La Turchia è il “punto zero” del contagio globale

Lo scorso anno la crisi della lira turca si trasformò rapidamente in una crisi dell’eurozona, con il forte rialzo dei rendimenti obbligazionari italiani e l’euro che invertì rapidamente l’importante rialzo che aveva conseguito nel Q1 [1° trimestre], vicino a $ 1,25.

Aveva quasi scatenato la crisi globale dei Mercati Emergenti e causato la successiva liquificazione del dollaro.

Questa settimana il Presidente turco Erdogan ha vietato la vendita allo scoperto della lira turca come risposta alla completa inversione della politica monetaria della Federal Reserve, dopo l’ultimo rialzo dei tassi a Dicembre.

I mercati hanno risposto alla Fed con una rapida e profonda inversione della curva dei rendimenti US. L’illiquidità del dollaro è davanti ai nostri occhi.

Leggi tutto “La Turchia è il “punto zero” del contagio globale”

FMI e BRI avvertono che la prossima crisi schiaccerà l’Eurozona e i Mercati Emergenti

Negli ultimi giorni molti investitori si sono chiesti perché, con la valuta in caduta libera e con le riserve ancora una volta evaporate, la Turchia avesse preso la drastica misura di porre il tasso “swap overnight” ad oltre il 1.000%, nel tentativo di schiacciare i ribassisti.

La risposta potrebbe essere più semplice di quanto ci si possa aspettare: se la Turchia non impedisce che il panico si intensifichi sempre di più, questa volta potrebbe esserci nessuno ad aiutarla.

Leggi tutto “FMI e BRI avvertono che la prossima crisi schiaccerà l’Eurozona e i Mercati Emergenti”

E’ dai tempi della crisi di Suez che non eravamo governati da sfigati come questi

La sovversione della Brexit condannerà questa classe politica all’infamia perenne.

Il popolo britannico, in un referendum libero ed equo, ha votato per lasciare l’Unione Europea. Lo ha fatto con la piena consapevolezza delle sue conseguenze, che sono palesi e ovvie per tutti.

Non gli è stato mentito. Non è stato ingannato. Ha votato per andarsene senza alcuna interferenza da parte dei Russi. Non ha votato per andarsene come conseguenza di sofisticati messaggi su Twitter o Facebook. O a causa di un grosso autobus rosso.

Leggi tutto “E’ dai tempi della crisi di Suez che non eravamo governati da sfigati come questi”

Il Califfato a Parigi

Redazione: La pressione demografica dei musulmani di nuova e vecchia immigrazione, gli attentati islamisti, l’attacco alle Chiese e alla cultura Cattolica, le minacce dei più prestigiosi centri della religione Musulmana ….. sta forse nascendo un Califfato a Parigi? Il nostro allarme in due brevi articoli tratti dalla stampa internazionale.

——————————–
Leggi tutto “Il Califfato a Parigi”

Venezuela, lo spettro della guerra civile

Con l’arrivo delle truppe russe, i militari venezuelani schierano i missili S-300

Questo fine settimana Mosca ha tracciato senza ambiguità la sua “linea rossa” riguardo l’intervento militare statunitense in Venezuela.

Ha quindi inviato un aereo da trasporto militare pieno di truppe russe, che è atterrato a Caracas sabato scorso. Immediato il dispiegamento, in una base a sud di Caracas, dei sistemi missilistici antiaereo S-300.

L’aereo da trasporto russo An-124 che è atterrato a Caracas trasportava nientemeno che il Generale Russo Vasily Tonkoshkurov, “Capo di Stato Maggiore delle Forze di Terra” e “Primo Vice Comandante in Capo delle Forze Terrestri della Russia”, accompagnato da 99 militari e 35 tonnellate di carico.

