AZZERAMENTO DEL DEBITO DEGLI STATI MEMBRI…..ATTENZIONE AL TRUCCO!!!!!

di Megas Alexandros

“Altro che coronabond, altro che MES light, altro che proliferazione di nuove Grecie acquistate a prezzo di saldo dal panzer tedesco e dal suo infido scudiero l’Olanda. Un’altra soluzione ci sarebbe, e la spiegano Baptiste Bridonneau e Laurence Scialom – entrambi economisti e docenti all’Università di Parigi-Nanterre – in un editoriale apparso sul quotidiano Le Monde”. “Per i due economisti però la soluzione c’è ed è semplice: la parziale cancellazione del debito pubblico da parte della Banca Centrale Europea”

Ecco che all’improvviso tra la polemica europea su quale strumento usare per far fronte alla crisi del COVID19, appare come la “manna piovuta dal cielo”, la soluzione per tutti apparentemente piu’ attraente. Come dire di no al tanto desiderato “colpo di spugna” che in un batter d’occhio farebbe sparire quello che tutti, in questi anni ci hanno come descritto il “macigno sulle nostre spalle”…. il tanto odiato DEBITO PUBBLICO.

La soluzione arriva dalla Francia (e questo dovrebbe farci subito drizzare le antenne!!!!), la riporta subito in Italia il Corriere della Sera (mamma mia!!!) e la raccoglie alla velocita’ della luce il sempre attento Fido “Pluto” Bagnai, che subito, con una breve riflessione notturna, ci intravede l’opportunita’ di salvare i suoi compari, ormai impatanati nelle sabbie mobili degli EUROBOND, e con estrema scaltrezza ce la presenta come la nuova proposta della Lega in contrapposizione agli innominabili eurobond; ma di questo ne abbiamo ampiamente fatto illustrazione nell’articolo precedente.

Invece qui, vorrei occuparmi di vivisezionare questa proposta al fine di evitare di cadere in eventuali trappole nascoste… sai quando si parla di Francesi sempre meglio viaggiare diritti e vicino al muro.

Premessa… intendiamoci, a livello di economia monetaria l’azzeramento del debito mediante la stampa di moneta dal “nulla” da parte di una Banca Centrale e’ cosa possibilissima, facilissima, che gia’ e’ stata attuata e che alcuni Stati a sovranita’ monetaria stanno tuttora facendo.

Ma il mio sesto senso.. quando vedo Francia, Draghi piu’ volte nominato nel relativo articolo e poi la Lega correre ad acchiapapre la bandierina…. dico il mio sesto senso allerta subito la mia conoscenza in materia e mi fa vedere subito le trappole eventuali.

Bene, andiamo per ordine…. il debito si puo’ azzerare lo abbiamo visto!!! ma subito mi balza all’occhio una parola “parzialmente”.. si i due economisti affermano chiaramente che il debito pubblico verra’ azzerato parzialmente e quindi nel parzialmente, se non dici quanto ci sta il “tanto” ma ci sta anche il “poco”.

Quindi ricapitoliamo, secondo tutti questi signori (economisti francesi, Draghi, Bagnai, ecc.) la soluzione giusta non sono gli Eurobond ma la cancellazione “parziale” del debito.

OK!!! ma a questo punto la domanda sorge spontanea…. va da se’, che cancellare un debito fa sempre bene alle tasche ed alla salute, ma qui il problema che urge e’ che “DOBBIAMO SPENDERE”… se vogliamo far ripartire l’economia.

Ed allora come si spende!!?? con quali soldi??? e qui ci viene incontro il Prof. Bagnai….. semplice, gli Stati appartenenti alla comunita’ europea emettono obbligazioni nazionali che verranno acquistate dalla BCE, sempre stampando dal nulla, la quale poi girera’ la liquidita’ corrispondente agli stessi, i quali poi saranno in grado di spendere a piaciemento. Queste obbligazioni nazionali nel nostro caso BTP, aggiunge Bagnai, potranno essere in tutto od in parte.. lo dico in inglese, che fa piu’ chic, “PERPETUAL”…. cioe’ che non si rimborseranno mai… praticamente un “Europenan Recovery Program” oppure se volete un “Piano Marshall”.

Piccola precisazione, l’European Recovery Program che e’ un Piano Marshall, insieme agli eurobond…. non e’ forse quello che chiede il Premier Conte alla EU!!!!!!

Mi sa che qui ci vogliono intortare con i nomi per poi arrivare alla fregatura!!!!!!

