Anche il nord Italia ha la sua mutazione COVID: forse la “Variante di Salò” è arrivata negli ospedali Bresciani, spingendo al lockdown duro l’area. Zona che – lo ricordiamo – è tra le più inquinate d’Italia (con i tassi di incidenza di cancro più alti del Paese)

La terza ondata è arrivata nella Lombardissima a Brescia, chiudendo quasi l’ospedale di Chiari, tra gli altri. Proprio mentre di COVID sembra i morti stiano scendendo in tutto il mondo, si ri-inizia a parlare di crisi da virus  a Brescia, zona che forse ha davvero la sua variante ideologica: quella di Salò, che è appunto in zona. Senza dimenticare che la Leonessa è anche la città con la maggiore incidenza di casi di cancro in Italia, con tassi ben superiori alla stessa Taranto! (alla faccia della pericolosità del virus sino-tedesco a questo punto, vedasi oltre).

Leggi tutto “Anche il nord Italia ha la sua mutazione COVID: forse la “Variante di Salò” è arrivata negli ospedali Bresciani, spingendo al lockdown duro l’area. Zona che – lo ricordiamo – è tra le più inquinate d’Italia (con i tassi di incidenza di cancro più alti del Paese)”

Papa Francesco, la Massoneria e l’Apostolo Giovanni (prima parte)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Manifesto_padigione_Santa_Sede_expo-2017-kazakistan.jpg

Chicco Valli pubblica Paul Urieli per mittdolcino.com

Cosa hanno in comune i tre soggetti? Vediamo di partire dall’antefatto.

Il Congresso dei leader delle religioni mondiali

Il prossimo marzo il Papa si recherà per la prima volta ad Astana (ora Nur Sultan), in Kazakistan, alla 7ma edizione del Congress of Leaders of World and Traditional Religions.

Leggi tutto “Papa Francesco, la Massoneria e l’Apostolo Giovanni (prima parte)”

Il diabolico piano dei globalisti per fracassare l’Italia! Con l’aiuto del “loro” Renzi, ecco Draghi al governo – tutto combinato – per blindarlo nel semestre bianco con gli “affari correnti” (la crisi dello spread scommetto partirà da settembre prossimo!)

Ormai il tradimento a Roma è a 360 gradi, sta ovunque! E tutti si prestano, chi per una poltrona, chi uno stipendio, chi un posto nelle superlogge. Chiaro, la manfrina di Renzi era un piano, attuabile solo post Trump: non tanto abbattere Conte, che senza l’ex Presidente USA – il suo mentore – si sapeva fosse finito, questione di giorni (spero l’abbiate finalmente capito che Conte resta l’uomo di Trump, ndr), quanto per mandare al potere l’uomo voluto dalle elites globaliste ossia pro-euro, Mario Draghi.

Leggi tutto “Il diabolico piano dei globalisti per fracassare l’Italia! Con l’aiuto del “loro” Renzi, ecco Draghi al governo – tutto combinato – per blindarlo nel semestre bianco con gli “affari correnti” (la crisi dello spread scommetto partirà da settembre prossimo!)”

I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano! (seconda parte)

(mai dimenticare che il coronavirus è della famiglia dei virus del raffreddore, che – come il raffreddore, muta troppo velocemente – non è vaccinabile; da qui le tante varianti, che saranno anche due all’anno… per sempre!)

Avevamo detto in precedente articolo che avremmo fatto altre analisi sui dati dei decessi man mano che l’Istat avesse messo a disposizione dati certificati.

Non sono ancora disponibili i dati di novembre e dicembre ma vorremmo fare un’altra analisi confrontando due periodi : 2015 e 2020.

Vediamo perché.

Leggi tutto “I numeri del COVID (alias Pataccavirus?): purtroppo troppe cose non tornano! (seconda parte)”

Io ho comprato le mie 100 once di Argento FISICO oggi (*), chissà si riesca a far redimere il sistema della finanza corrotta. Che manipola l’economia reale con la carta, impoverendo voi che leggete!

Scrissi in passato su Euro, Dollaro, bilance commerciali degli stati, vedasi oltre. La faccio breve: se sale oro e argento il dollaro si schianta, sta nelle correlazioni degli AI e nella mole della speculazione a credito (leva), regole che valgono da decenni. La grande inflazione degli anni ’80, con Reagan, coincise con la speculazione sull’argento al rialzo dei fratelli Hunt. Dunque, Ag = inflazione, che poi si tira dietro anche l’oro come correlazione. Questo è un dato di fatto che chiunque mastichi finanza conosce.

Leggi tutto “Io ho comprato le mie 100 once di Argento FISICO oggi (*), chissà si riesca a far redimere il sistema della finanza corrotta. Che manipola l’economia reale con la carta, impoverendo voi che leggete!”

