Se un professore di economia si “dimentica” di discriminare sull’inflazione “corretta” per la crescita del PIL… Ecco l’illusione di una crescita economica che non c’è – ed anzi si teme sarà negativa – al netto dell’inflazione reale

Marco Fortis è un’economista conosciuto. Dicono pure attento. Il problema è che non ci troviamo assolutamente con le sue affermazioni. Nel senso, correttamente, Marco Fortis evidenzia che le sue esternazioni sono frutte delle elaborazioni dell’OCSE/OECD, dirottando la palla avvelenata altrove. Ma rimane l’errore del non disquisire sulla qualità del dato.

Il prof. Fortis dice su ilsussidiario.net: crescita italiana del PIL nel 2021 e 2022 del 5% e del 4,4% rispettivamente. I conti però NON tornano. causa inflazione. Vediamo perchè.

Leggi tutto “Se un professore di economia si “dimentica” di discriminare sull’inflazione “corretta” per la crescita del PIL… Ecco l’illusione di una crescita economica che non c’è – ed anzi si teme sarà negativa – al netto dell’inflazione reale”

INTERVISTA CON UGO MATTEI

Pubblichiamo la video intervista con Ugo Mattei, candidato sindaco a Torino e professore con un monumentale curriculum, vedi QUI .

Un breve ma intenso escursus sui beni pubblici e di come siano sempre stati nelle mire delle elitè autoreferenziali.

Alcuni periodi storici hanno visto la pressoché assoluta proprietà privata di questi beni.

Solo per brevi periodi i beni del pianeta sono stati maggiormente condivisi.

Portando il benessere dei popoli in alcune aree geografiche.

Interessante il concetto espresso verso la fine del video, sulla mancanza dei diritti nella rete o quasi.

Clicca sul video per iniziare la visione
Leggi tutto “INTERVISTA CON UGO MATTEI”

Altro imprenditore incarcerato all’estero senza motivo: oggi è la volta di Andrea Costantino, negli Emirati che vogliono vendetta sull’Italia. Le trame (l’Iran ed i nomi che arriveranno dai tedeschi degli italiani coi conti a Dubai?)

Facile capire la sostanza, più difficile decifrare i dettagli. In breve, il ministro Di Maio, un politico perfetto per chi tira i fili, visto che onorevolmente faceva il bibittaro e dunque non sa/sapeva nulla di politica internazionale dovendo dipendere in toto da altri che lo consigliano nelle sue azioni spericolate (che gli italiani accettino un personaggio del genere in uno dei ministeri più importanti la dice lunga sulla loro insipienza democratica e di bene dello Stato, ossia il proprio bene, ndr), decise alcuni mesi fa di bloccare l’export di armi italiane agli Emirati. Ora succede questo, tra le altre cose, vedasi di seguito…

Leggi tutto “Altro imprenditore incarcerato all’estero senza motivo: oggi è la volta di Andrea Costantino, negli Emirati che vogliono vendetta sull’Italia. Le trame (l’Iran ed i nomi che arriveranno dai tedeschi degli italiani coi conti a Dubai?)”

Piccola digressione sul fatto che gli USA, a far salire l’inflazione in dollari, hanno già vinto. Ossia andranno ad annientare l’EU, mentre la Cina verrà dopo (Basic Game Theory)

La teoria dei giochi verifica semplicemente le varie possibilità, fattualmente, senza spiegare analiticamente i principi sottostanti. Potete tradurlo con un semplice “What if“, per intenderci. Oggi gli USA si trovano, vi piaccia o meno, con un forte aumento dei prezzi al consumo. Parallelamente le materie prime salgono come prezzo, le forniture di semilavorati si diradano causa colli di bottiglia vari, i trasporti marittimi in container (dalla Cina) esplodono come prezzo aumentando la pressione sui prezzi negli USA. E la quantità di moneta (M2) prodotta dalla Fed esplode, letteralmente.

