La Russia schiera altri “missili nucleari su camion”. Gli Stati Uniti coinvolgono i “B-1 Lancer” in una missione che prevede il “bombardamento virtuale” della Russia!

Morgan per mynews.one

La situazione in Ucraina sta diventando così brutta — e in modo così veloce — da indurre la Russia a rilasciare un video in cui mostra lo schieramento di ulteriori “missili nucleari su camion”.

Il video, rilasciato dal Ministero della Difesa russo, rende molto chiaro che i “missili balistici intercontinentali” schierati all’interno del Paese sono ora in movimento:

La Russia sarebbe costretta a difendersi se le Nazioni Occidentali portassero avanti il piano per schierare ‘missili a corto e lungo raggio’ in Europa“, ha avvertito un Diplomatico di Mosca.

Ha poi aggiunto che potrebbero essere usati per colpire le “difese aeree” del Paese.

In una dichiarazione rilasciata lunedì, la portavoce del Ministero degli Esteri, Maria Zakharova, ha detto che Washington stava discutendo sempre più proposte per distribuire ulteriori lanciamissili nel continente europeo.

Precedentemente vietati dal “Trattato INF”, la ricerca e lo sviluppo sono ripresi da quando questo è stato strappato, nel 2019, dall’allora Presidente americano Donald Trump.

Così, il movimento dei “missili nucleari su camion” segnala nel modo più schietto possibile quello che la Russia intende, esattamente, come “difesa”, conseguentemente al dispiegamento dei missili USA/NATO. 

Questo movimento di “missili nucleari” arriva in mezzo a voci non confermate che 37.000 “soldati di terra” della NATO saranno presumibilmente spostati al confine fra Ucraina e Crimea!

Ribadiamo, questa è una voce non confermata:

Se la NATO dovesse effettivamente provare a far questo, probabilmente ci sarebbe un’invasione immediata dell’Ucraina da parte delle truppe russe, perché avere soldati della NATO ammassati al confine tra Ucraina e Russia è semplicemente intollerabile. 

La Russia ha messo in guardia la NATO contro tale dispiegamento di truppe, dicendo che una tale mossa avrebbe intensificato le tensioni lungo i confini, in mezzo ai rinnovati timori per il lungo conflitto nella regione.

I commenti di Mosca sono venuti dopo che la NATO aveva espresso preoccupazione per la grande concentrazione di truppe russe nell’Ucraina orientale, con gli Stati Uniti che si sono impegnati a sostenere l’Ucraina nel caso di un’“aggressione russa”.

B-1b LANCER

In una dimostrazione di forza senza precedenti, una coppia di “bombardieri strategici B-1 Lancer” ha sorvolato il Mar Egeo in una missione di “bombardamento virtuale” della Russia!

I bombardieri sono decollati dalla “Ellsworth Air Force Base” in South Dakota, hanno percorso quasi 12.000 miglia nautiche e hanno sorvolato il Mar Egeo. I B-1B sono tornati alla base lo stesso giorno.

La mossa degli Stati Uniti è direttamente collegata agli sviluppi in Ucraina perché, in questo momento, non c’è altra ragione plausibile.

Gli aerei, che possono essere equipaggiati con “missili da crociera nucleari”, hanno volato secondo un piano concepito per lanciarli in vari punti della Russia, da una posizione di stand-off al di fuori dello spazio aereo russo.

La Francia, a sua volta, il 7 aprile ha condotto un “test a sorpresa” della sua “forza di deterrenza nucleare”, mobilitando ben 50 aerei, fra i quali Rafales, WC-135s, A330 MRTTs, AWACS E-3s e Mirage 2000s.

Gli aerei che hanno partecipato si sono messi in formazione nel nord della Bretagna e hanno volato lungo la costa occidentale verso i Pirenei prima di attraversare la costa mediterranea.

Hanno poi volato nella Francia centrale, sono scesi a bassa quota e hanno simulato il dispiegamento di un’arma nucleare.

Francia, Germania e Russia formano il “gruppo trilaterale” che ha negoziato gli “accordi di Minsk” sull’Ucraina — e sono stati coinvolti nei colloqui di oggi [ieri] che sono falliti perché l’Ucraina ha rifiutato tutte le misure di de-escalation.

Anche la Francia (che si è unita solo recentemente alla NATO) fa le sue cose trovandosi spesso, su molte questioni, non dalla stessa parte della NATO.

Se i francesi sono nervosi, dovreste esserlo anche voi.

BOMARDAMENTI

Intanto, nel Donbass, si sono udite intense e forti esplosioni vicino a Peski, all’aeroporto di Donetsk e a Putilovka, a nord-ovest di Donetsk.

L’Ucraina sta usando l’artiglieria pesante.

NOTAMs


 

Continuando con questi gravi sviluppi, la “Federal Aviation Administration” degli Stati Uniti, e la sua controparte in Canada, hanno emesso una “NOTICE TO AIRMEN AND MARINERS (NOTAM)” sul pericolo crescente rappresentato dall’attraversare lo spazio aereo ucraino. 

La sintesi è: “Se le ostilità dovessero intensificarsi, lo spazio aereo su entrambi i lati del confine potrebbe essere esposto a potenziali attività militari, che comportano un rischio per gli aerei civili, conseguenza di un’errata identificazione o percezione”.

Questa mappa mostra lo spazio aereo coinvolto nell’avvertimento:

RIUNIONE D’EMERGENZA DEL “GRUPPO DI PACE”

Ieri, l’Ucraina ha chiesto una riunione d’emergenza del “gruppo trilaterale sul Donbas”.

Ha poi aggiunto pubblicamente che non avrebbe partecipato se la riunione si fosse tenuta, come al solito, a Minsk in Bielorussia.

A quanto pare, l’Ucraina ha trovato un modo per superare la sua riluttanza tant’è vero che la riunione è iniziata alle 15:00 di oggi (ora ucraina).

Si dice che l’incontro si sia concluso senza alcun risultato positivo.

*****

Link: https://mynews.one/russia-deploys-additional-truck-launched-nuclear-missiles-u-s-sends-b-1-lancers-on-virtual-bombing-mission-of-russia/

Scelto e tradotto da Franco