Un riassunto a mente fredda dei macrotrend in atto, per non perdere la bussola. Vi prego, fateci una pensata…

Alcuni mi chiedono lumi, che non so dare. Se non cadendo nel complottismo, cosa che non amo fare, anzi odio fare, io sono ingegnere e rivendico il metodo, alla Descartes. Chiaramente è in atto un tentativo di destabilizzazione socio-economica globale del mondo occidentale, troppo folli i trends che si sono innescati, contemporaneamente. Il motivo secondo chi scrive è prettamente economico, umanamente parlando: il limite di accumulo di ricchezza in mano di pochi, uno dei limiti del capitalismo assieme all’impossibilità di controllare la disoccupazione, è stato raggiunto. Dunque, o deve essere guerra, o saranno tasse contro i grandi capitali o… quello che sta accadendo oggi, un impoverimento generalizzato della classe media e medio-bassa atto a controllare le masse, affinchè non si ribellino. Sfruttando le innovazioni tecnologiche per canalizzare e controllare l consenso (…).

Per non sbagliare, è bene identificare freddamente i trend in atto. L’ultimo passo, assai difficile e più che tutto personale, è capire che pacificamente – comunque vada – questa volta non se ne esce. Come successe tante altre volte in passato in situazioni approssimabili, per altro.

Leggi tutto “Un riassunto a mente fredda dei macrotrend in atto, per non perdere la bussola. Vi prego, fateci una pensata…”

Lo strano caso dei Robinhood traders, gente che compra i titoli più venduti allo scoperto, toccando il ventre molle della speculazione della finanza Dem

Trump ci ha fatto capire che esiste una oligarchia, che comanda anche la finanza, la quale dirige potere ed economia. Per eliminare Trump hanno dovuto attuare tattiche quasi militari, dalla propaganda alla censura, vedasi il blocco dei socials. Più lo strano virus che ha deragliato la sua rielezione. A pensar male infatti, proprio con la scusa del COVID si è potuta spostare la deadline dei voti postali negli Stati in bilico…

Leggi tutto “Lo strano caso dei Robinhood traders, gente che compra i titoli più venduti allo scoperto, toccando il ventre molle della speculazione della finanza Dem”

Navalny, il Popolo Russo e il Neoliberismo.

L’amministrazione di Joe Biden appena insediata ha richiesto la immediata scarcerazione di Navalny e ha mandato minaccia di nuove sanzioni nei confronti della Russia.

Ma cerchiamo di analizzare chi è Navalny e che cosa accade veramente in Russia.

Navalny in Russia ha un peso politico praticamente irrilevante e delle ragioni di questo ne abbiamo già parlato in un precedente articolo di cui mettiamo link qui sotto.

Leggi tutto “Navalny, il Popolo Russo e il Neoliberismo.”

Il caos regna sovrano, in attesa dell’incidente perfetto

Inutile cercare di interpretare gli eventi attuali, troppo complesso il quadro. Tra un Biden che compare in TV una volta più giovanile, una volta più invecchiato, sarà l’età o il doping mediatico con ceroni vari (…), le cose va detto che si muovono davvero sotto traccia. Dunque, ad un provvedimento dem per i transgender nell’esercito, un dettaglio tutto sommato coi tempi che corrono, se ne aggiungono 5 che rispecchiano la vecchia linea Trump. Intanto in Europa, dove si pensava di aver vinto, qualcuno inizia ad avere dubbi…

Leggi tutto “Il caos regna sovrano, in attesa dell’incidente perfetto”

Con Biden la Russia è circondata: nemmeno 48 ore dopo la sua nomina la partita riprende da dove Obama l’aveva lasciata, attaccando Mosca (solo con svariati trillions USD di debito in più, post COVID…). What’s next?

In pochi hanno rilevato il vero, tangibile e repentino segno del cambio di passo dell’amministrazione Biden vs. Trump: il ritorno a dove si era lasciato il lavoro con Obama. Ossia, la guerra alla Russia ed ai suoi interessi.

Basta “No War” alla Trump! Basta diplomazia commerciale, dura come le guerre, ma senza sangue! Una certa cerchia di generali USA d’alto rango, non della truppa e dei semplici ufficiali, evidentemente vuole la guerra a tutti i costi. Senza patriottismo alcuno, mettendo prima di tutto e di tutti gli interessi di casta. Dunque Trump non è stato salvato da loro, logico: finita l’epoca di Rogers alla NSA e di Flynn ai servizi segreti militari, la solfa è cambiata, peccato! Ora – con Biden – il problema per il mondo, vedrete, è che la Russia è circondata: a sud, est e ovest. Ma con un alleato inaspettato: Israele, a cui ha permesso la grand policy medio-orientale atta a sdoganare Tel Aviv verso il mondo arabo, grande mossa trumpiana con sponda geostrategica moscovita. Naturalmente nel contesto Biden sta e starà dalla parte dei Palestinensi, ci mancherebbe altro!

Leggi tutto “Con Biden la Russia è circondata: nemmeno 48 ore dopo la sua nomina la partita riprende da dove Obama l’aveva lasciata, attaccando Mosca (solo con svariati trillions USD di debito in più, post COVID…). What’s next?”