Faccio presente che la domanda di beni in USA non è necessariamente in salita, ma i prezzi si, perchè derivano da fatti ESTERNI, chiamasi esogeni. L’inflazione misura semplicemente l’aumento dei prezzi, non se voi siete disposti a comprare detti beni a prezzo maggiorato…

Leggi tutto “Piccola digressione sul fatto che gli USA, a far salire l’inflazione in dollari, hanno già vinto. Ossia andranno ad annientare l’EU, mentre la Cina verrà dopo (Basic Game Theory)”

Virus e caos del Repo Market, due eventi non causali come tempistica: una interessante analisi (noi adoriamo le persone in gamba, evitando i soliti raccomandati)

Fa piacere leggere cose intelligenti in rete. Le solo apparentemente scorrelate debacles economica e culturale dei nostri giorni vanno infatti a braccetto. E dipendono dalle degenerazioni del sistema economico imperante, che si basa sulla mediocrità e sull’approssimazione. Meglio detta, visto che il sistema attuale è sostanzialmente ingiusto – perchè è ingegnerizzato per favorire pochissimi a danno di quasi tutti (facendo pagare il conto sempre agli stessi) – necessita per perpetrarsi di persone che non discutano lo schema truccato. 

L’unico modo per raggiungere tale obiettivo di ingiustizia generalizzata, facendo accettare questo alle masse, è triplice: o mettere in posizioni critiche persone del sistema, diretta rappresentanza dei beneficiari, poche grandi famiglie o parenti e /o affini, una minimissima parte; o mettere dei kapò a cui riconoscere buoni stipendi e vantaggi per il lavoro svolto, mi sovviene un noto politico toscano la cui famiglia sembra rischi la galera; o mettere degli idioti in posizioni chiave, poi legarli tra loro con solidarietà varie, la gran massa dei cooptati.

Leggi tutto “Virus e caos del Repo Market, due eventi non causali come tempistica: una interessante analisi (noi adoriamo le persone in gamba, evitando i soliti raccomandati)”

I recenti messaggi dalla Svizzera, che trasudano geopolitica avanzata (con un occhio alle illusioni dei nazisti di inizio 1941)

E’ interessante ricordare come circa una settimana PRIMA che Nixon cancellasse l’accordo di Bretton Woods sulla convertibilità in oro del dollaro (1971), Berna – in silenzio – fece lo stesso col franco svizzero. Ossia anticipando Washington. Non c’è da stupirsi: Berna è la sede di molte istituzioni critiche, OMS, Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, vari enti sovranazionali (OTIF, WIPO, ITU, IOM, WTO, CERN …). E soprattutto la BIRS, la banca delle banche centrali, oltre ad ospitare i più grandi patrimoni finanziari del pianeta.

Leggi tutto “I recenti messaggi dalla Svizzera, che trasudano geopolitica avanzata (con un occhio alle illusioni dei nazisti di inizio 1941)”

Perchè nessuno dice che sono di fatto arrivati due Air Force One a Ginevra per l’incontro USA-Russia (quello di Biden per ultimo)? E che Putin non si sa quando sia atterrato in Svizzera? Ghost meeting in campo neutro?

Quando le TV in Svizzera hanno annunciato lo spiegamento di forze per il nuovo meeting Russia-USA di Ginevra ho ascoltato molto attentamente. Ha colpito la mia attenzione il fatto che sia stato citato espressamente l’arrivo, oltre a forze di difesa enormi, jet, elicotteri, auto, mezzi terrestri ecc. lato americano, anche  di due Air Force One. Avete capito, quello che è stato riportato in TV è stato, due Air Force One. IN effetti le immagini ci dicono che tale aspetto dovrebbe essere ben analizzato.

Aggiungeteci il fatto che NON si sa quando Putin sia arrivato in quanto incredibilmente ha rifiutato il tipico protocollo d’arrivo e ben capite che tutto è possibile (come fosse di fretta?)….

