“La Germania è il peggior approfittatore”: un discorso di Donald Trump che nell’EU non sentiremo mai.

Il 15 giugno 2020, Trump ha risposto a molte domande in una conferenza stampa: una riguardava il ritiro delle truppe USA dalla Germania. In soli 3 minuti e 50 secondi Trump ha letteralmente strapazzato la Germania e l’EU.

Leggi tutto ““La Germania è il peggior approfittatore”: un discorso di Donald Trump che nell’EU non sentiremo mai.”

Il Senato USA autorizza i subpoena per l’Obamagate. In Italia i grandi media continuano a tacere.

Torniamo ad occuparci dell’Obamagate: negli USA si nota un ritmo sempre più serrato riguardo a notizie, declassificazioni di materiali sensibili, atti ufficiali. Per coloro che ci leggessero solo ora sull’argomento, in coda all’articolo si riportano alcuni di quelli scritti in precedenza.

Prima di trattare brevemente le dichiarazioni a dir poco sconcertanti rese pochi giorni fa al Senato USA da Rod Rosentein, ex vice Procuratore Generale presso il Department of Justice del governo USA, facciamo un passo indietro che le renderà più chiare.

Parleremo poi dei subpoena (mandati di comparizione) appena approvati per l’inchiesta che il Senato USA sta svolgendo.

Leggi tutto “Il Senato USA autorizza i subpoena per l’Obamagate. In Italia i grandi media continuano a tacere.”

La notizia che non ti aspetti: 2,5 milioni di posti di lavoro negli USA a maggio! E Trump risale nei sondaggi! E la Fed continua a stampare. E le borse volano! Sicuri che Trump non venga rieletto? (qualcuno lo vorrebbe forse “invitare” a Dallas…)

 

Se qualcuno pensava di affossare Trump con il COVID ed il crollo di borsa correlato, beh, forse è meglio che ci ripensi. Nel titolo c’è tutto. Manca solo il nervosismo globalista, che penso potrebbe arrivare addirittura all’estrema ratio di voler liquidare un presidente davvero in grado di deragliare il piano globalista.

Leggi tutto “La notizia che non ti aspetti: 2,5 milioni di posti di lavoro negli USA a maggio! E Trump risale nei sondaggi! E la Fed continua a stampare. E le borse volano! Sicuri che Trump non venga rieletto? (qualcuno lo vorrebbe forse “invitare” a Dallas…)”

Monsignor Viganò scrive a Trump: “Siamo nella battaglia tra figli della luce e figli delle tenebre”.

S. Michele Arcangelo

7 giugno 2020

Domenica della SS.ma Trinità

Signor Presidente,

stiamo assistendo in questi mesi al formarsi di due schieramenti che definirei biblici: i figli della luce e i figli delle tenebre. I figli della luce costituiscono la parte più cospicua dell’umanità, mentre i figli delle tenebre rappresentano una minoranza assoluta; eppure i primi sono oggetto di una sorta di discriminazione che li pone in una situazione di inferiorità morale rispetto ai loro avversari, che ricoprono spesso posti strategici nello Stato, nella politica, nell’economia e anche nei media. Per un fenomeno apparentemente inspiegabile, i buoni sono ostaggio dei malvagi e di quanti prestano loro aiuto per interesse o per pavidità.

Leggi tutto “Monsignor Viganò scrive a Trump: “Siamo nella battaglia tra figli della luce e figli delle tenebre”.”

UE e Cina sempre più vicine: l’Italia, retta da una classe politica inetta (o cooptata) non comprende dove la UE tedesca ci sta conducendo.

Nella giorno della Festa della Repubblica, mi sembra necessario riflettere su uno dei più gravi pericoli che il nostro paese, in prospettiva, sta correndo.

Nei giorni scorsi abbiamo assistito ad un fatto senza precedenti. La Germania ha rifiutato un invito degli USA per un vertice G7.

https://www.mittdolcino.com/2020/05/30/trump-organizza-un-g7-e-angela-merkel-rifiuta-di-partecipare-sfida-allultimo-sangue/

Questo avvenimento segnala attriti ormai a scena aperta tra USA e Germania/UE, che non arrivano però all’improvviso, ma riguardano da tempo un ampio ventaglio di questioni strategiche. L’Italia è coinvolta a causa della tragiche, perenni “dichiarazioni di dipendenza” dalla UE della sua classe politica, da anni palesemente non all’altezza (forse cooptata?…).

Leggi tutto “UE e Cina sempre più vicine: l’Italia, retta da una classe politica inetta (o cooptata) non comprende dove la UE tedesca ci sta conducendo.”

“George Floyd (a Minneapolis) non è stato soffocato”: autopsia esclude morte per asfissia. E il capo della polizia locale è nero. E governatore e il voto presidenziale sono Dem. La vera vittima è Trump!

Chi ricorda che chi si opponeva all’abolizione della schiavità in USA erano i Dem?

