La pandemia di COVID in Italia – ed in gran parte dell’EU – è INESISTENTE per colpa dei falsi positivi! Lo dice la scienza ed i magistrati (portoghesi). Dunque i lockdown ed i “Chiudete tutto” hanno fatto un disastro. Chi paga?

Esisterà un giudice in Italia? Bisogna essere tranchant in certi casi, ma solo quando ci sono le condizioni opportune. Oggi sono finalmente arrivate, le condizioni: in Portogallo, i giudici lusitani hanno deciso che i positivi COVID sono in larga parte un’invenzione in quanto il test PCR usato si basa su criteri metodologici che letteralmente creano una montagna di falsi positivi! Lo dice la scienza, oltre che i magistrati lusitani. Penso sia chiaro ormai a tutti che la pandemia nei termini in cui i media ce l’hanno descritta non esiste; ossia il fine sembra davvero essere un altro, non quello sanitario: direi spaventare la gente, creare crisi economiche e dunque permettere il Grande Reset, come annunciato da Charles Schwab.


“The ruling was published on November 11th, and has been referenced by many alt-news sites since…but the mainstream outlets are maintaining a complete blackout on it.The reddit Covid19 board actually removed the post, because it was “not a reliable source”, despite relying on the official court documents”

“La sentenza è stata pubblicata l’11 novembre, ed è stata citata da molti siti di alt-news da allora… ma i punti vendita mainstream stanno mantenendo un completo blackout su di essa. Il consiglio di amministrazione di reddit Covid19 ha effettivamente rimosso il posto, perché non era “una fonte affidabile”, nonostante si basasse sui documenti ufficiali del tribunale.”


Ed il  fine del Reset quale sarebbe?

Direi, tenere le immense ricchezze accumulate da pochissimi , le elites, gli eredi moderni della Belle Epoque, dove stanno oggi, intonse, facendo invece pagare il conto alla povera gente che ha poco ma non nulla e che, del bene comune, sembra essere stata depredata (cfr. privatizzazioni farlocche, vedasi ad es. le autostrade italiane, ndr). E condendo il tutto con transumanesimo in abbondanza, magari con un vaccino “con secondi fini“; in modo – chissà – da rendere inermi “a termine” le masse [magari con effetti collaterali postumi diciamo “inattesi”?] e far loro accettare il grand-piano (…). Si rischia insomma di arrivare alla materializzazione del film “In Time“, ben sapendo che una gran parte delle grandi pellicole di Hollywood seguono un indirizzo preordinato, diciamo per fini superiori (…).

Grafico: in bordeaux ed in giallo-beige la percentuale (dx) di colture positive a conferma del virus (ordinate) vs Ct (ascisse):  a Ct>35 le conferme delle colture anche a 2 settimane sono ZERO! Fonte scientifica (rinomata), usata dai giudici lusitani: al LINK.

Ma torniamo a bomba. I giudici portoghesi hanno sancito quello che la scienza sa da tempo, ossia che un Ct, il coefficiente di amplificazione del virus per poterlo analizzare anche in quantità ridotte proveniente dai tamponi, superiore a 25 rleva una quantità elevatissima di falsi positivi (oltre 35 addirittura da risultati non significativi, ndr). Tanto da rendere inopportuno ed anzi in molti casi NON SIGNIFICATIVO prendere in considerazione test con Ct superiore a 25 come prova statistica di un vero contagio di COVID.!

Ma intanto si finisce in quarantena con test positivo con Ct anche maggiore di 40, anche se il test è insulso. E dunque con l’economia bloccata.

Infatti il test PCR, in detto caso di Ct elevato, potrebbe rilevare giusto una porzione di virus, mentre il virus è ormai disattivato, ad es. con porzioni di virus segnalate dal test solo perchè comuni nella catena RNA del COVID anche ad altri virus. O semplicemente in forza di porzioni del virus morto, già in larga parte disintegrato dal sistema immunitario.

Intanto, in Svezia: la % sopravvivenza a COVID per fasce d’età (vi sentite un po’ fessi, vero?)