Leggi tutto “Perchè nessuno dice che sono di fatto arrivati due Air Force One a Ginevra per l’incontro USA-Russia (quello di Biden per ultimo)? E che Putin non si sa quando sia atterrato in Svizzera? Ghost meeting in campo neutro?”

Primavera freddissima, è certificato: erano decenni che non succedeva! Da quando i jet commerciali sono quasi inesistenti nei cieli Euoropei (Il “riscaldamento climatico” magicamente è diventato “cambiamento climatico”)

Meteosuisse lo ha certificato: erano decenni che la primavera non era così fredda. Gli esperti ce l’avevano detto, in punta di scienza: si va verso l’equivalente di un nuovo minimo di Maunders a livello di attività solare, o qualcosa di simile, con freddo intenso sulla terra.

Visto che è stato dimostrato che lo zolfo nei combustibili dei jet è uno dei principali componenti che tendono a riscaldare il pianeta se insufflato in alta atmosfera come risultato della combustione aerea (in forma di solfato, ndr), visto che i jet sono stati decimati dal COVID, ecco che il freddo arriva. E nulla possiamo fare – ormai – per evitare il raffreddamento. Così sembra almeno…

Leggi tutto “Primavera freddissima, è certificato: erano decenni che non succedeva! Da quando i jet commerciali sono quasi inesistenti nei cieli Euoropei (Il “riscaldamento climatico” magicamente è diventato “cambiamento climatico”)”

La notizia che anche i grandi media italici, terrorizzati, non osano nascondere: Trump dice che tornerà presidente ad agosto prossimo (se poi succedesse davvero, molti in Italia scapperebbero nottetempo….)

Guardando bene i vari Biden che sembrano presentarsi alle conferenze stampa, viene davvero il dubbio che si tratti sempre della stessa persona. In fondo è una prassi anche quella, avere il sosia per le persone apicali. Alcuni però si spingono addirittura oltre, non senza cinico realismo, sostenendo che i militari abbiamo capito cosa è successo lo scorso novembre nelle elezioni USA e dunque, pur parteggiando per Trump, per il bene del paese, abbiano lasciato correre ma mettendo sotto una certa forma di tutela la corrente presidenza USA (…).

In effetti ci sarebbero riscontri, sulla base della storia. E tali risconti vanno – nel caso – sempre nella medesima direzione: non è l’Italia a correggere i propri errori ed andare verso le cd. “virtù democratiche” ad es. degli USA; ma piuttosto sono gli USA a fare gli stessi, medesimi errori fatti dall’Italia, andando progressivamente nella stessa direzione nichilista. A cosa mi riferisco? Leggete oltre…

Leggi tutto “La notizia che anche i grandi media italici, terrorizzati, non osano nascondere: Trump dice che tornerà presidente ad agosto prossimo (se poi succedesse davvero, molti in Italia scapperebbero nottetempo….)”

Monsignor Carlo Maria Viganò al Festival di Filosofia di Venezia

Pubblichiamo a distanza di pochi giorni il discorso del Monsignor Carlo Maria Viganò.

Questi tempi oscuri ci impongono una profonda riflessione sulla vera natura dell’essere umano. Meccanismi e dinamiche, impensabili fino a qualche anno fa, stanno rivelando ai nostri occhi scenari che potrebbero definirsi da incubo.

I mutamenti che si stanno verificando, ormai con una rapidità convulsa, riflettono la vera natura della storia: misteriosa, sotterranea, talvolta apparentemente illogica.

Prendiamo spunto dalle parole di Monsignor Carlo Maria Viganò.

Un grande uomo, che lotta per la Chiesa, per la sua integrità, contro una modernità folle, che fagocita se stessa ed è fautrice di caos.

Voglio citare in questa breve introduzione le parole che come macigni sono arrivate poco tempo fa del Cardinale Reihard Marx, Arcivescovo di Monaco e Freising:

“La Chiesa Cattolica è alla fine.”