 

Attenzione ora!!!! ci stanno offrendo di tutto…. European Recovery bond, BTP perpetual, azzeramento “parziale” (e sottolineo parziale) del debito, “cena offerta da Cracco con happy end nel dopocena”… non sanno piu’ cosa mettere sul piatto…… eccetto una cosa: “GLI EUROBOND”

Come tocchi questo argomento si scatena l’Universo e la ricerca delle scuse si fa spasmodica….. nei giorni scorsi sull’argomento c’e’ stato chi si e’ venduta la mamma, chi ha rinnegato la propria tesi di laurea ed addirittura siamo arrivati a riabilitare niente popo di meno che, “la pippa planetaria” in materia economia, l’amico del “Bomba” ….Luigi Marattin.

Ma a voi non vi viene il sospetto che proprio gli eurobond siano lo strumento che fanno piu’ male alla Germania ed all’Olanda!!!!!

 

Ma certamente che lo sono!!!! quando si parla di soldi e qui stiamo parlando di soldi, dov’e’ che fai piu’ male???? NEL PORTAFOGLIO… perche’ come abbiamo piu’ volte detto e dimostrato con gli eurobond viene a mancare loro, lo strumento con cui comandano i paesi del sud e con il quale di fatto li hanno resi Colonia, obbligandoli, con il giochino dello “spread”, a trasferire ogni anno ingenti somme di denaro nelle loro casse.

Del resto chi comanda in Germania sono famosi per far rispettare le regole agli altri ma altrettanto scaltri da chiudere un occhio quando il rispetto delle regole e delle normative procurerebbe a loro un danno economico. Tutti in questi giorni si affrettano ad informarci che mai la corte costituzionale tedesca accetterebbe gli eurobond, proprio in virtu’ del rispetto dei suoi fondamenti “calvinisti” che non contemplano nessun tipo di mutualizzazione del debito; ma allora, mi chiedo e chiedo a voi, come mai ancora non si sono opposti al MES oppure al QE della BCE... piu’ mutualizzazione di questo!!!! semplice, perche’ come dicevo prima, in perfetto stile calvinista, quando i principi ti toccano il portafoglio e’ piu’ facile passarci sopra; e rendere incostituzionale il QE… significherebbe la fine dell’Euro e come conseguenza i portafogli delle banche tedesche piu’ vuoti….. ecco perche’ Cari Amici, potete stare tranquilli, che il prossimo 5 maggio, giorno della sentenza sul QE da parte della Corte Costituzionale tedesca, l’Europa non crollera’…. PURTROPPO AGGIUNGEREI IO!!!!

Se abbiamo ben compreso il significato dei punti sopra esposti, ora possiamo arrivare a capire la fregatura che tentano di darci.

ALT!!! concetto fondamentale….. Loro, i paesi del nord e sopratutto la Germania, sono, grazie al COVID, nel momento di piu’ grossa difficolta’ da quando e’ nato l’euro.. sono veramente di fronte al fatto reale.. che questa moneta, che e’ la loro arma, potrebbe finire da un istante all’altro.

Basterebbe che un Giuseppe Conte qualsiasi, rendendosi conto del momento e della forza contrattuale che ha in questo “storico istante”, che domani l’altro si alzasse, salutasse tutti e dicesse “grazie facciamo da soli”…….CHE CROLLEREBBE TUTTO!!!!

Ecco perche’, eccetto che gli eurobond, sono disposti a tutto pur di prendere tempo e fregarci dopo.

Bene, per capire dove sta la fregatura, vi faccio un esempio….. abbiamo detto: azzeramento parziale del debito e BTP perpetual senza eurobond e senza cambiare le regole ed i parametri di Mastricht.

Oggi il parametro debito/PIL dell’Italia e’ diciamo circa il 135%, come ben sapete le regole assurde imposte dalla EU dicono che non deve superare il 60% e quindi se sei sopra non puoi fare deficit ma devi fare surplus per rientrare di anno in anno. Quanto sara’ questo “parziale” azzeramento del debito non lo sappiamo ma diciamo, per esempio, che ti azzerano una parte per portarti al 100% e ti consentono di emettere BTP per spendere in modo che tu ritorni al 135%… quindi avrai la liquidita’ necessaria circa 400/500 mld per far riprendere l’economia. Certo i soldi che metti nell’economia ti faranno salire il PIL, ma dobbiamo anche considerare che il PIL di quest’anno avra’ le perdite dovute al lockdown. Comunque il punto e’ che tra un anno ti ritrovi sempre con il rapporto debito/PIL al 135%, sempre con i tuoi BTP sul restante debito da pagarci gli interessi e con la commisione europea che ti dira’ che essendo fuori dai parametri devi ricominciare ad attuare le famose misure lacrime e sangue…. praticamente come quando si giocava al Monopoli sei tornato al VIA.

Questo e’ quello che vuole la Germania, l’Olanda, forse anche la Francia quello che vuole anche Bagnai.. del resto lo ha dichiarato nel video di ieri… spacciandola come la nuova proposta della Lega.

Il resto lo fara’ la Storia quella con la “S” maiuscola!!!!!