Al di fuori dei tecnicismo, che vedremo riassunto di seguito, questo significa che decretare un lockdown sulla base di una pandemia identificata come tale sulla base di un test PCR con Ct superiore a 25 non è solo una fesseria, ma rischia di essere anche criminale a livello economico. Infatti così facendo si massacra inutilmente l’economia!

Deve infatti essere chiaro che sono state le direttive internazionali (OMS et al.) a spingere in tale direzione e non il Giuseppe Conte di turno, il colpevole per tutte le stagioni secondo alcuni nel Triangolo compreso tra Varese, Firenze e Milano..

E qui torniamo alla solita litania: fare cotanti errori, grossolani, sistematici, ripetuti a livello sanitario, significa che c’è un piano sottostante. Dunque questa epidemia è stata nel caso anche desiderata, fatemi usare termini asettici, per fini diversi da quelli appunto sanitari dipinti dai media. Ad esempio per invocare un Reset successivo, come ha fatto il brillante – si fa per dire, bello guaglione – John Kerry alias Mr Heinz ad esempio, anche prima di prendere ufficialmente la carica di ministro degli esteri USA. O come Charles Schwab, l’uomo di Davos, invocando il Reset come medicina necessaria per la fine del capitalismo.

 

Esempio del primato “Italicus”: i test PCR COVID italiani seguono le direi incredibili direttive dell’Associazione microbiologi clinici italiani [Prot. U060-2020,
Milano, 28 agosto 2020] (*), che NON indicano che Ct sia stato usato, ma solo genericamente un Ct>35!!! Ossia anche superiore a 40, dove la bibliografia internazionale – ed ora i giudici portoghesi – concorda che siano di fatto insignificanti!

Sta di fatto che i lockdown, decisi sulla base di un test PCR con Ct >25 danno una enorme dose di falsi positivi; dunque hanno fatto danni enormi, ovunque nel mondo occidentale. Ora, chi pagherà per codesti smisurati danni?

E qui arriva la dovuta considerazione fattuale: visto che in molti hanno dubbi sul fatto che questo COVID sia stato funzionale in realtà a NON far rieleggere Trump, tra le altre cose (…), il problema emerso che nessuno si aspettava è che per arrivare a tale fine anti-trumpiano è stato reso pubblico a livello globale che le elezioni non solo USA ma di mezzo mondo, tra voti postali e sistemi di gestione del voto, sono molto probabilmente truccate.

Dunque fine della democrazia, votare non serve più, che ce/ve lo dicano chiaro e tondo. Come in Cina, dove esiste solo il partito comunista cinese. Infatti sembra essere emerso chiaramente che le elezioni USA sono state falsate da un drammatico golpe elettorale, work in progress a livello di Corte Suprema. Ben sapendo che il sistema SMARTMATIC è stato usato in molte parti del mondo, anche in Italia nel 2017!

Dunque, lor signori ci vogliono convincere che le elezioni servono. Ma Trump ci ha fatto capire che è il contrario: No, signori, dati alla mano io non ci credo più alle libere elezioni democratiche, quanto meno in EU, questa sarà certamente la legacy più grande di Trump. Ossia la democrazia parlamentare è finita, non esiste, siamo già nel neo-feudalesimo. Vedremo cosa succederà quando le masse incazzate lo capiranno, perchè avranno fame (…).


Ma torniamo a bomba. Sopra avete la traccia della sentenza dei magistrati portoghesi secondo cui la pandemia con test PCR a Ct > 25 non è una pandemia, ma è sostanzialmente inventata nei termini in cui ve l’hanno presentata.

Sappiate che quasi tutti i paesi EU usano un Ct pari o superiore addirittura a 35, anche superiore a 40, ad es.  in Italia. Mentre Germania e Svizzera, a seconda dei Cantoni, usano Ct pari a 25.

