono soprattutto quelli senza argomenti a gettarsi in politica e a fare danni enormi alla collettività. Salvo però la Prima Repubblica che si portava dietro se non competenze in senso stretto quando meno un bagaglio di esperienze, esempi, relazioni ed anche ideologie che auto-limitavano il danno fattibile. Oggi siamo nell’epoca dei politici totalmente incapaci, almeno – viene da dire – li manipolano meglio. O li compri per due lire. Meglio detta, costoro vengono scelti non sulla base della loro bravura a gestire le cose di Stato, ma per la capacità di gestire la pancia della gente prendendo voti. Non è un caso che poi “supposti politici di rango” passino a breve giro dal 40% al 2% dei consensi come Matteo Renzi. O dal 35% al 10% come ritengo succederà a Salvini, di questo passo.

Leggi tutto “La “sottile” strategia della Lega: tenere in squadra Borghi+Rinaldi+Bagnai affinchè ammicchino ad indirizzi che la Lega invece NON vuole perseguire (cfr. ITALEXIT). Ossia prendendo il voto dei babbei che ci credono…”

Riusciremmo a sconfiggere la Cina in una seconda Guerra Fredda?

Tre decenni d’inutili Crociate ci hanno privato della sicurezza nei nostri valori, che fu determinante per sconfiggere l’Unione Sovietica.

Redazione: Nell’articolo proposto da Laura, Patrick Buchanan avverte l’America delle difficoltà che potrebbe incontrare nell’iniziare una nuova Guerra Fredda con la Cina dimenticando, forse, che la guerra è già cominciata e che s’incrocia con gli ultimi spasmi del globalismo che, a nostro parere, causerà il ridimensionamento del paese asiatico.

In conclusione, l’autore indica con notevole lucidità qual’è il punto debole della Cina e, quindi, la strada da seguire per vincere anche questa seconda Guerra Fredda.

L’egoismo, la prepotenza, la mancanza di democrazia, lo spregio per gli altri paesi la rendono ovunque malvista — dai paesi confinanti a quelli che ha circuito con finanziamenti irredimibili, concessi al solo scopo di acquisire materie prime, infrastrutture e territori.

Di conseguenza, potrebbe essere gran parte del mondo a combattere questa guerra, non solo gli Stati Uniti d’America.

Leggi tutto “Riusciremmo a sconfiggere la Cina in una seconda Guerra Fredda?”

Quando si deciderà, la Germania, ad affrontare il suo declino economico?

L’economia tedesca era in difficoltà già prima del Coronavirus, ma il Governo Merkel non vuole riformarla

Redazione:  L’articolo che presentiamo è della Presidentessa del think tank tedesco “Freiblickinstitut e.V”.

E’ interessante perché offre un’immagine della Germania presa dalla parte (non sempre evidenziata) di un’autentica liberale.

A fronte del noto programma da 1.000 miliardi, ci chiediamo se ci sia mai stato un momento, nella storia moderna di quel paese, in cui lo Stato non sia intervenuto “a piè pari” a supporto della sua economia.

Dal permesso a dedurre fiscalmente le tangenti pagate all’estero al ripetuto salvataggio del loro sistema bancario (nel mezzo, praticamente tutto).  

Leggi tutto “Quando si deciderà, la Germania, ad affrontare il suo declino economico?”