La guerra di Washington contro la Cina: i cargo esplosi nel golfo persico erano legati a doppio filo ad aziende cinesi (stavano sfidando l’embargo all’Iran?). Alleanza USA con la Francia, ossia Italia fregata…

Non voglio ripetere le notizie che tutti hanno sulla bocca, non è il nostro stile. Ma nel caso specifico vanno aggiunti dettagli salienti taciuti dai media: vi svelo un segreto, i 5 cargo/petroliere saltate per aria nell’EAU, porto di Al Fujairah, erano a ben guardare tutte legate a filo doppio con la Cina (…). Ossia, possibilmente si apprestavano a sfidare l’embargo imposto dagli USA (infatti i cargo – tutti di fatto petroliferi – sembrano essere assidui “visitatori” di aziende cinese, oltre ad essere gestite da aziende i cui clienti sono cinesi, …). Quasi una retaliation.… Tradotto, gli USA stavolta fanno sul serio e l’obiettivo NON è l’Iran, ma la Cina (ve lo avevamo anticipato nelle scorse settimane).

Geraci non è leghista? Si, si, come no….

In tale contesto è tragico ricordare come i nostri prodi soprattutto gialloverdi – ricordando che Geraci è in quota Lega ed anzi ha partecipato a più riprese agli eventi del Sen. Siri, vedasi immagine – abbiamo preso, con un tempismo terrificante, la direzione ritengo sbagliata sposando la Via della Seta cinese. Ossia, qui non si tratta più di scaramucce politiche ed economiche ma di bombardamenti perchè si va contro agli interessi atlantici.

Leghisti – che avete in quota Geraci- avete capito il messaggio? Ora vi tocca cancellare il deal con Pechino mi sa, pena sconvolgimenti di tutti i tipi (…).

Purtroppo i nostri sprovveduti governanti evidentemente non hanno la capacità strategica di capire che il gioco questa volta è cambiato, davvero, non sono più scaramucce ma siamo alla lotta per la sopravvivenza. L’ultima volta che gli USA coinvolsero l’Italia direttamente nella loro lotta per la sopravvivenza ci fu Montecassino. Cosa ci sarà questa volta?

Oooops! Check the dates…

Quello che deve preoccupare è che durante le esplosioni nel porto EAU di Al Fujairah sono stati visti volare aerei da caccia USA e…. francesi. Appunto, quello che più volte ho enfatizzato in passato come pericolo per il governo di Roma si è ormai concretizzato: gli USA stanno in EU con Parigi, sotto molti versi. Ossia non con Roma, soprattutto dopo il tradimento a guida leghista della Via della Seta (l’Italia, per colpa di qualcuno,…, da qualche mese evidentemente è diventata inaffidabile, ndr)

Il porto dove è avvenuto l’ “incidente” è praticamente sullo stretto di Hormuz, davanti all’Iran

Nel mentre a Castelvetrano, feudo di Messina Denaro, legato a doppio filo col le famiglie mafiose oriunde, ci sono state le votazioni: la città ha voltato le spalle a Salvini ed alla Lega, sarà un caso?

Ricordiamo dunque la regola aurea: avere dei fessi al governo porta regolarmente disgrazie, senza praticamente eccezione. Io non dico che i gialloverdi siano fessi, Dio me ne scampi: ce lo diranno, nel caso, i posteri. A cui come sempre spetta l’ardua sentenza…

Mitt Dolcino