Evidentemente o l’opinione pubblica mondiale è totalmente fessa o è considerata tale dai media. Certamente la posta in gioco è altissima e ‘sta volta provo a dire quello che mi passa davvero per la testa, quello che io ritengo – personalmente – bolla in pentola. Alla fine è una opinione personale e posso esprimerla, o è vietato?

Leggi tutto ““George Floyd (a Minneapolis) non è stato soffocato”: autopsia esclude morte per asfissia. E il capo della polizia locale è nero. E governatore e il voto presidenziale sono Dem. La vera vittima è Trump!”

OBAMAGATE: PANICO A ROMA

In molti si sono chiesti perché Renzi pochi giorni fa, minacciando la crisi di governo, abbia chiesto la delega ai servizi per Rosato, un fedelissimo. Perché proprio ora, perché proprio la delega ai servizi, ma che stranezza… neanche vi fossero inchieste giudiziarie in corso negli USA

Indagini magari sul coinvolgimento dell’intelligence italiana, nel tentativo perpetrato nel 2016-17 dai dem USA, di abbattere Trump come candidato presidente e di destituirlo attraverso quello che somiglia sempre più ad un colpo di stato, qualora fosse stato eletto?…

Leggi tutto “OBAMAGATE: PANICO A ROMA”

OBAMAGATE: JOSEPH MIFSUD E LE RETI DI POTERE DEM

Il 18 luglio 2018 Simona Mangiante – moglie di George Papadopoulos – viene interrogata presso l’Intelligence Committee della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, per il c.d. “russiagate” (quando i dem credevano ancora di usarlo per colpire Trump, lo scandalo veniva definito così sui media mainstream…).

https://intelligence.house.gov/russiainvestigation/

A S.Mangiante vennero poste molte domande su Joseph Mifsud, soprattutto per i noti contatti con il marito. D’altra parte, anche se non parleremo di questo, risulta che Mangiante conoscesse Mifsud da molto prima del 2016, come dichiarato nello stesso interrogatorio.

Leggi tutto “OBAMAGATE: JOSEPH MIFSUD E LE RETI DI POTERE DEM”

Trump NON vuole rinviare le elezioni USA, ma in Italia ci sono media che riportano il contrario: cosa succede?

Questa mattina, 14.05.2020, mentre portavo mio figlio a scuola sono capitato casualmente su Radio24, del Sole 24 Ore: con mio grande stupore ho sentito al radio giornale delle 8:00 affermare nei titoli che Trump vorrebbe rinviare le elezioni USA causa coronavirus. Mi sono detto, pazzesco, questa non me l’aspettavo. Tornato a casa, ho cercato in rete: NIENTE! Sia in Italiano che in Inglese. Addirittura lo stesso sole24ore.it a fine aprile affermava in un articolo che Trump NON voleva rinviare le elezioni. Facciamo chiarezza, temendo di essere al cospetto di un sospetto tentativo di manipolazione delle masse, in direzione anti-USA ed anti-Trump.

Leggi tutto “Trump NON vuole rinviare le elezioni USA, ma in Italia ci sono media che riportano il contrario: cosa succede?”

Visto che l’EU ci vuole affamare (no Eurobonds!), perchè non si prova con gli USA di Pompeo e Trump, che si sono impegnati con Roma? Della serie, se ci danno 400 mld di dollari che poi restituiremo in lire…. Tanto basta stampare!

Quello che è successo all’Eurogruppo 10 giorni fa è molto grave: da una  parte un ministro dell’economia filo EU come Gualtieri – noi spingiamo per la sua sostituzione da settimane – non ha voluto ribaltare il tavolo dell’Eurogruppo [lasciando la patata bollente di rifiutare l’accordo al primo ministro Conte, ndr] con la scusa che “è ruolo del primo ministro“. Dall’altra l’EU ha fatto una proposta capestro, altro debito e pur condizionato oltre che  insufficiente come quantità concessa, addirittura ritardando la decisione finale sugli eurobonds dopo ben 13 giorni, a domani, un’eternità se si è preda del virus come succede nella Penisola. In fondo, al di fuori della delusione di un week end che doveva andare diversamente, l’EU ha dimostrata la sua vera faccia, che è quella di un soggetto che vuole annichilire l’Italia, per annichilire il paese con più basi USA in Europa: l’Italia. Ora è arrivato il momento di difendersi con le unghie; infatti in EU avremo pochi amici se non nessuno (forse la Spagna, l’unico paese in crisi come noi, certamente NON la Francia) fino a quando non daremo lauta contropartita a paesi che aspettano solo lo stimolo giusto per abbandonare l’EU di Schauble e Sinn, tanto, entità troppo simile a quella che fu di Walther Funk.

Leggi tutto “Visto che l’EU ci vuole affamare (no Eurobonds!), perchè non si prova con gli USA di Pompeo e Trump, che si sono impegnati con Roma? Della serie, se ci danno 400 mld di dollari che poi restituiremo in lire…. Tanto basta stampare!”