Lo strano caso del vaccino cinese anti-influenzale comprato “dagli amici di Pechino” della Regione Lombardia: peccato sia inutilizzabile in quanto insicuro, NON approvato dall’AIFA (sono solo sprechi o c’è dell’altro?). Che dirà Pompeo?

   

Quando ho letto la notizia non ci volevo credere: subito mi è venuto in mente Pompeo che si lamenta dei rapporti incestuosi di selezionati partners statunitensi con la Cina. Ed immediatamente a ruota mi è sovvenuto il solito Salvini che, tra un selfie alla nutella ed uno mentre pesca, si mette il cappello del “Make America Great Again” e dice qualcosa come Viva Trump. Mentre nei fatti la regione di nascita e di riferimento del segretario leghista, ossia la Lombardia, compra vaccini dai cinesi per giunta non approvati dall’AIFA ossia non utilizzabili.

Leggi tutto “Lo strano caso del vaccino cinese anti-influenzale comprato “dagli amici di Pechino” della Regione Lombardia: peccato sia inutilizzabile in quanto insicuro, NON approvato dall’AIFA (sono solo sprechi o c’è dell’altro?). Che dirà Pompeo?”

Salvini nei fatti sta con Biden, accoglie Huawei a Milano, promuove Geraci per la Via della Seta, sta col Giglio Magico e ora per paura della vittoria di Trump mette il cappello MAGA: tragicamente, un inetto che cerca di sopravvivere sulla spalle degli italiani…

Sto leggendo cose incredibili ultimamente. La prima, veramente eclatante, è che Michele Geraci, il sottosegretario leghista al governo gialloverde che non solo preparò i dossier ed i contratti per la firma della Via della Seta ma che prese anche in giro gli USA di Trump pubblicamente, è nei fatti scappato in Cina prima della riconferma trumpiana (chiaramente nessuno dell’entourage leghista tende a parlarne). Ora, incredibile, abbiamo Salvini che, dopo aver accolto – come Lega – Huawei a Milano – in fuga dagli USA, cacciata da Trump -, dopo aver tradito il nesso atlantico stando a letto coi tedeschi ossia rinnegando l’ITALEXIT ovvero parteggiando per Berlino, dopo essere a letto con Verdini e Renzi ossia con gli obamiani che si suppone permisero il Russiagate contro Trump, dopo aver sistematicamente boicottato Conte – che è l’uomo di Trump in Italia – ora si mette il cappello del MAGA – Make America Great Again (foto di ieri)! Sperando di passare ‘a nuttata. Sono derive vergognose che temo troppi italiani non intendano nella loro gravità per il Paese, quanto meno nei termini in cui vengono interpretate all’estero.

Leggi tutto “Salvini nei fatti sta con Biden, accoglie Huawei a Milano, promuove Geraci per la Via della Seta, sta col Giglio Magico e ora per paura della vittoria di Trump mette il cappello MAGA: tragicamente, un inetto che cerca di sopravvivere sulla spalle degli italiani…”

Se emergesse chiara la vittoria di Trump, ritengo che la Germania tenterà l’All In. Ad esempio, è possibile ipotizzare un false flag per dare la colpa ai russi, in Europa, magari al gas nervino?

Che Berlino debba attendersi pesantissime ripercussioni dalla rielezione di Trump è indubbio, basti leggere le dichiarazioni di qualche giorno fa in cui per uscire dalla crisi economica la Germania dice di aver scelto la via cinese, ossia puntare allo sviluppo in Asia, a ramengo l’EU. Dunque, i governanti tedeschi conoscono il rischio Trump II e si stanno attrezzando. Il primo mandato di Trump è andato ampiamente perso a causa dell’occupazione presidenziale a difendersi da attacchi assurdi, che si stanno scoprendo inventati, come il Russiagate dell’inquisitore Muller, soggetto che per altro ha fattezze facciali davvero simili all’ex capo della Gestapo tedesca sparito dalla Germania a fine WWII, facendo perdere le sue tracce.

Leggi tutto “Se emergesse chiara la vittoria di Trump, ritengo che la Germania tenterà l’All In. Ad esempio, è possibile ipotizzare un false flag per dare la colpa ai russi, in Europa, magari al gas nervino?”