 

La fonte: Regione Sicilia, al LINK (test PCR con Ct>40 considerato positivo! Nessuno arriva a tanto, nemmeno la FDA si Fauci): “ci fosse un giudice” forse qualcuno dovrebbe iniziare a preoccuparsi dei danni causati… (notasi le varie fonti bibliografiche e scientifiche, IN CALCE, coonvergenti nella conclusione secondo cui a Ct>40 come si usa fare ad es. in Italia il test NON è signficativo)

Ecco dunque spiegato perchè ci sono tanti positivi ad es. in Italia ma non in Germania, verrebbe da dire.

La cosa pazzesca è che, con dei loop metodologici da far rabbrividire, addirittura in Italia si arriva a considerare, base documenti di enti statali, addirittura positivi i test PCR con Ct >40! Ossia una assurdità monumentale. Fors’anche criminogena!

E qui torniamo a quanto sopra: ma qualcuno si è accorto che ad usare Ct>40, anche o 45 o più, significa attuare una truffa scientifica?

Oggi che i magistrati lusi hanno espresso ufficialmente la loro opinione lo possiamo dire anche noi.

D’altro non aggiungo. Se non che sono stufo. Non accetto infatti questa deriva. E per questo tanti anni fa me ne sono andato dall’EU e non ritengo di volerci ritornare se non tutto sommato di rado.

Infatti questa EU sembra sempre di più lo specchio di  quello che sarebbe stata l’EUropa se i nazisti avessero vinto la seconda guerra mondiale (…).

Resta la domanda: sarà rimasto un giudice in Italia? (Spero la documentazione resa disponibile possa essere utile per un esposto ufficiale).

Auguri.

MD


FONTI BIBLIOGRAFICHE E SCIENTIFICHE

  • (*) Prot. U060-2020, Milano, 28 agosto 2020, “Significato e applicazione dei test sierologici per SARS-CoV-2“, http://www.amcli.it/wp-content/uploads/2020/08/U060-2020_Significato-e-applicazione-dei-test-sierologici-per-SARS-CoV-2.pdf
  • An Overview of Cycle Threshold Values and their Role in SARS-CoV-2 Real-Time PCR Test Interpretation” – Public Health Ontario (Canada), 17/09/2020, https://www.publichealthontario.ca/-/media/documents/ncov/main/2020/09/cycle-threshold-values-sars-cov2-pcr.pdf?la=en
  • One number could help reveal how infectious a COVID-19 patient is. Should test results include it?” By Robert F. Service, Sep. 29, 2020 , 3:15 PM, Science’s, ScienceMag.org,
  • CORRECTED PROOF, “To Interpret the SARS-CoV-2 Test, Consider the Cycle Threshold Value “, Clinical Infectious Diseases, ciaa619, https://doi.org/10.1093/cid/ciaa619
    Published: 21 May 2020
  • International experts suggest that up to 90% COVID cases could be false positives” – UPDATED EXCLUSIVE/ MUST CREDIT WESTPHALIAN TIMES, https://westphaliantimes.com/international-experts-suggest-that-up-to-90-of-canadian-covid-cases-could-be-false-positives/
  • Viral cultures for COVID-19 infectivity assessment. Systematic review“,  Tom Jefferson, Elizabeth Spencer, Jon Brassey, Carl Heneghan
    doi: https://doi.org/10.1101/2020.08.04.20167932, MedRxiv
  • To Interpret the SARS-CoV-2 Test, Consider the Cycle Threshold Value“, Michael R. Tom1 and Michael J. Mina2,3,4, Clinical Infectious Diseases
  • Duration of infectiousness and correlation with RT-PCR cycle threshold values in cases of COVID-19, England, January to May 2020“, Euro Surveillance, 2020 Aug 13; 25(32): 2001483. doi: 10.2807/1560-7917.ES.2020.25.32.2001483
    PMCID: PMC7427302 PMID: 32794447, Anika Singanayagam, Monika Patel, Andre Charlett, Jamie Lopez Bernal, Vanessa Saliba, Joanna Ellis, Shamez Ladhani, Maria Zambon, and Robin Gopal