Trump: “Nessuna prova dalla Germania che Navalny sia stato avvelenato”. Ma chiede perchè non si parla di più della Cina. Berlino messa all’angolo dal presidente USA: sa delle destabilizzazioni tedesche a suo danno?

Lo stato dell’informazione in Italia è drammatico: si manipola la realtà nascondendo i fatti. Il caso Navalny – dove Trump scagiona la Russia ed incolpa nei fatti la Germania – è esemplare: nessun giornale “itagliano” di rilievo diffonde la notizia per come è. Se si vuole avere una view onesta in Italiano, bisogna come al solito andare in Svizzera, dove sono molto meno di parte, se non proprio per nulla.

Quello che sta accadendo è semplice: il progetto globalista mondiale ha il suo architrave nell’euro, con pietra angolare tedesca. Dunque abbattere l’euro significa neutralizzare il globalismo. Al globalismo sono interessati soprattutto i patrimoni miliardari, che detengono i media, anche e soprattutto in Italia. Dunque detti media – finanziati, visto che di norma sono in perdita, dai miliardari-proprietari – piegano o nascondono la realtà, nelle news, per influenzare i votanti nella loro percezione, una democrazia limitata  proprio dai media. Alla fine, facendola breve, i detentori dei media, le elites italine sono a favore dell’euro ed a letto con la Germania, come ai tempo della RSI post 8.9.1943, definito anche da Wikipedia come “stato fantoccio della Germania“. E che causò la guerra civile nella Penisola, lo ricordo a tutti (il primo fascismo tecnicamente non portò guerra civile, per inciso).

Lo ripeto da tempo, la RSI ebbe base non a caso dove svernano i tedeschi,  a Salò, sul lago di Garda, tra Lombardia e Veneto: molti nipoti degli ex RSI ora sembrano essere ai vertici della Lega, memento il castello di Pontedilegno dove compare in affresco il Mussolini di Salò. Anzi, se riguardate con attenzione la trasmissione Report di qualche tempo fa sul caso Metropole, con occhio critico ed apolitico, scorgete che il Savoini faceva il saluto nazista in ufficio e che molti la pensavano come lui negli uffici leghisti, evidentemente buon sangue non mente. Dunque, semplicemente, in tale contesto oggi appoggiare la Lega significa appoggiare la Germania, la stessa dell’euro e del caso Navalny criticato da Trump; la medesima Germania che paga Antifa, secondo la stampa USA. Appunto, costoro bramano per abbattere Donald J. Trump. Questo è il semplice motivo per cui lo scrivente, pur essendo cresciuto con la Lega, se ne guarda bene dal supportarla, anzi (non voglio di nuovo la guerra civile in Italia...).

Resta il caso Navalny, rinnegato da Trump nella verità tedesca, “nessuna prova di avvelenamento“. Ossia i germani hanno probabilmente costruito il caso ad arte, scopriremo più avanti il motivo. Facilmente Navalny era una spia del BND e dunque è stato fatto rientrare in Germania, tanto era innocuo per Putin sebbene rappresentasse la tessera occidentale venduta agli USA dai tedeschi come uomo dentro la Russia grazie ai servizi tedeschi: ora che Navalny agli occhi dei mandanti della NATO – oltre che la stessa Merkel, finalmente – è bruciato oltre che inutile viene fatto rientrare, visto che da prassi sicuramente avrà lasciato documenti scottanti in giro sui suoi veri mandanti, documenti che sarebbero certamente venuti fuori in caso di sua morte, che altrettanto certamente non doveva avvenire (…).

Timidamente, solo TGcom24 va a favore di Putin. E come poteva essere altrimenti, l’amico Vlad…

Non bisogna avere paura a dirlo: Soros, che fece soldi sempre andando contro gli anglo, lo stesso Soros che ebbe parole decisamente tenere per i nazisti, sua intervista, il server dati USA dello Shadowgate sotto Obama e Brennan tenuto a Francoforte e poi hackerato coi dati di 150 milioni di americani, i finanziamenti di Berlino ad Antifa. Ed ora il caso Navalny. In mezzo il rapporto di letto tra Berlino e Pechino in veste anti USA e la costante difesa di Teheran da parte tedesca, come fu il caso da parte iraniana quando mai condannò le gesta diaboliche di Hitler durante il nazismo. E la vicinanza coi turchi, comunque meno grave:

Tutto depone affinchè siano proprio i tedeschi a cercare in ogni modo di abbattere Trump!

E dunque tutto depone per una sfida calda tra USA e blocco sino-tedesco, a termine.

Faranno di tutto per  abbattere Trump da qui a Novembre, statene certi. Anche ucccidendolo.

Keep safe, Donald!

MD