Vedemecum su cosa sta dietro al vostro prossimo voto, ossia il marcio della politica: una prospettiva “vista” da nord (dedicato alla gente del sud, Roma politica esclusa, tanto per dire che siamo sulla stessa barca). La parodia dei falsi riformatori cadreghisti

Volete capire come va la politica, a nord come a sud? Troppo spesso stiamo stati a seguire i clichè dei meno ricchi, ossia del sud arretrato anche in politica. Avete mai pensato che anche a nord c’è molto scetticismo? Anche per l’opposizione falsa riformatrice? Sappiate che non c’è solo cfr. Cazzaballa, nato a sud guardando il centro/nord. Esiste anche un’altra versione molto più cinica. Che si adatta perfettamente alla realtà attuale. E forse spiega gran parte della situazione che viviamo, solo apparentemente incomprensibile, ma attraverso un bel sorriso. Sebbene amaro…

Leggi tutto “Vedemecum su cosa sta dietro al vostro prossimo voto, ossia il marcio della politica: una prospettiva “vista” da nord (dedicato alla gente del sud, Roma politica esclusa, tanto per dire che siamo sulla stessa barca). La parodia dei falsi riformatori cadreghisti”

Ma come diavolo è possibile che nessun grande media italiano pubblichi le note desecretate del capo della CIA Brennan che dimostrano il coinvolgimento di Hillary Clinton nello Spygate per abbattere Trump?

Anche allora i giornali “itagliani” erano filo-tedeschi. Fino a quando qualcuno gli ha poi spezzato le corna…

Oggi mi ero proposto di fare vacanza causa malessere, ma bisogna scrivere di queste cose! Ossia, non tanto sulla notizia della desecretazione ossia del coinvolgimento del clan Clinton nello Spygate, vedasi anche il tentativo di far deragliare la candidatura di Donald J. Trump alla Presidenza. Ma piuttosto il totale silenzio sull’argomento da parte dei media italici, incredibile!

Leggi tutto “Ma come diavolo è possibile che nessun grande media italiano pubblichi le note desecretate del capo della CIA Brennan che dimostrano il coinvolgimento di Hillary Clinton nello Spygate per abbattere Trump?”

Spiacenti, ma l’Italia non ce la può fare: tra tradimenti dei falsi sovranisti e perpetrazione della casta immarcescibile di casa a Roma, il futuro degli italiani è segnato. Sta a chi è attaccato difendersi. Alcuni dati

Nei fatti l’unico a volere l’Italexit da dopo le elezioni è Conte, altro che Salvini! (prima dell’EUrogruppo di marzo, dove ci fu il blitz per farlo cadere)

Non vorrei alimentare vane speranze: una vittoria di Trump, essenziale per la conservazione dei valori occidentali con cui siamo cresciuti, in Italia non sarà abbastanza. Infatti Trump nel caso pretenderà che i Paesi che vorranno tornare sovrani si impegnino e facciano qualcosa. In Italia la casta marcia e putrida mica se ne va purtroppo, dunque i danni sono certi anche in caso di vittoria Trumpista. In tutto questo ecco perchè conservo una speranza in Conte, visto che non era un politico fino a due anni fa.

Leggi tutto “Spiacenti, ma l’Italia non ce la può fare: tra tradimenti dei falsi sovranisti e perpetrazione della casta immarcescibile di casa a Roma, il futuro degli italiani è segnato. Sta a chi è attaccato difendersi. Alcuni dati”

Altra tegola sul cambio climatico dovuto alla CO2 ed agli effetti antropici: le notti tendono a scaldarsi molto più del giorno! Figli di Greta, come la mettiamo?

Come ben sapete l’effetto serra rappresenta un effetto fisico per cui il riscaldamento è dato dalla ridotta capacità di lasciare “scappare” l’energia che entra come radiazione solare. Per giustificare l’effetto antropico si è puntata l’attenzione sulla CO2. Ma ormai questa teoria sta piano piano cadendo in disgrazia, a partire dalle fondamenta. La botta finale arriva probabilmente dal riscaldamento notturno molto più pronunciato di quello diurno.

