Angela Merkel si gioca il futuro dell’euro, dunque obbliga Conte ad accettare il MES per salvare la moneta unica. Ma Conte non abbocca. E’ guerra (urge aiuto d’oltreoceano…)

 

Mi ha colpito come i media italiani abbiano nascosto la realtà dei fatti: Angela Merkel è disperata perchè l’Italia non accetta il MES, vedasi l’articolo di Le Monde, sopra. Conte ha fatto una scelta infatti, alcuni mesi, forte del supporto di chi ha le spalle più grandi di tutti: gli Italiani ce la faranno da soli fino a novembre, niente MES, niente RF, niente di niente *. A Berlino hanno sottovalutato la resilienza italica, soprattutto d’estate… Alla fine gli italiani i soldi in banca ce l’hanno, dunque terranno duro. Non tutti, dunque gli interventi sono nelle sacche di povertà profonda. Poi a ottobre ci sarà, nel more del “Master Plan“, il libera tutti imposto da oltreoceano.

Alla fine lo scandalo Wirecard è stato imposto dai fondi USA come Cerberus, uno sputtanamento imperiale con cartolina di auguri alleagata stile “Baci da Washington”, uno smacco per la supposta precisione teutonica – che tanto spesso è solo di facciata… -. Quello che gli USA non hanno capito è che purtroppo stavolta Berlino non molla, si gioca TUTTO: siamo al “O noi o loro“. Punto!

Infatti gli USA puntano sull’Italia per far saltare l’euro, a partire dalla rielezione di Trump, ovvero a partire da settembre con deflagrazione ad ottobre ed oltre. E Angela Merkel e i suoi servizie del BND, eredi della Gestapo prima e dellla Stasi poi, lo sanno. Dunque deve necessairamente piegare l’Italia per evitare tale deriva, ossia permettendo come primo passo di trovare giustificazioni verso la Corte Costituzionale tedesca sul QE/PEPP disassato. Corte che – lo ricordo – fu imposta in quel di Karlsruhe proprio dagli alleati dopo la WWII, ben vicina al comando alleato post bellico, Heidelberg, che appositamente non fu bombardato perchè già si sapeva che avrebbe accolto l’armata di occupazione USA una volta vinti i nazisti. Pochi infatti ricordano che la struttura federale in Germania fu imposta dagli USA, inclusa Bonn separata da Berlino. E ben sapendo l’importanza della Corte Costituzionale nell’ordinamento tedesco federale, a modello USA: tale Corte è stata appositamente situata lontana dal “centro”, nell’area della ex Svevia di fatto, ossia l’area tra le più revansciste ed anti-centraliste di Germania, ben lontana dalla Prussia per intendersi. Ed anche in mezzo alle basi militari operative americane, Ramstein su tutte. Questo per farvi capire la genesi dell’attualità.

Ma la Germania sa tutto e dunque oggi davvero non molla: dopo i numerosi sospetti che ci siano stranieri dietro alle ribellioni nere finanziate dai globalisti negli USA, come ebbe a dire il ministro della Giustizia Barr (tedeschi? Come nello Zimmermann telegram?), ecco l’attacco all’Italia, da sempre feudo pro USA. Infatti se Conte firmerà il MES l’euro sarà salvo vis a vis con Karlsruhe. E a breve ripartirà dunque l’austerità, con contratto firmato dal governo italico! Follia sarebbe firmarlo per l’Italia…


Qui siamo. Angela Merkel dunque è molto nervosa. Tanto preoccupata da accettare Berlusconi come suo scudiero per tenere l’Italia nella moneta unica.

Lo stesso Berlusconi che fu ripudiato da Trump nel 2016 quando il Cavaliere andò in USA per farsi operare se ricordo bene…. E dunque, dopo, scelse incredibilmente la sponda EU, diventando il vero fautore del cambiare l’EU dal di dentro lato centro destra. Dunque l’opera di distruzione dell’Italia, o meglio di distruzione del Giuseppe Conte filo-USA, fumo negli occhi per la borghesia vendidora italica, passa proprio da Forza Italia venduta agli interessi tedeschi e dalla solita compravendita di senatori, stile Scilipoti e Razzi oggi in guisa di senatori M5S, atto che prende letteralmente in giro gli italiani- assieme alla sua alleata Lega ed al “semper traditore” fiorentino, anche di se stesso -, prima tutti NO MES, poi SI MES.