Leggi tutto “Venezuela, lo spettro della guerra civile”

La rabbia di Emmanuel Macron sulla Brexit: “L’Inghilterra ci ha impedito di costruire gli Stati Uniti d’Europa”

Il Sig. Macron, Presidente francese, è stato il feroce sobillatore della trattativa di sette ore che si è tenuta a Bruxelles, la scorsa settimana, per discutere la richiesta di Theresa May di ritardare la Brexit fino al 30 Giugno.

Ha insistito perché le condizioni fossero molto dure, esortando i suoi colleghi dell’UE a spingere la Gran Bretagna fuori dal blocco europeo all’inizio di Maggio, con o senza accordo.

Leggi tutto “La rabbia di Emmanuel Macron sulla Brexit: “L’Inghilterra ci ha impedito di costruire gli Stati Uniti d’Europa””

La missione principale di Mueller era di coprire l’orgia criminale dell’era-Obama e il Russiagate del Partito Democratico

Ecco in breve il racconto: tutti davvero si aspettavano che Hillary Clinton vincesse. Quando a vincere fu invece Trump, il “Deep State” diede inizio ad una frenetica corsa per distruggere le prove dei crimini commessi e per compromettere la reputazione dei testimoni.

Perché? Perché il “Deep State” voleva disperatamente impedire che s’indagasse sulle numerose illegalità dell’era-Obama, sulla criminalità e sulla  corruzione che l’hanno distinta.

Leggi tutto “La missione principale di Mueller era di coprire l’orgia criminale dell’era-Obama e il Russiagate del Partito Democratico”

Sullo sfondo dell’incombente hard-Brexit, il Governo May ha invitato 10.000 soldati stranieri per delle esercitazioni militari

LONDRA – Con il “dramma Brexit” a raggiungere nuove vette, il Governo del Regno Unito aveva “alzato le sopracciglia” annunciando [il 14 Marzo] che avrebbe ospitato 10.000 soldati stranieri per una massiccia esercitazione militare, a partire dal giorno successivo alla Brexit [29 Marzo].

L’annuncio aveva sollevato lo spettro di uno scenario post-Brexit da “Legge Marziale”, considerando che il Governo guidato da Theresa May stava esaminando questa possibilità quanto meno dallo scor+so Gennaio.

Leggi tutto “Sullo sfondo dell’incombente hard-Brexit, il Governo May ha invitato 10.000 soldati stranieri per delle esercitazioni militari”

Fai come i dinosauri, sparisci!

Due settimane fa il giornalista algerino El kadi Ihsane ha twittato il video dello tsunami di umanità che scorreva attraverso le strade di Algeri: “Desidero che ogni persona di buona volontà possa sperimentare una volta nella sua vita il momento esaltante in cui la rivoluzione che ha sempre sognato passa sotto la finestra del suo ufficio!”.

Le sue parole evocavano gran parte dell’euforia che traspariva da William Wordsworth, quando scriveva sull’inizio ancora romantico della Rivoluzione Francese: “Era una beatitudine in quell’alba essere vivi, ma essere giovani era un paradiso”.

Leggi tutto “Fai come i dinosauri, sparisci!”

Amazon è un’estensione della CIA e del “Deep State” statunitense

Redazione: Difficile credere alla favola del bravo ragazzo che nel garage della propria casa costruisce un impero. Se, dopo la fase meramente pionieristica, fondata a volte sulla genialità dell’inventore, la Big Tech statunitense ha raggiunto limiti quasi inesplorati lo deve al potere del “Deep State”, comprendendo con questo termine non solo i Funzionari e le Organizzazioni dello Stato, ma anche le corporation industrial-finanziarie da cui spesso dipendono.

Il discorso è attuale perché, se è vero che Microsoft, Google, Facebook, Apple, Amazon etc. sono palesi espressioni del “Deep State” americano, è anche vero che società tecnologiche come Alibaba, ZTE, Huawei etc. lo sono del potere centrale cinese. La prudenza rivendicata dall’Amministrazione Trump sul 5G, quindi, sembrerebbe essere sufficientemente fondata.

Leggi tutto “Amazon è un’estensione della CIA e del “Deep State” statunitense”