State of the Union, Trump: “Non do la colpa agli stranieri per essersi approfittati di noi, dò la colpa ai nostri leader passati per averlo permesso”. Qualcuno in Europa dovrebbe prendere esempio!

Discorso da incorniciare, con applausi bipartisan per la forza degli argomenti trattati e per l’abilità presidenziale nel toccare nervi sensibili dell’opinione pubblica americana. Il richiamo all’unità delle fazioni politiche nel bene del Paese è stato il cuore dell’intervento presidenziale.

Leggi tutto “State of the Union, Trump: “Non do la colpa agli stranieri per essersi approfittati di noi, dò la colpa ai nostri leader passati per averlo permesso”. Qualcuno in Europa dovrebbe prendere esempio!”

Please follow and like us:
error

La cruda verità su cosa aspetta l’Italia: o si esce dall’euro o si farà una mega imposta patrimoniale pagata non dai miliardari ma dalla classe media. Ovvero, la fine della Repubblica (vedremo le future mosse della Lega)

Inutile girarci attorno: purtroppo i gialloverdi ogni giorno di più si dimostrano una delusione, entrambi. Che sia chiaro sono onesti e di buona volontà ma questo non basta, purtroppo. Da una parte Di Maio, che ha il pregio di aver davvero faticato nella vita, di aver lavorato duramente sebbene giusto da bibittaro (cosa assai onorevole, lo dico con rispetto, chapeau!); ma in presenza di una sua tara personale enorme ossia che non ascolta il prossimo e men che meno ha la capacità di percepire i segnali deboli che gli si presentano innanzi, troppo pieno di sè. Salvini invece ascolta moltissimo, ed è un grande pregio; ma purtroppo – di fatto – non ha mai lavorato fuori dalla politica, ossia cancellando il pregio di cui sopra, temo (Salvini non ha molte alternative personali fuori dalla politica). Ovvero, i due vicerè, sebbene onesti italiani, sebbene di buona volontà, semplicemente non sono sufficienti nè preparati a sufficienza. Ed i risultati infatti si vedono, soprattutto a livello macro-economico.

Leggi tutto “La cruda verità su cosa aspetta l’Italia: o si esce dall’euro o si farà una mega imposta patrimoniale pagata non dai miliardari ma dalla classe media. Ovvero, la fine della Repubblica (vedremo le future mosse della Lega)”

Please follow and like us:
error

Sulla TAV il M5S ha ragione: non c’è senso economico nel completarla! E Salvini purtroppo dice inesattezze, il tunnel NON è ancora stato scavato. Perchè il “capitano” fa così?

Stiamo sempre ai fatti per favore, altrimenti non si capisce più nulla. Premetto che ho votato convintamente Lega alle ultime elezioni ed anche prima. Ma, a casa mia, si usa il cervello e si cerca di ragionare sugli interessi di quello che resta del Paese oggi in pesantissima e forse terminale crisi (fin quando si è cittadini di un paese bisogna pensare al bene dello Stato di appartenenza).

Leggi tutto “Sulla TAV il M5S ha ragione: non c’è senso economico nel completarla! E Salvini purtroppo dice inesattezze, il tunnel NON è ancora stato scavato. Perchè il “capitano” fa così?”

Please follow and like us:
error

Cottarelli parla di nuovo di imposta patrimoniale. Che almeno si impari a come farla: nel mondo si applica alla ricchezza NETTA – ovvero escludendo i debiti – e non a quella LORDA (come in Italia, l’IMU)

Come da attese Carlo Cottarelli, ex FMI, corresponsabile dei disastri fatti in Grecia con l’eccesso di austerità (era nel team FMI che “lavorò” in Grecia con la Troika, ma sostenendo che le colpe fossero del superiore diretto, Olivier Blanchard, che ha – o aveva – le spalle più larghe, sembrerebbe, …) torna alla carica per imporre una grande patrimoniale alle famiglie italiane, dopo che la pianificata patrimonialona di Sabino Cassese da Atripalda è stata cassata dall’inatteso arrivo a Palazzo Chigi dei gialloverdi (memento: il Cassese è molto vicino  al figlio di Giorgio Napolitano, oltre che compaesano di Pellegrino Capaldo, colui che l’ha ideata nei dettagli tecnici; andatevela a rivedere almeno vi portate avanti col lavoro, ndr).