Per fortuna che il “grande fesso”, ex capitano, ex felpa, ex sovranista, ne ha fatte peggio di Bertoldo, inculcando nella gente un NO MES obbligato, ormai tutti ci credono talmente tanto a tale mantra da appoggiare apertamente Conte sull’argomento, grazie Salvini! (per inciso, purtroppo Salvini agisce “come se fosse sotto ricatto”, ossia magari anche volendo fare del bene, pur senza sapere il significato del termine “strategia”,  resta come la RE.EL45, ndr).

Sul fatto che il MES sia una fregatura basta leggere il pezzo, tecnico, su Italiaoggi, lampante; ossia il MES/RF di fatto sarà la scusa lato EU per obbligare a far fare redistribuzione delle tasse nella Penisola ossia per – alla fine – far pagare il conto alle famiglie italiane via nuove tasse sui patrimoni appunto delle famiglie (…), di fatto tasse obbligate che dovrebbe imporre il nuovo esecutivo italiano a trazione EU (in questo, sperate solo che Conte non cada, cari concittadini, visto che è l’ultimo baluardo prima della confisca di massa PER RESTARE NELL’EURO…).


Facciamola semplice: Conte deve rifiutare il MES fino a fine Agosto, diciamo inizi di settembre per essere più precisi, poi si passerà all’operativo.

Dunque avendo capito come farà Conte a resistere senza dare soldi agli italiani post COVID – i suoi concittadini purtroppo si dovranno arrangiare da soli, causa EU che prende l’Italia per fame e non molla un cent, costringendo di fatto Roma ad accettare il MES per ricevere in cambio l’equivalente dell’elemosina da Bruxelles, vedasi articolo di Italiaoggi sopra citato (LINK) nei prossimi giorni vedremo un attacco più potente al governo che NON firma il MES; attacco a cui Conte non potrà rispondere direttamente in quanto NON verrà attaccato personalmente. Ossia – inutile negarlo – urge aiuto USA, Wirecard NON basta.

Possiamo dire che sarà un Agosto caldissimo? Si, diciamolo. Anzi, non so se avete notato, per evitare che gli italiani ricevano le mance dal turismo ad es. a stelle e strisce, mance che possono permettere a tanti italiani di passare l’inverno, l’EU ha pensato bene di imporre la chiusura delle frontiere causa COVID ai turisti USA, Arabi, asiatici… pazzesco.

E qui un pensiero a latere, solo apparentemente folle:  visto che il paziente zero del COVID in Italia arrivò dalla Germania, un iraniano, a Codogno, che poi tornò in Germania e sparì (stile Anis Amri, ve lo ricordate?); visto che il ceppo di Codogno non ha nulla a che fare con quello cinese, anzi è un ceppo propriamente tedesco; considerato che il focolaio di Codogno venne usato dai leghisti per tentare la zona rossa economica, ossia tenersi l’enorme residuo fiscale lombardo-veneto come viatico per la secessione pima di tutto economica, tentativo fallito miseramente. Tutto ciò considerato, è completamente folle secondo voi chiedersi – e sottolineo chiedersi – se ci sia proprio la Germania dietro la destabilizzazione italiana e soprattutto lombardo-veneta da virus, ad es. per evitare l’Obamagate e far salire al governo di Roma, prendendolo per fame precisamente come sta succedendo oggi, soggetti filo EU; ossia facendo cadere il filo USA Giuseppe Conte? Magari concedendo la secessione del nord come merce di scambio, che la Germania avrebbe riconosciuto per prima come era pronta a fare per la Catalogna… E’ follia pensare questo?

Attenzione che da quando la Juventus è andata in serie B, anche l’inimmaginabile è diventato possibile!!

MD


* La Francia chiaramente ha già preparato – DI CONCERTO CON BERLINO – il suo Piano C, ossia si prepara, nel caso la Corte di Karlsruhe obblighi la Bundesbank ad uscire dal QE (ossia creando nei fatti un euro tedesco) ad irretire l’Italia dentro un euro diciamo del sud – ossia con Parigi nella compagine, basta che Roma NON torni alla lira (…). Questo anche per poter spogliare meglio la Penisola delle sue enormi ricchezze, la vera vacca da ungere/colonia EUropea del III  millennio, tutti ne vogliono un pezzo, come sempre d’altronde. Ma di questo parleremo approfonditamente in un successivo intervento.