Leggi tutto “Altra tegola sul cambio climatico dovuto alla CO2 ed agli effetti antropici: le notti tendono a scaldarsi molto più del giorno! Figli di Greta, come la mettiamo?”

COVID, cui prodest? Diciamolo: Germania e Cina sono fattualmente i paesi avvantaggiati dagli effetti del virus. Siamo sicuri che non sia stato un piano per affossare gli USA di Trump e conquistare l’EUropa? Un piano di guerra? I dati su cui riflettere

Se nella seconda guerra mondiale fosse stata fatta circolare la notizia che i nazisti bruciavano milioni di ebrei, la gente ci avrebbe creduto? No eh… Appunto. Se 80 anni fa fossero stato detto ai vostri nonni che la Germania stava lavorando per una bomba in grado di distruggere intere città, anche il mondo intero se necessario, l’ “arma finale“, con lo scopo di conquistare il potere globale, ci avreste creduto? No, eh? Appunto… Se vi fosse stato detto nel 2010 che di lì a poco la Germania avrebbe usato l’arma dei migrati contro Grecia prima e Italia poi ci avreste creduto? No eh? Appunto…

Insomma qui siamo di fronte ad una situazione, il COVID, che potrebbe davvero essere un piano di guerra. Nel caso ci sono diversi dati su cui riflettere e altrettante conclusioni da trarre.

Leggi tutto “COVID, cui prodest? Diciamolo: Germania e Cina sono fattualmente i paesi avvantaggiati dagli effetti del virus. Siamo sicuri che non sia stato un piano per affossare gli USA di Trump e conquistare l’EUropa? Un piano di guerra? I dati su cui riflettere”

Documenti desecretati mettono nero su bianco che fu Hillary ad approvare il Russiagate. E Obama ne fu informato e non lo fermò. Ecco la posta in gioco alle prossime Presidenziali USA: la vita! (molto peggio del Watergate!)

Un giorno capiremo la portata di quanto accaduto: nel sistema USA, che è marcio, si gioca al golpe interno. Ben sapendo che diavolo fa le pentole ma raramente i coperchi. Ed ecco dimostrato nero su bianco quello di cui al titolo, che ha del clamoroso!

Leggi tutto “Documenti desecretati mettono nero su bianco che fu Hillary ad approvare il Russiagate. E Obama ne fu informato e non lo fermò. Ecco la posta in gioco alle prossime Presidenziali USA: la vita! (molto peggio del Watergate!)”

Ooops! Italia come l’Argentina: nonostante il crollo del petrolio, post COVID i prezzi delle bollette energetiche incredibilmente aumentano. A questo punto nella Penisola mancano solo più i patacones! (spero capiate la direzione…)

Lo dico da tempo: non solo per questione di sangue, ma per cultura degenarata soprattutto attorno ai palazzi del potere della Capital/Capitale, l’Italia sta percorrendo con 20-25 anni di ritardo la strada argentina: verso l’implosione non solo economica ma anche sociale e di valori, se osservate la cronaca anche di questi giorni capite che il fenomeno è già assai pervasivo. Con una grande differenza con i cugini sudamericani: gli italiani da sempre risparmiano, mentre agli argentini non importa nulla di risparmiare, basta che si viva bene. Tipico di un paese grande e con tante risorse primarie. Un paese piccolo invece, anche se popolato praticamente dalla stessa gente, tende a percepire più rapidamente che si rischia la fame, cosa che l’Argentina mai rischierà veramente, un corderito là  si trova sempre. Per intanto le bollette energetiche, incredibilmente, post COVID, esplodono in entrambi i paesi. Ahi!

(Naturalmente la finta opposizione tace: non sia mai che le tocchi prendersi la patata bollente ossia la responsabilità di governare, senza uno straccio di alternativa al disastro di restare nell’euro…)

Leggi tutto “Ooops! Italia come l’Argentina: nonostante il crollo del petrolio, post COVID i prezzi delle bollette energetiche incredibilmente aumentano. A questo punto nella Penisola mancano solo più i patacones! (spero capiate la direzione…)”