Leggi tutto “Cottarelli parla di nuovo di imposta patrimoniale. Che almeno si impari a come farla: nel mondo si applica alla ricchezza NETTA – ovvero escludendo i debiti – e non a quella LORDA (come in Italia, l’IMU)”

Please follow and like us:
error

La posizione non scontata dell’Italia verso il Venezuela. La ragione dice che Maduro è molto supportato (e che forse lo scopo in Venezuela non è abbatterlo, ma il caos…)

Negli scorsi giorni non sono passate sotto silenzio le parole di Oscar Giannino, quello che millantava non tanto le lauree false ma di essere andato allo Zecchino d’Oro- per intenderci, tanto per chiarire lo spessore del personaggio –; egli ha affermato che l’Italia ha sbagliato a supportare Maduro ossia, e qui sta il punto, ad andare contro l’EU sul Venezuela. Il fatto che tale esternazione, visti i suoi trascorsi, arrivi da Giannino già depone per non prenderla troppo sul serio, anzi. Detto questo, la mossa italiana di bloccare in sede EU la mozione svedese – da sempre a carro di Berlino – è molto interessante, per diversi aspetti.

Leggi tutto “La posizione non scontata dell’Italia verso il Venezuela. La ragione dice che Maduro è molto supportato (e che forse lo scopo in Venezuela non è abbatterlo, ma il caos…)”

Please follow and like us:
error

Destra e Sinistra anche in Italia sono superate: è l’epoca del nuovo feudalesimo delle elites (lo stesso percorso che ci ha portato in passato a vari totalitarismi/guerre)

Per capire dove stiamo andando, dobbiamo guardare alla ricchezza privata, dove sta di casa. Così facendo – temo – arriveremo anche a comprendere la genesi del sovranismo, che per inciso rischia di essere un escamotage per convogliare e controllare il dissenso delle masse – derivante dall’enorme disagio accumulato negli ultimi anni -; sono infatti praticamente certo – ben inteso, spero di sbagliarmi –  che alla fine tale neo-movimento-tsiprasiano opererà pochissimi cambiamenti validi, mantenendo di fatto lo status quo fatto di enormi disparità, anche quando si tratterà di pagare per tentare di aggiustare il giocattolo (entro tre anni trarremo le conclusioni).

Leggi tutto “Destra e Sinistra anche in Italia sono superate: è l’epoca del nuovo feudalesimo delle elites (lo stesso percorso che ci ha portato in passato a vari totalitarismi/guerre)”

Please follow and like us:
error

Siamo alla fase II dello scontro EU con gli USA: ribellione tedesca anti USA alla Corte Internazionale ONU di Le Hague e nuovo swift EUropeo senza gli USA per pagare l’Iran

I fatti parlano, chiaro. E forte: ieri un giudice tedesco si è incredibilmente dimesso in aperto e pubblico contrasto con le supposte interferenze USA nei confronti del tribunale. Un giudice, ripeto, tedesco. Prima volta che succede.

Parallelamente Trump ha annunciato il ritiro degli USA dal trattato di non utilizzo di ordigni nucleari a medio raggio, ossia dispiegandoli in EUropa (Intermediate-range Nuclear Forces Treaty). Questo significa o escalation o un nuovo accordo con la Russia di Putin per decidere le sorti dell’Europa. Una nuova Yalta insomma, sebbene in forma ridotta.

Leggi tutto “Siamo alla fase II dello scontro EU con gli USA: ribellione tedesca anti USA alla Corte Internazionale ONU di Le Hague e nuovo swift EUropeo senza gli USA per pagare l’Iran”

Please follow and like us:
error