Può un paese ricco, unito ed in pace, essere in 3 anni ridotto in macerie e conquistato a pezzi da altri Paesi? Come fu per la Libya, ex paese più benestante d’Africa? (Occhio che intendiamo l’Italia…)

La Libya fino al 2010 era il paese più benestante e con il più alto tenore di vita di tutta l’Africa. Gli studenti potevano andare a studiare all’estero, c’erano borse di studio, lavoro e ricchezza soprattutto petrolifera, case, pace sociale, benessere diffuso.

Leggi tutto “Può un paese ricco, unito ed in pace, essere in 3 anni ridotto in macerie e conquistato a pezzi da altri Paesi? Come fu per la Libya, ex paese più benestante d’Africa? (Occhio che intendiamo l’Italia…)”

Il post-Covid imposto ai paesi europeriferici (in forza della “scienza”) è parte di un piano per evitare la fine dell’euro, generando l’austerità 3.0?

Stiamo ai fatti: i ceppi di COVID sono solo in minima parte cinesi, ad esempio quello di Codogno era tedesco. Come è possibile che non si analizzino con puntiglio i vari genomi per determinare la cd. comune radice? Si preferisce invece spaventare la gente coi sintomi, veri o falsi, realisti e possibili; ma troppo poco è stato scritto delle analisi sul genoma del virus. In particolare in Italia sembrano essere presenti almeno 3 ceppi distinti, sottolineando come i media abbiano dato pochissimo risalto al fatto che il ceppo di Codogno, quello mediamente pericoloso, arrivava base analisi ufficiali dell’ISS appunto alla Germania. Ma non sono qui per indagare sul COVID, non ne parlo: come mai ho speso una parola sulla genesi della caduta del ponte Morandi stessa cosa faccio qui sul virus e la sua genesi. Voglio invece portare l’attenzione sull’aspetto post-COVID e sulla di fatto austerità imposta dall’EU di fatto a danno di “alcuni paesi”, a fronte di una mortalità da virus tutta da dimostrare quanto meno in termini di pandemie del 1957 e del 1968, di influenza, dove nessuno si sognò di “chiudere tutto” come invece fatto oggi.

Leggi tutto “Il post-Covid imposto ai paesi europeriferici (in forza della “scienza”) è parte di un piano per evitare la fine dell’euro, generando l’austerità 3.0?”

Per non perdere il filo, in questo luglio caldissimo a livello politico (ma freddissimo a livello climatico, …): ecco il caos italico, figlio della lotta USA vs. asse sino-tedesco. In attesa del redde rationem di settembre

In questo periodo di polarizzazione dell’entropia informativa, abbastanza tipico dell’estate (sebbene quest’anno si stia obiettivamente esagerando), abbiamo deciso di proporvi una semplice bussola per capire i veri drivers in gioco, nascosti nel gioco di specchi e controspecchi che ormai sono l’informazione italiana – informazione asservita ormai quasi in toto al nuovo/vecchio leviathan globalista targato “con le rune” ed avente sede strategica a Berlino e sede operativa a Pechino -.

Sappiate che è relativamente semplice capire cosa sta succedendo, basta identificare quale sia la chiave di lettura. tutti noi dobbiamo aspettare, prima settembre, poi oltre, a novembre, poi l’inverno: gli eventi, ossia i fatti, si metteranno a posto, con i pezzi di verità a  costruire il puzzle della realtà nascosta, pezzi che oggi sono un po’ difficili da individuare ed ordinare. Dunque, ecco il nostro contributo, assolutamente attuale, un pezzo pubblicato originariamente da noi per Qelsi.it. qualche settimana fa.

Nulla è come ve lo dipingono, verrebbe da dire. Buona lettura sotto l’ombrellone (e magari con mascherina al seguito).

Leggi tutto “Per non perdere il filo, in questo luglio caldissimo a livello politico (ma freddissimo a livello climatico, …): ecco il caos italico, figlio della lotta USA vs. asse sino-tedesco. In attesa del redde rationem di settembre”

Ghislaine Maxwell è stata oggetto di Extraordinary Rendition in USA? In preparazione del Deep-Obamagate di Settembre prossimo? Magari con Pizzagate al seguito? Occhio italiani…

Redazione:

Cesare Sacchetti è un attento osservatore, che noi stimiamo. Egli è stato ingiustamente – secondo noi – attaccato per le sue posizioni sul COVID dai Torquemada della censura in rete, qualche tempo fa. Peccato che tutti coloro che dicevano ad es. che la clorochina non funzionasse, unitamente allo zinco come supporto anti-infiammatorio, sono stati zittiti da una ricerca pubblicata su Lancet che poi si è dimostrata farlocca e di cui oggi nessuno parla più, sperando che la massa informe di pecoroni imbibita di TV tra una tetta al vento e l’ennesimo corpo scultoreo senza sinapsi dimentichi il grossolano tentativo di manipolazione andato a ramengo (…).