Leggi tutto “Monsignor Carlo Maria Viganò al Festival di Filosofia di Venezia”

Primi miracoli di (San) Mario Draghi: da quando è Premier il decennale greco rende meno di quello italiano! (lo volete capire che Draghi “c’è” per evitare l’uscita dell’Italia dall’€, costi quel che costi? Ossia la troika… San Mario Draghi adorato come un Dio ad Atene)

 

Al 31.05.2021

Ci sono certe situazioni che semplicemente non hanno rimedio. E purtroppo, nonostante le illusioni, il Recovery Fund non potrà mai risollevare le sorti dell’Italia, sigh!. Detta meglio, gli italiani devono diventare poveri, così è stato deciso (e visto che non si ribellano, significa che a loro va bene) Ovvero, dovranno essere spogliati dei loro beni per pagare il debito totale accumulato a causa dell’euro. E’ semplice matematica, che abbiamo ripassato mille volte con voi.

La realtà è che la casta italica fatta da politici, rentiers, barliccatori professionisti, boiardi e ballerine al seguito, sono tutti d’accordo per dare corda al San Mario Draghi. Il motivo? Per restare sul Titanic ancora un po’, ben sapendo che siamo all’ultima corsa. Come evolverà l’implosione italica, voluta dall’EU che sembra abbia mandato Draghi come liquidatore ultimo?

Leggi tutto “Primi miracoli di (San) Mario Draghi: da quando è Premier il decennale greco rende meno di quello italiano! (lo volete capire che Draghi “c’è” per evitare l’uscita dell’Italia dall’€, costi quel che costi? Ossia la troika… San Mario Draghi adorato come un Dio ad Atene)”

Mario Draghi porta (di nuovo) sfortuna all’Italia? Da quando è stato eletto premier il 13 febbraio scorso i tassi BTP decennali sono più che raddoppiati! (Uomo della Provvidenza o liquidatore dell’Italia?)

La medicina contro le fandonie, ossia contro le fake news, sono i fatti. Ed i fatti – la storia matrigna se volete – ci insegnano che nel 2011, quando Mario Draghi venne eletto alla BCE in condominio con Trichet, oggi suo “capo” nel Gruppo/Club dei 30, fu purtroppo una disgrazia per l’Italia (va rilevato che Mario Draghi è, nel Club sopra citato, collega del mitico Domingo Cavallo che distrusse l’Argentina ad inizio millennio, odiatissimo in Patria ma supportatissimo all’estero, ndr).

Anzi quello di Draghi ai tempi – era il 2011 –  a vederlo con eccesso di zelo fu una sorta di tradimento al Paese che gli diede i natali [definito da alcuni “golpetto“] : il governo Monti, l’inizio della fine per il benessere nazionale italiano base tracollo economico che ne seguì, fu sdoganato proprio dalla sua lettera con Trichet a Berlusconi, quando erano appunto in condominio a Francoforte. Da tale lettera, impropria nella forma, nella sostanza e nel merito (visto che la BCE non ha titolo per intromettersi in fatti politici e di bilancio statali, essendo tecnicamente indipendente dalla politica) si scatenò la crisi dello spread sui BTP, in parallelo alla vendita di BTP da parte di Deutsche Bank e Goldman Sachs (quest’ultima banca, faccio notare, fu casualmente ex datore di lavoro di Mario Draghi, ndr).

Leggi tutto “Mario Draghi porta (di nuovo) sfortuna all’Italia? Da quando è stato eletto premier il 13 febbraio scorso i tassi BTP decennali sono più che raddoppiati! (Uomo della Provvidenza o liquidatore dell’Italia?)”

Mario Draghi ed il motivo del governo dei Don Rodrigo: perchè l’Italia sta andando verso la rara “depressione inflattiva”…

Abbiamo letto in queste ore ciò che sapevamo da tempo. Ossia che Berlusconi sta molto male. Il fato evidentemente ha voluto che, proprio oggi, la lunga parentesi cavalleresca volgesse al termine, forse, ci sta. Rileviamo che Donald J. Trump è guarito dal COVID, Berlusconi sembra invece non possa farlo.

