Confermato: Trump ha graziato Flynn e lo rimette in gioco nel Department of Defence (DoD) con Chris Miller e Ezra Cohen-Watnick, per preparare l’arresto dei traditori del Deep State

Mike Adams per Natural News

Se c’è una mossa che meriterebbe di essere chiamata “Scatenate il Kraken” è proprio questa: Il Presidente Trump ha appena graziato Michael Flynn.

Il Generale fu incastrato dai traditori del Deep State perché si era rifiutato di tradire il suo paese, facendo il burattino del DoD di Obama.

Flynn è ora un uomo libero. Tutti gli sforzi del Deep State per distruggerlo sono falliti.

Ma questa è solo una piccola parte della storia. Quella molto più grande è un’altra.

Flynn è stato rimesso in gioco al “Dipartimento della Difesa” per lavorare al fianco di Ezra Cohen-Watnick e Chris Miller (ora Segretario della Difesa), dispiegando tutte le risorse del DoD per abbattere i traditori e difendere la Repubblica Americana contro i suoi nemici interni [https://deepstate.news/].

Mi sono occupato di tutto questo in diversi dei miei podcast “Situation Update” (che vengono seguiti anche in ambienti militari, così mi è stato detto).

Ho pubblicato gli episodi più recenti in coda all’articolo, compreso il “Situation Update” del 25 novembre.

PANICO TOTALE NEL DEEP STATE PERCHE’ TRUMP STA INSERENDO DEI PATRIOTI NELLE POSIZIONE–CHIAVE DEL DoD

Questa mossa su Flynn ha enormi implicazioni e, senza dubbio, molti traditori se la staranno facendo sotto in tutta Washington.

Se pensavate che la carenza di carta igienica fosse già abbastanza grave, sappiate che le cose andranno molto peggio man mano che si diffonderà la notizia dell’indulto.

E potrebbe anche esserci una corsa ai “pannolini per adulti” nei distretti più vicini al Pentagono e alla CIA.

Ciò non significa che Flynn andrà a coprire necessariamente una posizione ufficiale (anche se è possibile), ma che ora è libero di parlare di tutto quello che sa, senza timore d’impicci legali connessi ai procedimenti giudiziari in corso.

E potete scommettere che Flynn sta per farlo proprio in questo momento, riversando un tesoro di segreti strategici sulla scrivania di Chris Miller e persino dello stesso Presidente Trump.

Mentre l’indulto era in itinere, stavo intervistando due “fonti” straordinariamente ben collegate.

La prima coinvolge un ingegnere collegato alla DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) che controlla i voli militari verso GITMO (Guantanamo) e altre località riservate.

La seconda coinvolge un ex analista della DIA, specialista di operazioni psicologiche con decenni di esperienza nel Governo Federale.

Hanno reso disponibili numerose notizie letteralmente esplosive riguardo ciò che sta per accadere.

Pubblicherò le loro interviste questa settimana su Brighteon.com e, nell’attesa, ecco alcuni dei punti salienti di queste due interviste:

Confermano che la NSA (National Security Agency) ha prove schiaccianti su alcuni traditori e che queste saranno probabilmente sfruttate dagli uomini di Trump.

Confermano che Trump può usare la NDAA (National Defense Authorization Act), combinata con l'”Ordine Esecutivo del 12 settembre 2018″, per dichiarare “combattenti nemici” i traditori nazionali.

Rivelano che Obama sta gestendo un TOC (Tactical Operative Center) vicino alla Casa Bianca e che in questo momento comanda le forze del “Governo Ombra”, che probabilmente include gruppi terroristici e attivisti BLM/Antifa.

Confermano che il Dipartimento della Difesa e i patrioti all’interno della DIA (Defense Intelligence Agency) hanno tutto il necessario per sconfiggere il Deep State.

Confermano che i “rendition flights” stanno continuando a un ritmo notevole, il che significa che molti potenziali traditori sono stati interrogati durante i voli o in luoghi riservati.

Rivelano che l’aumento del traffico militare si è concentrato soprattutto sulla East Coast (D.C., GITMO, Florida, Virginia, etc.).

Prevedono che un grande evento militare sta avvicinandosi, visto che un gran numero di “aerei militari da carico” si sta muovendo in tutto il Paese, apparentemente per rifornire le Forze Armate in vista dell’azione.

Prevedono che centinaia di traditori verranno presi, messi su quei voli e interrogati fino a quando ammetteranno le loro colpe. Questo fatto sottolineerebbe che la gente di Trump stia raccogliendo tutte le informazioni che contano per smascherare l’intero “sindacato del crimine” democratico.

Ecco i più recenti podcast di “Situation Update”, che vi diranno molto di più.

Le cose si stanno muovendo molto velocemente e persino io riesco a malapena a tenere il passo.

Situation Update — Nov.  25  — Why they wanted to get caught:  Brighteon.com/c02a7a09-673b-490a-9dca-db1dfef10758

Nov. 24th update: The outcome of this election is determined by law, not consensus: ( link sull’articolo originale)

Nov. 23rd. update: Why Trump wins with or without the courts: (link sull’articolo originale)

Nov. 21st update: How the mass arrests will go down: (link sull’articolo originale)

*****

Link Originale: https://www.naturalnews.com/2020-11-26-trump-pardoned-flynn-to-put-him-back-in-play-dod.html

Scelto e tradotto da Franco