Ora Cesare ci sottopone un dubbio intelligente e potenzialmente assai concreto: e se Ghislaine Maxwell fosse stata oggetto di extraordinary rendition in USA? Magari per spiegare a termine i segreti pedofili dell’elite globalista mondiale? Infatti Madame sembra tornata” incredibilmente negli USA nonostante potesse vivere tranquilla in Francia protetta da francesi ed israeliani…

Tempo al tempo, con un occhio a Mr. Mifsud, magari anche lui già al sicuro (…). Passate una buona estate, l’ultima per un pezzo.

Leggete l’articolo al LINK

Leggi tutto “Ghislaine Maxwell è stata oggetto di Extraordinary Rendition in USA? In preparazione del Deep-Obamagate di Settembre prossimo? Magari con Pizzagate al seguito? Occhio italiani…”

Dopo l’aborto termodinamico chiamata auto elettrica, ecco che l’EU propone la fesseria (interessata) “al cubo”: l’auto a idrogeno! Utile solo per salvare la sua industria automobilista, pagano gli EUropei

Cercherò di semplificare al massimo. Premetto solo che sulla chimica ho costruito tutta la mia esistenza per cui mi viene facile fare da stampella anche ed esimi – per questioni regolatorie – commentatori in rete, che però sono assai claudicanti nel mix tecnica-economia, meglio ripassino se sono in grado. Or dunque, ero stupito della follia termodinamica dell’auto elettrica, che solo a fare due conti, tra efficienza di produzione energia, inquinamento correlato dal mix energetico, smaltimento batterie, dissipazioni da trasformazioni e trasporto elettricità, non vale certo la transizione energetica tanto decantata.

Leggi tutto “Dopo l’aborto termodinamico chiamata auto elettrica, ecco che l’EU propone la fesseria (interessata) “al cubo”: l’auto a idrogeno! Utile solo per salvare la sua industria automobilista, pagano gli EUropei”

Berlusconi, PD e 3/4 di Lega vogliono il MES. Vi hanno spiegato cosa comporterà per voi italiani? Taglio stipendi pubblici del 40%, pensioni dimezzate, tasse sulla casa di 10€/mq, svendita infrastrutture (l’elmetto ce l’avete?)

Nessuno ve l’ha spiegato eh? Lo facciamo noi, qui qualcuno gioca con la vostra pellaccia ed i vostro futuro, compreso quello dei vostri figli: chi supporterà il MES permetterà quanto al titolo. Avete capito? Lo avete compreso? Voi dunque ri-voterete ancora tali soggetti? Lascio perdere il fatto che l’unica via d’uscita è seguire il mondo atlantico rinegoziando la permanenza nell’euro, austerità inclusa. Unitamente al fatto che oggi, volenti o nolenti, vi piaccia o meno, è proprio il filo USA Giuseppe Conte  l’unico ad essere – assieme a Fratelli d’Italia – graniticamente contro il MES. Garanzia tecnica del ragionamento? Italiaoggi, al LINK.

Leggi tutto “Berlusconi, PD e 3/4 di Lega vogliono il MES. Vi hanno spiegato cosa comporterà per voi italiani? Taglio stipendi pubblici del 40%, pensioni dimezzate, tasse sulla casa di 10€/mq, svendita infrastrutture (l’elmetto ce l’avete?)”

“Andrà tutto bene”, “Andrà tutto bene”, “Andrà tutto bene”, ripetetelo a voi stessi. Ma ne siete davvero sicuri? Forse siete (già) pronti per un bagno di “realista umiltà”…

In molti guardano alle notizie economiche e tirano un respiro di sollievo: va tutto bene! Beh, forse non è proprio così. Anzi, per la precisione ormai siamo entrati nella spirale finale del capitalismo, quella che si ricongiunge con il comunismo dove c’era una cuspide che aveva enorme potere e privilegi a danno del 99%+ della popolazione. Niente di nuovo sotto il sole: una volta si chiamava feudalesimo, poi latifondo, oggi elite globalista. Che con l’economia che crolla e la finanza che esplode fanno ancora più soldi, ossia ne avranno quanto bastano per comprare quello che la classe media sarà costretta a svendere nei prossimi anni, facendo transitare la classe fino a ieri relativamente abbiente verso il “cricetismo senza diritto di proprietà ma solo d’uso“. Vi torna il discorso ora, dopo 10 righe, sebbene non abbiate capito come abbiamo fatto ad arrivare a correlare due fatti che, sebbene sotto i nostri occhi, sono solo in cotanta contraddizione, la ricchezza di pochissimi e lo sconquasso economico generale?