Curioso che giornalisti meneghini, su giornali prettamente meneghini (ma che riferiscono ad editori tedeschi), neghino oggi quello che Dagospia sa benissimo e che ha anche urlato ai quattro venti, ossia che molto sta per cambiare in Italia. Infatti una eventuale dipartita del Cavaliere, col passaggio di Mediaset nell’orbita francese, cambierebbe quasi tutto in Italia e non solo….

Leggi tutto “Mario Draghi ed il motivo del governo dei Don Rodrigo: perchè l’Italia sta andando verso la rara “depressione inflattiva”…”

Il cielo è terso perchè gli aerei (jet) viaggiano pochissimo, causa COVID. Dunque fa freddo e piove. Il ruolo dello zolfo nei combustibili dei jet occidentali. Riscaldamento climatico EU pilotato?

Arrampicarsi sugli specchi…

Notate bene, quando prendiamo una posizione di norma lo facciamo sulla scorta di papers, nel caso scientifici. Dunque, se qualcuno vuole disinnescare le tesi da noi elaborate collegando i puntini, benvenuto,  ma dovrà mettere in discussione – appunto – papers scientifici. O cercare letture alternative ai fatti, che però dovrà documentare. Auguri dunque.

Resta la constatazione che tutto il sistema solare ha la febbre, ovvero tutti i pianeti del sistema solare stanno riscaldandosi sulla loro superficie, come riportato dalle principiali agenzie spaziali mondiali, noi abbiamo riassunto il fenomeno QUI. Dunque, o qualcuno ha dimenticato il SUV acceso su Marte o Giove, o quello che ci hanno raccontato sul riscaldamento climatico – che i grandi media vogliono sia inteso come puramente antropogenico – è una solida balla.

Ben inteso, il riscaldamento climatico esiste, ma vede la CO2 riteniamo più come conseguenza che come causa (nell’ambito dei meccanismi di grande compensazione di Gaia, J. Lovelock docet). Visto che detto riscaldamento planetario, nel caso, sembra arrivare dal centro della terra e degli altri pianeti (aspettatevi enorme attività vulcanica+terremoti a livello globale nei prossimi anni, ndr); ossia il fenomeno sembra dipendere da aspetti geomagnetici, visto che il sole è in una innegabile fase fredda che molti dubitano ormai sia approssimabile ad un nuovo minimo di Maunders, vedasi oltre.

Leggi tutto “Il cielo è terso perchè gli aerei (jet) viaggiano pochissimo, causa COVID. Dunque fa freddo e piove. Il ruolo dello zolfo nei combustibili dei jet occidentali. Riscaldamento climatico EU pilotato?”

Le chiacchiere stanno a zero: la Spagna fa una festa notturna nazionale, la movida, per la fine del coprifuoco+lockdown. In Italia i media vi distraggono sul coprifuoco, “solo” da spostare dalle 22 alle 23…

Nessuno lo dice, i media tacciono, i falsi sovranisti pure: nessuno difende l’Italia, tutti fanno i propri interessi. Da tale triste constatazione nasce la considerazione di cui sopra, telegrafica: la Spagna dice basta a lockdown+coprifuoco, come nei fatti previsto dal solido Magaldi et al. In Italia invece no, la gogna deve continuare. Appunto, nessuno spiega il motivo delle restrizioni italiche (e centro-europee): bloccare l’inflazione voluta dagli USA togliendo consumi, il paniere dell’inflazione è chiaro, togli trasporti, bar+ristoranti, vacanze, in aggiunta a ridurre i consumi anche energetici, e domi momentaneamente la salita dei prezzi. Tutto inutile, gli USA hanno deciso che faranno il cd. “culo” all’EU (ed alla Cina, “a letto” con Berlino).

Leggi tutto “Le chiacchiere stanno a zero: la Spagna fa una festa notturna nazionale, la movida, per la fine del coprifuoco+lockdown. In Italia i media vi distraggono sul coprifuoco, “solo” da spostare dalle 22 alle 23…”