Leggi tutto ““Andrà tutto bene”, “Andrà tutto bene”, “Andrà tutto bene”, ripetetelo a voi stessi. Ma ne siete davvero sicuri? Forse siete (già) pronti per un bagno di “realista umiltà”…”

Dal caso Grecia al COVID: l’Italia ha capito dove finirà accettando il MES (imposto nei fatti dall’EU)? Una video ricostruzione – di Jacopo Brogi

Jacopo Brogi, in persona, è un amico di questo sito.  Un amico che ci ha presentato il nostro autore Megas Alexandros, da Salonicco, expat italiano anche lui, come tanti di noi che scriviamo. Anche i nostri autori che scrivono dall’Italia hanno tanta esperienza di estero, sia avendo ricoperto ruoli apicali in grandi aziende italiane nel mondo, quando ancora le grandi aziende italiane esistevano. O causa famiglia straniera. O perchè lavorano all’estero. O per altro (…). Questa intervista ci ha colpiti perchè arriva proprio al momento giusto. Ossia serve a far capire che purtroppo accettare il MES, come vorrebbe più di qualcuno ormai in Italia (…), significherebbe…. PRECISAMENTE QUESTO! Vedasi il video.

Dateci un occhio (al LINK): può essere anche un bene spaventarsi di certi tempi

Leggi tutto “Dal caso Grecia al COVID: l’Italia ha capito dove finirà accettando il MES (imposto nei fatti dall’EU)? Una video ricostruzione – di Jacopo Brogi”

“Scintille tra Conte e Merkel” perchè il Primo Ministo italiano NON vuole firmare il MES. Scintille di cui nessuno parla (Conte è l’unico italiano, dal 2011, che ha sfidato nei fatti l’EU franco-tedesca)

 

Redazione mittdolcino.com

Ieri la “notiziona” spiattellata dall’ANSA che nessun media italiano ha incredibilmente ripreso: Conte dice l’ennesimo NO ad Angela sul MES, il Trattato capestro [pro Troika in 9 mesi] che i tedeschi vorrebbero fosse firmato dagli italiani per dare argomenti alla Bundesbank il 5.8.2020 — altrimenti rischia di saltare l’euro.

Addirittura si parla di “scintille”, tra i due, con Conte a ripetere “DECIDE L’ITALIA”. A questo punto è chiaro che Conte sia il primo governante italiano a ribellarsi all’EU franco tedesca dal 2011, perché sta andando contro gli euro-dettami di Berlino in campo economico.

Leggi tutto ““Scintille tra Conte e Merkel” perchè il Primo Ministo italiano NON vuole firmare il MES. Scintille di cui nessuno parla (Conte è l’unico italiano, dal 2011, che ha sfidato nei fatti l’EU franco-tedesca)”

Si andrà alle elezioni dopo il macro evento di Novembre 2020. Nel mentre cercheranno di far pagare il conto alla gente che ha poco ma non nulla, esentando i grandi patrimoni….

Slide di quasi due anni fa… LINK

Il grande trend del mondo occidentale – USA tutto sommato esclusa – è spingere affinchè il conto del caos creato ad arte da una evoluzione snaturata ed incontrollata (fatto apposta…) del capitalismo, anche degenere se volete (per accumulare enormi ricchezze in mano a pochissimi, ndr), siano i grandi numeri delle masse. Ovvero far pagare chi ha poco ma non nulla, la classe media, le famiglie che hanno qualche centinaia di migliaia di euro di risparmi in case e/o finanza. Esentando invece i grandi capitali, le elites, che negli anni hanno cresciuto le loro leve politiche che, magari dietro al paravento di partiti anche nobili nella loro storia, in realtà oggi fanno gli interessi di pochissimi, chiamasi feudalesimo 2.1

Leggi tutto “Si andrà alle elezioni dopo il macro evento di Novembre 2020. Nel mentre cercheranno di far pagare il conto alla gente che ha poco ma non nulla, esentando i grandi patrimoni….”